All Star Game: Westbrook superbo e vittoria Ovest!

L’Ovest vince senza finale punto-a-punto con Westbrook MVP a solo un punto dal record di Wilt Chamberlain per punti segnati, James 30 a -2 dal record di Kobe, passerella finale per Duncan

Schermata 2014-12-02 alle 19.23.35

Eastern ConferenceWestern Conference 158-163
(36-47; 82-83; 122-122)

East: Anthony 14, James 30, Gasol 10 (12 rimb), Lowry 10, Wall 19, Irving 11, Horford 8, Teague 14, Millsap 5, Korver 21, Bosh 10, Butler 6
All. Budenholzer

West: Aldridge 18, Thompson 7, Gasol 6 (10 rimb), Curry 15, Harden 29, Westbrook 41, Durant 3, Duncan 2, Paul 12 (15 ass), Lillard 11, Cousins 14, Nowitzki 5
All.Kerr

Recap

Pronti via e LeBron James decide che questa edizione deve essere sua, realizza 10 die primi 18 punti dell’East facendo di tutto compresa una remix a vuoto e un’inchiodata in contropiede contro i ferro, dall’altra parte però Steph Curry non sta a guardare regalando assist al bacio a tutti (capolavoro per Harden), al primo time-out Ovest avanti 18-28.

B97nsQtIgAAIxFD.jpg-largeBudenholzer butta dentro i suoi 4 insieme ad Irving che assiste 3 triple consecutive di Korver, ad Ovest Westbrook inizia a mettere il tritolo al ferro e il 1° quarto si chiude con una sua classica schiacciata ad una mano per il +11 (36-47), da sottolineare la presenza dell’Eterno Tim Duncan.

Inizio 2° quarto nel segno dell’Ovest che piazza 3 triple consecutive volando sul +20 (36-56) con Westbrook letteralmente fuori controllo con tanto di record per punti realizzati nel primo tempo (27 con 11/15 dal campo in 11’).
A metà periodo tornano James e il claudicante Anthony e l’East piazza la rimonta, da sottolineare la schiacciata di Dirk Nowitzki che dopo la realizzazione emula l’esultanza di Vince Carter ad Oakland (“It’s Over!”) facendo ridere pure l’Eterno #21.

All’intervallo lungo si va negli spogliatoi sull’82-83 per l’Ovest con Westbrook e LeBron James (22 punti) protagonisti; il PG dei Thunder mira al record di Wilt Chamberlain (42) mentre il “Chosen One” al record di punti realizzati di sempre nella storia dell’evento (280 by Kobe).

Il 1° Tempo di Kawabonga

Equilibrio anche ad inizio ripresa con lampo di LeBron James che chiude in reverse un super alley-oop alzato da Kyle Lowry e Curry che si inventa un pazzescco layup contro Al Horford pe ril 105-109 Ovest a 4’56” dalla sirena del 3° quarto.

NBA All-Star Game 2015Tornano gli “OKC Badasses” e il live-motiv non cambia: Durant non segna neanche a pagarlo e Westbrook schiaccia subito per il 29° punto picchiando anche la testa (vedi foto), alla penultima sirena il tabellone del Madison Square Garden dice 122-122!

A 8’26” dalla fine Westbrook piazza la tripla che vale il +3 Ovest (132-135) e il 36° punto della sua partita, intanto Kyle Korver raggiunge quota 21 punti tirando 7/12 da 3 e Steve Kerr rimette Tim Duncan per la passerella finale in quanto sarà il suo ultimo All Star Game.
A 4’19” Kyrie Irving tira fuori uno coniglio dal cilindro con uno dei suoi classici layup pieni d’effetto più fallo, libero a segno e 148-148, Harden vede LeBron davanti e gli spara la sua tripla con step-back dando vita ad un break di 7-0 per il 148-55 Ovest a 2’38”!

A 73” dalla fine il “Barba” spara la tripla che chiude il match (153-161) con grande rimpianto per Russell Westbrook che si ferma a quota 41 punti (-1 da Wilt) con Paul e Harden che non gliela passano negli ultimi 40” e LeBron che arriva a soli 2 punti dai 280 punti di Kobe Bryant.

