Cleveland asfalta Chicago, Nowitzki salva Dallas!

MLK Day con Cleveland asfalta i Bulls con un attacco bilanciato, Dallas vince in volata a Memphis, NY torna a vedere la luce, Hawks alla 13^, Portland vince ma perde Aldridge per infortunio.

Charlotte Horntes – Minnesota Timberwolves 105-80
CHA: Kidd-Gilchrist 10, Henderson 17, Roberts 16, Hairston 11, Neal 12
MIN: Young 18, Wiggins 12, Williams 10, Dieng 9 (10 rimb)

Torna Al Jefferson e gli Hornets battono facilmente i T-Wolves nella prima partita del “Martin Luther King Day”; match chiuso con un 2° quarto da 27-13 che ha portato i giocatori di Clifford avanti 50-27 all’intervallo lungo con Gary Neal autore di 10 punti in 8’! Male Andrew Wiggins he chiude con 3/14 dal campo per 12 punti.

Washington Wizards – Philadelphia 76ers 111-76
WAS: Pierce 10, Nene 12, Gortat 20, Beal 10, Wall 11 (10 ass), Porter 10, Seraphin 14
PHI: Sims 13, Covington 10, Noel 11, Grant 12

Anche nella Capitale stesso copione con i Wizards che impiegano giusto 24’ per demolire i poveri 76ers; 59% dal campo (Phila 29%) , 27 rimbalzi e 16 assist per Washington nel primo tempo chiuso avanti 55-32.

Atlanta Hawks – Detroit Pistons 93-82
ATL: Millsap 20, Horford 14, Korver 13, Teague 10, Scott 20
DET: Monroe 16 (20 rimb), Drummond 13 (18 rimb), Caldwell-Pope 10, Meeks 11

NBA: Detroit Pistons at Atlanta HawksI Detroit Pistons, malgrado un pessimo Brandon Jennings (1/10 dal campo) ci hanno provato ma alla fine anche stavolta hanno dovuto arrendersi agli Atlanta Hawks, vittoria sulla distanza ed è la 13^ consecutiva; dopo un 1° quarto da 16-12 le squadre cominciano a carburare con i padroni di casa sempre avanti ma con gli ospiti sempre in scia, l’allungo decisivo arriva a metà del 4° periodo, sul 78-74 Atlanta cambia marcia e in 4’ piazza un break di 13-4 per il +13 (91-78) chiuso con un gioco da 3 punti di Jeff Teague.

Los Angeles Clippers – Boston Celtics 102-93
LAC: Griffin 22, Jordan 19 812 rimb), Redick 16, Crawford 16
BOS: Sullinger 14, Turner 10 (10 rimb), Bass 17, Thornton 15, Smart 14, Olynyk 11

Buona vittoria per i Clippers che faticano ma nel finale escono e battono i Boston Celtics; L.A comanda per tutta la partita ma ad ogni allungo i Celtics rispondevano immediatamente e, a 3’50” dal termine, il punteggio recita 91-88 Clips! Boston va nel blackout per 2’ e i padroni di casa ne approfittano mettendo 5 punti di fila per il +8 (96-88) a 1’50” dalla fine.

Golden State Warriors – Denver Nuggets 122-79
GSW: Thompson 22, Curry 20, Livingston 12, Lee 6 (10 rimb), Barbosa 12, McAdoo 11
DEN: Lawson 19, Nelson 14

Italian Job: Gallinari DNP

Passeggiata anche per i Golden State Warriors contro i Denver Nuggets con gli “Splash Brothers” protagonisti; Curry e Thompson realizzano 11 punti a testa nel primo tempo dominato da Warriors 55-28 lasciando i Nuggets al 27% dal campo, Golden State solo 2 palle perse. A fine partita tutti i giocatori dei Warriors andranno a referto con 30 assist di squadra.

Memphis Grizzlies – Dallas Mavericks 95-103
MEM: Randolph 18 (15 rimb), Gasol 20, Lee 12, Conley 22, Green 11
DAL: Parsons 15, Nowitzki 21, Chandler 10 (16 rimb), Ellis 25, Harris 12

461794748_10-001Vittoria di personalità in trasferta per i Dallas Mavericks che si sono imposti al FedEx Forum di Memphis negli ultimi 4’ di gioco; a 4’03” Mike Conley chiude con una tripla un break di 5-0 per il sorpasso Grizzlies (91-89), Dallas non si scomporrà e chiuderà la partita con un parziale di 14-4 con Dirk Nowitzki autore degli ultimi 8 punti!

