Eurolega: Top 16 (Day #8): Milano sbanca Novgorod

L’EA7 vince a Novgorod con una prestazione mostre di Samardo Samuels, il Fener espugna Mosca per la prima volta, il Maccabi batte di misura il Pana, il Laboral vince a casa dell’Efes

Girone E

Zalgris Kaunas – Galatasary 72-59

Real Madrid – Stella Rossa belgrado 85-61

Maccabi Tel Aviv – Panathinaikos 73-70

Barcellona – ALBA Berlino 92-82 OT

Nonostante le cose ormai siano già abbastanza definite per le squadre che accederanno ai playoff, lo Zalgris Kaunas prova a restare in vita e a sperare ancora, in una sorta di spareggio contro il Galatasary, e con una buona prova di squadra toglie ai turchi le ultime speranze di qualificazione. Il Real Madrid fa il suo dovere casalingo contro una Stella Rossa che non è neanche l’ombra di quella vista in regular season. Il Maccabi invece, si riprende i due punti persi all’andata all’Oaka Arena di Atene, battendo in un match tirato, ma in cui è sempre stato avanti, il Panathinaikos, con una bella prova del solito Jeremy Pargo, in cui nel finale è stato freddo dalla lunetta per mettere in ghiaccio il match. Infine il Barcellona ha bisogno di un overtime per avere la meglio di una sempre più sorprendente ALBA Berlino, che probabilmente quando vede blaugrana si esalta più del solito, vista la partita dell’andata. A mandare tutti al supplementare ci pensa l’ex milanese Leon Radosevic, che con un lay-up segna la parità a quota 77, successivamente Tomas Satoransky fallisce la tripla della vittoria, prima che comunque il Barcellona prende il largo nell’aver time.

Girone F

Nizhny Novgorod – EA7 Milano 76-85

CSKA Mosca – Fenerbahce Ulker 75-81

Anadolu Efes Instanbul – Laboral KuxtaVitoria 84-87

Olympiakos Pireo – Unicaja Malaga 77-72

Dopo la finale persa di coppa Italia e il girone d’andata negativo, Milano si sveglia dal torpore in quel di Novgorod, lo fa grazie a Samardo Samuels, mvp di giornata, il quale segna 36 punti tirando 14/16 da due. L’EA7 dimostra di esserci dunque, sul campo della squadra rivelazione che l’ha strapazzata al forum, con una prestazione solida, in cui si dimostra sempre in controllo per tutta la gara, a parte nel quarto periodo, quando il Nizhny si fa sotto, ma più per demeriti milanesi, anche per la spia della riserva accesa. Samuels come detto è incontenibile, forse aveva qualcosa da farsi perdonare, ma è si fa sempre trovare pronto ed è sempre maestosamente innescato da Daniel Hackett, che mette a referto ben 9 assist. L’EA7, nonostante la vittoria preziosa fuori casa, non nutre grosse speranze di passaggio del turno, ma questo è lo spirito con il quale bisogna giocare le partite, indipendentemente dal risultato finale.
L’arrivo di Andrei Kirilenko a Mosca, non produce l’effetto sperato, anzi arriva nel momento in cui il CSKA subisce la prima sconfitta casalinga dell’intera Eurolega, per mano di un Fenerbahce sontuoso, che gioca la miglior partita dell’anno, alternando gioco interno a quello esterno, guidato sempre da un Andrew Goudlock, sicuramente non preciso al tiro come ci ha abituato, ma sempre efficace quando la partita contava. Il Caja Laboral continua a stupire l’Europa, e va ad sbancare il parquet dell’Efes, che subisce una sconfitta pesantissima, per le sorti della qualificazione ai playoff, grazie soprattutto alla prestazione di Fernando San Emeterio da 22 punti, in una gara che gli spagnoli hanno sempre controllato. Infine l’Olympiacos vince contro il fanalino di coda dell’Unicaja Malaga, con qualche pattema di troppo, ma con un terzo periodo decisivo da 29-16, manco a dirlo 18 punti e 10 assist di Vassilis Spanoulis a farla da padrone.

Nico P

Nico P

Appassionato di ogni tipo di sport, con il basket a svettare nella sua classifica, tifo Lakers e Broncos con la preferenza sempre verso la squadra più debole. Nickname: Nico P