NCAA Nigh Report (06/01/2015)

Kentucky rischia contro Ole Miss ma Aaron Harrison la salva, notte fonda per St.Johns che incappa nella sua terza sconfitta consecutiva, bene Arkansas, vittorie sofferte per Ohio State e Iowa State.

Kentucky (#1) – Ole Miss 89-86OT
UK: Aa.Harrison 26, Booker 13, An.Harrison 12
MISS: Moody 25, Summers 23, White 15

Alla Rupp arena si è rischiata la tragedia sportiva, Ole Miss mette sulll’attenti la truppa di Calipari che soffre moltissimo rischiando di capitolare alla prima partita in casa della SEC, Aaron Harrison è costretto al lavoro extra restando in campo per ben 40 minuti ed insieme al fratello toglie le castagne dal fuoco a Kentucky che vince solo negli ultimi 120” di partita.

St.John’s (#24) – Villanova (#8) 72-90
SJU: Harrison 25, Greene 14, Branch 9
VILL: hilliard 21, Ennis 15, Ochefu 13

Villanova continua ala sua corsa travolgendo St.John’s con ben 56 punti nei secondi 20 minuti, D’Angelo Harrison gioca ancora una buona partita ma per l’ennesima volta arriva la sconfitta numero 3 in altrettante da quando sono iniziate le partite di conference.

Iowa State (#17) – Oklahoma State 63-61
ISU: Hougue 17, Niang 10, Thomas 10
OKST: Forte 21, Nash 19, Shine 8

Due squadre dalla rotazioni cortissime e il punteggio basso è una conseguenza, per Oklahoma non bastanoi 40 punti e gli 11 rimbalzi combinati del duo Nash-Forte per ritornare in per ritornare due volte in partita prima dal -8 a 14’ dalla fine poi dal -7 a 8’ dalla sirena. 7 punti consecutivi di Dustin Hogue negli ultimi 3 minuti spengono le speranze dei Cowboys

Minnesota – Ohio State (#22) 72-74OT
MINN: Walker 18, Mathieu 17, Hollins 12
OSU: Russell 27, Loving 13, Scoot 9

Anche qui si è quasi sfiorato il dramma sportivo, Ohio State dopo aver dominato il primo tempo si fa incredibilmente rimontare da Minnesota che dopo una rincorsa durata tutto il secondo tempo trova il pareggio a 30” dalla fine sbagliando la palla della vittoria allo scadere. Il supplementare è una sfida di nervi e solo a 6 secondi dalla fine Loving con un jumper riesce a portare a casa la vittoria per i suoi Buckeyes

Georgia – Arkansas (#23) 75-79
UGA: Djurisic 16, Thornton 11, Parker 11
ARK: Portis 21, Qualls 17, Harris 15

Georgia prova a fare la partita e per buona parte dei 40 minuti ci riesce anche restando saldamente al comando fino alla metà del secondo tempo. Da quel momento in poi è tutta un’altra partita, Arkansas guidata da a Michal Qualls e Alandise Harris pareggia e poi allunga nei minuti finali toccando il + 7 nei secondi finali.

S.Bei

S.Bei

Sono di Rieti e ho una passione viscerale per il college basketball. Il mio giocatore preferito è Doug McDermott, non seguo particolarmente le vicende dei top team ma mi piace scovare giocatori promettenti nelle cosidette Mid-Major perchè a trovare il fenomeno a Kentucky, Duke o Louisville sono capaci tutti…il bello è trovarli dove non guarda nessuno! Nickname: Ste