Harden che spettacolo a Phoenix, ok Memphis

Harden vince da solo a Phoenix con un ultimo quarto da urlo (20 punti su 40 totali), Detroit vince e aggancia Charlotte, Denver torna al successo, bene Chicago e Memphis.

Charlotte Hornets – Detroit Pistons 78-106
CHA: Taylor 12, Jefferson 13 (10 rimb), Henderson 17, Hairston 16
DET: Monroe 23 (12 rimb), Drummond 1, Augustin 18, Meeks 18, Tolliver 16

Italian Job: Datome 4 pt (2/3 da 2), 3 rimb (1 off), 1 ass in 3′

Greg Monroe trascina i Pistons sul campo degli Hornets agganciandoli per la lotta all’8° posto; Detroit va al riposo lungo avanti 46-54, nel 3° Charlotte tirerà 1/13 da 3 e subirà un parziale di 14-29 con Monroe autore di 11 dei suoi 23 punti finali, +23 (60-83) e partita finita.

Phoenix Suns – Houston Rockets 118-127
PHX: Tucker 17, Markieff Morris 16, Dragic 20, Bledsoe 32, Thomas 14
HOU: Ariza 10, Motiejunas 12, Harden 40 (12 rimb), Beverley 15, SMith 20, Brewer 14

Houston Rockets v Phoenix SunsA Phoenix altro episodio dello show di James Harden, sfiora la tripla-doppia (40+12+9) e batte i Suns dando una mano alla sua ex squadra; dopo aver dominato il 1° quarto 23-41 i Rockets si siedono sugli allori, Phoenix ne approfitta e ad inizio ultimo quarto sono i padroni di casa avanti 89-88!
Harden decide che la vince lui, realizza 20 punti (su 39 di squadra) nel 4° periodo, decisivo il break di 11-0 ad inizio frazione che ha portato i texani dal +1 al +12 (95-107), nel break 2 triple consecutive firmate Josh Smith e Corey Brewer, più 3 tiri liberi finali del “Barba”.

Chicago Bulls – Sacramento Kings 104-86
CHI: Gasol 26 (16 rimb), Rose 23, Snell 24
SAC: Gay 24, Cousins 15, Mclemore 11, McCallum 11

Tony Snell realizza il suo career-high (24 punti) e Chicago archivia i Sacramento Kings; dopo aver chiusi i primi 24’ avanti 57-49 gli uomini di Thibodeau hanno subito chiuso i conti ad inizio 3° quarto, break di 23-8 per il +23 (80-57).

Memphis Grizzlies – Brooklyn Nets 95-86
MEM: Green 11, Randolph 19, Gasol 14 (11 rimb), Lee 15, Udrih 13, Allen 12, Koufos 8 (10 rimb)
BKN: Johnson 11, Plumlee 15 814 rimb), Anderson 12, Jack 12, Lopez 12, Williams 10

NBA: Brooklyn Nets at Memphis GrizzliesContinua l’ottimo momento dei Grizzlies che battono anche Brooklyn nel giorno del ritorno di Lionel Hollins; partita già in cassaforte dopo i primi 12’ con i padroni di casa sul 32-15, Memphis chiuderà con ben 14 palle rubate e 9 stoppate.

 

Los Angeles Lakers – Denver Nuggets 96-106
LAL: Ellington 18, Johnson 12, Boozer 21 (10 rimb), Young 12
DEN: Chandler 13, Lawson 32 (16 ass), Arthur 15, Hickson 13, Foye 12

Italian Job: Gallinari 4 pt (1/3, 0/2, 2/2), 2 rimb, 2 rec, 1 stop in 20’

Denver Nuggets v Los Angeles LakersSuper doppia-doppia di Ty Lawson (32+16 assist) nel successo esterno dei Denver Nuggets che tornano a vincere dopo 6 partite consecutive; Lakers che inseguono ma a a 2’45” sono sul -1 (94-95) e palla in mano. Young sbaglia il tiro del sorpasso e i Nuggets chiuderanno la partita con un parziale di 11-2 con Lawson autore di 9 punti e un assist.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • nitrorob

    per una volta….grazie Harden!!!!!

