Pazzesco Durant (44), Duncan salva gli Spurs!

Durant dice 44 e OKC batte al supplementare i Suns, Duncan salva con una magia gli Spurs contro New Orleans, tonfo Cavs senza James-Love, bene Boston Clippers e Harden (36).

Boston Celtics – Sacramento Kings 106-84
BOS: Sullinger 20 (11 rimb), Turner 10 (11 ass), Olynyk 15, Smart 11, Crowder 12
SAC: Cousins 11 (11 rimb), McLemore 12, Collison 14, Landry 14, McCallum 11

I Boston Celtics mandano 5 giocatori in doppia-cifra a referto e battono i Kings con DeMarcus Cousins che chiude l’anno solare 2014 facendosi pure espellere; dopo aver chiuso il 1° tempo avanti 49-39, Boston scappa subito via con un break di 8-0 in apertura di ripresa per il +15 (57-42) e chiude l 3° quarto con un altro parziale di 8-0 per il +16 (77-61). A 7’31” dalla fine DMC lotta a rimbalzo con Marcus Smart, il centro non gradisce il taglia fuori della matricola e la lancia letteralmente…doppio-tecnico ed espulsione.

Indiana Pacers – Miami Heat 106-95
IND: West 10, Hibbert 10 (10 rimb), Hill 20, Miles 25, Watson 11
MIA: Deng 15, Andersen 11, Bosh 18, Wade 20, Granger 14

Con un ottimo secondo tempo gli Indiana Pacers superano in rimonta Miami Heat; all’intervallo Heat avanti 42-51 con tanto di buzzer-beater di Bosh, nel 3° quarto i padroni di casa tireranno col 68% dal campo, non commetteranno palle perse e piazzeranno un parziale di 36-19 per il +8 (78-70) con ripla sulla sirena di David West. Miami finirà poi subito sotto in doppia-cifra e non rimonterà più

Los Angeles Clippers – New York Knicks 99-78
LAC: Griffin 13 (11 ass), Jordan 14 (12 rimb), Redick 20, Hawes 10, Crawford 13, Farmar 11
NYK: Anthony 19

Italian Job: Bargnani 9 pt (4/11, 1/2 tl), 4 rimb (2 off), 2 ass in 19’

Andrea Bargnani fa il suo esordio stagionale (9 punti in 19’) ma non è servito ad evitare la 9^ sconfitta consecutiva ai Knicks, sconfitti a L.A dei Clippers; anche qui apertura di 3° quarto decisiva, dal +10 dell’intervallo i Clips volano sul +23 (63-40) in 6’ con un break di 13-0.

Houston Rockets – Charlotte Hornets 102-83
HOU: Ariza 10, Howard 11, Harden 36, Beverley 14, Motiejunas 12
CHA: Kidd-Gilchrist 16, Henderson 16, Walker 12, Neal 10

James Harden dice 36 a referto (12/19 dal campo) e Houston vola contro Charlotte; match deciso a cavallo tra il 2° e 3° quarto, con gli Hornets avanti 41-45, Houston realizza 5 triple nel parziale di 19-4 per il +11 (60-49), senza più girarsi indietro.

Cleveland Cavaliers – Milwaukee Bucks 80-96
CLE: Thompson 10 (13 rimb), Dellavedova 11, Irving 25, Waiters 10
MIL: Antetokounmpo 14, Knight 26, Mayo 15

Senza LeBron James (ginocchio) e Kevin Love (schiena) i Cavaliers si prendono un’altra brusca imbarcata perdendo in casa contro i Bucks; padroni di casa che chiudono i primi 24’ sotto solo 47-52, ma nel 3° quarto realizzeranno solo 7 punti tirando col 15% dal campo e facendosi asfaltare a rimbalzo (18-9), Milwaukee realizzerà 19 punti ed entrerà nell’ultima frazione avanti 54-71.