Houston Rockets – Indiana Pacers 110-98
HOU: Motiejunas 10, Howard 14 (16 rimb), Harden 45, Brewer 13
IND: Hill 13, Hibbert 12, Miles 23, Mahinmi 9 (14 rimb), Sloan 17

786_1424312_526232Ci è voluto un James Harden da 45 punti (12/18 dal campo) ai Rockets per superare gli Indiana Pacers; texani padroni del match, +21 alla fine del 3° quarto (89-68) anche se nel finale Indiana rimonta e arriva fino al -8 (103-95) con 2’31” da giocare, Harden realizzerà gli ultimi 7 punti della partita e manderà i titoli di coda

New York Knicks – New Orleans Pelicans 99-92
NYK: Anthony 24, Smith 12, Galloway 21, Stoudemire 14, Hardaway Jr. 11
NOP: Anderson 11, Asik 11 (17 rimb), Evans 23, Gordon 20, Pondexter 10, Ajinca 8 (11 rimb)

Italian Job: Bargnani DNP

Dopo 16 sconfitte consecutive tornano a vincere i New York Knicks grazie ai 24 di Carmelo Anthony; finale in volata con i Pelicans che arrivano sul -1 (93-93) a 1’56” dalla fine, per fortuna dei Knicks gli ospiti non segneranno più un canestro (0/6 + una stoppata) e la tripla di Calderon a 32” varrà il +4 e anche la vittoria!

Cleveland Cavaliers – Chicago Bulls 108-94
CLE: James 26, Love 16 (12 rimb), Mozgov 15 (15 rimb), Smith 20, Irving 18 (12 ass), Thompson 6 (10 rimb)
CHI: Butler 20, Gibson 10 (10 rimb), Gasol 11 (11 rimb), ROse 18, Snell 12, Brooks 16

201501191954716490379Bella vittoria di squadra dei Cleveland Cavaliers che battono i Bulls con LeBron James da 26 punti e le doppie-doppie di Love, Mozgov e Irving; partita a senso unico sin dalla palla a due, all’intervallo Cavs avanti 54-39 con James autore di 12 dei suoi 26 punti finali, Chicago non c’è e sprofonderà sul -22 (84-62) a fine del 3° periodo.

Milwaukee Bucks – Toronto Raptors 89-92
MIL: Knight 20, Mayo 13, Ilyasova 14
TOR: Vasquez 10, A.Johnson 11, Valanciunas 11 (13 rimb), Lowry 18, Patterson 7 (13 rimb), Williams 15, Ross 16

NBA: Toronto Raptors at Milwaukee BucksI Toronto Raptors la scampano nel Wisconsin vincendo di misura contro i Bucks; uomo partita Terrence Ross, l’esterno nel finale sale i cattedra nel finale di partita prima segnando il tiro del +3 (87-90) a 26” e poi a 15” con la schiacciata del nuovo +3 (89-92)! Milwaukee avrà per 2 volte l’ultimo tiro ma Knight lo sbaglierà a 7” e a 4” (dopo uno 0/2 di Lowry) Mayo perderà palla.

Portland Trail Blazers – Sacramento Kings 98-94
POR: Aldridge 10, Matthews 17, Lillard 22
SAC: Gay 26, Cousins 22 (19 rimb), McLemore 11, Collison 13

Damian Lillard trascina i Portland Trail Blazers contro i Kings con LaMarcus Aldridge infortunato (pollice mano sinistra K.O nel 2° quarto); il #0 ancora una volta decide di caricarsi i suoi sulle spalle, realizza 6 degli ultimi 9 punti di squadra malgrado un 2/4 ai liberi negli ultimi 21”, ma Sacramento non ne approfitterà perché Rudy Gay a 10” sbaglierà il tiro del possibile pareggio.

