Cosa davvero mi fa girare gli ingranaggi? (Feb ’15)

Denver e Philadelphia tra le squadre che sono andato a bersagliare, Mcgee breve ma intensa esperienza a Phila, a malincuore gli infortuni e la “sfiga” di Rose, infine la chimera giallo-viola.

Sapete cosa mi fa davvero girare gli ingranaggi?

704080121a963196677458a509a746a4_crop_northDenver Nuggets – Ci risiamo: mese nuovo, storia vecchia. Come da tradizione inizio questa rubrica “criticando” la squadra che meno mi ha colpito durante il mese. Questa volta è toccato alla squadra del Gallo, reo di essere ritornato in campo (alla grande) ma catapultato in una realtà ai limiti dell’imbarazzante, che lui stesso non pensava di trovare. Roster sventrato, infortuni e poca, pochissima voglia di giocare. Che la stagione fosse di transizione, era chiaro, ma arrivare a tankare così spudoratamente, non è notizia positiva per una squadra che fino a qualche anno fa era una mina vagante della Lega. Il fatto che durante l’huddle facciano il conto alla rovescia alla fine della stagione al dice tutto.

Philadelphia 76ers – Se avete a cuore il destino di questa franchigia, questo è l’indirizzo per contattare i Sixers 3601 S. Broad Street, Philadelphia, PA 19148 e suggerirli cosa fare perché, oggettivamente parlando, non sanno quello che stanno facendo e temo non sapranno cosa fare se non andare avanti a collezionare scelte al Draft manco fossero Pokèmon!

Schermata 2015-03-03 alle 13.37.42JaValone McGee – Si, la notizia del taglio è di poche ore fa, ma per ben sei partite abbiamo potuto assistere al mitico JaValone nella città dell’amore fraterno, giusto in tempo per una schiacciata da Top 10 e un goaltending dei suoi con annessa nomination nello “Shaqtin’ A Fool” di settimana scorsa, grazie JaVale sempre e comunque!

Gigi Datome a Boston – Ha lasciato quella baia infame di Detroit per Boston bene…Ma ora? Scordiamoci di vederlo in quintetto, scordiamoci di vederlo in alto nelle rotazioni. Non è uno specialista come Belinelli, non ha le caratteristiche fisiche di Gallinari e Bargnani (redidivo), semplicemente non è un giocatore che in questa Lega può togliersi troppe soddisfazioni. E allora perchè insistere? Felicissimo di essere smentito. Forza Gigi, in ogni caso…e visto che ti soprannominano Gesù e ti trovi a Boston, vai a salutare tuo padre!

Derrick+Rose+Chicago+Bulls+v+Phoenix+Suns+5NWX3Umc4ykxInfortuni – Speravamo non diventasse una costante di questa rubrica, ma di cosa stiamo parlando, precisamente? Il numero dei giocatori “fuori per il resto della stagione” è cresciuto ancora di più, urgono provvedimenti.

Le ginocchia di Derrick Rose – Ancora un infortunio alle ginocchia, ancora una stagione “compromessa” perché la chance di rivederlo c’è. L’MVP della stagione 2011 sta vivendo un vero e proprio incubo, ma ora vengono dei dubbi un po’ a tutti, si tratta realmente solo di sfortuna? Con che gente ha avuto a che fare durante tutta la sua carriera? Sicuri che le colpe siano da attribuire solo al fato insolente? Prima o poi sapremo la verità.Forse.

Los Angeles Lakers – Questa è la madre di tutte le perle del mese di febbraio, i giallo-viola battono Boston dopo 7 K.O consecutivi per la 16esima vittoria stagionale e festeggiano come se avessero vinto una serie di Playoffs a Gara7…La faccia sconcertata di Kobe Bryant al Jimmy Kimmel show di qualche giorno è la fotografia migliore di questa stagione.

  • lilin

    kobe spettacolare! Io credo che prima della fine del contratto almeno un omicidio in quello spogliatoio lo piazza!

  • marcus833

    Bellissimo il video di Kobe…da morir dal ridere.

    Comunque Brian Shaw licenziato. Era ora, ma gli ho tirato una gufata mica da ridere un paio di gg fa ahah

  • ONIC

    Straordinaria la faccia di Kobe…. per me stava pensando “meno male che nn ero presente altrimenti qualchge testa saltava”

  • BIG BEN

    Datome……io mi chiedo come si possa pensare, sperare credere che il buon Gigi possa giocare negli USA. Non riesce a marcare nessuno, ha le gambe per marcare Scola e il fisico per tenere contatti con T. Prince. Ha un ottimo tiro, ma non ha le percentuali e la velocità di rilascio del Beli, ha buone doti atletiche ma non abbastanza per competere con i 3 americani…insomma credo che ogni sua forza sia anche una debolezza e che a livello NBA la bilancia penda sulle weakness.
    Io come tutti i tifosi italiani di palla-Al-cesto non smetteremo mai di tifare quello che secondo me è l’emblema del nostro movimento, colui che delinea la diversità tra gli atleti analfabeti e il nerd baskettaro…ma sinceramente spero per lui che torni in Europa magari a Milano o a fine carriera nella mia Verona…certo che la maglia di Boston indossata da lui diventa immediatamente un pezzo “radical-chicchissimo-vintaggiante”…

  • Procionide

    Unica critica: quello che succede a Phila può far benissimo girare gli ingranaggi, ma non direi che non sanno cosa fare (nè che non avevano anticipato il loro piano).