Bargnani splende, Portland doma Super-Westbrook!

Grande Bargnani nel successo di NY a Detroit, Westbrook altra tripla-doppia e altra sconfitta, Warriors facili, Cleveland la dà vinta ad Indiana, bene Spurs, Hawks, crisi Wizards!

Indiana Pacers – Cleveland Cavaliers 93-86
IND: West 12, Miles 13, G.Hill 15, Stuckey 19
CLE: Love 17 (10 rimb), Smith 21, Dellavedova 14 (10 rimb), Shumpert 14 (10 rimb)

Cleveland Cavaliers v Indiana PacersIn vista della trasferta di domenica a Houston Cleveland sacrifica la partita di stanotte ad Indiana mettendo a riposo Irving e James, consentendo ai Pacer di batterli di nuovo; Cavs che dal -15 (85-70) arrivano fino al -4 (85-81) a 1’35” dalla fine ma una tripla di Rodney Stuckey spegnerà i sogni di rimonta.

Philadelphia 76ers – Washington Wizards 89-81
PHI: Covington 13, Mbah a Moute 10, Noel 14 (13 rimb), Richardson 12
WAS: Porter 19, Gortat 8 (14 rimb), Wall 21 (11 ass), Sessions 14

È crisi nella capitale, 11^ sconfitta nelle ultime 13 e 6^ consecutiva quella di stanotte a Philadelphia contro i 76ers di Nerlens Noel (14+13); finale in volata con gli ospiti che arrivano sul -1 (74-72) a 4’36” ma prima Mbaah a Moute col jumper e poi la tripla del redivivo Jason Richardson valgono il +6 (79-73) a 3’12”, vantaggio difeso fino alla fine dai Sixers.

Atlanta Hawks – Orlando Magic 95-88
ATL: Carroll 15, Millsap 20, Horford 17 (13 rimb), Teague 17
ORL: Harris 15, Frye 10, Vucevic 21 (15 rimb), Oladipo 19

Atlanta fatica ma alla fine riesce a superare gli Orlando Magic; Hawks che partono a fuoco portandosi in un amen sul 21-5 ma i Magic non mollano e all’intervallo lungo il tabellone recita 42-45 Orlando! La partita per i falchi viene decisa negli 2’20”, Jeff Teageu si carica i suoi e realizza 6 punti consecutivi nel break di 8-5 che da il +7 (93-86) ad Atlanta con 19” da giocare.

Boston Celtics – Charlotte Hornets 106-98
BOS: Bradley 19, Smart 10, Thomas 28, Crowder 14, Jerebko 16 (10 rimb)
CHA: Kidd-Hilchrist 12 (11 rimb), Zeller 11, Jefferson 14, Henderson 14, Mo Williams 31

Italian Job: Datome DNP

Charlotte Hornets v Boston CelticsGrande vittoria in rimonta per i Boston Celtics che battono in volata Charlotte e restano in piena corsa per l’8° posto d East; Isaiah Thomas realizza 21 dei suoi 28 punti nel 2° tempo ma sarà Jae Crowder ha lasciare il segno con la bomba del 99-95 a 1’56” dando vita anche ad un parziale di 9-0 per il +15 (105-95).

Detroit Pistons – New York Knicks 115-121 2OT
DET: Monroe 28 (13 rimb), Drummond 21 (15 rimb), Caldwell-Pope 19, Jackson 16
NYK: Amundson 17 (14 rimb), Bargnani 25 (12 rimb), Hardaway Jr. 18, Galloway 12, Larkin 16, Shved 11

Italian Job: Bargnani 25 pt (9/18, 1/2, 4/5)m 12 rimb (1 off), 4 ass, 1 rec, 1 stop in 36’

New York Knicks v Detroit PistonsAndrea Bargnani torna nel quintetto base, chiude con 25+12 e NY espugna il Palace di Detroit dopo 2 overtime; negli ultimi 3’06” dei regolamentari Detroit non segna più e i Knick dal -7 pareggiano a 6” con la bomba di Galloway! Nel 1° overtime è Monroe che salva i suoi pareggiando sul 105-105 ma sbagliando il libero supplementare a 12”, Hardaway Jr. non riuscirà a segnare sulla sirena.
Nel 2° extra-time è Shane Larkin l’eroe, realizza 5 punti consecutivi che danno il +6 (111-117) ai suoi a 22” dalla fine.

