Fantascientifico Bryant, Wade ritorno col botto!

San Antonio e Chicago escono alla distanza, Warriors e Blazers facili, Randolph lancia Memphis, Wade e Bosh stendono New York, colpo Magic, Kobe record+Tripla-doppia e vittoria su Toronto!

Boston Celtics – San Antonio Spurs 89-111
BOS: Green 16, Bradley 11, Rondo 2 (10 ass), Turner 12, Bass 10, Thornton 10, Zeller 7 810 rimb)
SAS: Leonard 12, Duncan 14, Diaw 15, Green 18, Baynes 13

Italian Job: Belinelli 5 pt (2/2, 1/1tl), 1 ass in 7’

10830956_10152471613421981_6619814942761033218_oTorna Gregg Popovich e i San Antonio Spurs continuano a vincere, battuti i Celtics a Boston in un altro match combattuto e perso nel finale; i verdi stanno bene in partita e dopo 90” del 4° periodo Spurs solo sul +3 (77-80) ma proprio da quel momento la partita avrà la sua svolta! Ginobili realizza i primi 5 punti nel break di 14-2 per il +15 (79-94) a metà frazione. Boston non recupererà più finendo pure sul -19 (parziale di 8-22 in 10’) e ancora una volta Rajon Rondo non ha inciso.

Brooklyn Nets – Chicago Bulls 84-102
BKN: Lopez 11, Bogdanovic 13, Williams 10, Jack 12
CHI: Gasol 25 (13 rimb), Noah 3 (10 rimb), Butler 26, ROse 14, Mirotic 12 (12 rimb), Brooks 11

NBA: Chicago Bulls at Brooklyn NetsPau Gasol e Jimmy Butler, con ancora un buon Derrick Rose, trascinano i Bulls alla vittoria nell’ultima delle 7 trasferte consecutive sul campo dei Brooklyn Nets; i Nets vanno all’intervallo lungo sul -5 (42-47), nella ripresa Chicago stringerà i bulloni in difesa e allungherà fino al +15 (50-65), i bianco-neri non riusciranno più a rientrare in partita e finiranno anche sul -20 (74-94).

Detroit Pistons – Golden State Warriors 93-104
DET: Smith 14 (11 rimb), Caldwell-Pope 23, Jennings 22, Monroe 13 (10 rimb)
GSW: Green 20, Thompson 15, Curry 16 (10 ass), Speights 11 (12 imb), Livingston 12

Italian Job: Datome DNP

I Warriors non giocano una partita indimenticabile ma contro questi Pistons basta e avanza; i padroni di casa stanno in partita nei primi minuti con fiammate dei singoli, poi Curry mette la 2^ e Golden State prima rimonta, allunga e ad inizio 3° quarto scappa sul +22 (45-67) con Detroit che mette in scena la peggio pallacanestro possibile.

Sacramento Kings – Memphis Grizzlies 85-97
SAC: Gay 20, McLemore 18, Collison 16, Evans 17 (20 rimb)
MEM: Allen 13, Randolph 22 (12 rimb), Gasol 18, Lee 11, Conley 10

Memphis Grizzlies v Sacramento KingsAncora senza DeMarcus Cousins i Sacramento Kings ci provano ma non possono nulla contro i Memphis Grizzlies di Zach Randolph (22+12) alla loro 5^ W consecutiva; Memphis gioca una prima parte di gara perfetta volando anche sul +21 (30-51), i padroni di casa non ci stanno e riescono a ricucire il gap fino ad arrivare sul -3 (73-76) a metà quarto periodo, ma gli ospiti risponderanno con un sonoro parziale di 19-6.