Phoenix Suns – Los Angeles Lakers 115-100
PHX:Markieff Morris 15, Dragic 24, Bledsoe 17, Thomas 24, Green 13
LAL: Johnson 12, Davis 8 (11 rimb), Hill 12, Lin 10 (10 ass), Young 24

Con Kobe Bryant a riposo non ci sono stati problemi per i Phoenix Suns ad archiviare la pratica Lakers, ancora una volata i “Tre Moschettieri” in prima linea; primo tempo combattuto tanto che le squadra vanno negli spogliatoi sul 51-51, si scatena Eric Bledsoe nel 3° quarto con 12 punti spingendo i suoi sul +1 (87-77), nel finale i Lakers arriveranno sul -6 (106-100) ma negli ultimi 3’ Phoenix piazzerà un 9-0.

DATOME

Bakersfield Jam – Gran Rapids Drive 105-99
BAK: Prather 15, Barron 11, Goodwin 16, Jackson 24, Wilson 16
GRD: Reed 16, Thomas 13, Dinwiddie 10, Brown 17

B7vY5A_IgAAQdc8.jpg-largeI Grand Rapid Drive perdono la finale della “Showcase Cup” con Gigi Datome impalpabile; dopo aver rimontato ed essersi portati avanti in doppia-cifra grazie ad un 3° quarto da 30-18, si sciolgono nel 4° periodo facendosi rimontare e perdendo di misura. Gigi passa tutta la partita in panchina giocando giusto gli ultimi 11’ ma senza lasciare il segno, chiuderà con 8 punti (3/5, 0/2, 2/2), 7 rimbalzi (2 off), 2 perse e 2 stoppate più un auto-canestro.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Alle 14 SUPER NOVITÀ di NBA-Evolution per voi Followers!!!! Non mancate

  • nitrorob

    (scusa Giasone)
    Finalmente Nola ne perde una!!!! un altro passettino verso l’ottavo posto
    sconfitta trà l’altro inaspettata visto che è avvenuta per mano di NY….
    mentre i Suns vincono ancora, maremma cane, adesso siamo a 5 W
    anche loro sembrano non aver intenzione di cedere

    incredibile i Cavs che ultimamente (sarà orgoglio??) hanno messo insieme una bella striscia vincente
    mentre dall’altro lato inspiegabile il calo dei Bulls

  • INIORAIS

    2-0 in stagione per i cavs contro la super mega spaventosa corazzata chicago bulls, ma ricordiamo che a maggio una serie tra queste due non avrebbe storia

  • Sarà che LeBron un pochetto sposta?

  • Alessio

    Incredibile i cavs? No, è solo tornato lebron (3-1 da quando ha rimesso piede in campo, peraltro giocando con suns, lakers, clippers e bulls).
    Alla faccia di chi lo vorrebbe già pronto per la pensione…
    …e sopratutto io aspetterei a dare per morti i cavs in ottica playoff…

  • Mozgov si è inserito bene, J.R per ora non sta sbroccando e LeBron ha riportato ordine, sarà interessante vedere quando torna Shumpert…e attenzione che potrebbe esserci un altro furto di James a casa Heat!

    Intanto alle 14 tutti presenti, una nuova iniziativa fatta ed ideata per voi!

  • Michael Philips

    2-0 in stagione per i cavs contro la super mega spaventosa corazzata chicago bulls, ma ricordiamo che a maggio una serie tra queste due non avrebbe storia.

    non vorrei sbagliare ma nel 2011 gli scontro diretti in rs tra heat vs bulls(ovvero le due migliori della eastern) finì 3-0 per rose & co. Nei playoffs 4-1 heat.

    Iniorais(quello con i 16 nick che gli parlano nel sonno), quello che non perde mai l’occasione di perdere l’occasione.

    Ieri Bulls poco precisi e cavs in super forma con timofey-abdul mozberlain in grande spolvero ma che metterei in panca all’istante per un varejao sano. Timofey però va bene vista la carenza di cm sotto canestro e come “coso” da piazzare nel pitturato il suo lo fa, anche perché 218cm anche se stai fermo danno un pò noia, ma lui ieri ha davvero giocato bene.