Toronto Raptors – Golden State Warriors 89-113
TOR: DeRozan 14, Valanciunas 7 (12 rimb), Williams 12, Ross 18
GSW: Green 17, Thompson 25, Curry 22, Barbosa 11, Livington 11

Golden State Warriors v Toronto RaptorsGolden State torna subito in carreggiata demolendo i Raptors a Toronto in 24’; partita già finita all’intervallo con gli ospiti avanti 31-54 e gli “Splash Brothers” con 11 e 14 punti più il 42% da 3 di squadra contro l’11% dei padroni di casa.

Chicago Bulls – Minnesota Timberwolves 96-89
CHI: Dunleavy 21, Noah 11 (12 rimb), Butler 28 (12 rimb), Snell 12
MIN: Wiggins 14, Pekovic 12 (11 rimb), Martin 18, Rubio 15 (10 ass)

Minnesota dà filo da torcere a Chicago ma i Bulls di Jimmy Butler (28+12) riescono a portare a casa il referto rosa; ospiti che sono vanti 84-85 a 5’09” dalla conclusione, Hinrich-Dunleavy lanciano la fuga Bulls con un break di 9-1 chiuso da Butler per il +7 (93-86) a 1’17”.

Houston Rockets – Brooklyn Nets 102-98
HOU: Ariza 20, Jones 26 (12 rimb), Harden 15 (12 ass), Smith 10
BKN: Anderson 13, Johnson 13, Plumlee 15, Brown 14, Williams 15, Lopez 12 (12 rimb)

Brooklyn Nets v Houston RocketsAnche Houston suda per portarsi a casa la vittoria contro i Nets in una serata non felice al tiro per James Harden (4/15); uno dei 4 tiri a segno del “Barba” però è quello che vale il +3 (98-95) a 27” chiudendo anche un parziale di 8-0 Houston! Nel finale Terry e Jones non tremeranno dalla lunetta

Memphis Grizzlies – Los Angeles Clippers 79-97
MEM: Randolph 20 (10 rimb), Gasol 11, Lee 12
LAC: Barnes 13, Jordan 15 (22 rimb), Redick 18, Paul 19 (13 ass), Crawford 19

Los Angeles Clippers v Memphis GrizzliesColpo esterno dei Los Angeles Clippers che si impongono a casa dei Grizzlies; Clips sempre al comando delle operazione ma senza mai riuscire a distanziare seriamente Memphis che è sul -7 (66-73) a 7’12” dalla fine, tocca a Chris Paul che realizza 9 punti nel parziale di 13-4 per il +16 (70-86) a 4’.

New Orleans Pelicans – Miami Heat 104-102
NOP: Pondexter 18, Cunningham 10 (10 rimb), Asik 5 (10 rimb), Gordon 20, Evans 19 (11 ass), Ajinca 24
MIA: Deng 22, Whiteside 16, Wade 11, Dragic 20, Walker 16

Alexis Ajinca salva i New Orleans Pelicans contro i Miami heat in una fondamentale vittoria in chiave Playoffs; gli ultimi 4 punti di New Orleans portano al firma del francese sempre su assistenza di Eric Gordon, il 2° vale il sorpasso sul 104-102 a 25”, Miami ha l’ultima chance ma Asik stopperà Whiteside e Wade sulla sirena non troverà la tripla della vittoria.

Denver Nuggets – Utah Jazz 82-104
DEN: Gallinari 13, Faried 12, Barton 22
UTA: Hayward 15, Favors 21 (10 rimb), Burke 19, Hood 14

Italian Job: Gallinari 13 pt (3/7, 2/8, 1/2), 2 rimb (1 off), 1 ass, 2 rec, 1 persa in 25’

Tutto facile per gli Utah Jazz sul campo dei Denver Nuggets; all’intervallo ospiti già al comando in doppia-cifra sul 34-50, vantaggio che poi toccherà il +27 dopo un 3° quarto da 19-30

Sacramento Kings – San Antonio Spurs 96-107
SAC: Gay 16, Thompson 12 (11 rimb), McLemore 21, McCallum 20, Miller 10
SAS: Leonard 17, Duncan 12, Parker 19, Ginobili 16

Italian Job: Belinelli 8 pt (0/2, 1/4, 5/5), 3 rimb, 1 rec, 1 persa in 27’

San Antonio torna a vincere e lo fa a Sacramento (senza Cousins) con Tony Parker sugli scudi; Kings che sono in partita sull’84-86 a 7’31” dal termine, Diaw spara la tripla su assist dell’amico Parker e i campioni mettono la freccia! Break di 13-4 che li porta dal +2 al +12 (88-100) in neanche 3’ di gioco.

