Thibodeau-Bulls, rapporto ormai logorato?

Dopo i rumors di settimana scorsa eccone altri in merito al rapporto ormai arrivato agli sgoccioli tra l’allenatore dei Bulls e la franchigia, divorzio a fine stagione?

ThibodeauContinua a non tornare il sereno in casa Chicago Bulls, dopo la grane vittoria ad Oakland a casa dei Gollden State Warriors la franchigia dell’Illinois ha perso in 2 overtime stanotte ad Hollywood contro i Lakers e i rumors sui problemi tra coach Tom Thibodeau e la franchigia non smettono.

K.C.Johnson del Chicago Tribune parla di come il rapporto tra Coach T e la franchigia sia arrivato ad un punto di non ritorno addirittura, cito testualmente, irreparabile; nella stagione 2012/13 Thiboddeau si prese molti mesi di riflessione prima di firmare un’estensione da circa $18 milioni per anni con i Bulls, mancano ancora 2 anni al termine del contratto ma pare che già a fine di questa stagione le parti potrebbero dividersi…e nessuno ne rimarrebbe sorpreso, dice il Johnson.

Il licenziamento dell’assistente Ron Adams nell’estate 2013 non andò giù all’ex assistente di Doc Rivers, inoltre nelle ultime settimane la franchigia avrebbe chiesto al suo HC di limitare il minutaggio di alcuni giocatori chiave e il carico di lavoro durante gli allenamenti (CLICCA QUI per leggere), Thibs ha risposto così:

L’unico modo per migliorare l’esecuzione e il tempismo è il ripetere, l’unico modo per continuare a ripetere è tramite l’allenamento! C’è una scuola di pensiero che dice che meno minuti siano meglio, ma c’è un’altra scuola che dice che con meno minuti si perda il ritmo.

Chicago continua a non trovare continuità di risultati, 4 vittorie e 6 sconfitte nelle ultime 10 partite, il suo primato nella Central Division e il vantaggio sui Cleveland Cavaliers ad East è di 2.5 gare.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • InYourWais

    “C’è una scuola di pensiero che dice che meno minuti siamo meglio, ma c’è un’altra scuola che dice che con meno minuti si perda il ritmo”

    Non ci stanno scuole di pensiero, solo esigenze diverse…gli Spurs possono permettersi di tenere tutti sotto i 30′ a partita, perchè hanno un sistema ed un nucleo intatto da anni, con poche aggiunte mirate ogni anno. Oltre ad avere un nucleo con un’età media da non sottovalutare, quindi dare riposi a volte persino “forzati” a Duncan e compagnia è quello che gli ha permesso, tra le altre cose, di tornare ai vertici

    I Bulls stanno a metà strada, da una parte dovrebbero giocare molti minuti assieme per re-inserire Rose ed inserire Gasol, dall’altra hanno gente o vecchia, o injury prone, quindi meglio se possibile non esagerare…come è vero anche che quando c’è stato di far rifiatare Rose, Noah, Butler e compagnia, mi pare che nessuno li abbia forzati a tornare in fretta dagli infortuni

    Sugli allenamenti non lo so, sulle partite sono dell’idea che con Brooks, Mirotic, Snell, Gibson, Hinrich e compagnia, ci sia talmente qualità che i titolari possono anche permettersi qualche riposo extra. E comunque solo Butler e Gasol sono oltre i 35′ a partita, non mi pare un eccesso

  • Geppetto

    Magari quegli incapaci del FO muiono male.
    Divorziare da TT (che comunque non è perfetto, tipo quando si fissa su un idea non lo smuovi di lì) vuol dire tornare indietro di anni.
    Ah io comunque tutta questa qualità nella nostra panchina non la vedo.
    Heinrich è all’ammazzacafé, manco alla frutta, Shell tranne rari casi è improponibile, Mirotic tantissimi punti, forse la nota più lieta della stagione, ma non è una sf se non per pochi minuti, Gibson è lontano parente di quello degli anni scorsi è ci manca un centro credibile che sostituisca Noah.
    Oltre al buco sugli esterni, a meno che MD non abbia sfruttato sti mesi di riposo forzato per imparare a difendere come si deve, o abbia una esplosione stile Jimmyno nostro.
    Non parlo di Brooks volutamente, giusto in un antibasket offensivo come il nostro può aver ragione di esistere.

  • 8gld

    Segue i Bulls prettamente per coach TT.