  • 8gld

    Bella partita di Mozgov.
    Bel piglio dei Cavs. J.r. ha messo i tiri che doveva mettere.
    Male i Bulls nel 1/4. Male al tiro.
    Continua a mettere un quintetto basso con Butler a 3. Male Snell.
    Avrei preferito, persa per persa, Mirotic a 3.
    I Bulls la perdono al tiro…non entrava nulla.
    Hanno iniziato correndo e si son persi. Si sono riavvicinati quando hanno provato a giocarla.
    Manca il 3. Meglio Rose, si è mosso più sciolto e ha trovato buoni tiri, anche da 3.

  • 8gld

    E’ vero che mancava Noah ma panchinarlo se gioca come questa notte non saprei.
    TT: perchè non dai un pò di parquet a McDermott a questo punto sopratutto quando la partita la stai perdendo di mano? Altre 10 e inizierei a metter giù il quintetto stringendo un pò rotazioni e difesa.

  • nitrorob

    Bò il quintetto basso a Chicago non funziona, non c’è niente da fare
    Hinrich o crea il gioco o serve a poco come guardia tiratrice
    come cambio di Rose invece è ottimo, Butler bene, ma quella non è la sua posizione
    in più dai più spazio a Mirotic visto che mancano i lunghi no? in 15 min si è preso solo 1 tiro
    poi vabbè mettici anche il fatto che hanno tirato con il 37% ed ecco spiegato il tutto

    cmq ridendo e scherzando siamo arrivati a metà stagione, fortuna per noi ancora mancano 41 partite

  • michele

    ennesima sconfitta dei Bulls,il che dimostra ancora una volta come a est non ci siano corazzate: a maggio saranno 5 squadre a giocarsi il titolo dell’est ( bulls, raptors, wizards, hawks e ovviamente cavs), come direbbero gli economisti partiranno tutti in condizioni ceteris paribus, ovviamente ognuno coi suoi asset ( chi ha il gioco come atlanta, chi le individualità come cleveland).

    il resto sono chiacchiere, maniavantismi e roba simile.

    bella partita tra clippers e boston: i celtics hanno rimontato da – 20 e negli ultimi due minuti hanno avuto per due volte la possibilità di arrivare a – 3 con due triple del metallaro amico di rob e di thornton…il buon rivers era preoccupato eheheheh…peraltro i clippers si sono fatti rimontare per troppa superbia.

  • michele

    pardon la tripla di olynik era per il pareggio ovviamente!

  • nitrorob

    \m/
    anche se ultimamente il mio amico capellone stà giocando cosi cosi, che gli sarà successo?
    sente cosi tanto la mancanza di Rondo?

  • michele

    rob

    è un giocatore volenteroso ma troppo pasticcione! ieri comunque ha fatto tutti i punti nel parziale di rimonta dei celtics.

  • Giasone

    @Nitro
    Ahahah tranquillo le sconfitte per noi arrivano puntuali una ogni due gare! La rincorsa ad ovest è affar vostro ma dovete darvi una mossa.
    Evans ieri mi stava esaltando negli ultimi minuti, tanta aggressività e circolazione di palla ci avevano messo nella condizione di vincerla, poi nella azione decisiva questi sciagurati vanno di iso prendendosi un tiro stupidissimo…
    questa squadra senza Davis è a tratti inguardabile, e penso se ne sia accorto anche lui visto la faccia che teneva in panchina.

  • bing

    fino adesso lebron sposta proprio poco.
    i cavs rispetto alla scorsa stagione hanno preso lui e love è sono poco sopra il 50% di vittorie nella desolante eastern conference.
    va detto che miami senza di lui fa cagare,ma lo stesso dicasi per i pacers senza george.

    lebron andrà giudicato più avanti,così come il suo impatto globale.
    se questa squadra non arriva in finale sarà un fallimento in primis suo,viceversa dovesse arrivarci sarà un buon traguardo che può diventare grande se poi dovesse arrivare anche il titolo.

  • 8gld

    Interessante partita tra Mem-Dal…piacevoli Dirk e Marc.

  • in your wais

    I Cavs con LeBron in campo sono 21-12, non esattamente poco sopra il 50%…persino con un James che è il cugino stanco di quello di Miami,persino con le sue percentuali in ribasso e la caterva di palle perse

    Ogni volta che si parla di lui non si capisce perché le vittorie sono di squadra,le sconfitte colpa sua…se i Cavs non arrivano in finale magari vediamo prima l’andamento,chi gioca bene e chi male,invece di individuare a priori il colpevole

  • fabiostoppani

    Max 29 dicembre 2014 at 00:27
    E questi (i Cavs ndr) dovrebbero arrivare in finale e contendere ad est il titolo a chicago?

