Fantastico Curry (40), colpo Atlanta, Rose solo 10′.

Curry è uno spettacolo (40 con 8/11 da 3) e batte Miami, Denver in fiducia supera anche i Bulls con Rose limitato, colpo Hawks a Washington mentre Cousins batte di nuovo Davis!

Washington Wizards – Atlanta Hawks 102-106
WAS: Pierce 14, Humphries 7 (10 rimb), Gortat 12 (11 rimb), Wall 21 (13 ass), Beal 13, Gooden 12
ATL: Carroll 11, Millsap 17 (11 rimb), Teague 28, Mack 13, Scott 17

Atlanta Hawks v Washington WizardsColpo esterno degli Atlanta Hawks che espugnano la capitale con ancora una volta uno strepitoso Jeff Teague ma soprattutto un super impatto dalla panchina del duo Mack-Scott; a 9’24” dalla fine Wizarda avanti di 3 (73-70), da li il duo Mack-Scott realizzerà 17 dei 20 punti di Atlanta nel parziale di 20-5 col quale gli Hawks scapperanno sul +12 (78-90) a 4’55” dalla sirena finale!
Nel finale Washington sparerà da 3 come una mitragliatrice (4 triple consecutive) arrivando fino al -4 (100-104) a 12” ma agli avversari basterà un libero di Teague per chiudere i conti.

Miami Heat – Golden State Warriors 97-114
MIA: Deng 16, Williams 11, Bosh 26, Chalmers 14, Napier 10
GSW: Barnes 12, Green 11, Bogut 8 (10 rimb), Thompson 24, Curry 40

NBA: Golden State Warriors at Miami HeatStephen Curry chiude a referto con 40 punti tirando 12/19 dal campo con 8/11 da 3 nel successo a South Beach contro i Miami Heat, il 7° consecutivo per i Warriors; vittoria sudata per Golden State e arrivata negli ultimi 6’ di partita, infatti gli Heat sono davanti di 2 (95-93) a metà 4° periodo ma subiranno un break finale di 19-2 con 10 di questi 19 che portano la firma del #30!

Milwaukee Bucks – Detroit Pistons 98-86
MIL: Parker 14, Sanders 12, Mayo 17, Knight 20, Ilyasova 13
DET: Smith 11 (10 rimb), Monroe 15, Drummond 23 (10 rimb), Augustin 11

Italian Job: Datome DNP

I Milwaukee Bucks tornano a vincere lo fanno contro i Detroit Pistons; partita sempre nella mani dei padroni di casa che hanno ucciso la partita a 3’55” dalla fine con un “destro-sinistro” firmati Pachulia e Knight per un 5-0 che è valso il +13 (93-80).

New Orleans Pelicans – Sacramento Kings 89-99
NOP: Davis 14, Evans 22, Holiday 11, Anderson 20
SAC: Casspi 22, Cousins 22 (12 rimb), McLemore 10, Sessions 15, McCallum 12

Il 2° round della sfida tra DeMarcus Cousins e Anthony Davis va ancora al lungo dei Kings e alla dua squadra, 22+12 per DMC contro i 14+9 del “Monociglio”, il tutto senza coach Mike Malone (espulso nel 2° quarto); Sacramento comanda dall’inizio alla fine e quando i Pelicans si fanno sotto (81-88) piazza un break di 7-0 con 4 punti consecutivi di Casspi per il +14 (81-95) a 4’ dalla fine. Sacramento ha forzato New Orleans a 11 palle perse, Davis si è preso 12 tiri dal campo…mai così pochi in questa stagione!

