Spurs problema Parker: “Non sono più lo stesso!”

Il PG francese di San Antonio continua a faticare nel trovare continuità di prestazioni in questa stagione che, parole due, non lo ha ancora visto iscriversi soprattutto dopo l’infortunio.

ParkerSulla stagione dei San Antonio Spurs ci torneremo domani con un Focus del nostro Gio ma una cosa è lampante a tutti, i campioni in carica stanno praticamente giocando dalla prima palla a due senza la loro stella francese, Tony Parker (32 anni) continua a non essere incisivo e lui stesso lo ha pure ammesso.

Facciamo un salto indietro, il 5 dicembre l’ex marito di Eva Longoria si infortuna al bicipite femorale sinistro, salta 9 delle successive 12 partite per un infortunio che spesso costringe i giocatori stare fermi ai box dai 3 ai 4 mesi; dal suo rientro TP9 non è riuscito a giocare come sappiamo, i numeri dicono 13.8 punti (45% dal campo) e 4.8 assist in 45 partite, nelle ultime 5 se togliamo l’exploit contro Sacramento (19 punti) non è mai andato in doppia-cifra, queste le sue parole.

Non sono più lo stesso giocatore dopo essere tornato dall’infortunio e questo mi frustra molto, tutti sanno che no mi piace avere delle scusanti e non voglio usare l’infortunio come tale, dovrò lavorare più sodo finche non tornerà a giocare meglio. Ho affrontato tante sfide nella mia vita e questa è una di quelle.

La Western Conference anche quest’anno è infernale e per i campioni in carica la situazione non è delle più rosee: 36-23 il record fino ad oggi che però vale solo il 7° posto con gli Oklahoma City Thunder che sentono l’odore del sangue a sole 3.5 gare e i New Orleans Pelicans a 4.5, il contributo del vero Tony Parker sarà fondamentale per cercare di conquistare una posizione migliore per i Playoffs

Se non lo hai ancora fatto, ISCRIVITI al nostro servizio di Newsletter!

Newslettr-Banner

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B