    -Non gioca il suo basket…è una sua decisione? direi di no…un’esigenza.
    -Se le due parti si divideranno vorrà dire che in questa stagione lo seguirò con i Bulls e poi con chi deciderà di puntare su di lui.
    -Quella classica situazione dove serve il posto giusto nel momento giusto.
    -Forse non vincerà un titolo o non arriverà nemmeno in una finale di conference.
    -Forse troppo pignolo ed esigente…sta in fissa, un male?
    -Non vorrei sbagliarmi ma chi quel Ron Adams che oggi è ai Warriors? sbaglio? e non mi ricordo che il suo allontanamento sia stato gestito bene dal GM Bulls, anzi, non il massimo come comportamento.
    -varie ed eventuali

    -Ottima gestione di Rose
    -Ottima crescita e gestione di Butler
    -Ottimo lavoro con e su Noah. Noah non ha nessun tipo di tiro oltre i 3 metri dal ferro. Un centro che esce e mette quegli assist? c’è arrivato da solo?
    -Sta cercando di gestendo e capendo l’inserimento Gasol.
    -Ha da risolvere il 3. Manca Dunleavy. Ma Dunleavy può limitare uno alla James o anche di uno step minore? A quel punto dovrà provare a nascondere la lacuna o…
    -Ottima gestione del roster. Laboratorio…tranne McDermott ha girato tutti, ha provato vari quintetti.

    Lo metterei in dubbio:
    -se tra qualche partita non metta giù un quintetto e alza il minutaggio.
    -Non puntasse di più su Mirotic. Non stiamo parlando di una stella ma oggi non vedo opzione migliore a Dunleavy.

    A mio avviso se questi rumors siano fondati allora meglio che le strade si dividano. Non serve continuare un rapporto se non ci sono intenti comuni.

    Se veramente la situazione è già al punto di non ritorno auguro a coach TT almeno la finale di conference.

  • Geppetto

    @8gld
    In un mondo giusto la proprietà Bulls allontanerebbe (a calci magari) Forman e confermerebbe TT, magari ascoltandolo 1 buona volta è prendendo gente che vuole lui, poi se non dovesse funzionare lo allontani comunque, ma almeno ti sei tolto dalle scatole quel cancro del GM.
    Non concordo però su Mirotic, la SF la può fare per pochi minuti in situazioni di emergenza o dove hai un vantaggio evidente (tipo ce contro GSW) perché non ha il passo per stare dietro alle ali piccole della Lega. Continuo a ritenere McDermott il sostituto ideale di Dunleavy, se solo riuscisse a tenere il campo.
    Fatto sta che io proverei a muovere Gibson finché ha un qualcun minimo valore per una G/SF che magari si crea un tiro da sola, fa alternarsi / dia il cambio a Butler.

  • 8gld

    Dovrebbero esserci intenti comuni…tendenzialmente il coach richiede e il GM si muove sul mercato.

    -Problemi spot 3 – Rose.
    -Gasol in embrione ma, sbagliando, quando si giocheranno i p.o. o si manderanno a quel paese o troveranno la giusta coesione con Noah. Oggi più la seconda.

    Con l’assenza di Dunleavy gli si è creato un bel problema a 3.
    Ha provato anche a portarci Butler. E’ stata la prima prova. Rose-Hinrich-Brooks, 2 di questi nei primi 2 spot e Butler a 3. Non è andata bene. Con il quintetto basso soffrono il più delle volte. Ha provato Snell, male. Il miglior equilibrio lo trova con Mirotic.
    Non metto in dubbio e non conosco bene le motivazioni sulla panchina di McDermott, personalmente pensavo trovasse più parquet ed ero/sono curioso, ma oggi con l’assenza di Dunleavy l’unico che mantiene più equilibrata la squadra è Mirotic. Anche con il rientro di Dunleavy e lo stesso roster a oggi la miglior alternativa è Mirotic.

    “Fatto sta che io proverei a muovere Gibson finché ha un qualcun minimo valore per una G/SF che magari si crea un tiro da sola, fa alternarsi / dia il cambio a Butler”.

    In questo caso chiude Butler/Dunleavy e porti Mirotic a cambiare il 4. Perdi forza sotto e Gibson offre cose diverse da Gasol.
    La farei solo se convinto dell’apporto immediato dell’eventuale atleta se no starei fermo.