New York Knicks – Miami Heat 79-86
NYK: Anthony 31, Dalembert 2 (10 rimb), Calderon 9 (10 rimb), Stoudemire 19 (12 rimb)
MIA: Deng 10 (10 rimb), Bosh 20, Wade 27

Italian Job: Bargnani DNP

Miami Heat v New York KnicksTornano sia Carmelo Anthony che Dwyane Wade ed è quest’ultimo a portarsi via il referto rosa a fine partita, chiusa con 27 punti (11/18 dal campo); proprio il #3 decide la partita mettendosi i proprio nella seconda metà del 4° quarto, NY è sul -2 (65-67), Wade realizzerà 10 punti nel parziale di 12-4 per il +10 Miami (69-79) a 3’34” dalla fine! I Knicks non mollano, ritornano sul -2 (77-79) ma una tripla di Bosh, su assist di Wade, a 67” ucciderà le loro speranze.

Phoenix Suns – Orlando Magic 90-93
PHX: Markieff Morris 18 (10 rimb), Plumlee 12, Dragic 22, Bledsoe 13, Green 11
ORL: Harris 21, Vucevic 18, Fournier 15, Coladipo 12

Colpo a sorpresa firmato Orlando Magic che espugnano lo US Airways Center di Phoenix; a 3’44” dalla fine Orlando è sul +11 (70-81) ma gli scheletri escono dall’armadio e i Suns rimontano fino al -3 (80-83), stavolta i Magic non si sciolgono e allungano sul +6 grazie ad un jumper di Vucevic e ad un fallo tecnico fischiato ad Hornacek. Nel finale i Suns ci proveranno ma Fournier sarà cinico dalla lunetta a 1” per il +3 finale.

Portland Trail Blazers – Minnesota Timberwolves 107-93
POR: Batum 10, Aldridge 26 (15 rimb), Matthews 23, Lillard 17
MIN: Young 14, Dieng 11, Williams 21 (11 ass), Muhammad 28

Doppia-doppia da protocollo per LaMarcus Aldridge (26+15) nel successo dei Trail Blazers sui T-Wolves; Portland chiude i primi 24’ con un buzzer-betaer di Aldridge per il +8 (48-40), nella ripresa prima allungherà subito sul +13 (61-48) e poi chiuderà i 3° quarto con un break di 8-0 per il +15 (75-61).

Los Angeles Lakers – Toronto Raptors 129-122 OT
LAL: Johnson 13, Boozer 18, Hill 16 (12 rimb), Bryant 31 (11 rimb, 12 ass), Lin 11, Young 20, Ellington 10
TOR: Ross 20, Valanciunas 9 (13 rimb), Lowry 29, Williams 19, Patterson 10 (13 rimb)

Toronto Raptors v Los Angeles LakersNotte magica allo Staples Center con Kobe Bryant che firma la tripla-doppia (31+11+12), raggiunge quota 6 mila assist in carriera e batte i Toronto Raptors privi di DeMar DeRozan; vittoria arrivata all’overtime con lo stesso “Black Mamba che ha da recriminarsi l’1/2 dalla lunetta per il 109-109 e l’ultimo tiro (stoppato da Valanciunas).
Kobe si riscatterà nell’extra-time, realizza 5 punti nel parziale di 10-2 con il quale i giallo-viola scapperanno sul +8 (120-112) a 96” dalla fine.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • NyWorld

    mad-mel
    Non sicuramente Melo che nonostante l’oscena squadra che ha intorno non si può considerare un vero uomo franchigia anzi con il mega contratto che gli hanno fatto è uno sfascia franchigia ma la colpa non è sua….in questo momento è Stat

  • mad-mel

    @nyworld..porta pazienza…per noi la stagione iniziera l’anno prox

  • gasp

    Mad mel
    In ordine di scelta i primi 5 giocatori a cui darei le chiavi di una franchigia
    1) LeBron
    2) Durant
    3) Paul
    4) Kobe (qualche anno fa lo avrei messo più alto)
    5) Wade

  • NyWorld

    mad-mel ….Lo so lo so ma sono troppi anni che spero in quella sucessiva e incomincio a perdere fiducia (più che altro l’atteggiamento mi indispettisce) …ma aspettiamo