NCAA Night Report (15/1/2015)

Solo quattro partite nella notte nessuno scossone, Gonzaga rischia ma alla fine la porta a casa, vittorie comode per Wisconsin, Arizona e Utah.

Pepperdine – Gonzaga (#3) 76-78
PEPP: Raines 22, Davis 21, Murray 12
GONZ: Wiltjer 24, Sabonis 18, Melson 11

Negli ultimi minuti se la vede brutta davanti alla rimonta di pepperdine che dopo aver toccato il -12 ad inizo secondo tempo si rifà sotto fino al -1 senza però riuscire mai a dare la zampata decisiva per passare avanti a Gonzaga che mantiene cosi l’imbattibilità in conference.

Wisconsin (#7) – Nebraska 70-55
WIS: Kaminsky 22, Hayes 13, Dekker 11
NEB: Petteway 27, Shields 8, Pitchford 7

Dopo qualche incertezza nella pate iniziale I Badgers riescono a trovare il ritmo scappando dal +1 al +10 negli ultimi 2 minuti e mezzo del primo tempo. Nebraska prova a reagire ma senza esito e a 8’ dal termine sprofonda a -22

Arizona State – Utah (#8)
ASU: Bakes 10, Goodman 9, Jacobsen
UTAH: Wright 21, Loveridge 14, Taylor 13

Vittoria comodoa per gli Utes che dominano il primo tempo chiudendo con 17 punti di vantaggio al riposo. Il secondo tempo è solo amministrazione del risultato con ampio spazio alle due panchine.

Arizona (#10) – Colorado 68-54
ARIZ: Johnson 22, Traczewski 14, Pitts 12
COLO: Booker 30, hopkins 8, Fletcher 5

Arizona si riscatta immediatamente dopo la sconfitta con Oregon State di 5 giorni fa, a nulla valgono i 30 punti di un super Askia Booker che gioca praticamente da solo. Per i Wildcats 22 punti di Johnson

S.Bei

S.Bei

Sono di Rieti e ho una passione viscerale per il college basketball. Il mio giocatore preferito è Doug McDermott, non seguo particolarmente le vicende dei top team ma mi piace scovare giocatori promettenti nelle cosidette Mid-Major perchè a trovare il fenomeno a Kentucky, Duke o Louisville sono capaci tutti…il bello è trovarli dove non guarda nessuno! Nickname: Ste