Gervin su Thompson: “Non mi ha superato”

La leggenda ex Spurs ha parlato recentemente del suo record di punti in un quarto battuto dall’esterno dei Warriors sabato scorso ma lui non si è sentito battuto, spiegando il perché.

Gervin-ThompsonIl 9 aprile 1978, nell’ultima partita della stagione regolare 1977/78 George Gervin dei San Antonio Spurs era in lotta per il titolo di top-scorer della Lega con David Thompson dei Denver Nuggets, Thompson ne sparò 73 e poche ore dopo a New Orleans toccava ad “Ice Man“.

A Gervin servivano minimo 58 punti per assicurarsi il titolo, lui chiuse con 63 punti con 33 di questi realizzati nel 2° quarto della partita stabilendo un nuovo record NBA; record prima eguagliato da Carmelo Anthony (30 anni) nel dicembre 2008 realizzandone 33 nel 3° quarto quando ancora giocava nei Denver Nuggets e poi superato sabato scorso da Klay Thompson (24 anni) con 37 in un 3° quarto da 100% dal campo.

Recentemente “Ice Man” è stato intervistato proprio in merito al perdita di questo primato, ma lui ha avuto una risposta interessante:

La prima cosa che ho detto quando ho visto quello che ha fatto è stata “Wooooooow! Impressionante!” ma poi mi ho pensato che mi sarebbe piaciuto vederlo realizzare 33 o 37 punti in un quarto…senza tiro da 3 punti! Non mi sento (intanto ride, ndr) battuto, penso che lui abbia stabilito un nuovo record per questa nuova NBA.

Durante l’intervista radiofonica Gervin ha continuato a ridere facendo poi un paragone:

Pensateci, è come se corressimo una gara sulle 100 yards dove tutti (riferito ai giocatori nati col tito da 3 punti, ndr) partirebbero dalle 50 mentre io dalla prima…”

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Michael Philips

    “piaciuto vederlo realizzare 33 o 37 punti in un quarto…senza tiro da 3 punti! ”

    George, dai basta cazzate.

    Questo ne parla come se il tiro da 3 fosse un tiro libero, ma da sotto il ferro, in solitaria. No è da 7,25mt e klay li ha messi con il difensore addosso. Perché aver da ridire su una prestazione simile? Boh?

    Poi avessi parlato di un cecchino i cui tiri da 8 metri valevano comunque 2pts, chi cazzo tirava da 3 all’epoca??

  • rofled

    ma xkè intervistano ancora sti vecchi giocatori che non si caga nessuno? e basta rosicare dai pls

  • mad-mel

    Dovrebbero fare record distinti secondo me come fanno nell mlb nelle diverse epoche.
    Non do assolutamente ragione a Gervin, ma uno pignolo potrebbe dargli ragione.
    Con tutta la difficolta del mondo nel segnare da tre…klay cmq ha guadagnato un punto in piu’ per ogni bomba.

  • Machu Pikachu

    Magari era ironico.
    In ogni caso ad essere pignoli come lo siete voi, bisognerebbe tornare alla partita del vecchio Gervin, guardare la posizione di ogni tiro, vedere se per caso fosse dietro ai 7,25 m, quindi aggiungere eventuali punti. E se ci fosse stato il tiro da 3 a quel tempo magari avrebbe organizzato le sue giocate in modo diverso, avrebbe fatto un passetto indietro di qualche tiro e avrebbe potuto avere qualche punto aggiuntivo…
    ..
    ..
    Quindi non cagate il cazzo neanche voi

  • Michael Philips

    Mad-mel

    beh anche se non c’è una distinzione ufficiale, i record vanno contestualizzati comunque, tipo gli anelli dei celtics, le medie di chamberlain, e di fatto dal 2002 con la legalizzazione della difesa a zona si gioca un basket molto diverso da quello già solo dei 90’s.

    Per dire tutti i record riguardo le triple messe tra il 1994 e il 1996 dovrebbero avere un asterisco per via dell’avvicinamento momentaneo della linea dei tre punti, per cui gente che solitamente non tirava da 3, si trovava a buttar dentro dei jumper della media, che però valevano 3(jordan) e i veri tiratori ebbero medie ben più alte.