  • Nitrob non è il cas di dire da tifoso Okc “per una volta grazie Harden” direi più per la 100esima volta grazie Harden!!! E comunque grande Gigi che i suoi 3 minuti se li è giocati con calma ce la farà!!!!!!

  • zed

    Il barba è l’mvp fino a ora non mi importa del record di squadra di gs. Tutte le w di Houston che ha anch’essa un ottimo record sono merito suo. Anche gasol ci sta dando dentro alla grande. Forza bulls eliminate i cavs .

  • Michael Philips

    Harden a 25 anni sta giocando ai livelli del Wade 25enne, e questa volta non si tratta di una provocazione.

    PS
    *non tiratemi fuori le finals del 2006 come se wade avesse tenuto quel livello per tutta la rs o i playoffs. E sopratutto non tiriamo fuori le finals del 2006 perché allora nessuno dovrebbe più azzardarsi a dire mezza critica su come Harden va in lunetta.

    Stile diverso, ma l’impatto sulla gara ormai è lo stesso.

    In difesa i numeri(non parlo tanto di stoppate e recuperi)mostrano come il barba si è dato una mossa anche lì e in attacco con tutte le critiche che si possono fare, è di gran lunga il miglior realizzatore nba, e nell’1vs1 è tra i più difficili da marcare.

    Meno veloce di wade, ma più forte fisicamente, meno elevazione e meno incursioni da flash, ma più tiro da 3(anzi si parla di un wade che non sapeva tirare contro un harden che va quasi con il 40% da 3). Rimbalzi e assist come se piovesse, quindi bisogna aprire gli occhi e accorgersi di quanto è diventato forte questo qui.

  • rofled

    immenso harden

  • low profile

    MP

    infatti Wade in quelle finali rubò una quantita abnorme di liberi 🙂

  • Michael Philips

    LP

    rubati no, ma diciamo che pare che il fatto di aver ottenuto un proposito di liberi venga completamente separato dalla prestazione globale durante la serie, come se andare 16 volte a sera in lunetta(e non è tanto il numero in se, ma quanto poco bastasse per mandarlo in lunetta)non abbia nulla a che fare con i numeri mostruosi messi da wade contro dallas.

  • nitrorob

    Com’è che ultimamente si stenta ad arrivare a 20 commenti???
    eppure mi pare che stanotte abbiano giocato anche i Lakers ahahahahah

    cmq Airlea, negli ultimi 3 anni per cosa glie l’avrei dovuto dire grazie??

  • zed

    Giocano i lakers ma non Kobe ecco tutto. Mp il.miglior Wade è stato quello della rs del 2009 e quel Wade sopra tutto in difesa aveva qualcosa in più del grande harden di qurdt’anno

  • zed

    Solo un LeBron alieno che portò i cavs a un bel 66 16 gli poteva togliere un mvp strameritato

  • Michael Philips

    Zed

    non c’è dubbio, il wade al top è quello del 2008-09, ma aveva 26-27 anni. Vediamo che combina Harden tra 1-2 anni. Diciamo che dopo due stagioni fotocopia ai Rockets, quest’anno Harden ha fatto un bel balzo in avanti e chissà quanto può ancora migliorare. Se solo iniziasse ad andare in post e ad avere una migliore selezione di tiri, boh, e chi lo ferma questo?

    Ah Zed, ieri giocava contro i suns e ho visto ovviamente Hornacheck e mi è venuto da ridere.

    Quel tizio lì, jeff hornachek aveva il compito di marcare Jordan nel 1997 e nel 1998, assieme al rookie shandon anderson e a bryon russell…LOL,

    gente molto più forte in difesa dei vari green, leonard, diaw, + l’area intasata da duncan e splitter(invece che da ostertag e malone…). eh già…

  • zed

    Intanto amico rosicone quelle furono una delle finali con più basso punteggio di sempre quindi si difendeva eccome. E poi per ridicolizzare LeBron bastarono nonno Marion e la ridicola difesa dei mastini di Dallas quello si che fa ridere

  • Procionide

    Jordan era marcato principalmente da Russell, un signor difensore. E anche Ostertag come difensore d’area faceva il suo eccome. Poi con questo non voglio entrare nel merito di meglio allora o oggi, ma fare esempi stupidi non aiuta un confronto intellettualmente stimolante.