Los Angeles Lakers – Milwaukee Bucks 101-93
LAL: Boozer 10, Sacre 12, Ellington 14, Clarkson 16, Lin 14, Hill 14
MIL: Antetkounmpo 13, Ilyasova 17 (12 rimb), Middleton 10, Bayless 12

Wayne Ellington batte da solo i Milwaukee Bucks giocando un superbo 4° periodo e aiutando i Lakers a vincere; Ellington realizza tutti i suoi 14 punti nel 4° periodo e 11 di questi negli ultimi 6’ di partita portando da solo i giallo-viola sul +6 (92-86) a 3’40” dalla fine,

Portland Trail Blazers – Oklahoma city Thunder 115-112
POR: Aldridge 29 (16 rimb), Lillard 29, Afflalo 18
OKC: Ibaka 14, Westbrook 40 (13 imb, 11 ass), McGary 20, Morrow 13

Terza Tripla-Doppia consecutiva per Russell Westbrook (40+13+11) ma i Thunder cadono ancora e stavolta contro i 58 punti del duo Aldridge-Lillard; a 9’ dalla fine OKC è avanti di 13 (82.95), Portland comincia la sua rimonta e a 1’48” dalla fine siamo sul 110-110! I Thunder non segneranno più e Portland a fatica troverà 3 punti dalla lunetta per il +3 a 6”. Il momento chiave arriva a 2” con Matthews che commette fallo su Westbrook mentre tira da 3 ma il #0 fa 2/3 dalla linea della carità e Lillard chiuderà con un 2/2.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Il mago

    Bargnani is back! :Q__

  • zed

    Tutto bello intanto nola ha preso i thunder e sta giocando senza Davis. Lakers inarrestabili senza Kobe se si infortunava prima forse qualche speranza playoffs c’era. Scherzo kobisti lol

  • 8gld

    – I Wizards così per me inaspettati. Non può esser dato solo dalla, se pur importante, assenza di Beal.

    – Brutta sconfitta da parte di Detroit

    – Dopo la notizia di ieri dove si parla di un rientro di D-Rose per i p.o. i Bulls trovano Hinrich il quale diviene importante per più aspetti.

    – Che non si vogliono trasformare nelle ultime parole famose ma c’è da dire che il coach dei Pelicans quest’anno ha lasciato perdere il parlare e guardare le altre franchigie e sta facendo il suo mestiere con la sua. Giusto che rimangano in scia p.o…lo step che serviva nei riguardi della trascorsa stagione.

    – Non avrei rischiato Harden contro i Nets dopo la storta. Indicativa scelta.

    – Ci vorrà tempo per coach Karl.

    – Cavallo pazzo è cavallo pazzo.

  • mad-mel

    Bargnani continua fare danni.
    Rovina il tanking dei knicks.

  • Giasone

    Habemus tonnara nella Eastern, anche se non è esattamente esaltante come quella della western. Per me i più motivati ad andarci sono i Pacers, mentre Thomas sembra abbia pensato: con phoenix non riusciamo ad andare ai playoff? perfetto mi trasferisco a boston.

    Lakers e Bargnani dimostrano cosa può fare l’effetto scadenza di contratto su un giocatore. Nel caso del mago per il suo bene lo ingaggerei solo con contratti da 10 giorni.

    Altra prestazione illegale di Russell, ma come avevo detto un po’ di tempo fa secondo me le big della Western se ne avranno la possibilità proveranno a mettergli i bastoni tra le ruote per escluderli dai playoff.

    Nola: il talento c’è, anche la voglia vista la classifica, quello che manca è la continuità di coloro che dovrebbero guidare il gruppo. Gordon e Evans sono troppo ondivaghi nelle loro prestazioni per poterci costruire sopra un progetto vincente. Ad oggi paghiamo sconfitte ridicole contro Phila o Utah. Comunque dato questo gruppo e al netto degli infortuni, finire la stagione lottando fino all’ultimo sarebbe un successo.