Schermata 2015-02-16 alle 05.17.04

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • gasp

    Fortunatamente non l’ ho guardato, ma solamente dal punteggio capisco tutto…solita schifezza, mi fanno incazzare i giocatori che ci tendono tantissimo a partecipare ma durante la gara giocano svogliati come sia un favore che sono lì…boh

  • nitrorob

    io non volevo guardarla, poi ho letto Westbrook MVP e non ho potuto fare a meno di riguardarmela eheheheh
    minkia, misà che insieme a Lebron era l’unico che voleva giocare!!
    dai almeno un MVP l’ha vinto ahahah
    penoso invece KD e Thompson

    poi vabbè la partita in se per se è quella che è

  • mad-mel

    vi prego evitate giudizi tecnici….

  • mad-mel

    Speravo che fosse possibile farlo in un trade ma era palesemente impossibile, cmq Stat fuori dai coglioni, finalmente.

  • fabiostoppani

    La partita della storia. Mai si erano visti così tanti punti per entrambi i Team. La differenza l’hanno fatta Kerr, Westbrook e la difesa dell’Est. Ormai è evidente il divario che esiste fra le due Conference sia scolpito ormai nella pietra dell’Olimpo All Star Game. Harden ottima prova silenziosa con tanti scarichi e un’ottima circolazione palla a cercare i compagni. Sembrava di rivedere gli Spurs. Tante sfide in faccia a Lebron che risponde utilizzandolo come un telepass dall’altro lato del campo. Impressionante come tutti lascino passare il Re, anche il tanto decantato Marc Gasol, protezione del ferro 0 davanti al #23. KING JAAAAAMES. Peccato le numerose palle perse, ormai un vizio di superbia ma era evidente volesse mettere in ritmo i compagni per cercare la giusta alchimia. Korver riscatta la deludente prova del 3PointContest mentre Wall ribadisce chi sia il #1 in mezzo all’Est. Prestazione gargantuesca. Dall’altra parte Cousins, invece si dimostra il centro più dominate dai tempi di Shaq stuprando il lungo e largo Pau e mettendo a referto una prestazione che ricorderemo per decenni a venire. Immenso Aldridge, l’ho sempre detto, LaMarcus se provasse da 3 tirerebbe meglio di Klay Thompson. 4 triple su 4 lo dimostrano in confronto all1/9 del sopravvalutatissimo Klay. Eh ma si sa, con davanti gente del genere, con difese così forti e ferree, con così poche spaziature non vai da nessuna parte. Adesso buttati dall’Empire State Builing, fai Splash e non tornare mai più insieme a quell’altro figlio di papa di Curry, qui solo per il leggendario nome del padre. Chiudiamo con Westbrook, ormai dominante come Chamberlain, anzi visto che siamo tutti bravi a tirar giù 100 punti negli anni 60, direi ancora più dominante di Wilt, nonostante l’enorme marcatura di Wall, fra l’altro. Ma nulla puoi contro quello che ormai ha definitivamente preso il posto di Durant, che povero e sconsolato non può far altro che tirar giù una bomba in mezzo a tanta amarezza. La colpa è dei giornalisti che non capiscono quanto lui sia Bad. Il regno del #0 è definitivamente iniziato, adesso non mi spiego perché Brooks non metta KD come sesto uomo. Ma è Brooks, che vogliamo fare…. In definitiva, l’Ovest ribadisce le gerarchie con una circolazione palla di spursiana memoria a cercare i devastanti tiratori da 3 (merito di Kerr), tanti tagli (lo dimostrano i numerosi alley oop) e voglia di vincere da vendere. Non vedevo una partita così competitiva e così dura dai tempi di Bulls-Knicks versione anni 90′. L’America lo sa ed è venuta in massa a vederla da Rihanna a Bill Clinton, dal muccato strepitoso Walt Frazier a Julianne Moore, da Ben Stiller ad Ariana Grande (impazzano ancora le polemiche in Germania sul suo nome Ariana. Lugubri memorie). Mancava solo il Viperetta per l’evento del secolo.

  • zed

    Parafrasando il grande Riccardo Garrone in vacanze di natale. ..anche questo all star game so semo levati dalle palle

  • kaepernick

    Mi e bastato vedere il servizio di sky con schiacciate in campo aperto senza minima opposizione e altre giocate simili per aver capito di non essermi perso niente come da anni oramai…partita ai limiti del ridicolo..