Denver Nuggets – Chicago Bulls 114-109
DEN: Chandler 14, Faried 12, Mozgov 11, Afflalo 19, Lawson 20 (12 ass), Gallinari 15
CHI: Dunleavy 17, Gasol 22 (11 rimb), Butler 32, Hinrich 10, Brooks 16

Italian Job: Gallinari 15 pt (5/8, 0/1, 5/5), 5 rimb (1 off), 3 ass, 1 persa, 1 stop in 28’

Cameron Bairstow, Ty Lawson, Derrick RoseI Denver Nuggets sono ufficialmente tornati! Battuti anche i Chicago Bulls con un super Ty Lawson 820+12 assist) e un Danilo Gallinari sempre più in fiducia, per i Bulls vani i 32 di Butler e Derrick Rose gioca solo 10′ per precauzione! Denver scappa via nel 4° periodo volando fino al +16 (101-85) ma gli ospiti non demordono arrivando a toccar il -3 (109-106) a 31” dalla fine,
Sale in cattedra Ty Lawson, prima col canestro del +5 e poi con la rubata seguente ai danni di Hinrich

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • nitrorob

    Daje Rose!!!
    è ora che ti ritiri misà
    in compenso dopo aver detto che Denver fa schifo, questi qua mi sparano 50W di fila
    guarda caso proprio quando il Gallo ha iniziato a segnare con più costanza

    Detroit sempre peggio, squadra che non ha senso di esistere! peccato per Drummond e Monroe (quest’ultimo doveva aver fatto le valigie già l’anno scorso)
    dopo questa anche loro inizieranno a vincere ahah

  • rofled

    132-51
    OK, rose è ufficialmente un troll
    DMC sempre più dominante, che giocatore sarebbe con una testa sulle spalle?

  • Alberto

    Ma secondo me rose tutti questi problemi sono amplificati molto da lui.
    Per un alto qualsiasi giocatore i suoi “infortuni” non sarebbero un problema e giocherebbe lo stesso

  • mad-mel

    assurdo curry…semplicemente assurdo…dove lo mettiamo per la
    corsa mvp?
    gli esperti pensavano che non potesse fare niente quando esordi nella lega col fisico che si trovava

  • mad-mel

    Ma si e’ liberato spazio salariale per i lakers?

  • Michael Philips

    Cousins si rifà contro il monociglio. Butler continua a fare cose assurde, ma non bastano ai bulls che perdono contro dei nuggetts nonsense.

    Rose fuori per precauzione dopo 10 minuti. Capisco che lo staff e lui per primo vogliano evitare rischi, ma lui si è un pò giocato il rispetto dei fan dopo aver detto in parole povere che non rischierà mai più di farsi male perché pensa anche alla sua vita dopo il basket.

    Parole sagge ma capisco i tifosi e la loro frustrazione. Lui è pagato per giocare e se ha deciso di prendere zero rischi, il suo stipendio andrebbe ridotto di conseguenza. Perché nessuno vuole farsi male, ma per vincere e per stare nella NBA qualche rischio lo si deve prendere.

    E giocare senza rischi vuol dire giocare poco e con poca intensità e contatti e si ritorna alla questione soldi: hai il diritto di non mettere a rischio le tue gambe, ma siccome gli altri compagni non si mettono problemi, anche perché non hanno alle spalle brutti infortuni, allora il tuo stipendio deve essere proporzionato a quanto sangue butti in campo.

    Senza dover fare il finto eroe che per far scena gioca infortunato per accontentare i fan, ma se ad ogni mezzo problema stai fuori e perdi gare su gare, non potrai mai valere i quasi 19 milioni che prenderà quest’anno il n.1 dei bulls.

  • low profile

    Mad-mel

    Quelle mani le aveva anche al college ma il fisico era oggettivamente impresentabile, non me la sento di colpevolizzare chi non credette in lui, anche perché se oggi è un top lo deve ad una cattiveria agonistica fuori dal comune (anche se ha la faccia da nerd sfigato) che a 21 anni era oggettivamente impossibile da decifrare. E comunque GS l’ha pescato alla 7 non al secondo giro.