San Antonio Spurs – New Orleans Pelicans 95-93 OT
SAS: Duncan 16 (10 rimb), Belinelli 10, Ginobili 26
NOP: Davis 21 812 rimb), Evans 15, Asik 3 812 rimb), Anderson 18, Fredette 14

Italian Job: Belinelli 10 pt (4/6, 0/2, 2/4), 2 rimb, 2 ass, 2 rec

Tim Duncan non poteva non chiudere da protagonista il 2014 e lo ha fatto salvando gli Spurs dal K.O contro Anthony Davis e i suoi Pelicans; ultimi 7 decimi di secondo da non adatti ai deboli di cuore, Anthony Davis schiaccia il tap-in del +2 Pelicans (82-84) dopo un errore di Tyreke Evans, San Antonio ha ancora l’ultima chance e L’Eterno riesce in qualcosa i impossibile! Riesce, marcato da
Asik a schiaffeggiare quel poco la palla per pareggiare sulla sirena!
Anche nell’extra-time le emozioni non sono mancate, Pelicans avanti 92-93 a 36” sempre col solito Davis che però sbaglia il libero supplementare, Ginobili non perdona con il reverse layup del contro-sorpasso a 24”! Ultimo tiro per gli ospiti con Evans che sbaglierà da 3.

Oklahoma City Thunder – Phoenix Suns 137-134 OT
OKC: Durant 44 (10 rimb), Ibaka 15, Westbrook 20, Morrow 11, Jackson 10
PHX: Tucker 13, Markieff Morris 25, Dragic 21, Bledsoe 29, Marcus Morris 18, Green 14

Kevin Durant torna dopo 6 gare di assenza e firma 44 punti (12/23 dl campo) aiutando i Thunder a battere i Suns dopo un overtime; finale di regolamentar convulso, Markieff Morris pareggia sul 128-128 a 34” e poi nessuna delle 2 riuscirà più a segnare, per OKC tireranno Jackson e Morrow…
Nell’overtime i Thunder sudano freddo, Phoenix arriva sul -2 (136-134) a 52” dalla fine e brucerà la bellezza di 4 chance per poter pareggiare/vincere.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • LMF

    Ho visto okc….. gli arbitri hanno fatto veramente schifo dando alcuni falli inesistenti ad esempio il secondo tecnico a RW a fine secondo quarto che gli e valso l’espulsione era inesistente.
    Da segnalare la tripla + fallo di Morrow all’OT

  • ognivoltacheaproquestapagina

    non guardare i risultati..
    non guardare i risultati..
    non guardare i risultati..

  • LMF

    @nitrorob
    Non ci crederai ma l’elefante ha giocato bene

  • onic76

    Ma R.W ha preso il secondo tecnico per quale motivo?

  • Sono tornato a casa alle 5:34, sveglia alle 8:30 per buttare giù i tabellini….credo sarà l’unico post del giorno perché adesso vado io a buttarmi giù!

    Quindi vi d il permesso di parlare di tutto e più andando anche OT

  • Il Nichilista

    Lebron se ne è andato da Miami portandosi con sè le ginocchia di Wade a quanto pare, degrado fisico sempre in action, tutto quadra.. Love ha il mal di schiena looooool
    Ma chi è il genio che ha assemblato un roster del genere spendendo un fottio?!?! Dan Gilbert non ne azzecca una nonostante il cùlo che ha sul sorteggio al draft ogni volta.. probabilmente andranno fuori dai PO e riusciranno a pescare la prima scelta assoluta anche l’anno prossimo

  • Michael Philips

    Nichilista – Lebron è finito – parte 8

    Sarà tra i trend del 2015.

    Auguri a tutti.

    A fine stagione Durant potrebbe essere considerato definitvamente il n.1 della lega. Vediamo come prosegue la stagione dei cavs e dei thunder. Ieri il 35 spaventoso e pure la sera che si rifece male alla caviglia mostrò cose dell’altro mondo: 30pts in 19 min.