  • Michael Philips

    Zed

    nel 2011 il miglior difensore fu lebron. Il miglior Lebron-stopper mai visto nella storia.

    Certo, il 4-0 ai lakers campioni(kobe mai così freddo in attacco) e il 4-1 ai thunder parla da se, ma nel 2011 lebron affrontò con ben altro piglio difese come quelle dei celtics e dei bulls. L’ha persa lui, poco da fare, ma questo non cancella il clamoroso lavoro fatto dai mavs durante tutti i playoffs.

    E comunque sì, hornachek, anderson e russell offrivano davvero un ostacolo insormontabile(tipo kevin johnson+majerle) mica come “mani-abnormi” leonard, green e diaw, e duncan sotto.

  • zed

    Procionide lascia stare Jordan gli ha rovinato la giovinezza essendo lui tifoso jazz. Ogni tanto si rende ridicolo sminuendo Jordan e le sue vittorie.poveraccio è una impresa disperata ma lui ci tiene a farlo.i jazz erano uno squadrone da 60 0 più vittorie all’anno con 2 dei più grandi di sempre al.massimo della carriera ma lui li sminuisce per proprio tornaconto. Contento lui

  • zed

    Mah squadre dell’ovest famose per la difesa a parte i Sonic di payton o appunto gli spurs non ne ricordo ma sia i Suns che i jazz erano squadre con grandi Campioni è record ottimi in rs. Ma le tue affermazioni fanno scoprire la tua ignoranza le hai viste le serie da te citate? Alla fine lo score dice lbloser 2 w su 5 finali lol. Jordan 6 su 6arilol

  • low profile

    Che poi non capisco, ma se era tifoso dei Jazz perchè oggi li usa per sminuire Jordan?

    Per far dispetto alla moglie s’è tagliato il pisello

  • fabiostoppani

    @MP Se ho capito bene il riferimento (e credo di averlo capito molto bene) allora una squadra come i Thunder non dovrebbe essere (ad oggi) una delle peggiori difese del panorama NBA. Hai gente atletica, veloce, agilissima, con mani veloci e con un’enorme protezione del ferro fra Ibaka, Perkins e Adams. Eppure, nonostante fino a 2 anni fa fossero una delle difese più forti, oggi soffrono tantissimo a tener le squadre sotto i 100 punti soprattutto perché si fidano troppo delle proprie rotazioni difensive (l’average è più basso solo perché nel periodo senza Durant e Westbrook giocavano meno veloce, con molto più uso del cronometro, molto più possesso palla…). Se non si capisce che per fare una difesa c’è bisogno di un gran sistema di gioco (oltre che magari quegli ingredienti sopracitati) non si capirà mai quanto siano stati fastidiosi e forti quei Jazz. Gli Spurs e Pop hanno fatto un’altra scelta di campo pur essendo molto simili a Utah ad inizio dinastia. Adesso o attacchi o difendi con quell’età media. Hanno scelto la prima opzione. Ai Jazz, senza un sistema di gioco del genere, l’opzione era una: difendere e poi palla al Postino. Non si può confrontare franchigie pezzo per pezzo senza parlare del contesto.

  • Michael Philips

    Zed

    ma sì, sto solo giocando a fare lo zed della situazione, ed è divertente. Giusto per animare il blog.

    Russell era un signor difensore, no. Era uno che sapeva difendere, e ostertag non se lo è mai cagato nessuno come difensore, dai. Comunque, se ri-guardi quelle gare, non era sempre russell, ma purtroppo per i jazz la cosa era divisa tra russell, anderson e hornachek. Vabbè..

    L’unica volta che Jordan ha affrontato un vero mastino ha sofferto come mai prima e poi più dopo: nel 1996 contro payton fece fatica. E sebbene piaccia ricordare le cose a metà(jordan ha vinto, pace), andrebbe ricordato che durante quelle finals nelle prime 3 gare karl non caricò payton della marcatura fissa su jordan(a marcarlo spesso era schrempf…), perchè gary aveva un mezzo infortunio portatosi dietro dalle finali di conference(strappo del polpaccio), e quando dopo gara 3, karl annunciò che gary sarebbe stato su jordan “from the jumpball” le cose sono cambiate.

