Westbrook è fantascienza, bene Warriors e Spurs!

Westbrook da leggenda con un’altra tripla-doppia e vittoria Thunder, Thompson e Green stendono i Clippers, Parker torna a splendere mentre Boston si fa rimontare con Datome da 10 punti.

San Antonio Los Spurs – Chicago Los Bulls 116-105
SAS: Leonard 20, Greem 11, Parker 32, Ginobili 16, Mills 15
CHI: Dunleavy 12, Gasol 23 (15 rimb), Noah 4 (11 rimb), Brooks 22, Mirotic 19

Italian Job: Belinelli 5 pt (0/1, 1/3, 2/2) 3 ass, 2 rec, 1 persa in 19’

B_mBYjkUIAEStZV.jpg-largeIl primo match dell’NBA Sundays vede la netta vittoria dei San Antonio Spurs ai danni dei Chicago Bulls in un match già in archivio dopo i primi 24’; Campioni in carica che vanno all’intervallo avanti 57-39 con 10 punti di Tony Parker. Chicago arriverà massimo sul -8 (93-85) a 7’11” dal termine e palla in mano, Hinrich sbaglierà il tiro del possibile -6 e San Antonio risponderà con 3 triple consecutive firmate Mills, Ginobili e Parker per il +14 (99-85) a metà frazione. Tra l’altro prima partita in carriera per Tim Duncan senza canestri dal campo!

Golden State Warriors – Los Angeles Clippers 106-98
GSW: Barnes 10, Green 23, Thompson 21, Curry 12, Livingston 21
LAC: Jordan 6 (14 rimb), Redick 18, Paul 14 (11 ass), Turkoglu 12, Rivers 22

B_mjd6EVEAAbaBo.jpg-largeGli “Splash Brothers” danno ancora una volta spettacolo e con l’aiuto del carro-armato chiamato Draymond Green battono con autorità i Los Angeles Clippers; L.A tiene botta per gran parte del 1° tempo ma non può contrastare Klay Thompson che chiuderà con 17 punti a referto i primi 24’ portando i suoi avanti 57-50.
Nel 3° quarto Golden State uccide la partita, Green non si ferma e segna 10 punti nell frazione dominata per 30-18 che porterà i Warriors sul +22 (90-68) dopo la bomba di Barbosa dopo 60” di gioco nell’ultimo quarto, il tutto con un Curry un po’ sottotono ma in grado di regalare un’altra delle sue sensazionali giocate di ballhanding.

Brooklyn Nets – Utah Jazz 88-95
BKN: Young 19, Lopez 19 (10 rimb), Bogdanovic 11
UTA: Hayward 24, Favors 22, Gobert 4 (11 rimb), Exum 14, Burke 12

Gli Utah Jazz vincono la loro 7^ partita nelle ultime gare chiudendo 3-1 il loro mini-tour, ancora una volta il duo Hayward-Favors ha fatto la differenza, sconfitti i Nets; match deciso a 5’23” dalla fine, Brooklyn arriva sul -1 (77-78) ma Utah risponderà con un parziale di 10-0 (7 di Haywards) per il +11 (77-88) che difenderà fino alla fine.

Detroit Pistons – Charlotte Hornets 101-108
DET: Monroe 18 (11 rimb), Drummond 16, Caldwell-Pope 11, Jackson 25, Meeks 13
CHA: Kidd-Gilchrist 10, Zeller 11, Jefferson 24, Henderson 13, Williams 21

Quinta vittoria consecutiva per gli Hornets che con un superbo 4° periodo hanno rimontato e battuto al Palace i Pistons; Detroit infatti entra nell’ultima frazione avanti 84-78, negli ultimi 12’ Mo Williams realizza 10 dei suoi 21 punti e Charlotte sovrasta 17-30 i padroni di casa tirando col 61% dal campo contro il 26%.

Orlando Magic – Boston Celtics 103-98
ORL: Harris 21, Dedmon 11 (16 rimb), Oladipo 22, payton 19 (10 rimb), Harkless 14
BOS: Bass 19 (17 rimb), Turner 10, Smart 16, Thomas 21, Datome 10

Italian Job: Datome 10 pt (2/3, 2/2 da 3), 1 rimb, 2 stop in 9’

Gigi Datome gioca 9’, chiude con 10 punti a referto ma Boston cade ad Orlando facendosi rimontare dal +20; Orlando gioca un 1° quarto tragico con 7 perse e 6/21 dal campo finendo sotto 17-37, poi la mira si aggiusta e a 4’44” dalla conclusione ecco i break che uccide il match! 14-2 che porta i Magic dal -4 al +8 (92-84) con 94” da giocare.

