Silver, ascolta Ste: “Ti scelgo, ma resti al college!”

Il Commissioner NBA si sta battendo per far si che i giovani propsetti possano restare almeno 2 anni al college, il nostro Ste ha una proposta molto pionieristica ma interessante.

Ste-SilverÈ un tema che da anni è sul tavolo dell’NBA che riguarda il futuro della Lega ossia i giovani prospetti che ogni anno sbarcano in NBA attraverso al Draft, fatte alcune eccezioni il livello delle matricole non è sesso come quello che i media esaltano, il Commissioner Adam Silver ha deciso di prendere in mano la situazione.

Nelle “Short News” di oggi vi abbiamo riportato della fermezza del Commissione di alzare l’età minima per entrare in NBA da 19 a 20 anni con quindi un anno di college obbligatorio in più; il tema fu snobbato nel 2011 causa Lockout e non sarà facile sbolognarlo/risolverlo al prossimo meeting tra Lega e unione giocatori, il nostro Ste nonché la penna NCAA di NBA-Evolution, ha avuto un’idea molto interessante che vi riportiamo qui di seguito, sotto il sondaggio per dirci la vostra:

Contratto Rookie attuale è da circa $4-5 milioni annui con la formula del 2+2, con il nuovo contratto Rookie chi verrà scelto dovrà firmare un contratto garantito da 2 anni.
Esempio: Andrew Wiggins. prima scelta con contratto da $5,5 milioni a salire, resta al college e prende il 10% dello stipendio (circa $550 mila), durante la sua stagione da Sophomore. Se decide di andare in NBA si azzera tutto e si stiplula un nuovo contratto senza legami da rookie, se decide di continuare e giocare il suo anno da Junior percepirà il restante 90% del primo anno del contratto originale (circa $5 milioni) e il 7% del secondo anno del contratto originale (circa $400 mila).
A questo punto al termine della stagione da Junior il contratto garantito è giunto al termine. Se si esce dal college si avrà la possibilità di accettare i restanti due anni di contratto stipulato al momento del draft o rinegoziare( a rischio e pericolo del giocatore). Se si gioca la stagione da Senior si avrà diritto al 100% del il terzo anno di contratto (circa 7M) e niente del quarto anno.

Se al termine dei 4 anni al college il giocaotre dovvese aver terminato in anticipo la carriera si troverebbe lo stesso o 5 o 10M in tasca come “assicurazione” per la mancata carriera
se al termine dei 4 anni si va in NBA si rinegozia un nuovo contratto completamente da 0 con qualsiasi altra squadra con l’opzione per chi ha scelto di pareggiare l’offerta anche sforandoil cap

[poll id=”209″]

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B