    True story.

    Gara 4 – 23pts con 6/19 (31%)
    Gara 5 – 26pts con 11/22 (50%)
    Gara 6 – 22pts con 5/19 (26%)

    Ora i bulls vinsero, jordan finals mvp meritato, e saluti.

    Io non sminuisco il giocatore, ma cerco di dare due informazioni in più, che nessuno di solito si prende la briga di dare, (altrimenti sai, da dio in terra, questo potrebbe retrocedere soltanto a super-mega-grandissimo campione del basket che è chiaramente una sottostima per qualcuno), che magari riescono non a sminuire, ma a rendere umano un super giocatore che milioni di idioti hanno chiamato alieno, causando così l’irritante leggenda di un jordan clutch in ogni singola gara, che non ha mai sofferto contro nessuno, che ha sempre vinto da solo e via discendo.

    Il che, è cosa ben diversa caro zed.

  • fabiostoppani

    Fermo restando che anche presi pezzo per pezzo, molti di quei Jazz erano signor difensori…

  • zed

    Perché tutto ciò secondo lui serve per sminuire Jordan
    mah contento lui per me quei jazz sono senza dubbio la squadra più forte a non aver mai vinto l’anello. Stavamo parlando di harden e lui parla dei jazz e Jordan. Alla fine lebloser 2 su 5 lol ,non vede l’ora di riandare in finale per perdere di nuovo

  • Michael Philips

    fabiostoppani

    ehm, no non hai capito bene.

    Ho solo fatto presente che se tu affronti una difesa a uomo(1997, 1998) e i difensori che hai di fronte sono quelli citati, non sarà esattamente come affrontare altri difensori ben più forti in difesa, più atletici, più alti e con più possibilità di aiutarsi vista la zona.

    Non ho mai detto(né lo penso) che siccome sei atletico, puoi essere un buon difensore.

    Ma se hai istinti difensivi e sei pure un super atleta, allora saranno cazzi amari.

    Oh, Mai-col-Jordan funziona sempre eh…

  • fabiostoppani

    Aggiungo che il discorso dell’alieno lo comprendo e lo condivido. Sempre fermo restando che oggi come oggi, nel panorama NBA odierno, non c’è nessuno che possa minimamente avvicinarsi a quel livello di dominanza.

  • zed

    Esatto Stoppani per lui non esiste il. Sistema difensivo di squadra. Allora le squadre che difendono sono solo quelle con difensori forti nel 1 Vs 1 teoria discutibile e appunto pretestuosa per il proprio tornaconto. A parte che Jordan i difensori cazzuti tipo starks Dumars e Dennis Johnson li stuprava eccome accampare scuse come quella sui jazz non fa onore a Mp .come detto contento lui .

  • Michael Philips

    Beh, fabio, nei 90’s non c’è stato nessuno che poteva anche minimamente avvicinarsi al livello di dominanza di Chamberlain, quando faceva 50+26.

    Tutto è relativo.

    “Ma chamberlain non ha vinto quanto jordan” (risposta tipo tra 5,4,3,2…).

    Metto le mani avanti(così è contento anche LP)

    No, vincono i team, non i giocatori e lui aveva i celtics che asfaltavano tutti. E perdeva contro russell anche mettendogli cinquantelli, perché tanto i celtics erano tutti dei mostri per l’epoca.

    Vediamo, per animare ancora di più potrei buttare in mezzo qualcosa tipo “Kobe portato in grembo da Shaq durante il three-peat!!!” e ci siamo.

    Oddio anche un Lebron 2 vittorie e 3 sconfitte in finale può spaccare.

    Suggerimenti?