  • Verbal

    Fatemi capire una cosa? Ma Durant pensa di essere figo a comportarsi in quel modo? Non dico dovesse giocare alla morte ma due cosine in croce poteva farle!!! Persino Tim e Dirk hanno fatto la loro parte nel loro piccolo.
    Spero quasi che dopo questo weekend (tra partita e conferenze) il suo “all-star appeal” cali ulteriormente, ora sembra veramente un giocattolino del suo procuratore.

  • Alle 16 le pagelle! Non mancate..si parlerà anche di KD

  • @Zed Quella frase di Riccardo Garrone c’è l’ho scritta come “frase motivazionale” sulla scrivania ogni All Star WeekEnd

  • rofled

    Aspettate aspettate aspettate. Ma perché ad est è partito titolare gasol e non bargnani?

  • michele

    post capolavoro di Stoppani!

  • low profile

    Fabio

    Io non userei questi toni trionfalistici, in fondo, mancavano il volo a cantare l’inno, e lo dico con sommo dispiacere, ma è una mancanza inammissibile

  • Valerio

    Commentare una schifezza del genere è pratica inutile…l’unica cosa degna di nota è il fatto che Durant abbia di proposito deciso di scioperare…l’incontro con il suo attuale agente lo sta a mio parere decisamente rovinando, e probabilmente quando se ne accorgerà sarà troppo tardi…

  • mad-mel

    @zed applausi per il post…

  • gasp

    Low
    Dovevano far presentare l’ ASG 2015 a Carlo Conti, diventava l’ ASG “più seguito di sempre”

  • low profile

    Assolutamente si e non solo per una mera questione di share.
    Pensa alle pari oppurtunità, Lavine, Klay, Griffin ecc ecc..insomma la lega è dominata dai nigga che sembrano bianchi, mi sembra il minimo far presenziare un tale evento ad un bianco che sembra un nigga, più nigga di Curry che lui si lo è al 100%
    Ma anche per la competitività, hai sbagliato una rotazione difensiva? già la scossa!
    Ti sei scansato per far schiacciare il tuo uomo? giù la scossa!
    Spari a casaccio ignorando i tagli dei compagni? sempre giù la scossa!
    Vedrai come ti diventa agonistico anche l’ASG

  • brazzz

    sinceramente sono almeno 15anni che è diventata una frasa,sta partita..dato che il format è lo stesso da sempre,evidente che la cosa dipenda dai protagonisti..boriosi presuntuosetti viziati..magari anche 20 o 30 anni lo erano,ma esisteva una forma di rispetto,per cui la partita non dico fosse tirata allospasimo(ma nessuno ci stava a perdere)ma almeno non era così sconsolante..da un punto di vista di etica professionale,questi sono dei veri cialtroni..

  • michele

    dai, da domani per fortuna si riprende a parlare di basket deo gratias.

  • gasp

    Low
    Ahahahahahahahah, mi immagino Conti a bordocampo che ogni volta che non giocano seriamente fa: “arriva la scossa?”

  • Vi aspetto così carichi per le pagelle delle 16

  • Max

    appoggio Zed!!! 😀

  • Michael Philips

    Leggendario Kerr e il suo piano di gioco esposto ai suoi giocatori: “allora uno la passa a qualche altro che la passa ad un altro tizio e poi qualcuno tira, ok?”

    Immenso Dirkncredible, che dopo la dunk rifà il gesto di carter dopo la dunk sotto le gambe di carter.

    Simpaticissimi Harden e Paul che negli ultimi possessi negano la palla a westbrook che poteva battere il record di chamberlain, fermandosi “solo” a 39pts.

    Durant sta provando a ricostruirsi una reputazione, e ora con i media gioca a fare il duro, senza accorgersi di sembrare semplicemente uno psicopatico che dal nulla ha cambiato carattere.

    All-star inutile come quasi tutti gli ultimi visti. Ce n’è sono stati più combattuti nel mezzo del decennio, ma poi anche i giocatori hanno capito che a nessuno frega più nulla. Non siamo più in quella america divisa tra east coast e west coast. Oggi se ne sbattono, e sono tendenzialmente tutti amici.