    Anche solo le regole riguardo al goaltending si sono inasprite, perché oggi è difficile che facciano passare una stoppata se il tiro non è fase di salita, mentre basta guardare dei video mix con le blocks di mourning, hakeem o ewing per notare come anche i floater in fase calante potevano essere rispediti al mittente senza problemi.

    Tante cose sono cambiate.

  • Michael Philips

    Machu Pikachu

    il tiro da 3 c’è dal 1979-80 e gervin era ancora attivo e anzi era nel suo periodo d’oro(33pts a sera) e si guardava bene dal tirare da così lontano, come la maggior parte dei giocatori, e lo stesso bird iniziò a tirare da 3 con continuità(il suon massimo sono 3 tentavici a sera) solo quando aveva 30 anni, a metà degli 80’s.

    Io credo che gervin, ironia o meno, sia un classico esempio del giocatore che ha qualcosa da ridire(o sminuire) sul basket del presente, così lontano da quello giocato da lui, e come lui in tanti hanno fatto sparate fuori luogo. La sua alla fine è quasi una puntualizzazione, ma come dire, dopo una gara così di klay poteva anche non dir nulla, anche se ha solo risposto ad una domanda.

  • mad-mel

    @mp si guardava nel tirare da tre perche semplicemente a quell’epoca non la vedevano come un opzione offensiva fondamentale come lo e’ adesso.
    Era un basket diverso e ad altre velocita’ e sicuramente neanche si allenavano a tirare da tre. Erano piu’ scarsi proprio per mancanza di allenamento.
    Magari un gervin nel 2015 sarebbe stato un cecchino.
    Record da contestualizzare.

    Sicuramente si allenavano a non fare infrazioni di passi…ehehe

  • Lilin

    Io l intervista non l ho vista ma da come è stata riportata sembra molto serena e per nulla polemica.

  • low profile

    Mi collego al post di là

    Gervin ha iniziato nell’aba e di conseguenza ha iniziato col tiro da 3 solo che all’epoca era niente più di una trovata pubblicitaria, come i palloni a spicchi rossibianchieblu. Non tiravano ne ci provavano.

    Cambiando le regole i record rimangono, se ne facciamo una questione filosofica per me è sbagliato perchè come avete detto dei singoli cambiamenti modificano il modo di giocare, tanti piccoli cambiamenti insieme nell’arco degli anni modificano quasi interamente il modo di pianificare il gioco, dai singoli allenamenti alle strategie da mettere in campo.

    Poi fare canestro è sempre difficile, come stare qui a lamentarsi del mondo che cambia inutile.

    Insomma ne avrà a ridire il mio amico MP ma specialmente queste discussioni un pò di sana democrazia cristiana non fa male. Hanno tutti ragione e contemporaneamente tutti torto. L’importante è che chi decide nell’ombra continui a farlo.
    I sono per i 5 punti da dietro la metà campo 🙂

  • zed

    Grande mad Mel la penso così anche io è una semplice questione di tipo di gioco ,prima il tiro da 3 non era un opzione di gioco così praticata tutto qua .e i passi venivano chiamati eh eh eh .I tempi cambiano .mMp non nominare il nome di Jordan iinvano,dimmi quando Jordan fece il record di triple in una finale l’arco da 3 quanto misurava?

  • Michael Philips

    appunto, non si allenavano a tirare, quindi che vuole gervin?

    Ripeto, se fosse stato uno che tirava anche dai 7 metri perché era capace ma prima del 1979 gli davano comunque 2 punti avrebbe avuto ragione. Così no.

    Mad-mel, non vorrei sconvolgerti con questa verità ingombrante, ma le infrazioni di passi le fanno da anni e anni, e guarda un pò, le star come lebron sono i più tutelati, oggi come ieri, anche riguardo l’infrazione di passi. Le differenze è che oggi trovi i video di ogni gara, mentre degli 80’s e 90’s solo il meglio, comodamente selezionato e “sgrezzato”, altrimenti che mito sarebbe quello?

