NCAA Night Report (19/02/2015)

Un super Witjer porta Gonzaga alla vittoria, bene Arizona su USC, Maryland soffre ma la spunta con Nebraska, SMU in rimonta supera Temple

Pacific – Gonzaga (#3) 74-86
PAC: Wallace 19, Taylor 18, Bowles 13
GONZ: Wiltjer 45, Bell 12, Wesley 8

Partita ad alto punteggio quella che vede vincere Gonzaga contro Pacific che prova a tenere il ritmo alto per provare a vincerla, il risultato però non li premia e Kyle Wiltjer ne mettea referto 45 con il 70% da 3, per i Tiger 4 giocatori su 5 del quintetto base vanno in doppia cifra ma maggior precisione al tiro premia ai Bulldogs

Arizona (#7) – USC 87-57
ARIZ: Tarczewski 15, Johnson 13, Hollis-Jefferson 12
USC: Martin 15, Jacobs 13, Jovanovic 11

Come previsto è arrivata la vittoria per Arizona che chiude già nel primo tempo la pratica Trojans con 49 punti segnati e 31 subiti, tutto in quintetto di partenza in doppia cifra e ben 26 punti dalla panchina, Stanley Johnson in campo 25 minuti chiude con 13 punti, 7 rimbalzi, 6 assist e 3 rubate.

Oregon State – Utah (#9) 37-47
ORST: Duvivier 12, Gomis 7, Payton 6
UTAH: Tucker 11, Wright 9, Loveridge 8

Punteggio basso per la vittoria di Utah con Oregon State che non arriva nemmeno a quota 40 punti, solo Douviuer (oregon State) e Tucker (utah) superano quota 10 punti, pochissimi tiri liberi battuti e percentuali non esattamente da All Star Game.

Maryland (#16) – Nebraska 69-65
MD: Trimble 26, wells 14, Layman 14
NEB: Pitchford 19, Shields 13, Fuller 12

Un super Melo trible porta Maryland alla vittoria su Nebraska che alla vigilia sembrava una cosa da poco ma che invece sul campo si è dimostrata un avversario ostico che ha dato filo da torcere fini agli ultimi minuti. Decisivi i 22 tiri liberi segnati dai Terrapins contro i 3 dei Cornushkers.

Southern Methodist (#21) – Temple 67-58
SMU: N.Moore 18, Cunningham 10, Brown 8
TEM: Cummings 13, Morgan 9, Bond 8

Southern Methodist si prepara al rush finale con la 4a vittoria consecutive dopo lo stop contro la bestia nera Cincinnati, contro Temple serve una grande rimonta nel secondo tempo dopo aver chiuso la prima frazione sotto di 8 punti.

S.Bei

S.Bei

Sono di Rieti e ho una passione viscerale per il college basketball. Il mio giocatore preferito è Doug McDermott, non seguo particolarmente le vicende dei top team ma mi piace scovare giocatori promettenti nelle cosidette Mid-Major perchè a trovare il fenomeno a Kentucky, Duke o Louisville sono capaci tutti…il bello è trovarli dove non guarda nessuno! Nickname: Ste