Stoudemire punge i Mavericks: “Non ci siamo!”

Continuano le difficoltà in casa Mavericks e dopo il brutto K.O casalingo contro i Cavaliers il neo-arrivato ha voluto dare una scossa criticando duramente l’atteggiamento della squadra.

StoudemireA pensare male verrebbe da dire che la trade che ha portato Rajon Rondo (29 anni) a Dallas abbia scombussolato i Mavericks che fino a quel momento viaggiavano a gonfie vele, sta di fatto che tra infortuni rilevanti (Parsons e Chandler) e partite perse male ora la franchigia di Mark Cuban non naviga in buone acque.

Stanotte i Mavs sono stati asfaltati a casa loro dai Cleveland Cavalier centrando così la 5^ sconfitta nelle ultime 7 partite, adesso i texani sono al 7° posto (41-25) nella Western Conference con sole 4.5 gare di vantaggio dai New Orleans Pelicans dal suo Thunder-Pelicans, Amar’e Stoudemire (32 anni) non sta gradendo quello che vede in campo e nel post-partita di stanotte si è espresso così:

Sono venuto qui per vincere e siamo a 4.5 gare dal rischiare di uscire dai Playoffs, è qualcosa di inaccettabile, dobbiamo ritrovare la giusta concentrazione, dare più attenzione ai dettagli del gioco! Dobbiamo smetterla di ridere e scherzare durante gli allenamenti e poi pensare che vinceremo le partite, siamo giocatori professionisti nella massima competizione di pallacanestro mondiale.
Dobbiamo essere una squadra migliore di quella vista stasera, Cleveland è una squadra che come noi punta al titolo e al posto di motivarci nella sfida ci siamo afflosciati.

Dal suo arrivo l’ex Knicks sta viaggiando a 11.4 punti e 3.5 rimbalzi in 17′ di utilizzo, numeri più che decorosi per lui, il vero problema è che da più i un mese Monta Ellis (29 anni) non riesce più ad essere il giocatore sensazionale di inizio stagione…poi c’è sempre il mistero legato a Rondo

Se non lo hai ancora fatto, ISCRIVITI al nostro servizio di Newsletter!

Newslettr-Banner

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B