    Per chi ha visto Chicago: sono tornati al vecchio adagio della “difesa al primo posto”?

  • Nitrorob

    Russelino, tresza tripla di fila, però questa era una partita da vincere è????
    non puoi arrivare a +15 e poi farti recuperare tutto in meno di 2 minuti
    non ci siamo proprio, stanotte abbiamo proprio toppato, non facciamo scherzi mi raccomando

    ok 2 partite storte che si potevano vincere, però mo rimettiamoci in carreggiata

  • Michael Philips

    Un appunto:

    dopo ogni sconfitta dei pelicans leggo spesso che senza di lui questi fanno cagare e sarebbero da lottery. Siccome ho notato qualche vittoria anche senza di lui, ho controllato e sorpresa, i pelicans hanno giocato 10 gare senza davis: 5-5, quindi in sostanza la stessa % di vittorie che hanno con lui. Sto sminuendo davis? No, sto solo dicendo a quelli che lo davano come già oggi il più decisivo della lega, che forse non è proprio così, e che i pelicans anche senza holiday riescono a campare.

    Westrook sta facendo di tutto, ma i thunder non riescono a vincere. I suoi numeri sono qualcosa di agghiacciante, anche per un’ala piccola, ma niente. Non basta. Mancava Kanter, e lamb perché non gioca?

    Ultime 10 gare di D. Jordan: 15+17 a serata con il 67% dal campo. Tutto si può dire, ma senza griffin lui ha alzato di brutto l’asticella.

    Heat 25-32. spoelstra mostra a tutti di che pasta è fatto. Senza lebron, ma con un roster decente per campare nella eastern(un bosh che va via, un dragic che entra, manco c’è la scusa del buco realizzativo lasciato dal chris). Chalmers è il degno feticcio di spo e questi due meritano di collaborare a vita.

  • mad-mel

    @ mp l’abbiamo capito che ti sta sulle palle Spoelstra e vuoi spacciarlo al mondo come capro espiatorio per il fallimento di james alle ultime finals.

    Fai analisi profonde in altri contesti e adesso fai un semplice conto matematico di realizzazione per dire che non cambia niente perdere un lungo come Bosh e avere un play come Dragic.
    La realta’ dei fatti e’ che qst stagione di Miami e’ una stagione sfortunata.
    Continui infortuni, giocatori come Wade, deng, Bosh dentro fuori e quindi sempre in pessima condizione.
    Sfido chiunque a creare una chimica e affiatemento in qst condizioni, soprattutto di una squadra costruita totalmente su Lebron.

    Vorrei vedere Blatter con Irving, Love, James giocare senza un minimo di continuita’.

    Alla fine il filippino ha fatto 4 finals consecutive come pochissimi allenatori nella storia.
    La prima l’ ha persa contro una Dallas in missione e per il tradimento di Lebron.
    Contro gli Spurs dimmi un altro allenatore che avrebbe potuto cambiare l’esito dell’ultima finals.

  • Michael Philips

    mad-mel

    il fallimento di lebron c’è stato nel 2011, e in 3 gare in tutti i playoffs, non nel 2014, giusto per chiarirci. E spoelstra non è il capro espiatorio, è proprio scarso a prescindere, e l’ho detto anche dopo il re-peat.

    “Contro gli Spurs dimmi un altro allenatore che avrebbe potuto cambiare l’esito dell’ultima finals.”

    – Karl, Carlisle, “buldozer”, popovich, tibo, rivers, stotts. Questi alcuni dei coach migliori di spo.

    Il tradimento di lebron è statao ampiamente ripagato da wade e bosh nel 2014 e in parte nel 2013. Se ci fosse stato tibo o popovich nel 2011 stai certo che a lebron gli avrebbero fatto una lavata di capo mica male, lo avrebbero panchinato(come fece phil con jordan nel 1992 in uno dei rarissimi momenti in cui jordan non riusciva a combinare nulla e stava diventando dannoso per i suoi), e se una volta tornato in campo avesse continuato a fare il molle, allora un posto in panchina lo avrebbe ritrovato da lì a poco. Spo non fece nulla, aspettò e fece come ha fatto per 4 anni: ha lasciato fare a wade e james, nel bene e nel male.