  • low profile

    MP

    Lascia perdere, te l’ha detto pure Michele ieri, la pausa è alle porte, è un brutto momento per le discussioni e poi scusa, se vuoi alzare i livello dei commenti con un flame lo devi fare con classe, deve sembrare che ti interessa l’argomento, che sei serio, che insomma ne va del tuo onore.
    Così fai solo la parodia dei Troll

  • zed

    Il fatto è che da come imposti il.discorso fai capire che secondo te Jordan è sopravvalutato addirittura e vinceva perché giocava contro le pippe. Se vuoi dire che era il più forte ma che non condividi la divinizzazione sempre e cmq non condivido ma rispetto la tua opinione ma mi sembra che tu voglia solo sminuirlo perché lo odiavi. Alla fine Jordan è considerato il più forte di sempre proprio perché ha sempre fatto il culo a chiunque senza se e senza ma in tutte le occasioni importanti a differenza di LeBron e dello stesso Kobe che le sue tranvate in 2 finali le ha prese

  • Michael Philips

    LP

    come direbbe quelo:
    “c’è grossa crisi”, di commenti.

  • Giasone

    @Nitrorob
    le tue preghiere sono state esaudite, la disputa Jordan-Lebron garantisce sempre almeno una tripla doppia di commenti ad allacciata di scarpe.

    Con le gare di stanotte arriva la pausa per le tre (anzi, le due squadre e mezzo) impegnate nella corsa all’ottava piazza ad ovest. Dopo l’all star game si ripartirà grossomodo alla pari per una sorta di mini torneo. Okc l’avrei data già avanti a questo punto della stagione, però visti tutti i problemi meglio apprezzare la parte piena del bicchiere, l’importante è esserci. Se Durant torna a fare il suo e la squadra svolta mentalmente potrebbero metter su un bel filotto di vittorie e scalare qualche altra posizione (vedi clippers). Resta l’incognita degli infortuni (questo vale per tutte e tre) perché come ha dimostrato l’incidente occorso a Davis quando giochi con intensità tutte le partite il fattaccio è sempre dietro l’angolo.

    Contro Indiana Anderson out, Holiday “nomen omen” e Davis in forse, ce n’è abbastanza per un’altra L.

  • zed

    Ah quindi le prime 3 partite Karl decise di perderle scientemente non mettendo il miglior difensore della lega sul’mvp poi trovato si praticamente fuori delle finals decise di mettere payton su Jordan.ahhhh ahhhh magari qualcuno ti crede pure. La vera storia dice che quelle furono una delle finals più scontate di sempre. Dopo le prime 2gare dominate a Chicago nella prima delle partite giocate a seattle che decise in pratica la serie i Sonic diedero tutto e payton marco eccome Jordan beccandosi 30 punti in faccia in 2 quarti. RisultaTo 3 0 bulls e titolo in tasca .le successive gare furono solo un allenamento per i bulls che volendo vincere in casa il titolo la diedero su nelle successive 2 gare a seattle vincendo facile poi gara 6 chiudendo 4 2 .i tuoi numeri avulsi dal.contesto non dimostrano nulla se non.la tua bile Anti jordaniana. Purtroppo per te io come altri le abbiamo vissute quelle finals e la situazione da me raccontata corrisponde ai sentiment del.periodo nessuno cagava payton e la sua presunta difesa su Jordan ma tutti parlavano del dominio bulls e della tripla corona di Jordan

  • low profile

    MP

    Eh si che lui l’aveva prevista la crisi…dei commenti:

    https://www.youtube.com/watch?v=MI4d6Dc6_LQ

    Buona visione morti di fame

  • zed

    Giasone se Mp non trattiene la bile Anti Jordan e parla di cose di 20 anni fa mentre io parlo di harden mvp è normale che scattano i soliti commenti. Alla fine l’ashtag rimane lebloser 2 su 5 lol

  • Michael Philips

    Zed

    allora occhio alla memoria che va, non è un buon segno.

    Queste cose le scrivo io ma non le invento io, tutto scritto da altri, ben prima di me.

    Riguardo il fatto che payton non se lo cagava nessuno, Mj vs Payton era semplicemente il duello che tutto volevano vedere. Ma vabbè hai ragione te.

    E ripeto nessuno sminuisce Jordan, ma cerco solo di rimettere le cose in prospettiva, perché a quelli come te piace vedere le cose semplici, grezze, di pancia, senza scendere nei dettagli e capire come sono andate le cose. Jordan ha vinto? Bene, stop, non mi interessa altro.