    La storia insegna, senza atletismo alcuno ma con tanta classe e cattiveria si può essere leggenda uguale, e forse anche di più date le circostanze

  • InYourWais

    Boh, ormai per Rose non si capisce dove finiscano i problemi fisici ed inizino quelli di testa…io posso capire la prudenza, e che debba ritrovare il ritmo partita in primis col suo corpo, e che essendo ad inizio stagione, possa anche prendersi delle pause (specie considerando che i Bulls giocano bene anche senza di lui)

    Però sta un po’ sfociando nel grottesco, lui sinceramente parla troppo, ovvio che quando si ritira avrà una vita oltre il basket, ma è assurdo parlarne a 25 anni, dopo che per due anni hai rubato 20 milioni di dollari, quando il tuo unico desiderio dovrebbe essere vincere ad ogni costo…ma quando mai un Bird o un Jordan avrebbero avuto lo stesso impatto se non fossero stati pronti a fiondarsi in tribuna per recuperare un pallone, magari in pre-season?

    Poi tutto questo stride con il tipo di squadra creato da Coach T, con i Butler, i Noah, gli Hinrich…ma un po’ di rispetto nei confronti di gente che è scesa in campo pure incerottata, sfondata, che si reggeva a malapena in piedi? Perchè stai in una squadra che ha sacrificato l’Io per il Noi, ed allora dovresti apprezzare gli sforzi che fanno i tuoi compagni, il loro non mollare mai, il supporto che ti danno da quando ti sei rotto

    Altrimenti ritirati e vai a giocare i tornei AND 1, che lì si difende per finta ed il contatto fisico non esiste

    Sui Nuggets, ecco, ora tutto ha un senso…con il roster che hanno quel record era inconcepibile, questi hanno tutto per fare almeno 45W e rendere ancora più incasinata la corsa ad Ovest

  • mad-mel

    qualcuno sa dirmi il record attuale delle squadre ovest contro quelle dell’est?

  • Michael Philips

    Curry in NCAA aveva un fisico ridicolo, ma dai, tecnicamente era un alieno e anche come realizzatore è stato uno dei più devastanti del decennio passato e anche a livello ncaa aveva un fisico poco prestante.

    Stessa cosa di tony parker, zero elevazione, zero forza fisica, zero tiro da 3 eppure una bestia, uno dei più forti in entrata canestro. Uno dei migliori giocatori degli ultimi 10 anni. Oppure sempre a san antonio basta guardare quanto sa essere devastante ciccio diaw andando a zero all’ora. O stockton, o nash. Diciamo che in questi casi il talento e la grinta devono essere parecchio sviluppati.

    Poi vabbè, Bird è l’esempio limite di tutta questa tipologia di giocatori.

  • low profile

    MP

    Ti contraddico su un punto ma per quotarti sul discorso generale.
    Cosa fa la classe e la determinazione…Parker sta tirando da 3 col 63% avendo pure raddoppiato il numero di tiri degli ultimi 10 anni!!! non durerà ma negli ultimi 3 anni ha sempre migliorato la media in carriera, se uno sa giocare e ha voglia può fare di tutto, anche invecchiando, pochi cazzi

  • Michael Philips

    LP

    sì sì, per dire che uno come lui non ha mai usato nemmeno le triple per segnare, solo jumper dalla media e incursioni a canestro, un pò come wade che però ha sempre avuto un pelino di mezzi atletici in più. Un pelino.

    Comunque vedo gli highlights di cousins e vedo zero canestri vs davis. Sempre vs ryan anderson e Asik. Un vero peccato non vedere queste stelle duellare.

    Rispetto al passato questi duelli vengono un pò a mancare, più che altro per una questione tattica. Mettere le due stelle 1vs1 potrebbe essere rischioso per la questione falli e non è saggio caricare di falli il tuo go-to-guy.

    Oggi c’è molta più rotazione difensiva e tutti marcano tutti. Prima invece c’era un pò più di staticità delle marcature con conseguenti 1vs1 per tutta la gara. Lo spettacolo un pò perde per via di queste marcature. Pazienza.

  • Il Nichilista

    DMC e Anthony Davis fortissimi per carità…
    Ma voglio vederli in una squadra da titolo quello che combinerebbero giocando assieme ad altre stelle (tipo Lebron)…. per me le loro prestazioni come singoli calerebbero come successo a Kevin Love e a Bosh (che quest’anno in una squadra non da titolo è rinato come stats personali..)