  • Il Nichilista

    Il numero uno della lega è Anthony Davis per distacco siderale sul secondo, che sono Harden e Curry

  • Max

    che Durant ormai abbia messo la freccia a sinistra per il sorpasso è ormai chiaro…quello che cmq lascia stupiti(anche se le cifre tengono ma non dicono tutto)è il “crollo” di Lebron tra una stagione e l’altra.ad oggi obiettivamnete non è tra i primi 5 della lega e da uno che negli ultimi 7 anni ha cmq sia dominato questa lega(nel bene e nel male)è preoccupante..sopratutto per i Cavs che hanno investito tanto e parecchio per il suo ritorno.Cmq vedremo in questi ultimi 3 mesi e mezzo cosa farà e come si comportarennao i cavs.certo le sconfitte non aiutano e Love secondo me è un “pacco” che Minnesota gli ha rifilato.
    per il resto è tornato Andrea Budino Bargagni ma i Knicks conoscono solo la parola sconfitta…altro non ho niente da aggiungere se non buon anno a tutti!!

  • Max

    Nichilista: Anthony Davis potenzialmente è il numnero uno ma per adesso ha ancora alti e bassi che sono normali per un ragazzo di 21 anni.Durant in condizione è oggi il miglior giocatore della Nba.

  • rui85

    Buon anno a tutti!!
    Le ginocchia di Wade stanno facendo fin troppo…tant’è che Miami perde il distacco con l’avversario sempre nella parte finale del 3 quarto, nei momenti di riposo del #3. Il discorso è che Mario, la sega, è tornato titolare e anche ieri ha dimostrato la sua inutilità e Cole, che quest’anno doveva fare il salto di qualità, sta deludendo sotto tutti i punti di vista. Inoltre in difesa giochiamo a fasi alterne e questi sono i risultati.
    La fortuna è che siamo ad est e quindi possiamo senza troppe difficoltà andare ai PO, la sfortuna è che sembra si stiano abituando a perdere manca l’agonismo, l’aggressivita;magari Ns coach potrebbe fare qualcosa in più!!
    P.s. Durant è impressionante…

  • Heat Fan Since 07

    Licenziate Spo per favore…fare giocare Cole e Williams al posto di Napier ed Ennis..ma scherziamo?????

  • alert70

    Buon anno a tutti.

    Nevica in Italia, in Sicilia in primis = ritorno del Mago………………………XD

    Spurs
    W di mestiere con un TD monumentale e fortunato. Avevano bisogno di vincere per non perdere terreno con quelle davanti. Gara bella. Ginobili dimostra che i liberi nei finali di gara sono un problema.

    Westbrook espulso è incavolato come una belva. Ci ha pensato Durant con 44 cocozze. Gara a punteggio altissimo con difese al cenone di capodanno.

    Bargs/Knicks
    Hanno giocato e perso. Contro i Clips non c’era una chance che una di portarla a casa. Troppa differenza di talento e di gioco. Triple a iosa come se grandinasse, i Knicks attaccati alla prestazioni più individuali che di squadra. Nel pitturato hanno difeso malino (Griffin che smazzava assist come Magic) e hanno concesso triple aperte agli avversari. Sempre la solita storia. Bargs positivo se pensiamo che era da un anno che non giocava. Quello che deve fare è stare lontano dagli infortuni e giocare per se stesso, tanto l’annata Knicks è finita.

    DMC
    Siamo passati da una versione Kings eccellente, fatta di gioco, buona difesa, intensità, voglia di far bene e w, ad una versione da tanking con un nuovo coach ad interim che verrà rimosso questa estate, un DMC furioso per la piega presa dalla franchigia che di fatto ha detto di voler puntare alla prossima stagione. Che non sono interessati a 40W ma ad una scelta al draft. Quindi incazzatura del soggetto che sta scioperando da una settimana. Curioso di vedere se stanotte avrà sbolognato la rabbia o no.
    Nel frattempo i Kings corrono, accumulando palle perse, non dfendendo più e lasciando DMC ad ansimare un’azione si e una no a causa di ritmi per lui insostenibili.