    Io vidi le finali, e vidi che la gente era completamente

    Peccato che le pulci a jordan non le fa quasi nessuno, mentre si vive in un’epoca in cui tutto viene analizzato al microscopio e ogni errore salta fuori, dando l’idea che oggi son tutti coglioni, mentre ieri tutte persone di un certo livello. Prima semplicemente il più delle cose non si sapeva e questo vale anche per le analisi delle gare e delle prestazioni personali.

    Oggi un jordan che fa quelle ultime 3 gare contro payton avrebbe avuto ben altro tipo di ritorno di immagine. Avrebbero detto “payton mette i guanti su jordan limitandolo tremendamente” “jordan soffre payton e tira male”.

    Ad ogni gara storta seguirebbe un processo e se è vero che jordan all’epoca era comunque il pià analizzato, niente si avvicina a quello che accade oggi.

    Tutto viene distorto alla lunga.

    LP

    tremonti, versione dottor stranamore è sempre al top.

  • Michael Philips

    Io vidi le finali, e vidi che la gente era completamente jordan-dipendente, e non potevi dire mezza critica, anche quando ci stava. Nessuno criticava e dopo il comeback jordan è statao davvero il più intoccabile sia dentro che fuori il campo.

    Nessuna critica e quindi –
    nessun ricordo di critiche quindi –
    jordan ha sempre fatto bene

    e se permetti non è andata così, anche se quelli come te raccontano il mito irreale che poi è stato
    tramandato ai ragazzi di oggi che in effetti se non guradano le gare, o guardano solo gli highlights si fanno una idea esasperata. Grazie a quelli come te.

    Semplice.

  • Tommy23285

    Mamma che pesante leggere commenti sempre LBJ Jordan etc… Fatevene una ragione oggi i più forti sono altri… Davis, curry poi tutti gli altri…

  • zed

    Tommy hai ragione ma prendetela col rosicone revisionista storico. Lui rosica perché già oggi LeBron entra a stento nel quintetto ideale visto che harden curry e westbrook e Davis sono.meglio di LebLoser. Visto che a 30 anni già non è più il. Migliore ecco che cominci a sparare cazzate su cose di 20 anni fa .

  • Il Nichilista

    Ma quanto sei forte Harden.. ma mi sa che lo avevo capito solo io visto che Presti e Brooks ti hanno svenduto e un po’ tutti qua dentro parevano d’accordo con quella trade.
    Ti meriti l’MVP, il più forte e decisivo come singolo per distacco siderale sul secondo (che è Kevin Durant al netto di infortuni)… e giocavano assieme porco giuda 🙁

  • Il Nichilista

    zed
    Aspetta un attimo, Lebron da quando è rientrato dall’infortunio sta andando fortissimo..
    Poi ci sono Harden e Anthony Davis (che avevo colpevolmente dimenticato nel post precedente ed è lui il numero uno assieme a Harden come singolo..) che sono due fenomeni assoluti, ma questa non è una colpa di Lebron

  • zed

    Per me harden sta facendo una stagione degna del.miglior LeBron ed è l’mvp ad oggi

  • zed

    Ah ah volevo sparare una cazzata anch’io.LeBron sui 2 lati del campo al top è ancor meglio di harden, ma il barba mi sta veramente sorprendendo positivamente

  • Max

    che noia…che barba!!

  • michele

    Harden davvero bravo, si sta caricando la squadra sulle spalle in assenza di Voward. Però prima di paragonarlo a Wade, aspetterei i playoff ( vale anche per Curry e Thompson, ho letto da altre parti che sono considerati il miglior backcourt di sempre: esagerati, anche per loro io aspetterei eheheh)

  • mad-mel

    @mp sempre il solito razzista che non considera i knicks….chamberlain ha perso una finale contro Willis Reed zoppo…altro che dominate….ehehhe

  • gasp

    Mi sembrava strano che si fosse arrivati a 40+ commenti solo per le partite della notte quindi aggiungo che Jabbar è il miglior over 35 di sempre e il FMVP nell”85 parla per se, come sempre il 21 faccia da ebete da San Antonio è la seconda PF dopo Malone (e forse dopo Barkley)

  • michele

    @mad mel

    occhio che i lakers vi vogliono rubare la prima scelta assoluta….

  • Procionide

    Ok bastava dirlo che era la giornata delle cazzate, mi sarei unito volentieri al gruppo!