    Riguardo gli Heat, e l’ho già detto più volte, quest’anno hanno preso deng e comunque quando hanno giocato con wade e bosh facevno cagare uguale, capito? Erano sotto il 50% di vittorie anche al completo e questo perché tutto campava grazie al tassello mancante che ha vinto 2 mvp e 2 finals mvp in 4 anni. Wade ti fa 4 gare super e 10 mediocri, chalmers si è visto che creatura è, insomma…

    Ora chiaro che senza bosh pagano tantissimo, ma invece di ritrovarsi il nulla hanno avuto la bravura di prendere subito un’altra stella per limitare le perdite. Questi non vincono perché il coach è una mezza sega. Guarda i Bucks o gli Hawks, i Pacers.

  • low profile

    Bello vedere la partita su sky, che gratis non è, e accorgersi che uno dei momenti più importanti della partita è andato perso per problemi tecnici.
    Piuttosto faccio una donazione a nbafullreplay che oltre a non costare una cippa da un servizio impeccabile

  • alert70

    Westbrook
    Fermatelo per il bene dei Thunder!!!!!!
    Fa triple doppie ma perdono. Chissà perchè! Forse perchè tira 40 volte a serata (tiri più viaggi in lunetta), ha sempre la palla in mano, con i compagni a guardare. Non è che siano scarsi di fatto la palla non la vedono. Mi piace la sua voglia di vincere, di sbattersi, di farsi il mazzo in difesa, ma il basket è un gioco di squadra. Deve coinvolgere gli altri, deve farli sentire partecipi altrimenti le sconfitte si accumuleranno a beneficio di Nola e Suns.

    Bargs
    Ha giocato benino se guardiamo la gara nel suo complesso. Con la TPO gioca dalla media, pochi tiri da tre, solo due su 20, molte soluzioni dai 4/5 metri con alcune penetrazioni. Quello che è cambiato è che giocoa in post basso con alterne fortune. In difesa ni, alcune buone giocate ad altre rivedibili/pessime. Va detto che il duo Monroe/Drummond non era facile da contenere.
    W buona per il morale e stats.

    Tonnara ad est per la 7ma e 8va piazza. Pacers in gran spolvero. 7W nelle ultime 10 gare.

    Spurs
    Fortunati a battere i Kings senza DMC. Non so se col centro l’avrebbero svangata. Sono comunque in difficoltà.

  • Lilin

    Bargnani in scadenza di contratto è più forte di jordan

  • Michael Philips

    alert70

    westbrook sta facendo vagonate di assist e ieri l’hanno persa all’ultimo contro i blazers a portland con il duo aldridge-lillard in palla. La potevano perdere anche con durant in campo. Poi fa il play, chi è che dovrebbe prendere la gestione della partita?

  • zed

    Io mi diverto un mondo a veder giocare Russ ma penso che facendo 24 su 70 lui e ok non andranno lontano meglio che durant torni presto e si dividono le responsabilità. Un cane sciolto è divertente ma non ti fa vincere nulla. Mp mio figlio di 5 anni vuole sapere di dove sei se piange per tutto il week end sarà colpa tua

  • Zed riguardante Westbrook che io ritengo unico mi dispiace per Jordan ma come Russ non ce n’è ma non perché è più forte semplicemente perché uno che alterna così tanto ca**ate e magie nella stessa partita non è mai esisto. C’è una quantità di energia nel bene e nel male che è impossibile da replicare

  • alert70

    MP
    70 tiri in due gare + 25 liberi. Troppi.

  • Nico

    Io invece continuo ad ammirare il percorso di Utah…. <3
    dite che piano piano prima o poi potrebbero ambire ai Playoff ?? Secondo me hanno un buonissimo roster e quest'anno l' hanno dimostrato con vittorie importanti.
    Menzione d'onore anche per Boston.
    Piu' passa il tempo e piu' mi sa di Armata Brancaleone ,quindi mi sta simpaticissima :3
    I.Thomas davvero forte se lasciato al suo estro 😀
    spero diano minuti a Datome.
    Bargnani dopo partite del genere ti fa ancora piu' rabbia ,vedendo quanto potenziale avrebbe.

