Rivers è convinto: “Jordan è il D.P.O.Y 2014/15!”

L’allenatore dei Clippers non ha dubbi su chi vincerà l’award di difensore dell’anno candidando e lodando il suo centro, reo di catturare qualunque rimbalzo possibile anche se…

JordanIn questo momento il “Signore Degli Anelli” NBA è senza dubbio DeAndre Jordan (26 anni), nelle ultime 10 partite ha catturato una media di 19.2 rimbalzi col season-high e career-high di 27 contro i Dallas Mavericks, coach Doc Rivers non ha dubbi e candida il suo lungo come difensore dell’anno!

Domenica a Chicago DeAndre ha raggiunto quota 300 presenze da titolare consecutive, con l’assenza di Blake Griffin (25 anni) ha tirato giù l’ira di Dio oltre a rifilare le solite stoppate e giocate sopra il ferro; Rivers ha già allenato un “D.P.O.Y” ossia Kevin Garnett (38 anni) a Boston nella stagione 2007/08 e ribadisce a gran voce:

DeAndre è chiaramente il “Defensive Player Of The Year“, se a vincere questo award sarà un altro giocatore apriremo un’inchiesta. Se quello che fa nella metà campo difensiva lo facesse anche in quella offensiva sarebbe in piena lotta per il titolo anche di MVP, solo che facendole in difesa nessuno se ne accorge!

L’annata 2014/15 della scelta #35 del Draft 2008 è la migliore in carriera; tira col 71,7% dal campo (1° in NBA), 14.4 rimbalzi di media (1° in NBA) e 2.28 stoppate (4° in NBA) per un totale di 180 (1° in NBA), oltre a concedere 99 punti su 100 possessi. Inoltre c’è da ricordare che Jordan è nell’ultimo anno di contratto e che tiene particolarmente a quel maxi-rinnovo per il quale è eleggibile questa estate.

Anche il capitano Chris Paul (30 anni) ha voluto dire la sua:

Diamo sempre il suo contributo come scontato ma poi, quando ci sediamo, i rendiamo conto che non abbiamo mai giocato senza di lui. Credo e crediamo in lui e non riuscirei a pensarci senza di lui.

È vero che nella Lega giocatori con la verticalità, l’energia, il dinamismo e l’atletismo di DeAndre sono davvero pochi il che è un tassello non da poco per la difesa dei Clippers ma c’è sempre l’altro lato della medaglia; come intimidatore ha pochi eguali ma a livello tecnico/tattico ha molte lacune, come mai Tim Duncan (38 anni)e Marc Gasol (30 anni) che non saltano un foglio di quotidiano e non hanno la dinamite nelle gambe lo portano costantemente a scuola ogni volta che lo affrontano?

Ma il vero problema di Jordan è strettamente mentale, quando le cose vanno bene ed è in palla è un certezza ma se la partita si innervosisce o iniziano ad accadere venti negatici DeAndre tende a sciogliersi commettendo errori su entrambi i fronti, e voi cosa ne pensate?

[poll id=”217″]

Se non lo hai ancora fatto, ISCRIVITI al nostro servizio di Newsletter!

Newslettr-Banner

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B