Bryant non crede al record: “Non siamo da 3-11!”

Il capocannoniere della stagione non crede che il triste record rispecchi il vero valore della la sua squadra, intanto continua a lavorare sulla sua condizione fisica per la stagione.

BryantI numeri parlano chiaro, 114.4 punti subiti su 100 possessi peggio pure dei Philadelphia 76ers che sono ancora a secco di vittorie, nessuno peggio dei Los Angeles Lakers negli ultimi 15 anni, infatti dobbiamo andare dai Denver Nuggets (1991/92), i Dallas Mavericks (1993/93) e i Sacramento Kings (2008/09) per aver la peggior difesa su 100 possessi di sempre, 114.7…ad Ovest peggio dei Lakers solo gli Oklahoma City Thunder (3-12) privi sempre delle loro 2 stelle, ma Kobe Bryant (36 anni) non crede nei numeri!

Il bomber del campionato (26.7 di media) va controcorrente e non crede che questi Lakers facciano così schifo, nelle interviste post-allenamento ha dichiarato:

No, non siamo una squadra da 3-11!

C’è chi direbbe che è già un affare aver vinto 3 partite con questo roster ma si sa, il “Black Mamba” non si sente inferiore a nessuno e se i Lakers hanno queste 3 vittorie la firma è solo la sua.
Un Kobe che però nelle ultime 2 partite, specie nei secondi tempi, ha sofferto molto a livello fisico: 4/14 nell’ultimo quarto+overtime contro Denver e 3/10 in tutto il 2° tempo contro Dallas, il figlio di Jelly Bean ha ripreso in mano la scheda di allenamento intensificando gli esercizi di relax

A 36 è un buon equilibrio, sto cercando di rafforzare le gambe per poter disputare una buona stagione senza aver ricadute, siamo in un territorio inesplorato in termini di cercare di capire come, ma lo faremo.
I secondi tempi delle ultime partite sono state una lotta per le mie gambe, i mie tiri andavano sempre corti malgrado mi sentissi bene.

Il fisioterapista (tecnicamente l’Head Strength & Conditioning Coach) dei Lakers Tim DiFrancesco ha riportato che Kobe si sta concentrando molto sul passare più tempo nelle vasche ghiacciate, sul rafforzamento delle gambe col sollevamento dei pesi e prendendosi dei giorni di “riposo” come ieri dove ha preso parte all’allenamento senza però fare praticamente nulla.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B