Oklahoma City Thunder – Toronto Raptors 108-104
OKC: Ibaka 21, Kantr 21 (12 rimb), Westbrook 30 (11 rimb, 17 ass)
TOR: Ross 20, Valanciunas 10, DeRozan 24, Lowry 14, Williams 11, Vasquez 10

786_1453789_862204Russell Westbrook registrala quinta Tripla-Doppia nelle ultime 4 partite (30+11+17) con tanto di career-high negli assist nella vittoria contro i Raptors nel giorno in cui viene inaugurato il nuovo “pigiama”; il 17° assist di Westbrook è per Kanter che segna il layup del +8 (102-94) OKC a 2’38” dal termine, Toronto però non molla e riesce a ricucire il distacco fino al -2 (104-106) a 15”, Westbrook verrà mandato in lunetta e non tremerà per il +4 finale.

Los Angeles Lakers – Dallas Mavericks 93-100
LAL: Johnson 15, Ellington 13, Clarkson 15, Boozer 17, Davis 10
DAL: Parsons 11, Nowitzki 12, Ellis 31, Aminu 13

Torna Chandler Parsons e Dallas batte i Lakers grazie anche ai 31 di Monta Ellis; giallo-viola che ancora una volta tengono botta per più di 3 quarti e sono avanti 90-84 a 6’35” dalla sirena finale, peccato che Dallas finirà gli ultimi 6’ con un parziale di 16-3.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Michael Philips

    Certo che,

    Duncan 3 pts con 0/8 8 rimbalzi e 3 assist
    Gasol 23pts con 9/16 15 rimbalzi….

    Fosse successo l’opposto, con gasol vomitevole e duncan ottimo e i Bulls vincenti apriti cielo.

    Parker doveva solo riprendere forma, e lo sta facendo mentre si avvicinano i playoffs…

  • low profile

    E a 1311 partite dal suo esordio datato ormai 1997 Duncan per la prima volta in carriera ha chiuso una gara con zero canestri. Leggenda pure quando fa schifo!

    Parker continua a migliorare

  • Nicola

    Leonard 20, Parker 32 e Ginobili 16…non ho visto la partita ma leggendo questi numeri mi nasce spontanea la seguente domanda: che siano tornati gli Spurs? E parker ha ancora una ventina di partite per migliorare la propria condizione…

  • michele

    gli Spurs non sono mai andati via, solo low profile, tenendo fede al suo nick, li dava per spacciati…ma era ovvio che sarebbero stati in letargo fino a marzo per provare a sparare le ultime cartucce del trio.

    intanto chris paul sta ancora cercando nella baia quel pallone che gli ha nascosto curry eheheh

  • Michael Philips

    Michele

    Quell’azione di Curry, con dribbling in mezzo a tre clippers, pallone dietro la schiena sotto il naso di paul e chiusura con tripla forzatissima e ignorante, per me non l’ha capita nemmeno lui.

  • Jurassic_Park

    Gli Spurs ritornano, anche perché finalmente sembrano essere tornati tutti in forma (a Duncan una di riposo la concediamo, Noah gli ha mangiato in testa difensivamente). Sopratutto Parker da 3 partite a questa parte; anche nell’intervista di fine partita ha detto di sentirsi molto meglio, e penso che molta dell’efficienza del sistema Spurs passi da lui in primis.

    Che bello rivedere Shaun Livingston così; lo aspettavo da anni in queste condizioni fisiche.

    NBA League Pass: c’è qualcuno che lo utilizza? Io ho fatto un mese di abbonamento con prepagata a Dicembre, da allora sono sicuro di non averla ricaricata, eppure il servizio continua a funzionare alla perfezione… Non è che mi troverò delle sorpresine fra qualche mese?

  • low profile

    Michele mi fai morire..
    Comunque copio e incollo il post di ieri, ora il calendario è una barzelletta, per sapere con certezza se gli Spurs son tornati attendo test più probanti e Cleveland all’orizzionte lo sarà.
    Ho anche scritto come potevamo dire invece con certezza che Parker sembra tornato e oggi conferma solo tesi, per lui il calanderio non conta in quanto ha fatto letteralemente cagare contro tutti, fenomeni, cani e porci e vederlo veloce e sprintoso come ai vecchi tempi è il sintomo principale, ben aldilà dei trentelli che arrivano di conseguenza.
    Poi se lui penetra come pentra il gioco dei mille cambi di lato nella stessa azione torna magicamente a fare bella mostra di se, ma dipende sempre da tutti gli effettivi e Splitter pure pare tornato in se, Patty idem ecc ecc

    Leonard al 4° ventello in altrettante partite invece non mi ha mai preoccupato, e sempre parso di esser stato chiaro a riguardo

    Continuo a pensare che sotto al 4° seed in finale non ci vanno, troppe 3 serie da underdog

  • mad-mel

    Io penso che gli spurs il primo round avranno il fattore casalingo.

