Love-Irving lanciano Cleveland, brivido Wizards!

Cleveland domina, soffre ma poi asfalta Indiana con Love e Irving, Carter-Williams d atripla-doppia ma vince Dallas, Harden passa a Milwaukee, Washington con brivido, facile Atlanta!

Philadelphia 76ers – Dallas Mavericks 103-110
PHI: Noel 10, Sims 13, Thompson 13, Carter-Williams 18 (10 rimb, 16 ass), McDaniels 21 (13 rimb), Shved 18
DAL: Parsons 17, Chandler 20 (13 rimb), Ellis 18, Harris 15, Jefferson 10, Villanueva 11

Dallas Mavericks v Philadelphia 76ersMichael Carter-Williams registra a referto una super tripla-doppia da 18+10+16 ma i 76ers perdono la loro 16esima partita consecutiva, loro carnefici i Dallas Mavericks privi di Dirk Nowitzki; i Sixers sono in ripresa, anche in questa partita lottano fino alla fine e infatti a 2’47” dal termine sono sotto solo di 2 possesso (96-102), ma 2 triple consecutive firmate Parsons-Jefferson daranno il +12 (96-108) facendo calare il sipario. Altra grande prestazione di Tyson Chandler (20+13).

Washington Wizards – New Orleans Pelicans 83-80
WAS: Pierce 10, Humphries 8 (11 rimb), Gortat 24 (13 rimb), Beal 12, Wall 11
NOP: Davis 30 (13 rimb), Holiday 17, Anderson 11

Anthony Davis dice 30+13 ma i Pelicans cadono di misura nella capitale sotto i colpi di Marcin Gortat (24+13); a 2’13” dalla sirena finale Pierce chiude un suo personalissimo break di 5-0 (layup+tripla) che vale il +4 (81-77) Wizards, New Orleans in in 73” ne combinerà di ogni (Anderson stoppato da Pierce, Evans tiro sbagliato, violazione dei 24”) ma terrà acceso il lumicino della speranza quando Ryan Anderson va in lunetta a 1’09”. Il lungo bianco farà 1/2 e Beal punirà gli ospiti col tap-in del +5 (83-78) a 36”. New Orleans ha un’ ultima chance a 11” per pareggiare ma Tyrke Evans sbaglierà la tripla.

Atlanta Hawks – Charlotte Hornets 105-75
ATL: Carroll 10, Millsap 18, Horford 11, Korver 12, Schroder 12, Scott 14
CHA: henderson 14, Jefferson 11, Teague 6 (10 ass), Hairston 15, Biyombo 7 (11 rimb)

Tutto fin troppo facile per gli Atlanta Hawks che asfaltano tra le mura amiche i Charlotte Hornets; partita uccisa nel 2° quarto, 36-11 il parziale per i falchi rei di aver tirato col 76% dal campo (5/5 da 3) contro il 20% degli avversari, 12 rimbalzi a 4 col tabellone luminoso che recita 64-38!

Cleveland Cavaliers – Indiana Pacers 109-97
CLE: James 19, Love 28 (10 rimb), Varejao 13 (11 rimb), Irving 24 (10 rimb)
IND: Hill 13, West 14, Mahinmi 7 (10 rimb), Allen 10, Copeland 11, Scola 10

Indiana Pacers v Cleveland CavaliersI Cleveland Cavaliers tornano sopra il 50% di vittorie superando gli Indiana Pacers con un Kevin Love da 28+10; solito copione per i Cavs che partono a fuoco toccando in un amen il +19 (27-8), solito black-out e all’intervallo Pacers in partita sul -3 (52-49). L’inizio di ripresa però vede i padroni di casa determinati a riprendersi il vantaggio, parziale di 15-5 per il +13 (67-54) in una frazione vinta 35-22, nel 4° periodo i Pacers sprofonderanno fino al -20 (99-79).

Utah Jazz – Los Angeles Clippers 96-112
UTA: Hayward 30, favors 19, Burks 12, Booker 15
LAC: Griffin 28, Jordan 8 (12 rimb), Redick 13, Paul 22 (10 ass), Farmar 10

Ancora Chris Paul, ancora Blek Griffin e altra vittoria Clippers, vittime stavolta gli Utah Jazz; match già indirizzato dopo i primi 12’ con gli ospiti sul 18-35 (Griffin 13 punti) dopo esser stati anche sul +20.

Milwaukee Bucks – Houston Rockets 103-117
MIL: Antetokounmpo 17, Parker 19, Sanders 11, Knight 12, Middleton 11, Ilyasova 18
HOU: Ariza 14 810 rimb), Motiejunas 20, Harden 34, Terry 18, Papanikolaou 12

Houston Rockets v Milwaukee BucksJames Harden porta il suo show a Milwaukee, chiude con 34 punti (12/13 dalla lunetta) trascinando i Rockets al successo; Milwaukee insegue per tutta la partita, nell’unico momento positivo arriva sul -11 (59-70) ma “Il barba” ne metterà 5 in un amen rimettedno 16 punti (59-75) tra le due squadra, i Bucks non recupereranno più

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B