  • Michael Philips

    LP

    gervin ha le sue ragioni, klay le sue…perché litigare?

    Si organizza una cenetta in un bel ristorante, in privato ovviamente, si invitano entrambi e si fanno ragionare, così a fine serata, al momento dell’ammazza caffè saranno in pace. Alla fine entrambi ci dovranno un favore…e saranno nelle nostre mani, ma nessuno lo saprà.

    Zed

    c’è già pieno di fanatici religiosi a questo mondo, e tu stai pure a fare il bis tra jordan e il pibe de oro, quindi ti prego, Stahp. Il tiro da 3 nel 1992 era a posto ma si parla di stagioni, non di gare singole e jordan ebbe ll 42% da 3 nel 1996, per poi ritornare al suo solito nel 1997 e 98, questo era il punto della discussione, non la grandezza di
    “mr.scommetto-a-cazzo-di-cane-e-improvvisamente-a-30anni-mi-ritiro-solo-per-evitare-una- sospensione-di-2-anni-da-parte-della-lega”

    oh bene, divertitevi ora, ci si vede di sera eh.

  • redbull

    ma che vuol dire? se è per questo ai tempi di gervin la squadra che segnava meno segnava 104 punti a partita, quella che ne segnava di più quasi 120

    per dire che anche senza tiro da tre si segnava comunque molto di più, c’erano più possessi e si tirava di più, quindi gervin dovrebbe sciacquarsi la bocca prima di sparare minchiate

  • Lilin

    Ma scusate, in quel benedetto quarto gerani quanti tiri si prese?
    No perché siamo qui a parlare poi magari ha tirato 30 volte e allora grazie al cazzo

  • hanamichi sakuragi

    secondo me invece ha ragione, farne 33 solo da 2 è più difficle che farne 37 col tiro da 3.

  • hanamichi sakuragi

    scusa MP leggo solo ora.. ma tu credi che jordan si sia ritirato quei 2 anni xkè gli piaceva buttare soldi nel cesso con le scommesse?

  • low profile

    HS

    Rispondo io che MP fa il complottista solo qando gli fa comodo, lui che per difendere le sue verità ufficiali pro Lebron farebbe l’impossibile eheh

    Girano da sempre un sacco di voci sul fatto che sia stato fatto ritirare per evitare scandali. Aveva e ha il vizio del gioco e non è certo un mistero. Di indagini ovviamente se ne sono fatte sempre poche, ma d’altronde il personaggio trainava da solo tutto l’ambaradan. La lega che conosciamo oggi col suo successo commerciale mondiale non sarebbe mai esistita senza MJ e da qui ste storie.
    Io non lo so ma la versione che il papà sia stato ucciso dai rapinatori dormendo in macchina per strada mi è sempre parsa una gran cazzata quindi qualcosa doveva aver combinato. Non avere prove è una cosa ma non avere manco dubbi è un altra

  • InYourWais

    L’NBA non avrebbe squalificato Jordan neanche se avesse cagato sul tavolo di Stern, non scherziamo…con tutto ciò che rappresentava per la Lega nel 1993…poi per carità, giusto avere dubbi, ma mi sembra troppo eccessiva…

  • hanamichi sakuragi

    No dai LP non scherziamo. assodato il vizio i soldi presi e tutto il resto… sti cazzi. L’NBA ci ha solo perso in quei 2 anni senza jordan, e se avesse potuto se lo sarebbe tenuto. d’accordo sul padre… ma senti molto peggio un harden che si fa fotografare con una mignotta ricoperta di soldi che uno che butta nel cesso un paio di milioni x i cazzi suoi giocando a poker.

  • low profile

    Ma la teoria è opposta, per evitare il danno di immagine incalcolabile lo hanno fermato, unendo anche l’utile al dilettevole del gran ritorno.

