Lillard contro il mondo: “Adesso è personale!”

La stella dei Trail Blazers è stata snobbata brutalmente dalle riserve della Western Conference e poi beffato da Cousins come sostituo di Bryant, lui adesso l’ha messa sul personale!

LillardNella notte neanche i Portland Trail Blazers sono riusciti a fermare gli Atlanta Hawks, impresa che ci si poteva aspettare visto quello che poche ore prima aveva colpito la stella di Rip City, Damian Lillard (24 anni).

La scorsa notte sono state ufficializzate le riserve dell’All Star Game e Dame è stato il grande protagonista; prima escluso dalle 8 convocate dagli allenatori ma poi la madre delle beffe, con Kobe Bryant (36 anni) K.O serviva un sostituto e tutti avevano messo la mano sul fuoco che l’ex Weber State sarebbe stato chiamato…invece tutti ustionati!

Infatti per sostituire il “Black Mamba” è stato chiamato DeMarcus Cousins (24 anni) dei Sacramento Kings e apriti cielo!

Prima ancora della nomina di DMC Sir.Charles Barkley si era lamentato in maniera veemente per la snobbatura di Lillard puntando, e non è stato il solo, il dito contro la nomina di Kevin Durant (26 anni) convocato malgrado aver saltato 25 partite:

Portland ha il 3° miglior record ad Ovest e ha un solo giocatore, nelle riserve ci sono due giocatori (Westbrook & Durant, ndr) che giocano in un squadra che non è neanche tra le prime 8 ad Ovest.

Nella sua carriera il Killer nativo di Oakland è sempre stato messo in un angolo e puntualmente ha sempre fatto parlare il campo, stavolta però non è riuscito a trattenere la frustrazione, alle pagine del “The Oregorian” ha dichiarato:

Sono sorpreso e incazzato, la prendo sul personale, penso di aver fatto tutto quello che dovevo per meritare di esserci,è una mancanza di rispetto! Io gioco nel modo giusto, in maniera non egoistica e per far vincere la squadra. Sono sicuro di avere tutto quello che la lega vuole dai suoi All Star e sto giocando la mia miglior stagione, non essere scelto è irrispettoso

Ma non ha finito qui, infatti sui sui profili Facebook e Instagram è tornato alla carica ribandendo la sua rabbia al motto di “Adesso la metto sul personale”, qui sotto il suo sfogo con la foto da lui allegata

I just want to thank everyone that felt I wasn’t good enough. This isn’t unfamiliar territory for me. It actually is what my life has been inspired by. I’d be lying if if I said I wasn’t disappointed or that I don’t feel disrespected, but it’s not too much to handle. Not the first or last guy to be snubbed, but “you should have been there” is not good enough for me. But anyway, the reason I’m in these shoes is because I’ve always used the hand I was dealt to my advantage. A wise man once told me “it ain’t always gone be peaches and cream, but somebody has to pay for the reason it’s not…one way or another.” ‪#‎ImThankful‬ ‪#‎Real‬ ‪#‎NonAllStar‬ ‪#‎RipCity‬ ‪#‎YellowTape‬

10945760_784368788310283_6188188097289469258_n

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • hater

    calma lilliard, duncan declimerà all star game spero, cmq hai pienamente ragione.