  • zed

    24 su 70 nelle ultime 2 partite

  • zed

    Penso che Russ sia anche uno dei giocatori diciamo meno intelligenti di sempre non dico che dovrebbe avere il q.i.di stock ton ma qui siamo a livelli di javalone

  • zed

    Parlo di basket ovvio ma avere lucidità con quelle prestazioni fisiche è difficile

  • mad-mel

    Scusa Mp si puo’ discutere quello che si vuole ma dei nomi che hai citato a parte popovich gli altri cosa hanno combinato piu di Spolestra?
    Doc? con quella armata che ha avuto a Boston ha vinto solo un titolo…
    Karl…immensa carriera ma titoli?
    Buldozer aspettiamo….
    Thibo? Anche con derrick Rose e’ uscito malamente contro Miami…
    Ok ha avuto uno squadrone il filippino…ma chi non ha vinto senza squadrone? nessuno…
    Al contrario molti con lo squadrone hanno fallito…
    Io non voglio difenderlo….pero’ spacciarlo per scarso e’ alquanto ingeneroso. Ha creato un sistema difensivo solidissimo con i big three….per nn parlare di come ha rivoluzionato il ruolo di Bosh in attacco….
    Presumo che il vecchio Pat di basket ne mastichi….per aver preso lui come allenatore…

  • Michael Philips

    Se la mettiamo così, allora nelle ultime 5 gare westbrook viaggia a 30.6+10.6+11.8 e il 42% dal campo, che non è una super % ma pazienza. I thunder? 3-2

    Sta facendo esattmente quello che faceva iverson ai sixers, si vive o si muore con lui, solo che westbrook porta ancora più energia e un contributo a 360°.

  • low profile

    Giusto esaltare Wes quando grazie alla sua infinita carica agonistica fa vincere le partite, altrettanto giusto criticarlo quando è dannoso.
    Anche se a onor del vero stanotte lo è stato ma non completamente “alla Russel” visto che ha sbagliato uno dei 3 liberi per l’OT cosa abbastanza inusuale per uno come lui che se strutturalmente portato all’errore mai e dico mai sbaglia liberi sotto pressione.
    Capita, rimane un febbraio da libri di storia.
    Poi la filastrocca è sempre quella, OKC vincerà qualcosa quando KD ci metterà un pò più di coglioni e Russ un pò più di cervello

  • zed

    mad Mel allora non capisci si deve sminuire tutto quello che circonda LeBron per rendere più grande il nativo di akron .dopo tutto il compito degli allenatori è fare meno danni possibile e spo ha fatto il.massimo che poteva. Se non era per LeBron Vs Dallas questo faceva il 3 peat e Mp ne parla come dell’ultimo coglione

  • Ragazzi non scherziamo Westbrok non difende io vedo più o meno tutte le partite di Okc visto che simpatizzo Thunder e amo Russel (perché non si può non amarlo) ma dire che difende è un eresia la praticamente l unica cosa che fa è farsi battere per cacciare la palla da dietro non scherziamo! Che sappia difendere è fuori dubbio che poi effettivamente lo faccia è tutta un altra storia

  • Michael Philips

    Mad-mel

    doc rivers ha vinto un titolo, nel 2009 con garnett out non potevano vincere(e con KG credo ebbero tipo l’80% di vittorie), e nel 2010 hanno perso contro quei lakers in gara 7 con finale. E nonostante i big 3 questi giocavano molto più di squadra rispetto agli heat.

    su Karl, vero lui ha sul groppone quello storico upset contro i nuggets nei 90’s, ma con tutto quello che si può dire kemp+payton non erano malone e stockton eppure i risultati erano simili. E poi davvero c’è qualcuno nell’ambiente nba che ti prende spoelstra prima di karl?

    Thibo con o senza rose ha sempre fatto viaggiare i suoi a mille, facendoli giocare con una intensità allucinante. Vennero eliminati dagli heat del 2011 che erano più forti ed ebbero da lebron e wade super prestazioni. Dopo il 2011 non potevano vincere, lo sappiamo, e comunque hanno fatto benissimo in questi anni post-rose.

    Pure sloan non ha mai vinto e spoelstra ha 4 finali e 2 anelli, ha vinto anche 66 gare in stagione e il secondo miglior filotto di vittorie della storia con 27, eppure nessuno si è mai sognato di dire che è tra i migliori coach della lega e mica ha vinto il COTY.

  • mad-mel

    @ mp…ma neanche farlo passare per incompetente…

  • Michael Philips

    LP

    “Poi la filastrocca è sempre quella, OKC vincerà qualcosa quando KD ci metterà un pò più di coglioni e Russ un pò più di cervello”

    purtroppo per brooks e per i tifosi dei thunder è così.