  • michele

    secondo me sarebbe molto più interessante fare una sfida tra team usa e una rappresentativa del resto del mondo ( che coi vari parker dragic gasol dirkmetterebbero su una discreta squadra), sarebbe una gara certamente molto più sentita di questa pagliacciata.

  • Quaqquo

    Far giocare le rimanenti partite della RS a tutti i 12 che hanno perso l’ ASG con un cappello da asino con una grande L ricamata sopra.

    O fare come il libero a pallavolo e dargli una divisa a poi rosa e crema. Con l’imbottitura per le tettiiiiine 😉

  • zed

    L’unica cosa interessante sarebbe dare il fattore campo alla squadra che arriva alle finals rappresentante della conference vincitrice. Come si fa nel baseball mi pare.

  • low profile

    MP
    Ah beh se è una questione di west cost vs east cost è un attimo a ristabilire la rivalità, scateniamo una faida tra lady Gaga e bruno mars e pam, eliminati. e visto che comunque oggi sono tutte signorine potremmo rincarare la dose, un colpo secco pure a Justin Bieber e Luis Miguel e abbiamo rivalità da nord a sud e est a ovest.
    Altro che 2pac che se la spassa alle Barbados!

  • nitrorob

    2Pac non è morto!!! ha solo preso una pausa di “riflessione” ahahah

  • Mi chiedo la gente che va a vedere al palazzetto sto spettacolo orrendo se ci è o ci fa. Molto meglio lo skills challenge o i tiri da metacampo di Bosh. Seriamente, se devono fare esibizioni del genere non è meglio mettere i quintetti all Star e anche le panchine volendo e poi basta, senza alcuna partita? Compreso ovviamente le partite schifose del venerdì. Secondo me è tutto tranne che un aiuto a dare visibilità nel mondo ad uno sport come la pallacanestro, facendo così la svilisci clamorosamente. Molto meglio Sanremo

  • mad-mel

    @drdre l’ all star game serve ad attirare quelli che seguono il basket una volta all’anno con lo scopo di attirarli a qst sport.
    Immagina qui in Italia, lo stato con il piu’ basso livello culturale sportivo, ai calciofili, una pagliacciata cosi puo solo piacere perche’ e’ uno spettacolo, come un film, facile da guardare.
    Se metti una partita vera gia’ scappano.
    Idem per quei due miliardi in asia….ecc….

  • Michael Philips

    mad-mel

    hai ragione, ma non è che noi che seguiamo il basket nba siamo gli eletti tipo neo di matrix.

    La maggior parte non segue l’nba perché non c’è un legame territoriale, che è alla base del tifo in italia. Uno tifa una delle merdosissimi squadre italiane perché suo padre tifava quella squadra, o è la squadra della città in cui vive.

    E purtroppo noi non lo viviamo al massimo come un tifoso di chicago, indianapolis, new york o los angeles potrebbe(posti in cui si respira basket). Siamo distaccati da quel mondo, si ama ma non lo si coglie a pieno.

    In italia il basket e qualsiasi altro sport sono come sappiamo soffocati dal basket, e addirittura il rugby da qualche anno tira più appassionati/e, pur avendo una nazionale che perde quasi sempre e pur essendo uno sport che “non ci appartiene”.

    Qui davvero bisogna fare i nostalgici e ricordare come tra 80’s e 90’s il basket aveva più seguito in italia. Ma alla base credo ci sia sempre quel problema che per arrivare ad alti livelli devi spesso avere delle qualità fisiche di base che da noi hanno in pochi.

    Il calcio ha quel successo perché qualsiasi ragazzino può giocare “alla pari” e fare una partita come si deve, mentre al campetto di basket vedi che si gioca un basket limitato, e spesso sotto il ferro. Non è la stessa cosa.

  • Michael Philips

    *In italia il basket e qualsiasi altro sport sono come sappiamo soffocati dal calcio

  • hater

    La partita meritava per le belle giocate di John Wall, Lebron, Lillard, Westbrook, Harden, Korver, Butler, DMC, P. Gasol nei rimbalzi offensivi. Piaciuti i veterani con LaMarcus Aldridge in testa, Dirk e Duncan di contorno.

  • hater

    Ho dimenticato di aggiungere C. Paul..