  • Gattoneoneone

    Brutta sconfitta dei Wizards stanotte, con una difesa tutt’altro che buona e un attacco che, soprattutto nei momenti importanti, ha prodotto qualche persa di troppo (leggere John Wall). L’assenza di Nenè si è fatta sentire parecchio, Humpries è un ottimo panchinaro ma nello starting five fa fatica. Poi aggiungiamoci che Beal non è ancora pronto per partire in quintetto e che Atlanta ha trovato la serata di grazia di Mack e Scott e la sconfitta è bella che spiegata. Su Wall bisogna dire che ha giocato discretamente bene, i 13 assist sono gonfiati dal fatto che alla fine ai suoi compagni entravano tutte le triple per tentare di riaprire la partita e quindi 4 assist sono arrivati in maniera “casuale”. Sconfitta che comunque ci può stare, questa notte sono curioso di vedere come andrà a Cleveland.

    Davis mi ha leggermente deluso invece, è stato poco coinvolto dai compagni ma non ha fatto nulla per imporsi. Cousins avrà anche segnato contro Ryan Anderson, ma spesso è volentieri è andato a bersaglio con il jumper dalla media con una naturalezza spaventosa. Anche a me sarebbe piaciuto vedere più una sorta di 1vs1, ma purtroppo, come detto, con il basket di oggi sono davvero rare queste situazioni. Sacramento comunque continua a macinare vittorie e questa notte ho visto molto bene anche Mclemore.

    Qualcuno ha visto Milwaukee? 1-13 Antetokoumpo male..

  • Alberto

    DMC NON È CHE HA PROPRIO NESSUNO IN SQUADRA HA RUDY GAY

  • Il Nichilista

    Anche Beal ha perso 7 palle mi sembra e ha tirato con percentuali ridicole da campo.. Alla fine credo che la sconfitta dei Wizards sia addebitabile alla sua serataccia oltre all’assenza di Nene

  • hanamichi sakuragi

    a proposito di rose credo che il più incazzato di tutti sia chi gli paga lo stipendio…

  • Michael Philips

    Rose ha tutto il diritto di pararsi il culo e di non rischiare, e la dirigenza dei bulls sa che se lui si fa male i primi a perderci saranno loro, quindi… Ma un giocatore in questo stato “precario” non potrà mai valere i soldi che prende. Quì sta la questione.

    A proposito di gente che non si regge più in piedi. Wade credo sia la sesta gara che rimane fuori. Poi uno si chiede come mai James ha fatto le valige. L’anno scorso 28 gare saltate per poter arrivare fresco ai playoffs, in cui poi ha fatto cagare. Credo che andrà sempre peggio, solo che gli heat con bosh&deng non credo vinceranno 54 gare con il 3 che ne salta 30 o giù di lì. Per non parlare delle finals da 15pts, ma lì ancora una volta anche bosh ha dato il suo contributo 14+5, oddio sempre meglio dei 12+9 del 2013…

    Sinceramente per quanto i cavs siano un bordello, i tre amigos non avevano un futuro e per quanto irving e love abbiano zero esperienza nei playoffs, fatico a credere che faranno(se ci arrivano… ops)peggio di così.

  • Gattoneoneone

    Riguardo alla situazione Rose ho letto un interessante articolo in cui si difende il ragazzo, perché se é vero che prende i milioni è anche vero che ne fa guadagnare parecchi, per cui se vogliamo è comprensibile che non abbia proprio tutta questa voglia di giocarsi le sue gambe in visa della vita che, una volta finito il basket, avrà.
    Starà anche cadendo nel ridicolo, ma non me la sento di biasimarlo personalmente.

  • Mr. White

    Rose penso che abbia toccato il fondo, è chiaro che non raagiungerà mai più livelli nemmeno paragonabili a quelli dell’annata da MVP.

    DMC stellare, davvero straordinario, ogni volta che seguo una sua partita è una gioia per gli occhi, ha un repertorio offensivo irreale per un lungo del 2014. Inoltre ha due manone dolcissime anche per passare la palla, cosa che invece manca a Davis (ieri assai sottotono).