    Ma una domanda a tutti, riguardo le situazioni ambigue in cui in un team ci sono due potenziali go-to-guy: ma nei blazers, chi è il go-to-guy?

    Aldridge o Lillard?

    Se è vero che nel 2011 c’era ogni sera il dibattito su chi fosse il leader o su chi dovesse prendere l’ultimo tiro, credo che sia nei blazers che nei thunder potrebbe capitare la stessa cosa durante i playoffs.

    Nei bulls senza rose? gasol o Butler?

  • marcus833

    Ma a Denver quanto ci impiegano a cacciare Brian Shaw? Ha distrutto un bellissimo giocattolo…

  • zed

    Con la tripla doppia consecutiva nr 3 ha raggiunto LeBron Ma il record è di wilt con 9 seguito da Jordan e Oscar Robertson a 7 se non sbaglio

  • InYourWais

    Spo come coach è al momento sub judice come giudizio…io ricordo come un gruppo di disperati + Wade fu portato a 3 qualificazioni consecutive nei PO, ricordo come in 4 anni non abbia mai dato un vero gioco agli Heat dei Big 3, ma se vince 2 titoli e fai 4 finali troppo sfigato non devi essere…

    Per quest’anno gli Heat, a mio parere, hanno fatto meno di quello che pensavo, li davo attorno alle 50W, per una serie di motivi: Wade e Bosh iper-motivati, l’innesto di Deng (che sicuramente non vale LeBron, ma il James dello scorso anno in regular season aveva corricchiato a dir tanto)…invece le cose sono andate malino da subito, pur con l’esplosione di Whiteside

    Senza Bosh difficile esprimere giudizi, Dragic è forte ma Chris tatticamente è il giocatore più importante. Comunque dovrebbero fare i PO, poi si vedrà. Certo che Wade certi giorni sembra un ex giocatore

  • hanamichi sakuragi

    Su spolestra sono d’accordo con tutto il discorso di mp. Gli heat come roster dovrebbero essere da 3/4 posto
    su lillard aldrige Secondo me sono troppo intelligenti per misurarsi l’uccello x cui mi sembra vadano alla bisogna.. Un po’ come memphis o spurs
    .

  • Westbrook ha chiuso un mese di Febbraio con 30pt 10ast e 9reb se non sbaglio, magari ho invertito reb e ast, e in 11 partite credo che i Thunder abbiano fatto 9-2. Ha tirato tutti i palloni che poteva, ha perso tutti i palloni che poteva, ha difeso il meno possibile, ma comunque la squadra ha chiuso 9-2; credo basti e avanzi.

  • Geppetto

    @ Michael Phillips per me a Portland il go tu guy è Lillard. Aldridge magari è quello che nei primi 3/4 ti tiene a galla, ma le 4/4, quando la palla inizia a pesare, se vuoi vincere vai da Lillad.

  • michele

    che Spoestra non sia un genio del basket è abbastanza pacifico, ma non è neanche l’ultimo scemo…non capisco perchè ad OGNI sconfitta degli heat debba scattare il tiro al piccione.

    Quest’anno ha dovuto ridisegnare la squadra dopo la botta dell’addio di Lebron. Nei primi due mesi di regular season Wade e Bosh hanno saltato una decina di partite a testa ( e quando giocano vanno sempre a corrente alternata). Poi arriva Dragic, sembrano finalmente pronti a riprendere quota e invece si rompe Cristina. Chiedergli di essere terzo a est in queste condizioni mi sembra davvero ingeneroso, poi ovvio che se non centra i playoff il bilancio sarà insufficiente. Ma lasciatelo lavorare, chi lo critica sono gli stessi che a novembre organizzavano la campagna “blatt vattene”.

    Per il resto bene Boston, nella tonnara dei poveri ci sono anche loro

  • illmatic

    Dopo aver letto che westbrook è come iverson ma porta più energia…. la differenza è: westbrook porta forse okc all’ottavo posto. iverson porta phila alle finals e si vince pure gara uno contro una squadra dominante sfoggiando una delle prestazioni personali più pazzesche della storia dell’nba.

    in comune hanno che sono divertenti da vedere in one man band. ovviamente in one man band non vincerai m.a.i.