    Max 29 dicembre 2014 at 13:45
    x fabiostoppani : cioè fammi capire…tu nutri dubbi sui bulls, leggittimi sia chiaro, quanto le partite conteranno davvero eppoi parli di Cavs come possibile finalista?

    Ecco Max, gara di RS che conta meno di niente, i conti si faranno a maggio, i Cavs continuano ad avere ENORMI problemi anche con Lebron e 3 partite contro Lakers, dei Clippers pietosi e questi Bulls non cambiano l’universo. Tutto perfetto ma non vedo nessuna piallata presa da “questi”. Forse a volte conta un pochino più il talento delle incognite che le incognite di talento?

  • InYourWais

    Ma perchè i Clippers sarebbero pietosi? Lungi da me dire che i Cavs hanno risolto tutti i problemi, ma per la prima volta in 3 mesi si vede un po’ di luce, che ci sputiamo sopra? Io personalmente anche quando ne hanno vinte 8 di fila li vedevo male male, ora coi nuovi innesti sembrano aver allungato le rotazioni in modo efficace, le ultime due partite le trovo un buon passo avanti

    Poi ovvio che JR ed il russo non saranno sempre questi, però ora c’è una rotazione vera, non devi far entrare Harris o Haywood, hai 8-9 giocatori da ruotare, con Marion, Thompson, Miller, Dallavedova e presto spero Shumpert, c’è più talento rispetto a 2 settimane fa, la base per costruire non è malvagia

    Questo al netto dei problemi, della difesa, delle palle perse di LeBron o delle amnesie di Love

  • bing

    i cavs hanno tanti difetti ma sicuramente tra questi non c’è il talento che abbonda in ohio.
    con una squadra del genere nella sempre povera east mi aspetto che lebron la porti in finale,altrimenti il sospetto è che questo i compagni li migliori solo quando non serve.

  • fabiostoppani

    Aspetta IYW non dico pietosi in generale ma sicuramente si in quella partita. Parlo soprattutto di prestazioni individuali. Paul e Jamal disastrosi al tiro con carrettate di open shot sballati. Ci può stare. Sono stati sconfitti nonostante abbiano perso molte meno palle e l’abbiano messi sotto a rimbalzo. Poi potremmo dire che senza la mitologica prestazione di Irving (che ha stuprato CP3) i Cavs avrebbero perso ma la partita l’ha decisamente buttata i Clippers. Trovo pietoso soprattutto non aver reagito al cambio di ritmo che hanno imposto i Cavs dall’Hack-A-DeAndre in poi. Totalmente incapaci di reagire. Comunque inutile rivangare una partita di una semana fa.

    Brevemente sui Cavs, si hanno allungato le rotazioni (anche perché adesso sono praticamente al completo, prima entrava quella paccottiglia anche perché mancavano 4 titolari) ma a freddo se pensassi meglio Varejao-Waiters o Mozgov-JR, andrei immediatamente sul primo pacchetto (certo con Shumpert in più il discorso cambia). Tuttavia credo che i problemi esistano ancora e siano belli grossi soprattutto perché non possono permettersi di relegare Love a “quello degli 11 rimbalzi a partita”, perché alla prima stecca di uno fra JR (dietro l’angolo) e Irving sei fuori con questa difesa a meno che Lebron non faccia 35 punti o +. Ieri tutta la panchina Cavs non arrivava ai 15 punti di Mozgov che è quello con meno punti dei titolari. Insomma queste 3 partite significano un assestamento ma per trovare davvero la quadra il lavoro è ancora LUNGO perché alla prima squadra strutturata o in forma molto probabilmente arriva la L. Poi vabbé il talento c’è e quindi tendenzialmente possono vincere con GSW ma anche perdere il giorno dopo con i Magic.

  • Lilin

    Quoto fabiostoppani

    Bing
    Mi sembri un filino di parte a giudicare lebron o sbaglio?

  • InYourWais

    Bing senti, ma perchè non dici che ti sta sul cazzo LeBron così si fa prima? Ti rendi conto che “migliorare i compagni quando non serve” è una frase senza senso?