    Wade che fine ha fatto? Svanito nel nulla…

  • Max

    Curry spaventoso come il primo quarto di Chalmers che poi è sparito.wade credo che rientri i primi di dicembre..cmq senza lui Miami fatica e non poco.i kings si confermano squadra davvero tosta con un Cugino che vince la battaglia contro il monociglio.Rose secondo me ,insieme con i bulls,non vuo, rischiare ed vuole arrivare per i playoff sano..cosa che permetterebbe ai bulls di puntare alla finale.

  • low profile

    Rose ha un blocco psicologico, a questo punto mi pare evidente, quanto guadagna è una rogna per chi lo paga ma dopo vari traumi è una reazione come un altra, c’è chi fa un frontale con la macchina ed il giorno dopo riparte senza problemi c’è chi subisce un tamponamento e per mesi ha la sensazione che ad ogni stop qualcuno gli entrerà nel portabagagli. Capita, quello che non deve succedere è lasciarsi andare, ora il ragazzo deve trovare il coraggio di riprendersi e dubito che i Bulls non siano in grado (se non lo stanno già facendo) di mettergli a disposizione i migliori terapisti. Deve lavorare sulla testa visto che le gambe al netto di questi problemucci di adesso stanno rispondendo.

    Gattone

    Per me stai sovra-analizzando questa sconfitta, 82 partite sono tante ed è praticamente impossibile giocarle tutte al top, stanno andando bene, anche oltre le aspettative ma una sconfitta inaspettata è sempre dietro l’angolo, per loro come per chiunque. Mettici Beal che è ancora in rodaggio mettici l’assenza di Nene e mettiamoci pure l’avversario, Atlanta è una bella squadra che su singola partita può battere più o meno tutti, anche i Wiz.
    E questo vale anche per i singoli come Davis e Gianni.

    Alberto

    Gay sta giocando inaspettatamente bene ma adesso dire che Cousins è fortunato ad averlo mi pare un po’ troppo, stanno giocando entrambi alla grande ma è Gay quello fortunato.
    Entrambi comunque ingrandiscono il mistero di Team USA, una specie di lourdes cestistica per giocatori non ancora capaci di sfruttare il potenziale

  • Michael Philips

    Gattoneoneone

    le critiche, come spesso succede, fanno seguito a dichiarazioni di un giocatore. Se prometti il mondo, di tornare il n.1 ecc…e poi è chiaro che non puoi mantenere queste promesse aspettati le critiche. Sopratutto se dai l’idea di essere ancora iper fragile e iper paranoico. Credo che lui stia giocando con una strizza senza fine. Ci sta visti gli infortuni, ma uno che gioca con la costante paura di farsi male è un giocatore che può rendere al 100%. Per me è così.

    Mr. White

    Davis non è abile nel passare la palla, non ha quel tipo di tocco e abilità. Ma fa tante altre cose che demarcus non sa fare(difesa?) e sopratutto non fa tante cose che cousins fa(falli stupidi e palle perse, e in questo davis è impressionante: 1.4 palle perse a gara credo sia un record per un giocatore che segna così tanto e gestisce tanti possessi).

    Il fatto che uno abbia 21 anni e migliori settimana dopo settimana lo mette su un altro livello rispetto ad un cousins che solo ora(24 anni) sta iniziando a far combaciare talento, testa, e controllo delle gare.

    Comunque cousins come impatto fisico pare il più simile a shaq, perché se è vero che l’howard di orlando era devastante, il suo era più un dominio atletico. Cousins lo vedi che è enorme e pur non saltando un dizionario sotto il ferro non c’è uno che lo tenga di forza. Pensare che shaq a suo tempo era più più alto(216 vs 211 di cousins) e ben più pesante(147kg nel 2000 vs i 128 di cousins) con un atletismo nettamente superiore(nel 1993 shaq aveva un’elevazione di 91cm….)
    il che poi spiega come mai già a 21 anni, senza avere un grande bagaglio tecnico viaggiava a 29+13 a sera.

