George si allena ma la parola d’ordine è: calma!

La stella di Indiana ha presenziato al primo vero allenamento con i compagni di squadra, sta bene, si muove bene ed è sempre molto ottimista ma la franchigia frena gli entusiasmi.

GeorgeQualche vittoria di là, qualche sconfitta dei rivali e gli Indiana Pacers si ritrovano a solo 1.0 gare dall’8° posto nella Eastern Conference con 23 vittorie e 34 sconfitte, intanto fioccano sorrisi nel rivedere Paul George (24 anni) allenarsi con la squadra!

Il prodotto di Fresno State per la prima volta dopo l’operazione di agosto ha partecipato ad un intero allenamento full-contact con i compagni, il giocatore è entusiasta, felice e molto soddisfatto di come sta proseguendo la sua riabilitazione dopo lo spaventoso infortunio con Team USA la scorsa estate:

Mi sento ogni giorno sempre più forte, spero tanto di poter giocare in questa stagione ma prima che questo accada ci sono ancora molti step da superare.

PG13 punta a tornare per metà marzo ma coach Frank Vogel frena l’entusiasmo della sua stella:

Oggi ha svolto i suo primo allenamento integrale, l’ho visto bene, ma non c’è ancora una data per il suo rientro e ci vorrà ancora un po’ di tempo.

Tutti vorrebbero rivedere in campo George ma qui ci sono due filoni di pensiero;
1) Quello degli appassionati che appunto vorrebbero rivedere un grande giocatore all’opera, visto poi il livello dell’East potrebbe essere l’asso nella manica dei Pacers e riservare qualche sorpresa negli eventuali Playoffs.
2) E qua mi ci metto in prima fila, che senso avrebbe? Nelle ultime 3 stagione i Pacers sono stati i rivali #1 ad East dei Miami Heat regalandoci serie accattivanti ma alla fine si sono sempre arresi, il nucleo (Hill, George, West, Hibbert, Stephenson*) ha dimostrato che oltre ad un certo livello non riesce a competere, vale davvero la pena rifiondare George in campo in una stagione che non ha niente da dire per Indiana?

Voi, cosa pensate?

[poll id=”216″]

Se non lo hai ancora fatto, ISCRIVITI al nostro servizio di Newsletter!

Newslettr-Banner

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B