J.R Smith sul triangolo: “Troppo da pensare!”

Appena arrivato a Cleveland l’ex 6° uomo di New York ha subito vuotato il sacco sul sistema offensivo di Fisher oltre a regalare una delle sue massime sul cosa fare quando è nel dubbio.

SmithDopo 4 stagioni e un titolo di “6° Uomo dell’anno” J.R Smith (29 anni) ha lasciato la Grande Mela per Cleveland regalando un grande dispiacere ai Night Club di New York che ha finanziato per anni, appena sbarcato in Ohio Smith ha elogiato la sua nuova squadra con qualche frecciatina all’ex.

Tutti sapevano e hanno visto che Smith col la “Triangle Offense” di coach Derek Fisher era un pesce fuor d’acqua, adesso a Cleveland col la “Princeton Offense” di coach David Blatt si sente più sollevato e alle pagine del New York Post ha spiegato il perché:

Nel triangolo c’era davvero troppo a cui pensare!

I Knicks non stanno navigando in buone acque, 5-34 il record con 14 sconfitte consecutive, J.R a cosa vuole e adesso che è lontano da New York punta il dito anche contro l’esigente e impaziente pubblico del Madison Square Garden:

Tutti nel palazzo praticamente camminano sulle uova e quindi era un po’ difficile giocare soprattutto quando non si è abituati. Ma sono sciuro che ne usciranno bene

La perla però l’ha regalata prima del suo esordio in maglia Cavs contro Houston, appena arrivato alla Quicken Loans Arena, senza sapere nulla del Playbook di coach Blatt, Smith ha risolto così il problema

Quando le cose vanno male il mio motto è: “Nel dubbio, io tiro!”

Esordio da 0/5 dal campo in 18′, stanotte Cleveland abbraccerà Timo Mozgov (28 anni) e andrà a far visita alla squadra più calda della Lega, i Golden State Warriors.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B