  • 24>23

    LeBron ha fatto un errore madornale a separarsi da Bosh. Probabilmente non è mai esistito un centro così capace di allargare il campo e allo stesso tempo essere molto efficace in difesa con la sua capacità di aiuto e recupero.

  • Michael Philips

    “ma uno che gioca con la costante paura di farsi male è un giocatore che NON può rendere al 100%.

  • Gattoneoneone

    LP

    Ovviamente non sono preoccupato per questa sconfitta, la stagione sta andando a gonfie vele e, come ho detto, una sconfitta ogni tanto ci sta tranquillamente e fa pure bene. Non mi è semplicemente piaciuta la totale assenza di intensità difensiva, per il resto brutte serate (tipo quella di Beal) ci stanno eccome, se si ritorna da un infortunio e si è ancora in rodaggio a maggior ragione. E poi tanto lo so che quest’anno saranno i miei cari Wizards a mettersi l’anello al dito, per cui non sono minimamente preoccupato. 😉

    MP

    Tutto vero quello che dici, infatti secondo me il giocatore dovrebbe essere caziato più per quelle dichiarazioni che non per le sue prestazioni attuali. E poi un conto è se fossimo ai playoff e non giocasse, ma per qualche partita di regoular season lo “perdono”.

  • mad-mel

    Lo sappiamo tutti quanti e quelli che non vogliono ammetterlo mentono a se stessi, che Rose non sara’ piu quel fenomeno di tre anni fa…
    Sara’ un ottimo giocatore con colpi da campione ma allo stesso tempo con diverse pause fisiche.
    Si potrebbe fare l’elenco di campioni in questo sport e altri limitati da infortuni fisici continui.

    Io tra Davis e Cousins, se non fosse per la testa, sceglierei tutta la vita il secondo. Ho un debole per i giocatori tecnici. Discorso simile con Lamarcus e Griffin.
    L’altro e’ piu giovane, puo’ solo migliorare pero’ al momento lo metto dietro.
    Spero solo che qst miglioramenti non siano alla dwight howard.

  • InYourWais

    A Miami era finito un ciclo, stop…LeBron non ha fatto alcun errore a separarsi da Tizio o Caio, ha vinto 2 titoli e giocato 4 finali, era ora di tornare all’ovile, perchè in quel di Miami aveva fatto quello che doveva, e non c’erano segni che gli Heat sarebbero stati più competitivi dei Cavs. E dubito lo siano infatti

    Ora è solo un discorso di chimica, voglia ed amalgama in quel di Cleveland, poi finirà tutto a schifio magari, ma non è certo restando a Miami che le cose sarebbero andate meglio

  • 24>23

    ROSE nuovo infortunio, si parla di tendinite al piede sinistro. Questo giocatore è stra-stra-finito ormai, è proprio all’ammazzacaffè. Non gioca nemmeno 30 partite questa stagione.

  • 24>23

    No problemi al bicipite femorale. Sensazioni negative comunque…non riesce a fare due partite filate tranquille.

  • Arenas l anno scorso prendeva 20 milioni di dollari e nn ha mai giocato una partita, almeno Rose ci prova, e comunque solo di merchandising Rose gli porta almeno il triplo nelle casse della franchigia e della lega, quindi parlate di cosa volete ma non parlate di soldi

  • Quaqquo

    Che poi anche sta storia del merchandising non la capisco.. non erano abbastanza superstiziosi anche negli USA?
    Io una maglietta / pantaloncini / tuta / scarpe griffate D-ROSE non le metterei MAI ! Manco come pigiama estivo, hai visto mai che mi si sbriciola qualche osso facendo colazione o peggio ancora mi slogo il gomito….alzandolo ovviamente !

    Stra-felice per Mack che sembra non risentire del mio “affetto”, anzi sta crescendo a vista d’occhio.. e anche il buon Otto si sta riprendendo, forse non son così gufo come pensavo.

