Whiteside che batoste: squalifica e paternale!

Il lungo di Miami dopo aver stupito in positivo lo sta facendo in negativo, squalificato dalla Lega col capitano Wade che non gliele ha mandate a dire dopo l’ultima follia contro Boston.

whitesideA Miami sta sorgendo un problema chiamato Hassan Whiteside (25 anni), dopo aver lasciato tutti a bocca aperta per le sue doti balistiche scrivendo a referto pure una tripla-doppia con stoppate, il lungo degli Heat negli ultimi giorni è andato un po’ troppo sopra le righe facendo arrabbiare niente meno che Dwyane Wade (33 anni)!

Andiamo con ordine: lunedì scorso, nel match casalingo contro i Phoenix Suns, Whiteside è stato espulso dopo un essersi allacciato un po’ troppo vigorosamente con Alex Len (21 anni), la Lega ha chiuso un occhio rifilandogli solo una multa da $15 mila esseno che non fu lui a cominciare la rissa, questo lunedì il prodotto ex Marshall ci è ricascato ma stavolta senza esser stato provocato!

Nel match contro i Boston Celtics, verso al fine del 3° quarto, Whiteside ha perso completamente la testa andando a tirare uno spintone senza senso alle spalle di Kelly Olynyk (23 anni), espulsione e stavolta la Lega ci è andata giù pesante con la squalifica per l’incontro di stanotte contro i Nets oltre ad aver perso $7 mila dal suo stipendio con la franchigia per punizione.

In questa stagione il lungo si è già procurato $47 mila di multe e Wade, nel post-partita di lunedì, non ci è andato leggero:

Ha avuto un sacco di consigli dai veterani e a questo punto dovrebbe cavarsela da solo, continui a ricevere tante parole e consigli, devi farlo! Non solo per te ma soprattutto per quelle persone che scendono in campo sacrificandosi ogni notte, sei parte di un’organizzazione, di una squadra, tutti abbiamo i nostri momenti di egoismo ma tu continui ad averli.

Poi ecco la stoccata

Non puoi andare avanti così perché devi essere affidabile, uno su cui si può contare, Ora come ora, se lui andrà avanti così non sarà affidabile e recuperabile.

Sal canto suo Hassan non ha potuto altro che pentirsi e al programma radiofonico 790 AM The Ticket ha dichiarato

Sto malissimo, ho passato le peggiori 12 ore della mia vita, ho commesso un terribile errore e mi sento come se avessi abbandonato i miei compagni, chiedo scusa a tutti i fans di Miami e alla franchigia.

Se non lo hai ancora fatto, ISCRIVITI al nostro servizio di Newsletter!

Newslettr-Banner

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B