    @mp non ho capito quel discorso tra gasol e duncan. Le carriere parlano chiaro.

    Qnd parlavo di sistema warriors intendevo qst. Ripeto, per me solo gli spurs e forse gli orsi li possono eliminare. I loro avversari sono gli infortuni.

  • InYourWais

    La faccia di Kerr prima e dopo la bomba di Curry è impagabile…io personalmente continuo a dubitare che questo gioco possa davvero portarli fino in fondo nei PO, però di sicuro fanno troppo divertire

    Gli Spurs giocheranno la post season senza alcun tipo di pressione, comunque vada sono nella storia. Dubito che ci sia qualcuno che li voglia affrontare, i Thunder sono una mina vagante, ma questi possono battere chiunque. Hanno avuto una annata di fisiologico down dopo 3 stagioni al massimo, una miriade di piccoli infortuni, non dico si siano riposati, dico però che giudicarli dalla regular season sarebbe folle, non l’hanno certo affrontata con l’urgenza di altri

  • zed

    Ma quale curry l’onnipotenza si chiama Russell westbrook altra partita da sballo

  • Alberto

    MVP RUSSELL WESTBROOK

  • michele

    ahahahah low profile, dai che anche tu sia un po’ “maniavantista” con gli Spurs non puoi negarlo…anche l’anno scorso in regular season eri molto catastrofista.

    intanto Boston da’ l’addio ai sogni playoff con l’ennesima rimonta subita in questa strana stagione, Gigione ha timbrato il primo cartellino con la maglia verde, forse ha portato un po’ di sfig!

  • nitrorob

    Fortunatamente il lunedi cestistico è iniziato meglio di quello lavorativo
    5 Triple doppie su 6 partite, peccato che ne abbiamo fatto 4-2
    stasera i pigiamini ci hanno portato fortuna ehehehe, anche perchè siamo stati avanti tutta la partita per poi farci riprendere nel finale…..
    so 5 anni che facciamo cosi maremma cane
    per il resto niente da dire
    direi che Westbrook si è subito ambientato bene con Ernesto Kanterino, la metà degli assist erano per lui
    in più c’è da dire che il Turco la sa mettere nel pitturato
    con Ibaka che apre l’area per i tiri dalla media, ora i difensori dovranno scegliere su chi andare
    e questo è buono, visto che prima nessuno dei nostri avversari difendeva in post contro di noi
    finalmente abbiamo aggiunto i punti dove mancavano
    sono contento perchè Adams ha ripreso a giocare, un pò di difesa solida fa sempre bene

    cmq un impatto cosi grande di Kanter non me lo sarei mai aspettato in questa squadra, pensavo non se lo sarebbe cagato nessuno, invece mi devo ricredere
    vedremo ora con il ritorno di KD
    per ora è andato in doppia doppia in ogni partita che ha giocato

    Gli Spurs finalmente hanno iniziato a spingere e il 7° posto si allontana sempre di più
    ma sopratutto dobbiamo stare attenti a Nola che non molla
    ma salvo imprevisti ormai il primo turno OKC-GSW è già scritto…

  • mad-mel

    Troppo tranquilla qst mattinata.

    Russel Westbrook ha fatto registrare la settima tripla doppia stagionale (30 punti, 17 ass, 11 rimb). Michael Jordan ha fatto registrare dieci triple doppie con almeno 30 punti nella stagione 1988-89, nella stessa stagione Magic ne fece registrare 5 sempre della stessa portata. Da allora solo LBJ ( 4 nel 2005/06 e 5 nel 2006/07) e Westbrook (4 in questa stagione) hanno realizzato quattro (o più) triple doppie con almeno 30 punti nel bagaglio.

    Se Westbrook e’ fantascienza cos’ era allora sua maesta’?

