Pierce provoca i giovani: “Non sono competitivi”

Il veterano ex Boston è tornato nella sua città nativa stanotte vincendo con i suoi Wizards, ne pre-partita ha speso belle parole verso lo storico rivale ora ai box e ha provocato le nuove leve.

PierceNella notte i Washington Wizards hanno vinto a casa dei Los Angeles Lakers dove. sfortunatamente, non è andata in scena la storica rivalità tra Paul Pierce (37 anni) e Kobe Bryant (36 anni) con quest’ultimo costretto a stare in borghese fino a fine stagione, nel pre-partita “The Truth” ha parlato proprio di questa sentita rivalità col collega giallo-viola.

I due sono stati protagonisti di ben due NBA Finals (2008 e 2010) e di duelli molto accessi soprattutto con la lingua visto che entrambi non si tirano indietro se c’è di andare di “Trash Talking”, ultimo episodio il 3 dicembre 2014 nella trasferta dei Lakers nella capitale:

Mi rattrista sempre (vedere Kobe K.O), Kobe è un mio fratello NBA e so che per lui è davvero difficile dover stare fuori per infortunio. Lottare con lui è sempre divertente, siamo gli ultimi due rimasti della nostra generazione, in questi anni ci siamo detti di tutto in campo, parlato di tante cose e soprattutto tanto trash dicendo che, ad oggi, non ci sono più i trash-talker di una volta.

Poi ecco la bomba a mano contro le nuove leve e il feeling che c’è tra di loro

Questa è una nuova generazione dove sono tutti amici fra di loro, credo che questa generazione non è così competitiva come lo era la nostra! Perché? Logico, passano più tempo a giocare ad NBA 2K che andare ai campetti.

Pierce a Washington copre il ruolo di mentore, il veterano che deve fare da babysitter ai giovani talenti perché è vero che i Wizards sono una squadra di grande talento con la possibilità di battere chiunque, ma è anche vero che è un ambiente anarchico dove si tende ad esaltarsi un po’ troppo.

Se non lo hai ancora fatto, ISCRIVITI al nostro servizio di Newsletter!

Newslettr-Banner

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Pegasus

    Lo sanno tutti che l’NBA dal 2000 in poi non ha fatto altro che diminuire come livello generale, basta vedere le figuracce di Team USA e le finals orribili di quegli anni, salvo poche e rare eccezzioni. Ora da un paio d’anni la lega si è ripopolata di grandi campioni Durant, harden, curry, thompson, westbrook, love, gasol, lillard, cousins e tanti altri e non penso sia meno competitiva rispetto agli orribili anni 2001-2-3-4 fino in pratica al draft del 2007.

    Pierce questa uscita poteva anche risparmiarsela.

  • Pierce intendeva il fatto che sono tutti amici e quindi non ci sono vere rivalità come quelle che ha vissuto lui ai suoi tempi, e su questo ha ragione

  • Pegasus

    Non mi pare che con Kobe si odino? Poi non capisco perchè uno deve per forza letigare con il suo avversario, Durant e lebron sono rivali anche essendo amici.

  • nitrorob

    non c’è “vera” competizione se l’altro non ti stà sul barzo
    un conto è sfidarsi per divertimento “trà amici”, un altro è cercare di distruggere a suon di basket uno che ti stà sulle balle
    capisco cosa intende Pierce, per quanto me ne frega dico che ha ragione
    se per dire Shumacher e Hakkinen non si odiavano non avremmo vissuto una della battaglie più belle della F1
    poi dopo sono diventati amici, ma in quei anni non si potevano vedere…

    Ps. se 2 non si amano non vuol dire che non si rispettino

  • Quaqquo

    Secondo me il discorso è che puoi anche essere amicone con gli avversari, basta che non se ne accorga nessuno ! Il problemo è che nell’era dei socialminchia è impossibile mantenere un segreto !

    Cioè… per scoprire che Russel e Wilt andavano a cena insieme praticamente dopo ogni gara abbiamo dovuto aspettare 20 anni dal loro ritiro quasi, mentre se Kobe fa colazione con Rondo lo sappiamo in diretta !

    Ecco.. il mio posto da vecchio nostalgico anche per questo mese è fatto 😉

  • nitrorob

    tornatene alla tua minestra!!!!!!
    vecchio rompiscatole

  • nitrorob

    tornatene alla tua minestra!!!!!!
    vecchio rompiscatole
    solo voi non capite l’utilità di certe cose ahahaha

  • Quaqquo

    @ Nitro

    niente minestra, il dottore dice che mi scombussola la situazione intestinale. Meglio insalata di riso con salsa burger e mooolta maionese 😉

  • nitrorob

    come a dire salse miste con riso ahahahah

    io neanche mi ricordo che sapore ha la maionese 🙁

  • low profile

    Quaqquo tornatene a lamentarti con gli operai del cantiere davanti casa va! e mi raccomando non fare tardi alla briscola e tre sette al bar con gli amici pensionati ed il tavernello

  • quaqquo

    LP

    Non vedo l ora di provare sulla mia pelle (rugosa) la veridicità di questo mito dei cantieri, mi ha sempre affascinato.
    p.s. Cannonau, non scherziamo sulle cose serie 😉

  • Geppetto

    Infatti, solo in una lega in cui è scomparsa la sana rivalità tra star si poteva assistere allo scempio post decision (non mi riferisco al solo James ma a tutto il trio) andato in scena a Miami in questi anni.