Eurolega Top 16 (Day #3): L’EA7 espugna Malaga!

Milano torna in corsa grazie ad una bella ed importante vittoria sul campo dell’Unicaja, il CSKA rimane imbattuto, colpo Maccabi contro il Barcellona e l’Olympiacos vince a casa del Fenerbache

Gruppo E

Maccabi Tel Aviv – Fc Barcellona 70-68

ALBA Berlino – Real Madrid 61-79

Panathinaikos – Zalgris Kaunas 77-58

Stella Rossa Belgrado – Galatasary 65-74

Seconda sconfitta nelle prime tre gare per il Barcellona, dimostrazione di quanto le top 16 siano un’altra storia rispetto alla regular season, ma che soprattutto se si gioca una regular season perfetta, poi dalle top 16 si riazzera tutto, sebbene comunque il Barcellona abbia affrontato le tre avversarie più toste del girone, giocandone due fuori casa. A beneficiarne è il Maccabi Tel Aviv che conduce per tutta la partita e nel finale è bravo a congelare con Jeremy Pargo (20 punti) il match dalla lunetta, i blaugrana sciupano più di un’occasione per portarsi in parità nei momenti finali del match.
Il Real Madrid continua il suo percorso immacolato nelle top 16, demolendo a proprio piacimento l’Alba Berlino, reo di aver battuto nella prima giornata il Barcellona. Il Panathinaikos, si riscatta dopo la brutta prestazione di settimana scorsa, dominando senza troppi patemi lo Zalgris Kaunas. Infine un’altra dimostrazione di quanto la regular season non conti nulla, se non per il passaggio del turno, è il Galatasary che espugna il campo infuocato della Stella Rossa di Belgrado, con un prestazione di squadra, dimostrando compattezza e solidità difensiva, contro una delle sorprese della prima fase.

Gruppo F

Laboral Kuxta Vitoria – Nizhny Novgorod 81-74

Anadolu Efes Instanbul – CSKA Mosca 69-78

Fenerbache Ulker – Olympiacos Pireo 68-74

Unicaja Malaga – EA7 Milano 77-84

Il Laboral Kuxta amministra con qualche problemino di troppo i russi del Nizhny Novgorod, che di recitare la vittima sacrificale del girone non ne vogliono proprio sapere, anche se questa volta cadono a vitoria. Il CSKA Mosca non ne vuole sentire parlare di perdere la propria imbattibilità in Eurolega, neanche su uno dei campi più complicati d’Europa, quello dell’Anadolu Efes, dimostrando ogni gara di più il proprio strapotere fisico e mentale, con un Nando Decolo da 22 punti sugli scudi. Il Match più interessante dell’intera giornata però si giocava sempre a Istanbul, ma dalla parte del Fenerbache, il quale ospitava i greci dell’Olympiacos. I turchi partono forte nel primo quarto volendo dimostrare subito chi sia il più forte, ma la banda di Vassilis Spanoulis, fa vedere di che pasta è fatta, giocando un secondo periodo da 14-27 di parziale, indirizzando per bene la gara. Nel secondo tempo, l’Oly non si scompone e porta a casa una partita fondamentale ai fini della classifica. L’EA7 Milano nella partita decisiva, si accende ed espugna il campo di Malaga, la sconfitta avrebbe compromesso non poco il passaggio del turno. Dunque Milano mette a referto la prima vittoria in questa fase, la ottiene grazie al suo capitano, Alessandro Gentile (20 punti), ma oltre a lui, tutti portano la propria mattonella, chi soprattutto come Linas Kleiza (15 punti) che stato bersagliato di critiche nell’ultimo periodo, è freddo nei momenti decisiva. Il Match si presenta duro, perché Malaga, allenata dalla vecchia volpe di Joan Plaza, è una squadra tosta, in grado di mettere in difficoltà qualsiasi squadra su qualsiasi campo, peraltro il suo punto forte sono i lunghi. L’EA7 però parte subito con la mentalità giusta, facendo vedere di essere arrivata in Spagna con la mentalità giusta, per una partita di questa delicatezza.
Daniel Hackett, fresco fresco di grazia dal presidente Petrucci, guida la squadra con grande controllo e permette a Joe Ragland di essere un po’ più efficace rispetto alle ultime gare al quanto deleterio, ma come già accennato in precedenza, sono Gentile e Kleiza i fattori offensivi della vittoria milanese, ma le cose migliori si sono viste in difesa, marchio di fabbri a del coach Luca Banchi, ma è stata proprio la difesa a tradire nelle ultime gare. Milano c’è, e si rilancia, scombussolando di fatto le cose nel girone di ferro, e settimana prossima al forum c’è il Fenerbache, in una sorta di spareggio per il passaggio del turno.

Nico P

Nico P

Appassionato di ogni tipo di sport, con il basket a svettare nella sua classifica, tifo Lakers e Broncos con la preferenza sempre verso la squadra più debole. Nickname: Nico P