    La tesi complottista tra i tanti altri indizi si basa pure su una frase abbastanza strana pronunciata da MJ il giorno della coneferenza stampa che annunciava il ritiro: “Five years down the road, if the urge comes back, if the Bulls will have me, if David Stern lets me back in the league, I may come back.”

    Io non lo so come sono andate le cose ma quando tante piccole cose non tornano è sempre meglio stare in campana e ragionare su quello che i media ci propongono, poi non è detto ma sempre meglio regionare sugli eventi anzichè subirli

  • zed

    Mp ma fammi il piacere anche se avesse avuto più vizi di un rocker la lega sarebbe stata sempre ai suoi piedi . anche oggi ti sei reso ridicolo puoi andare. ps puoi sparare tutto il veleno che hai in corpo Vs Jordan e visti i tuoi toni da zitella isterica ne hai molto ma resta il fatto che Jordan è stato il più grande.

  • Michael Philips

    Hanamichi ha risposto lp sulla questione “senza jordan la nba ci ha perso”, ed è quello che pensano in tanti che con un jordan all’apice che finisce in uno scandalo con il gioco d’azzardo la nba ci avrebbe perso perché colpendo jordan sarebbe stata proprio la lega a perderci.

    C’è da dire che io non sono contro le scommesse(anche se non ne ho mai fatta nemmeno una in vita mia) ma il problema di jordan non era tanto le scommesse o le perdite di denaro(suo, sti cazzi) quanto con chi lo perdeva…è appurato che jordan fece scommesse con personaggi della malavita abbastanza brutti(un trafficante di droga aveva un assegno con la firma di mj, frutto di una vincita e alla fine jordan si vide costretto ad ammettere la cosa).

    La teoria complottistica vede la seguente situazione: jordan nel 1993 era sotto indagine per gioco d’azzardo(e non ho capito bene, pare che in alcune casi gli sportivi pro non possano proprio scommettere, vabbè, e per i rapporti con personaggi della mala) e quindi stern abbia fatto la lavata di capo ad mj evitandogli/si lo smerdamento pubblico a patto di veder jordan fuori fino a quando le acque non si sarebbero calmate. Jordan stesso disse di aver deciso per il ritiro ben prima della morte del padre, quindi quella scusante fu sempre nulla.

    Teorie, ma qualche prova c’è, ecco.

    LP

    riguardo l’essere un complottare a fasi alterne, no, non lo sono, lo sono quando ci sono più voci che sostengono un fatto e ci sono pure prove. Per dire, avrei potuto gridare allo scandalo e al complotto l’anno scorso durante gara 1 delle finals(e se ricordi, in tanti hanno gridato alla mala fede) riguardo il guasto dell’aria condizionata. Ricordo anche di aver detto in netto anticipo che con quel caldo lebron probabilmente avrebbe avuto i crampi(e 10 min dopo eccoli), e cazzo quella sarebbe stata la scusa del secolo da usare fino alla nausea, invece no, un disguido del genere ha spaccato tutti i giocatori in campo, tutti(eccetto parker credo) stavano con la lingua di fuori, e lebron che evidentemente è predisposto ad avere crampi, è quello che ha pagato per questo disguido. Ma ripeto, di disguido si è trattato.

    Madonna, fosse successo a miami in una gara tra heat e boston nel 2012, e per questo uno tra garnett e pierce avessero avuto i crampi e gara out, cazzo cosa avrebbe tirato fuori michele.

    Le scie chimiche massiche con punte di rettilianismo newordiano.

    zed

    “e visti i tuoi toni da zitella isterica”

    seriamente, mi pare tu non abbia mai avuto a che fare con una zitella isterica.

  • Michael Philips

    vabbè, insomma, leggete saltando gli errori, non sarà una fatica leggere 2 righe.

