Atlanta inarrestabile, Wiggins 31, che Warriors!

Atlanta espugna con autorità anche Chicago per la 12^ di fila, Detroit sempre in palla, Grizzlies bella vittoria su Portland, Golden State massacra Houston a domicilio, Wiggins e la sua notte!

Charlotte Hornets – Indiana Pacers 80-71 OT
CHA: Henderson 20, Kidd-Gilchrist 9 (16 rimb), Biyombo 8 (14 rimb), Stepehnson 13
IND: West 19, Hibbert 12 (14 rimb), Sloan 13

Senza Kemba Walker i Charlotte Hornets battono i Pacers dopo un tempo supplementare con Lance Stephenson protagonista; gli ospiti riacciuffano la partita a 13” con 2 liberi di Stuckey per il 68-68, Henderson sbaglierà l’ultimo tiro. Nell’extra-time però non ci sarà storia, 12-3 il parziale dei 5’ per i padroni di casa con Indiana che tirerà 1/10 dal campo.

Detroit Pistons – Philadelphia 76ers 107-89
DET: Singler 20, Monroe 12 (13 rimb), Drummond 8 (15 rimb), Caldwell-Pope 17, Jennings 10, Meeks 15, Tolliver 16
PHI: Mbah a Moute 11, Carter-Williams 15. Sims 12 (10 rimb)

Vittoria n° 11 nelle ultime 13 partite per i Detroit Pistons che archiviano senza problemi i 76ers; all’intervallo match già in cassaforte per i padroni di casa sul +19 (56-37) dopo aver toccato anche il +22.

Chicago Bulls – Atlanta Hawks 99-107
CHI: Butler 15, Gasol 22 (15 rimb), Rose 23 810 ass), Brooks 13
ATL: Millsap 16, Horford 22, Korver 24, Teague 17 (11 ass)

786_1422891_410867Neanche i “Killers Streaks” dei Chicago Bulls (senza Noah) sono riusciti a fermare la marcia degli Atlanta Hawks, 12^ vittoria consecutiva espugnano lo United Center; Chicago insegue per tutta la partita finendo dotto anche in doppia-cifra, a 4’35” Derrick Rose porta i suoi sul -5 (88-93) ma Atlanta risponderà con un 4-0 firmato Horford-Millsap per il +9 (88-97) a 3’29”.

Houston Rockets – Golden State Warriors 106-131
HOU: Motiejunas 14, Howard 23 (10 rimb), Harden 12, Beverley 11, Smith 14
GSW: Barnes 10, Green 11, Thompson 27, Curry 27 (11 ass), Speights 15, Lee 18

786_1422915_658679Vero e proprio massacro al Toyota Center dove i Golden State Warriors hanno annichilito gli Houston Rockets grazie ai 54 punti degli “Splash Brithers”; i padroni di casa rimangono in partita nei primi 12’ (31-31) poi è un assolo Warriors! Gli ospiti entreranno nell’ultimo quarti avanti 80-102 con Curry-Thompson da 47 punti e il 54% dal campo per Golden State contro il 40% di Houston.

Brooklyn Nets – Washington Wizards 90-99
BKN: Johnson 15, Garnett 8 (10 rimb), Jack 22, Lopez 15
WAS: Nene 20, Gortat 10 (16 rimb), Beal 17, Wall 11, Humphries 13, Seraphin 12

A distanza di 24 ore i Wizards si prendono la loro rivincita andando a vincere a Brooklyn contro i Nets; bianco-neri che pareggiano subito ad inizio 4° periodo sull’81-81, Washington risponde con un 8-2 per il +6 che difenderà fino alla fine. Decisivo il jumper di Nene per il +7 (88-95) a 1’13” dopo che Brooklyn si era mangiata 3 occasioni per accorciare.

Memphis Grizzlies – Portland Trail Blazers 102-98
MEM: Randolph 20 (15 rimb), Gasol 15, Lee 17, Udrih 17, Green 17
POR: Aldridge 32, Kaman 4 (11 rimb), Matthews 25, Lillard 23

786_1422855_360726Vittoria importante per i Memphis Grizzlies che superano i Portland Trail Blazers con beni Udrih uomo partita; l’ex giocatore di Milano segna due canestri vitali per le sorti del match, il 1° a 38” dalla fine per il +4 Grizzlies (97-93) e il 2° ad 8” per il +5 (101-96) spegnendo per due volte la fiamma della speranza dei Blazers.

Denver Nuggets – Minnesota Timberwolves 105-113
DEN: Chandler 14 Afflalo 13, Lawson 22, Hickson 14 (10 rimb), Nelson 16
MIN: Hummel 15 (13 rimb), Young 22, Dieng 12, Wiggins 31, Williams 13

Italian Job: Gallinari DNP

Minnesota Timberwolves v Denver NuggetsMinnesota vince a Denver e lo ha fa grazie alla super prestazione di Andrew Wiggins (31 punti con 11/17 dal campo); a metà dell’ultimo quarto Jameer Nelson porta avanti i Nuggets sul 95-94, Minnesota piazzerà un break di 9-0 chiuso con un gioco da 3 punti di Wiggins per il 95-103 a 4’ dalla fine. Denver tornerà due volte sul -3 ma in entrambe le volte sarà Mo Williams a cacciarla indietro prima con una tripla per il 100-1006 e poi con un jumper il il105-110.