  • low profile

    QQQ

    Forse volevi dire: non sono così gufo come low profile

  • hanamichi sakuragi

    come fate a sapere che con il merchandising i bulls ci guadagnano? siamo sicuri che negli ultimi 2 anni, e mettiamoci pure questo facciamo 3, con le magliette si siano coperti 60 mln di €? se mi fate vedere i numeri ci credo altrimento resto coi miei dubbi

  • Rounding out the top five are the Oklahoma City Thunder’s Kevin Durant (No. 2), the Los Angeles Lakers’ Kobe Bryant (No. 3), the Chicago Bulls’ Derrick Rose (No. 4)

    fonte Forbes relativa all anno 2014

  • morale, con Rose i Bulls non ci perdono ca$h manco se resta in panca, quindi parlate d’altro invece di fare i conti in tasca agli altri

  • e questo è relativo al 2013 quando addiritura vedeva il campo col binocolo:

    The National Basketball Association (NBA) today released its global list of top-selling jerseys for the 2012-13 season. Two-time NBA champion LeBron James of the Miami Heat took the No. 1 spot for the first time with the most popular jersey worldwide. 2010-11 Kia NBA MVP Derrick Rose of the Chicago Bulls earned the top spot in China, Latin America and Europe, and placed No. 2 on the overall list.

    fonte NBA.com

  • hanamichi sakuragi

    puoi benissimo avere ragione, ma le cifre in quegli stralci non sono riportati. se in questi 3 anni chicago prende 60 mln di magliette hai ragione te. se non ci arriva no. i numeri anche per fare 2 conti spannometrici non ci sono. anche perchè una parte di quei numeri, a logica, va all’adidas, una parte all’nba (e quindi di riflesso a chicago) ed un’altra a chicago. basterà? forse. ma finchè non vedo cifre il dubbio che possa non essere un affare mi resta.

  • però come resta il dubbio che per Chicago comunque vada sia un affare lo stesso si puo dire del contrario, con la differenza che sul ragionevole dubbio che Rose sia solo un debito qua lo criticate a prescindere
    Comunque si è fatto male giocando a basket per i Bulls quindi sicuramente quando si tratta di contrattini cosi importante credete che non ci sono pure delle assicurazioni che non intervengono a favore della franchigia? se piu ci mettiamo che è nella top seller Nba wordwide, secondo me Chicago ne esce comunque alla grande

  • Michael Philips

    I fan non compreranno la maglia di rose per sempre. Fino ad ora le cose sono andate bene perché c’è sempre stata la speranza che lui potesse tornare. E di fatto le cose stanno così, ma considerando che si parla dei chicago bulls, quindi gente cresciuta vincendo anelli, guidata da michael jordan, il team più famoso degli anni 90’s, non credo che a questi piaccia molto l’idea di usare rose come santino per far vendere.

    Perché se Rose non dovesse riprendersi a dovere, lasciando i bulls senza la possibilità di vincere il titolo, allora i suoi 20 mil verranno visti solo come soldi che i bulls potrebbero usare per una stella sana in grado di portarli all’anello. E poi vedi come si smonta ‘sta storia che tanto lui fa guadagnare anche indossando un completo di armani.

  • low profile

    Andrea

    Se è per questo nel 2013 non gli avranno manco pagato lo stipendio che sarà stato assicurato come quasi sempre accade, ma ti faccio lo stesso ragionamento che facevo per Kobe, anche se per motivi diversi.

    Se non ci fosse il cap da un punto di vista economico il tuo ragionamento non fa una piega, gli danno 20 mil e lui che sia seduto in abiti borghesi o in campo in calzoncini poco cambia, l’investimento non solo è recuperato ma si mettono in saccoccia una bella fetta di utile, bravi bravissimi, a parte che se dovesse continuare così non son manco convinto che questa situazione sia destinata a durare se Rose non si riprende quei 20 milioni saranno un fardello enorme per le norme salariali, anche col cap in aumento

  • TractorTraylor

    Ma più che altro è una questione di avere il CAP intasato e pagare la Luxury Tax perchè da quel che so io tutti i contratti dei giocatori sono assicurati contro gli infortuni..