    Fabio

    Infatti la panca è drammatica, o meglio, in teoria una volta che torna Shumpert ci sono Miller (cadavere, ma nei PO 1-2 partite te le azzecca sempre), JR, Marion (vera delusione per ora, sembra un ex giocatore), e Thompson che dalla panca è un lusso, non è malaccio, specie considerando il quintetto, ma di certo niente di che

    Però sono passati in pochi giorni dal disperarsi per l’assenza di Varejao al sostituirlo come meglio era difficile fare, in JR hanno un giocatore più funzionale di Waiters, più Shumpert. Contro i Clippers per dire neanche c’era Love, ok che sta giocando male, però tutto sommato meglio averlo che no

  • sconocchini

    Mozgov aspettiamo di vederlo alle prese con avversari più preoccupanti di Pau “urlo come se mi avessero sparato anche quando intorno a me non c’è nesuno” Gasol, ma a me sembra abbastanza migliore di varejao. Lottare a rimbalzo lotta più del brasiliano. in attacco, oltre al tiro dalla media, ha discreti movimenti sotto canestro. come intimidatore d’area non sarà de andre jordan ma ieri rose e butler un paio di volte si sono spaventati e hanno girato a largo. inoltre gioca bene il pic n roll e l’ho visto molto attivo nel portare i blocchi.

    JR al momento è meglio di waiters, poco da dire. stessa testa di cazzo, solo che JR i tiri impossibili che prende li sa mettere (anche se a volte gira a vuoto) e poi meglio un cazzone esperto che un cazzone che non ha ancora dimostrato nulla, no?

    shumpert io le ultime volte che l’ho visto giocare l’ho trovato abbastanza inutile, ma magari il contesto un po’ più vincente gli fa bene (come ha evidentemente fatto bene a JR).

    Su Love non saprei, a questo punto mi sembra evidente che né Blatt né la squadra vogliono piegarsi al suo ricatto implicito. Non lo coccolano, cercano di sfruttarlo ma non si ammazzano per farlo. Lui quando la palla la riceve dove la chiede è effettivamente mortifero, ma si lamenta troppo e in difesa non sembra lontanamente impegnarsi. A questo punto sono cazzi di Love. se vuole può tornare a fare 25 10 e 5 dove gli pare, ma se non vuole il marchio del perdente deve dimostrare a Cleveland si sapere stare in squadra e non rompere le palle.

  • Michael Philips

    Sono abbastanza d’accordo con sconocchini

    Su love:

    io credo che riguardo il suo rendimento ci sia un concorso di colpa: lui fatica ad adattarsi ad essere un terzo violino e blatt ancora non ha capito bene come innescarlo e metterlo nelle condizioni migliori per segnare. Come già detto, troppi tiri da 3 e spesso troppo poco tempo per eseguire il suo attacco. Non che debba avere l’irritante fare di james con l’overdose di palleggi, ma troppo spesso love si ritrova la palla tipo patata bollente che deve lanciare verso il ferro.

    Quando lo servono in post fa sempre danni e contro chiunque, ma con blatt nessuno pare autorizzato ad andare in post(james non sa più cosa sia) e la cosa non mi sorprende dato che di coach fiba si tratta, quindi pur con tutta l’esperienza del mondo, lui finirà sempre per preferire una “bella” tripla dopo mille passaggi. James nel periodo degli heat andava spesso in post e segnava bene, mentre in questi cavs ci sono anche 3-4 gare di fila in cui non ci va manco una volta.

    Love sta subendo un trattamento alla bosh: sei il terzo violino? Bene ora giocherai in modo completamente diverso rispetto a come sei abituato. Bosh a toronto segnava quasi solo dal gomito, dal post e da sotto. A Miami spoelstra lo ha trasformato in una guardia di 211cm. Love pare un ryan anderson, che pur segnando bei punti in poco tempo, rimane un gregario.

  • gasp

    Veramente poca cosa Minnesota senza Rubio…

    Bulls si vede che manca il leader difensivo Noah, mancanza che in una squadra dove è aumentata la qualità offensiva a discapito di quella difensiva è enorme…però c’e tempo fino ai PO, quindi un coach come Thibo credo riesca a trovare un equilibrio