    Cavs
    Squadra che sembra un’accozzaglia di gente senza senso. Se poi perdi per infortunio l’unico che difendeva (il brasiliano) è normale prendere imbarcate se il 23 si ferma.

  • Il Nichilista

    Lebron ha rovinato i Cavs due volte: quando se ne andò e adesso che è tornato in queste condizioni..
    Fossi un loro tifoso lo fischierei a ogni respiro

  • Michael Philips

    Più che duncan, direi Asik che ha messo il canestro…

    Heat che come dire, sentono una certa mancanza, dopo quattro anni in cui c’era un altro a tirare la carretta. Spoelstra è quello che è. Lo ritengo ancora il coach più scarso ad aver vinto 1-2 anelli.

    Mario Chalmers è una piaga assurda, e lo è da 5 anni, quando ha iniziato a convincersi di essere una stella nba. Convinto lui…

    Cavs:

    Senza lebron non la vinci, senza anche love perdi contro i 76ers probabilmente. Bisogna capire cosa hanno intenzione di fare. Le chiacchiere di un james fuori tra un anno sono ridicole, non lascerà più i cavs. Quello che invece rischia seriamente è blatt.

    Quello che rimproveravano a gilbert è di non aver voluto attendere gli sviluppi del mercato e del fattore james. Blatt non è il coach adatto a gestire 3 stelle e una contender nba, è un coach di successo ma tra fiba e nba c’è sempre un abisso.

    Un coach rookie (di 55 anni eh, quindi peggio ancora, perché abituato ormai al basket fiba) non puoi metterlo a gestire il calderone dei cavs, che tra disorganizzazione generale, filisofia perdente e 3 stelle + uno svalvolato che si ritiene tale da gestire e controllare, rappresenterebbe una sfida per qualsiasi coach nba. Chiunque.

    Chissà dove saranno i cavs tra 30 gare. E chissà gli heat.

  • onic76

    Il problema dei cav è che sembra non esserci uno che comenda tra dirigenti e staf tecnico
    Così tutti s isentono in diritto di fare quello che vogliono.
    Blat sembra aver poco il controllo della situazione (ma dovrebbe essere la dirigenza ed imporlo come fatto da Pat col Filippino)
    Poi i tre big differiscono molto dai big che erano a miami nel senso che dopo un periodi di confusione sui ruoli le cose si sono sistemate grazie anche all’intelligenza di Bosh che ha capito che x vincere doveva farsi da parte e accontentarsi di essere la terza opzione offensiva, mente Wade anche x problemi fisici si è ritagliato il ruolo di spalla di lusso.
    Ai Cavs li vedo ancora lontanissimi da trovare/convincersi una minima gerarchia

  • mad-mel

    La realtà dei fatti e chè wiggins (+ ciccio) dovevano usarli come pedina di scambio per due buoni giocatori che dessero sostanza e solidità difensiva nel reparto lunghi e invece di un singolo giocatore dal pedegree fittizio ma soprattutto in scadenza.
    A maggio/giungo si giudicherà se sia stato un bene o un male provare a vincere subito nella modalità heat 2.0 oppure se si poteva aspettare a far crescere le nuove leve ecc….(discorsi che facevamo inizio anno…)
    Forse Lebron poteva e doveva aspettare un anno di transizione?

  • Nitrorob

    Buon anno a tutti!
    ho visto solo ora la partita,
    dico solo KD is Back…..

    ps. il secondo tecnico a RW glie l’hanno dato per aver esultato in faccia alla panca dei suns, ci stà
    ha fatto una cappella e si è beccato l’espulsione…

  • hanamichi sakuragi

    Non so ai cavs in ruoli a me sembrano chiari… N. 1, 2 e 3…. Il problema é che giocano a scazzo…

  • Phoenix vs OKc 85 tiri liberi, di cui 50 ad OKC?!? potevano fermare direttamente la partita e iniziare un shootaround LOL