  • quaqquo

    LP

    Non mi permetterei mai… lascio che sia l’amico nitrorob a ricordarti questo tuo “talento” 😉

    Che poi sbaglio ho proprio nitro ha a casa una maglia di Rose?? In quel caso si spiegano facile gli infortuni a OKC

  • Michael Philips

    Cambiando un attimo discorso, ok è solo l’inizio di stagione, ma fino ad ora la classe di rookies attuale è la peggiore mai vista dal punto di vista produttivo. Il migliore è wiggins con 12.5 punti, che credo sia il minimo mai visto per una classe di rookie. E meno male che questi doveva essere il remake del draft di james, wade, bosh e melo…

    Si è parlato spesso di draft fortunati e fino ad ora il migliore dopo quello del 2003(si parla dal 2000 ad oggi) è nettamente quello del 2008 con: Rose, westbrook, love, Beasley, eric gordon, Brook lopez e fratello, mayo, Marc Gasol, ryan anderson, hibbert, batum, dragic, morrow, chalmers e d.jordan.

  • gasp

    “a proposito di rose credo che il più incazzato di tutti sia chi gli paga lo stipendio…”

    Sarà il primo che appoggia l’ utilizzo col contagocce del giocatore…poi lui di soldi ne ha sborsati pochi, l’assicurazione invece tanti

  • alert70

    Il Nichilista

    Mettere sullo stesso piano DMC e Love è sbagliato. Il primo è un fenomenbo che doveva solo registrare la testa il secondo è un fake mostruoso, abile a mettere statistiche senza avere idea di come si difende. Inotre ricordo pochissime gare in cui è stato decisivo. E’ andato via da Minnie e nessuno ha sentito la sua mancanza.

    DMC è maturato tantissimo e se lo confrontaiamo anche solo 5/6 mesi fa si vede la differenza. Il salto in avanti lo ha fatto in estate con la convocazione ai mondiali. Li in mezzo ad altri campioni e con un coaching staff di lusso ha azzerato le stupidaggini e capito cosa doveva fare per se stesso e il team. Oggi si sente parte di un progetto vero, con una società solida, un coach che rispetta e lo motiva e una squadra migliore. Questo lo sta portando ad utilizzare il suo immenso talento applicandosi in difesa. Ora in difesa non è un telepass.
    E’ vero quanto dico perchè in NBA è seocndo solo a Davis per efficiency con il gap in diminuzione.

    Ieri per la cronaca è uscito nel terzo quarto con la faccia cattiva, ha segnato in tutti modi contro chiunque, Davis incluso, smazzando 5 assist, stoppando, prendendosi i suoi canonici 12 rimbalzi e limitando i falli. Siamo solo a novembre, il meglio deve ancora venire.

    Futuro
    Lui si sente leader, non ha paura di prendersi le responsabilità ed è chiaro che la franchigia voglia costruire su di lui, Gay e McLemore. Al momento lka strada intrapresa è quella corretta.

  • Giasone

    secondo me su Rose la società si fa i suoi conti e state pur certi che se lo trattano coi guanti, molto è perché la bilancia è positiva. Poi si potrebbe fare un discorso più ampio su come le questioni di marketing possano cambiare le prospettive di una società. Come si diceva a proposito di Bryant, se un giocatore ti fa guadagnare montagne di soldi forse forse di intasare il cap alla fine te ne freghi. Alla fine della fiera non tutti gli owners vogliano vincere, mentre tutti vogliono fare soldi.

  • Michael Philips

    alert70

    no, cousins ha segnato zero canestri contro davis, ed è proprio la cosa che ho fatto presente. Che praticamente i due non si sono quasi mai incrociati, purtroppo.

  • alert70

    MP
    Se non erro DMC ha segnato un canestro da circo di tabella nel terzo quarto marcato da due avversari e se non ricordo male uno di loro era Davis.

    I due non si marcano a vicenda per non gravarsi di falli. Sono indipsensabili alla causa.