Sacramento Kings – Los Angeles Clippers 108-117
SAC: Williams 13, Thompon 23 (22 rimb), McLemore 14, Collison 17, Gay 22
LAC: Barnes 26 (10 rimb), Griffin 30m Redick 18, Paul 12, Crawford 13

Ci è voluto un Blake Griffin da 30 punti e un Matt Barnes ispirato nel 1° tempo (22 punti s 26 finali) ai Clippers per battere i Kings con DeMarcus Cousins out (caviglia) match equilibrato e deciso ad inizio 4° periodo, sul 78-83 i Clippers hanno messo a segno un parziale di 9-2 nei primi 3’ di gioco scappando sul +12 (80-92), Sacramento arriverà massimo sul -5 ma L.A non mollerà.

DATOME

Santa Cruz Warriors – Grand Rapids Drive 77-100
SCW: Thompson 18, McAdoo 15, Kuzmic (11 rimb), Sutton 14,
GRD: Reed 11 (12 rimb), Brown 23, Holsey 13, Fields 18, Datome 17

I Grand Rapids Drive vincono la semifinale della “Showcase Cup” contro i Warriors con Gigi Datome ancora protagonista; 17 punti (3/8, 3/5, 2/2), 8 rimbalzi (2 off), 1 assist in 25’ per l’italiano che lunedì affronterà in finale i Bakersfield Jam.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Michael Philips

    “Ho al mio segioto un folto seguito”

    finisce che inizio a fare anche la cover band di me stesso, citando e criticando le mie stesse parole.

    LP quando vai a quel negozio vintage, vedi un pò se hanno una feluca in più….

  • julius

    fede

    riportare quelle parole di hakeem mi sembra alquanto banale.
    ti chiedo se esiste una singola persona al mondo che possa mettere in discussione la superiorità di jordan nei confronti di james.

    la cosa interessante è che questa superiorità sarà destinata ad accentuarsi col passare delle stagioni di james.
    questo perchè mentre jordan passati i 30 anni riuscì a toccare i vertici della propria carriera vincendo l’ultimo three peat con un dominio sulla lega senza precedenti nella storia della nba e raggiungendo per questo l’immortalità,james invece a 30 anni sembra aver già intrapreso la strada che porta al declino.

  • low profile

    MP

    Criticare/Citare è una cosa, reinterpretare ogni mio pensiero è un altro. Io quando scrivo qualcosa intendo esattamente quello che ho scritto. Se parliamo di questo caso specifico mille altre volte ho espresso il mio pensiero, magari tu di diverti e riscrivere all’infinito lo stesso concetto, io no
    Dato che non fai altro che darmi del “democristiano” potevi parlare della gobba posticcia di Andreotti, il cappello di Napoleone lo lascio a voi conquistatori, io da buon ex dc preferisco agire nell’ombra e manovrare gli utili idioti. E comunque non vergognarti di fare la cover band di te stesso, gli U2, vasco, liga lo fanno ormai dai anni e nessuno si lamenta

  • Michael Philips

    LP

    qui mi ferisci, posso accettare gli insulti personali, anche quelli alla famiglia piuttosto che sentire paragoni con u2, ligabue e vasco rossi, questi sono un colpo basso basso, con questo hai davvero spezzato il mio cuore.

    Ok, meno napoleone il conquistatore, sei più un tipo a cui piace fare l’eminenza grigia stile enrico cuccia?

    Oh e comunque è tipico dell’eminenza grigia(andreotti mica tanto eh) dire una cosa e pensarne un’altra, non fare dichiarazioni rischiose, e far intendere una cosa senza dirla in modo diretto…
    cercare di attaccare qualcuno in modo garbato, tirare in ballo l’ironia quando si critica qualcuno(e poi dire che uno non capisce l’ironia) e in generale tenere un profilo bas…ah, ok.

    Riguardo la cover band di me stesso, inizierò a preoccuparmi solo quando mi esprimerò usando la terza persona, come axel rose e tanti altri celebri rincoglioniti.

  • Harden è più forte di Klay oggi come oggi; è più completo offensivamente, anche se non si ha la controprova di che cifre possa mettere su Klay in una squadra dove possa fare la prima stella.

  • low profile

    MP

    Dovrei prendere il Cuccia come un complimento ma ahimè anche io mi sento offeso,….(esticazzi no?) preferisco e di molto, un approccio alla Mattioli, parlo con Mussolini ma anche con Togliatti e evito il vaticano ma quando sganciano il grano gli offro un caffè. Manovratore e paraculo ma anche visionario di un futuro mai realizzato (Mattei) individualista idealista e colto. Si tra i 2 avrei preferito decisamente Mattioli ma tant’è

    E se anche tu avessi accettato gli U2 e gli altri dichi rotti come paragone probabilmente non avrei più interagito con te