Eurolega (Day #7): Sassari si scioglie, beffa Milano!

La Dinamo Sassari perde malamente in casa dell’Efes Instanbul e ora il passaggio del turno è utopia, Milano in casa del Barcellona è beffata nel finale, dopo una grande partita.

Gruppo A

Real Madrid – Unics Kazan 75-85
Anadolu Efes Instanbul – Dinamo Sassari 85-62
Nizhny Novgorod – Zalgris Kaunas 55-61

Schermata 2014-11-29 alle 12.09.56L’Unics Kazan espugna il campo del Real Madrid con un Curtis Jerrels straordinario da 23 punti, che è capace di trascinare la sua squadra mettendo tiri pesanti nei momenti più concitati della gara, per il Real Madrid arriva la seconda sconfitta inaspettata che rischia di essere decisiva per l’economia della prima piazza del girone.
Dopo la bella vittoria di settimana sul campo di Sassari, il Nizhny Nowgorod perde una partita sanguinosa in casa contro i lituani dello Zalgris, i quali grazie a questa vittoria possono dormire sonni più tranquilli per il passaggio al turno successivo.
Chi invece non può dormire sonni tranquilli è la Dinamo Sassari, che perde la sesta partita su sette, questa in casa del colosso Efes Instanbul, e di fatto deve dire addio alle speranza di Top 16, anche se la matematica eliminazione non si è ancora materializzata. Una gara praticamente senza storia, dove Sassari mostra tutti i suoi limiti nella qualità del roster e del gioco espresso, anche se obiettivamente non sono queste le partite da vincere ma ben altre. Effettivamente il Match finisce a fine terzo quarto dove il punteggio recitava 64-49 il quarto è puro garage time, ma i turchi fin dalla prima frazione hanno imposto la loro forza, senza però che Sassari mostrasse il cuore necessario per giocare partite di questo tipo.

Gruppo B

ALBA Berlino – Unicaja Malaga 79-78
Cedevita Zagabria – Limoges CSP 102-83
Maccabi Tel Aviv – CSKA Mosca 61-84

Schermata 2014-11-29 alle 12.10.26L’ALBA Berlino prosegue nel proprio momento di forma andando a battere di misura l’Unicaja Malaga, in una gara nella quale è sempre stata costretta a rincorrere per poi piazzare nel finale un parziale di 17-4 che gli consente di mantenere una vittoria di differenza con il Cedevita Zagabria. I Croati per l’appunto superano quota 100 punti nella passeggiata di salute contro il Limoges. Nella gara più intrigante di giornata, invece arriva un’altra ridimensionata per il Maccabi Tel Aviv, da parte del CSKA Mosca, che senza Teodosic, trascinata dai 19 punti di Sonny Weems,continua nel suo percorso netto senza alcuna sconfitta.

Gruppo C

Panatinahikos – Fc Bayern Monaco 87-72
Fc Barcellona – EA7 Milano 84-80
Fenerbache Ulker – PGE Turow 89-74

BarcellonaIl Panathinaikos compie il suo dovere e con estrema autorevolezza domina il Bayern Monaco, andando in doppia cifra con ben 5 uomini. Per il Bayern Monaco l’ultima speranza di passaggio del turno sarà settimana prossima in casa dell’EA7 Milano.
Stesso discorso vale per il Fenerbache, che senza alcuna fatica, con i soliti 21 punti di Andrew Goudlock, batte i polacchi del Turow, tenendoli ancora ad una sola vittoria nel girone.
In piena emergenza senza David Moss e Alessandro Gentile e con un Linas Kleiza costretto a minutaggio ridotto, l’Olimpia Milano sfiora l’impresa al Palablaugrana di Barcellona, rimanendo beffata nel finale da un arbitraggio piuttosto discutibile. I milanesi costretti a giocare con quintetti improbabili, gioca la miglior partita dell’anno rimanendo in vantaggio per praticamente tutto il Match, andando anche avanti di 12 lunghezze nel secondo periodo, costringendo il Barcellona a soluzioni non semplici dal perimetro. Nel secondo tempo si sveglia dal torpore la squadra di Xavi Pasqual e inizia a bombardare la retina da fuori, ma l’EA7 non si scompone, continuando a giocare un’ottima pallacanestro avendo qualcosa da tutti i suoi giocatori ma soprattutto da un Daniel Hacket superbo (21 punti, 5 assist e 5 rimbalzi). Nel finale Alex Abrines segna 5 punti filati che spaccano le gambe a Milano (81-80), che comunque ha il tiro del vantaggio con Samardo Samuels a 20″ dalla sirena finale, che lo fallisce, poi le decisioni arbitrali, con una chiara infrazione di 8 secondi nella propria metà campo dei catalani e un fallo antisportivo fischiato a Melli, condannano Milano ad un’amara sconfitta.

Gruppo D

Stella Rossa Belgrado – Neptunas Klaipeda 79-62
Laboral Kuxta Vitoria – Olympiacos Pireo 89-70
Valencia – Galatasary 78-71

Schermata 2014-11-29 alle 12.10.13Boban Marjianovic non trova difficoltà a giganteggiare in area e a dominare il Neptunas Klaipeda.
Il Laboral Kuxta dopo l’addio del nostro Marco Crespi si è completamente ritrovato ed è straordinariamente perfetto davanti al suo pubblico, contro l’Olympiacos che non aveva mai perso fino a questa gara, andando ad impartire una lezione severa anche se ininfluente ai greci ai fini della classifica.
Il Valencia infine, tiene vive le speranze di passaggio del turno, nella gara casalinga contro il Galatasary. Ora la situazione di classifica vede la Stella Rossa con 4 vittorie, Laboral, Galatasary e Neptunas con 3 e all’ultima posizione il Valencia con 2.

Nico P

Nico P

Appassionato di ogni tipo di sport, con il basket a svettare nella sua classifica, tifo Lakers e Broncos con la preferenza sempre verso la squadra più debole. Nickname: Nico P