  • zed

    Il più grande di sempre per acclamazione come dice il sito ufficiale della nba con buona pace di.Michael Philips. Inoltre Jordan fece 16 triple doppie quell’anno di cui 10 in 11 partite .chiudendo l’anno 32 8 8 con 3 steals di media e tirando col 53 dal campo questa si che è fantascienza

  • nitrorob

    si vabbè Ma RW e MJ neanche andrebbero paragonati, è un discorso che neanche deve iniziare dai
    inutile rimarcarlo ogni volta, io mi godo questo Westbrook versione monster adesso come voi vi godevate MJ allora
    ma è ovvio che i confronti trà i 2 nemmeno esistono

    stà di fatto che RW stà facendo la sua miglior stagione e pensate se non avesse saltato almeno 25 partite

  • zed

    Quoto nitrorob ma ogni tanto è meglio ricordare a qualche smemorato o ignorante chi era il 23 dei bulls

  • mad-mel

    @ Nitro la domanda da porsi e’ se Russel westbrook puo tenere questi ritmi per 82 partite.

  • low profile

    A marzo dovrebbe viaggiare a qualcosa tipo 40-11-11
    Un altro paio per superare le 5 TD da 30 punti di Magic e Lbj potrebbero pure cadere, chissà

  • low profile

    Michele

    Vabbè dopo i fatti di G6 vorrei vedere te a non essere catastrofista, la reazione poteva essere anche opposta a quella meraviglia di stagione 14/15.

    Poi oh, se ricordi già ti dissi che ti vedo come come uno spursiano nascosto “nell’armadio” quindi dai, per te parcheggio per un attimo il maniavantismo e mi lancio in una stats da high profile, ma high high:
    Gli spurs quest’anno sono 15-1 quando Parker e Leonard combinano per 30 punti…non a testa, in 2. Vedi tu

  • nitrorob

    @Mad, non mi interessa, l’importante è portare a casa il risultato, poi le prestazioni personali contano fino ad un certo punto
    è ovvio che con il rientro di KD le cifre si abbasseranno, quindi neanche mi pongo il problema
    poi se parliamo di tenuta fisica non ho dubbi, potrebbe andare avanti cosi per altre 160 partite filate eheheh

  • mad-mel

    Cmq qnd uno butta su delle cifre del genere ( vale anche per Jordan) significa che non c’e uno straccio di gioco, di sistema offensivo.
    Palla in mano a Russel e fai tutto te.
    Con le dovute proporzioni sembra una squadra del minibasket dv ci sono 4 bambimi a guardare il fenomeno che fa tutto sperando ogni tanto che gli arrivino un pallone.

    Qnd tornera Durant sara’ la stessa cosa con la differenza che gli altri bambini vedranno ancora meno la palla.
    Su qst lato brooks ha enormi colpe.

  • Michael Philips

    “dv ci sono 4 bambimi a guardare il fenomeno che fa tutto sperando ogni tanto che gli arrivino un pallone.”

    beh russell monopolizza il gioco, ma il pallone lo da eccome, dopo la pausa dell’all-star game(in cui già mostrò di essere in palla) ecco quanti assist ha fatto di fila:

    10, 10, 17, 10, 11, 11, 10, 7, 17…la passa la passa.

    Non c’è molto da dire riguardo una striscia di gare così allucinanti, solo che questo è decisamente un fenomeno e da quasi un mesetto è il miglior giocatore sul pianeta terra.

    Per la cronaca non ha iniziato da un mese ad alzare il suo livello, è tutto iniziato nei passati playoffs quando, con durant in campo, chiuse in pratica con 27+7+8 di media, risultando alla fine più trascinatore di KD. Questo non cambia che come dire, con westbrok a comandare qualche dubbio rimane, con KD molto meno. Purtroppo per il n.0 è così.

  • Lucap

    Seguo sempre molto attentamente tutti i vostri commenti (a volte concordo con voi altre meno, ci mancherebbe) non voglio essere moralista ma il fatto di paragonare ogni santa
    prestazione di Russ Kobe james harden curry con MJ ecc. scoccia dopo un pó… Godiamoci questi fenomeni e riteniamoci fortunati di poter veder giocare un cyborg di nome Russell Westbrook (ammetto che sono di parte su di lui)

  • zed

    Io infatti me le godo le prestazioni di Russ. L’unico che perdono anche se fa 9 palle perse tutto di lui fa spettacolo

  • low profile

    MP

    Sai che voglio bene a Russ quindi oggi non puoi usare il tuo trucchetto dialettico dell’hater, ma fare assist anche in quantità industriali come sta facendo il nostro eroe non necessariamente sicgnifca passare la palla, o meglio si ma passare la palla non necessariamente significa fare assists.

    Conosci il detto? Tutti i pollici sono dita ma non tutte le dita sono pollici.. Questo

    Se la molli solo con i penetra e scarica l’affermazione di Mad Mel è corretta, fa 15 assist ma sempre che la palla la ferma e poi la scarica ad uno degli altri 4 immobili ad osservarlo.