  • hanamichi sakuragi

    Prima si parlava del n. 1.. Tralasciando questa stagione l’anno scorso il più bravo é stato durant. Io però non lo consideravo più forte di James. Dovevo che bisognava aspettate i p.o. Secondo voi chi é stato il miglior giocatore dei play off?? Per me Westbrook

  • onic76

    hanamichi sakuragi
    i ruoli di 1-2-3 sono chiari a tutti…tranne ai n° 2-3 sopprattuttto Love che deve ancora accettare di essere la terza opzione offensiva e Irving che nn sembra contento di gestire poco la palla e di accontentarsi degli scarichi di LBJ
    A miami ci è voluto un pò ma alla fine hanno fatto quadrare il cerchio (li c’era anche un amicizia di fondo che ha molto aiutato ad accettare/adeguarsi alle nuove gerarchie)

  • alert70

    Cavs
    Siamo onesti: vi pare logico prendere Love, peraltro in scadenza, per due giovani promettenti e di talento? Per me è li la madre di tutti gli errori. Non è Blatt il problema è l’accozzaglia di gente messa assieme in quel di Cleveland che non fa scopa.

    Hai Irving, hai Waiters, hai James, perchè infognarsi con un non big come Love che tutto sa fare meno che difendere? Perchè prendere uno che si sente stella e che deve accettare un ruolo da suborninato? Perchè prendere Love neanche fosse versatile come Bosh, che non amo, ma che gli va dato atto di essersi reso utilissimo alla causa Heat?

    Insomma potevano prendere dei cestisti di livello che avrebbero fatto il lavoro sporco, che avrebbero allungato il roster con l’aggiunta di esperienza e di disciplina. Invece hanno preso Love come la bella statuina.

    Poi ci lamentiamo di Blatt. Che può fare sto cristiano? L’unio che difendeva si è rotto, James ha problemi fisici, c’è tensione nello spogliatoio con tante finte stelle che si sentono tali, troppi spifferi, troppi malumori, poca chiarezza. Non solo ma il coach deve “accontentarli” tutti per lo status che a vario titolo hanno. Insomma, si è scelto un bel compitino da fare.

    Fossi nei Cavs sbolognerei Love per un paio di cestisti, entro febbraio. Ritrovandosi ad est, con 40/42 W farebbero i po, e una volta li inizierebbe un altro campionato.

  • onic76

    Ma anche Bosh all’inizio dell’era heat era tuttalche che un giocatore versatile e dedito alla causa come di è dimostrato alla fine.
    Io invece vedo molte similitudini tra Love e Bosh… tutti e due attirati dalla stats personali – tutti e due abituati ad la super star del team – tutti e due poca difesa
    la differenza è che il secondo a messo da parte l’interesse personale x quello del team e si è messo anche a difendere decentemente x lo meno
    vediamo se il primo sarà in grado di fare lo stesso

  • Michael Philips

    La realtà dei fatti è che tenere wiggins nel ruolo di james voleva dire tappargli le ali. E considerato che il ragazzo ora che gioca “libero” non sta facendo miracoli, ai cavs dove avrebbe giocato? Probabilmente a guidare la second unit con waiters e fino a quando ci sarebbe stato james in campo, lui avrebbe fatto panca. Bennett poi ora che lo hanno lasciato i cavs è un giovane di talento, ok, faceva cagare l’anno scorso, fa cagare oggi.

    Love non è un brocco ma non è inserito nel roster. I compagni, tolto lebron, non lo considerano proprio.

    Il coach è lì per questo altrimenti vadano in autogestione e saluti. Se poi lebron, come alcuni dicono, fa il padre pardone del team “ignorando” le disposizioni del coach, allora se la cerca. Cazzi suoi.

  • rofled

    Da tutto questo capisco che @ilnichilista è stato lasciato dalla mamma di James come west.

  • Michael Philips

    onic76

    memoria corta da parte di molti, poco da dire.

    Bosh è stato smerdato per 2 anni prima di inziare a capire il suo ruolo. E solo alla seconda stagione ha iniziato a difendere o a provarci. Love è già bocciato, già un brocco da cedere?