  • brazzz

    bò..evidente che il tiro da 3 ha cambiato le cose,per cu sì,più facile un piazzato da 3 che andar dentro a prender botte,però insomma..37 è più di 33,bona lè….soprattutto,chissenefrega vogliamo dirlo?…tohompson daora detiene un record che prima era di gervin,punto..questo vuol dire che sia un giocatore migliore di gervin?non scherziamo,non stanno nemmeno nella stessa frae,punto un’altra volta e fine della questione..per quel che riguarda il ritiro di mj..ci furono chiacchiere a iosa,resto dell’idea però che,in un paese che sotto tanbti aspetti fa schifo,ma ipanni sporchi(watergate,per dirne una)li lava in pubblico,la storia sarebbe,alla fine,venuta fuori,se ci fossero state cose di gravità davvero estrema,tali da far dire a stern”MEGLIO SE TI FERMI UN Po'”..ma non è dimostrabile manco questo,per cui…

  • low profile

    Brazz

    “resto dell’idea però che,in un paese che sotto tanbti aspetti fa schifo,ma ipanni sporchi(watergate,per dirne una)li lava in pubblico,la storia sarebbe,alla fine,venuta fuori,se ci fossero state cose di gravità davvero estrema,”

    Si tipo licenziare la giornalista della CNN che aveva osato filmare le allegre famigliole israilte tutte prese a godersi lo spettacolo di un genocidio sui tetti delle loro case?
    Con tanto di birre e stuzzichini

    Mi sa che tu non sei solo nostalgico di un basket che non c’è più ma anche di un giornalismo morto e sepolto da anni.

    In America dopo anni di acquisizioni su acquisizioni siamo al più ristretto e oligarchico controllo delle informazioni. Sono 5 i gruppi che controllano la totalità dei media americani. 5 gruppi per un paese così grande, roba da far passare i nostri 1/2 come pluralismo

  • brazzz

    low
    infatti mi riferivo a 20 anni fa,non ad oggi…intendevo dire che ai tempi sarebbero venute fuori le cose..oggi di certo la situazione è quella che dipingi tu..cioè drammatica

  • hanamichi sakuragi

    letto tutto ma resto della mia idea… l’nba in quei due anni perse molto in termini di ascolti televisivi. non vedo poi come un problema di gioco d’azzardo potesse incasinare l’nba. non dico che non sarebbe stato un problema ma non un dramma. boh secondo me meglio una scommessa clandestina che le foto con la puttana di turno vestita di soldi.
    io la vedo così poi mi posso pure sbagliare.

    sulle scommesse se jordan non scommetteva sulle sue partite o sull’nba c’era poco da imputargli sportivamente.

  • low profile

    Brazz

    Mettiamola così, se fosse accaduto oggi Woodward e Bernstein avrebbero vinto un bel suicidio o al massimo un incidente stradale pittosto che il Pulizer eheh

    HS

    Io non ti devo convincere di niente perchè neanche io sono convinto al 100% quello che mi preme e far ragionare sugli eventi improbabili che accaddero all’epoca.

    Sul discorso degli ascolti ti posso parlare delle finals, per fare un esempio le finali del 90, le ultime senza Jordan ottennero il 12,3% ma il suo mito era già nato, poi le tre di Jordan con una media di 15,5 e le uniche finals disputate senza MJ (perchè i PO del 95 li ha giocati, fuori condizione ma c’era) chiuserto con il 12,4….in buona sostanza hanno limitato i danni, perchè con un eventuale scandalo sti numeri manco col binocolo li vedevano..prova ne è che nel 98, ovvero il ritiro annunciato furono le più viste di sempre, e da li in poi il crollo, roba che quelle del 94 di cui parlavo dal 99 in poi sarebbero state oro colato dato che le più viste dal post MJ furono quelle del 2001 col 12,1%.

    Ti ribadisco che rispetto e approvo la tua opinione ma seguendo l’andamento dello share negli anni, niente mi toglie dalla testa che hanno non solo limitato i danni ma sfruttato alla grande la situazione.

    Fonte:
    http://en.wikipedia.org/wiki/National_Basketball_Association_Nielsen_ratings

  • low profile

    Ah e mi son dimenticato di dire che nel 94 in concomitanza della finals ci furono i mondiali di calcio, che magari (sicuramente) non fregava una minchia a nessuno ma come paese ospitante qualche scappato di casa lo sottrassero al basket, anche solo per spirito patriottico