    Un play dovrebbe passarla ad un compagno che la passa ad un altro compagno che magari la ripassa al play stesso o anche no, che potrebbe o meno fare un assist ma avrà mosso la difesa avversaria, questo è passare la palla ai compagni, farli giocare, poi l’assist o il canestro vanno a referto ma è solo una parte della storia. Se vuoi fare interventi completi la storia la dovresti raccontare tutta.

    Poi non giudico il suo modo di fare, per me va bene così, nel senso, lui è fatto così, è una specie di Forrest Gamp cestistico, è un buono, ha una forza di volontà superiore a chiunque altro e per questo lo adoro ma non facciamolo passare per chi non è, la palla non la divide con nessuno, men che meno ultimamente che è semi onnipotente. Anche se fa 15 assists

  • nitrorob

    Westbrook potrà fare anche una stagione intera da 50+15+15 e tanto verrebbe criticato ahahahah

    @Low mo non iniziare a fare le tue solite gufate anche anche su Russellino è?? sennò ti cancello dagli amici eheheh

  • low profile

    ahahahahahahah
    Saresti solo l’ultimo della lista!!!!!

    Io non criticherei Russel manco se facesse 1-1-1 figurati adesso, parlavo del suo passare o meno la palla, mai nella vita lo guferei, mi fa divertire troppo vederlo giocare

  • zed

    Stato vedendo che in 5 partite ha fatto più di 200 punti preso più di 50 rimbalzi e dato più di 50 assist prima di lui a fare questo solo oscar Robertson

  • Michael Philips

    Low Profile

    se fa assist vuol dire che l’ha passata e il compagno l’ha messa dentro, quindi 2 o 3pts. Ora a me pare più una questione di stile di gioco, bellezza, purezza ecc…sta che la nba ne ha visti di giocatori tipo westbrook che segnano tanto tanto, forzano e prendono tanti tiri, ma ben pochi di questi hanno prodotto così tanto offensivamente tra punti personali e assist. Il fatto che lui vada al ferro e poi la scarichi viene visto come un qualcosa di “impuro” mentre a me pare solo un modo che permette a tutti a turno di tirare dei bei piazzati, già che ad ogni azioni la difesa collassa su di lui.

    Quindi non sarà che lui spesso va al ferro non solo per tirare, ma anche per attirare il raddoppio e passarla al compagno libero?

    Quando si è criticato melo, che non la passa, allora sì che non avrei nulla da dire, lui prende e tira, non ha mai sfruttato il potenziale di un raddoppio per passarla. Westbrook va per gli 8 assist(ancora una volta in carriera) quindi mi pare evidente che lui pur avendo sempre la palla(strano…un play sempre con la palla…mai visto prima)riesce comunque a creare sempre delle situazioni favorevoli per i compagni.

    Se poi non vi piace perché non è il puro gioco di squadra alla spurs o hawks pazienza, si entra nel delicato mondo dei pareri soggettivi, ma polemizzare con uno che viaggia a 11assist nelle ultime gare, dicendo che non la passa è un pelino forzato, no?

    Si potrebbe dire lo stesso di lebron, che quando va al ferro la passa al compagno libero, altrimenti va al ferro. Ergo – lebron non coinvolge i compagni? Non sento mai dire questo.

  • low profile

    A me Russell fa impazzire, e tecnicamente se a ogni volta che si butta dentro segue un suo canestro o un assist vince il titolo nba con 4 sweep. Non capisco cosa c’entri questo col discorso.
    Med Mel ha detto che gli ricorda il mini basket con il più bravo che gioca e gli altri 4 che stanno a guardare e questo che ti piaccia o meno è quello che succede.
    Poi a queste condizioni di gioco è quasi impossibile vincere ma se mai dovesse succedere stai certo che il fortunato sarà Westbrook, tanto è forte.

    Curry sta facendo 7,8 assist contro i famosi 11 degli ultimi tempi di Wes, Curry passa la palla molto ma molto di più di Westbrook, o no?

  • mad-mel

    Low ha colto in pieno il mio discorso.
    @mp che adori le statistiche, sarebbe bello sapere quanti assist fanno i compagni di westbrook mentre lui e’ in campo in queste ultime 10 partite. E poi confrontarle con la squadra di curry, di paul.

  • hanamichi sakuragi

    Su rw aver ragione un po’ tutti… Xó dai é migliorato rispetto gli anni passati.. Il cervello ha qualche collegamento in più