NCAA Night Report (24/01/2015)

kentucky continua la sua sfida personale alla Perfect Season, Gonzaga bene sui Pacific, Wisconsin soffre contro Michigan, Texas Tech sorprende Iowa State, ben North Carolina, Iowa cade con Purdue

South Carolina – Kentucky (#1) 43-58
SCAR: Thornwell 14, Carrera 7. Johnson 5
UK: Booker 18, Aa. Harrison 13, Lyles 7

Solita passeggiata pomeridiana per Kentucky che senza faticare batte South Carolina portando il suo record a 19-0 contro una squadra che ha ben poco da dire contro questi Wildcats

Gonzaga (#3) – Pacific 91-60
GONZ: Karnowki 13, Bell 13, Wesley 11
PAC: Thompson 12, Wallace 12, Robinson 11

Forse una delle vittoria più facili della stagione per Gonzaga, asfaltano I Tigers sotto 31 punti di differenza, nonostante l basso minutaggio ben 5 giocatori vanno in doppia cifra con il solido Sabonis da 10 punti e 9 rimbalzi dalla panchina.

Michigan – Wisconsin (#6) 64-69
MICH: Walton 17, Irvin 12, Bielfeldt 9
WIS: Kaminsky 22, Dekker 15, Koenig 13

Michigan prova a rialzare la testa e contro Wisconsin rischia il colpaccio, le due squadre sono agli opposti per forma e apeal mediatico, ma i Wolverines non vogliono cedere, rientrano dal -7 di chiusua primo tempo e portano la gara al supplementare prima di cadere sotto i colpi di Kaminsky che domina i 5 minuti extra con ben 8 dei suoi 22 punti totali

California – Arizona (#7) 50-73
CAL: Kravish 16, Mathews 16, Wallace 13
ARIZ: Johnson 18, Ristic 12, Tarczewski 10

E’ Stanley Johnson a guidare I Wildcats nella facile vittoria contro i Golden Bears di California, il freshman realizza 18 punti e porta a casa 9 rimbalzi tirando con il 50%. Nelle ultime 4 partite sta tenendo una media punti superiore a 19(14.8 in stagione) e ben 8 rimbalzi (6,8 in stagione)

Texas Tech – Iowa State (#9) 78-73
TTU: Williams 22, Gotcher 17, Turner 12
ISU: Morris 20, Thomas 12, Niang 10

Upset clamoroso quelle che ha visto protagonist Texas Tech, la squadra padrone dal campo era ancora a secco di vittorie nella conference e ha scelto l’affersario più difficile per arrivare a 1. Per Iowa State si capisce subito che non sarà una partita facile. Alla fine dei primi 20 minuti è sotto di 11 punti e nonostante gli sforzi per recuperare lo svantaggio i Red Raiders resistono e festeggiano una vittoria quasi storica.

Texas (#17) – Kansas (#11) 62-75
TEX: Taylor 23, Holmes 14, Ridley 8
KU: Alexander 15, Ellis 14, Greene 14

Ad inizio stagione stagione sarebbe stata la sfida fra Alexander e Turner, a 4 mesi di distanza li vediamo partire entrambi dalla panchina, ma il primo sembra più in forma, più pronto rispetto al secondo che sbaglia troppo, per Kansas proprio Alexander insieme a Green risulterà decisivo con 15 punti e 9 rimbalzi

North Carolina (#15) – Florida State 78-74
UNC: Paige 19, Johnson 18, Jackson 14
FSU: Mayes 35, Bookert 11, Brandon 9

Per North Carolina forse non era previsto faticare cosi tanto contro Florida State, Mayes è in serata di grazia e con 35 punti mette in difficoltà la difesa dei Tar Hells che devono ricorrere al miglior Brice Johnson della stagione per spostare il gioco vicino a canestro non cadendo nella trappola dei Seminoles.

West Virginia (#18) – TCU 86-85
WVU: Williams 18, Staten 18, Holton 15
TCU: Anderson 22, Hill 13, Williams 11

TCu mette in serie difficoltà West Virginia che deve ricorrere al supplementareper avere la maglio di una squadra ben organizzata che punta a rientrare nel ranking nazionale prima della fine della stagione. La partita è sempre sul filo dell’ equilibrio ma i Mountaneers sembra poter vincere toccando il +8 a 9’ dalla fine, ma nel giro di 4 minuti i Frogs sono avanti 60-59. A 2’ dal termine il vantaggio sale a 4 punti e ormai sembra fatta, a 8 secondi dalla fine TCU è avanti di 2 punti ma un canestro di Miles a 2” dal termine porta la gara al supplementare. Supplementare che ha del clamoroso con gli ospiti che con poco più di 1 minuto da giocare toccano il +5 lasciandosi recuperare incredibilmente, passando in svantaggio a 11” dal termine. Zeigler segna il nuovo +1 a 3” dal termine, ma uno sciagurato fallo di Anderson fa tirare 2 tiriliberi a Jevon Carter che fissa il punteggio finale di 86-85 per West Virginia.

Baylor (#21) – Oklahoma (#19) 69-58
BAY: Medford 17, Chery 13, Prince 12,
OKLA: Woodard 12, Hield 12, Spangler 10

Per Baylor vittoria decisamente più importante rispetto a quella contro Houton-Tillotson di 4 giorni fa, questa volta di fronte c’è Oklahoma che pur venendo da 3 sconfitte nelle ultime 4 è sempre avversario ostico da affrontare. Nella partita i Bears prendono un buon margine a fine primo tempo prima di vederselo annullato nei primi minuti della ripresa, ripresa che sarà giocata praticamwente punto a punto fino a 4’ dal termine prima della fuga decisiva di Baylor.

Dayton (#22) – Richmond 63-60
DAY: Pierre 21, Pollard 14, Smith 10
RICH: Cline 14, Allen 11, Jones 11

Dayton dopo aver giocato un soldi primo tempo si lascia andare e Richomd ne approfitta recuperando punto dopo punto tutto il distacco accumulato arrivando al sorpasso a 11’ dal termine. Da quel punto in pi la partita si fa punto a punto con le squadre concentrate più a non far segnare l’avversario. A 43” dal termine Anthony porta a -1 Richmond, i tiri liberi finali però non premiano gli Spiders.

Purdue – Iowa (#25) 67-53
PUR: Davis 24, Hammons 13, Smotherman 13
IOWA: Gesell 18, Clemmons 9, Olaseni 9

Altro Upset di giornata con I Boilermakers che sorprendono Iowa dopo essere stati quasi sempre in vantaggio toccando anche il + 12 nel finale di primo tempo. La ripresa vede Iowa reagire arrivando fino al -1 a 3’ dalla fine senza però riuscire a passare avanti.

S.Bei

S.Bei

Sono di Rieti e ho una passione viscerale per il college basketball. Il mio giocatore preferito è Doug McDermott, non seguo particolarmente le vicende dei top team ma mi piace scovare giocatori promettenti nelle cosidette Mid-Major perchè a trovare il fenomeno a Kentucky, Duke o Louisville sono capaci tutti…il bello è trovarli dove non guarda nessuno! Nickname: Ste