    Detto ovviamente da gente che lo ha criticato anche quando metteva 26+13 a serata in un team ridicolo.

    Ora si vede solo il bosh perfettamente inserito negli heat, quello che ci ha giocato per 4 anni….
    Oh è lo stesso che ha toppato clamorosamente 2 finali e che durante gli ultimi 3 playoffs giocati ha fatto mediamente cagare. Pur con canestri decisivi, giocate singole decisive e tutte le cose a cui si possono appigliare. Se uno fa 12+8 in finale è ha reputazione e status da superstella allora ha toppato.

    Incredibile come ora che non è più in squadra con lebron questo bosh abbia guadagnato enorme rispetto nel blog. Qualcuno dovbrebbe ripescare i commenti sul dinosauro fatti tra il 2011 e il 2014…

  • alert70

    MP

    Io avrei ceduto i due giovani per un altro tipo di cestista. Meno stella ma più utile alla squadra. I Cavs non hanno problemi di talento, hanno troppi cestisti offensivi poco dediti alla difesa. Bosh è migliorato tanto agli Heat, ma anche ai Raptors qualcosina faceva in difesa. Poco ma lo faceva. Love no. A parte prendere rimbalzi, fa felice tutti i suoi avversari e non dimentichiamoci che è in scadenza di contratto pronto a levare le tende. Non capisco la scelta.

    Blatt
    Lui deve mettere insieme i pezzi, trovare le gerarchie etc………….però con quel roster non è facile.

  • Giasone

    Buon anno a tutti, in particolare a Bargnani tornato finalmente sul parquet. Speriamo ritornino anche le sue perle difensive!

    New Orleans vicino al colpaccio, peccato perché San Antonio attraversa un momento abbastanza negativo. Poi però leggi le stats dei nostri personalissimi “tres amigos” (Evans 5/18, Holiday 5/18, Rivers 2/7) e capisci che è un miracolo essere arrivati punto a punto.
    Ps: quello per l’overtime pare proprio autocanestro di Asik!

    Kings: è uno schifo quello che hanno fatto, quest’anno la squadra poteva crescere e togliersi qualche soddisfazione, pur non aspirando alla postseason. Fossi un tifoso pagante sarei infuriato.

  • brazzz

    non dovevano prendere blatt..non ha l’autorità,venendo dall’europa,per gestire lebrone in primis, poi tutta la situazione..oltre a ciò,evidente che si parla di una squadra non abituata,storicamente,.a vincere nulla..sono già in panico,nessuno che sappia gestire nulla…ecco il problema.in più,lebrone in evidente calo(di testa o di fisico si vedrà)loveche si conferma essereun giocatore da statistiche,eccecc..ma siamo a gennaio,è presto..
    per il resto,durant probabilmente è il giocatore più forte dela lega,davislo sarà fra uno o due anni..

  • brazzz

    ah..buon anno a tutti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    alert..la mozzarella ha SEMPRE giocato solo per le sue statistiche..classico giocatore,infatti,inutile anche se ti fa 20 più 10..

  • hanamichi sakuragi

    @ onic: Si bosh/love la vedo come te. Ovvero che il primo bosh faceva cagare in difesa come love
    Personalmente consideravo e considero love > bosh.
    Riguardo i cavs é evidente, dato il numero di palloni che riceve che love é il n. 3, che possa non piacergli ci sta ma il fatto è quello.. La cosa strana é che torti che l’hanno scorso metteva ora non mette più

  • Il Nichilista

    Si condivido il pensiero che a stò punto i Cavs devono sbrigarsi a tradare Love prima di febbraio cercando di salvare il salvabile..
    Anche se penso sia difficile che trovino qualche fesso che si piglia un giocatore tanto ininfluente per non dire dannoso, peraltro in scadenza di contratto

  • hanamichi sakuragi

    Che sbagli non che trovi… Il solito cellulare con Windows Phone di merda