NCAA Player Profile: Jarell Martin!

Già la scorsa settimana il PF di LSU ha “rischiato” di essere il nostro profilo settimanale, ma dal momento che sta continuando a macinare grandi prestazioni, non possiamo di certo escluderlo

usatsi7802460160812384lowresJarell Martin, nel suo secondo anno, sta guidando LSU ad un’ottima stagione insieme al compagno Jordan Mickey (di cui magari parleremo un’altra volta) e producendo ottimi numeri: viaggia infatti a 17.5 punti, 9 rimbalzi, 1.9 assist, 1.3 rubate per partita tirando con il 49% dal campo. Ottimi numeri, che se abbinati alla continuità con cui li sta producendo (solo una volta sotto la doppia cifra, mai nella striscia aperta di sette vittorie consecutive dei Tigers) lo rendono uno dei migliori giocatori dell’annata NCAA.

IL PROFILO

Jarell Martin è un’ala forte sophomore di 203 cm (anche se praticamente ogni sito internet riporta un’altezza diversa, riportiamo quella che sembra più credibile) dotata di una grande forza fisica ed un imponente atletismo. Sa usare il corpo, infatti è un giocatore molto versatile offensivamente, sa rendersi utile in diversi modi, attaccando il ferro usando il corpo (è un fantastico finisher nei pressi del ferro), andando a rimbalzo d’attacco, giocando in post alto, ma anche molto pericoloso in transizione. Ama inoltre spesso viaggiare ad altezze proibite per i più. Ha però un importante impatto fisico anche in difesa e raramente si fa spostare in post anche da avversari più grossi di lui.
E’ inoltre un giocatore che raramente capita di vedere assente in campo, anche quando le sue prestazioni non sono particolarmente brillanti l’energia non manca mai. Il vero problema in ottica NBA è il ruolo: è difficile inquadrarlo come 3 o come 4 nella lega, perché se il suo ruolo naturale è quello di ala forte bisogna anche ammettere che c’è un problema di centimetri e che il suo gioco in post è abbastanza limitato. Se proviamo ad inquadrarlo da 3 allora ci scontriamo con un tiro dall’arco già limitato dalla distanza collegiale e diversi dubbi sulla sua capacità di tenere il primo passo degli esterni NBA. Proprio per questo in molti mock draft Martin è posizionato verso l’inizio del secondo giro.
Per lui come per moltissimi giocatori senza un talento in grado di farli emergere sempre e comunque, sarà fondamentale la squadra che lo sceglierà.

ALTRI PROFILI
• George Niang (IND ST.)
• Norman Powell (UCLA)
• TREVEON GRAHAM (VCU)
• Caris LaVert (MICH)
Montrezl Harrell (LOU)
Bobby Portis (LSU)

S.Bei

S.Bei

Sono di Rieti e ho una passione viscerale per il college basketball. Il mio giocatore preferito è Doug McDermott, non seguo particolarmente le vicende dei top team ma mi piace scovare giocatori promettenti nelle cosidette Mid-Major perchè a trovare il fenomeno a Kentucky, Duke o Louisville sono capaci tutti…il bello è trovarli dove non guarda nessuno! Nickname: Ste