NCAA Night Report (12/03/2015)

Seconda giornata e quarti di finale per i tornei di conference, iniziano a scendere in campo le big ma le avversarie non regalano niente

spvideoimg_90_2015 ACC Tournament

Virginia (#3) – Florida State 58-44
Louisville (#14) – North Carolina (#19) 60-70
Duke (#2) – North Carolina State 77-53
Notre Dame (#11) – Miami 70-63

Il Big match fra Louisville e North Carolina regala una partita a due facce con i Cardinal prima in controllo per poi cedere davanti al muro tirato su dalla difesa dei Tar Hells che porta a casa una vittoria importantissima non solo per il torneo di conference, Virginia con la sua difesa non ha problemi a superare Florida State che capitola già nel primo tempo. NC State non riesce nell’impresa e la partita con Duke è senza storia con i Blue Devils che praticamente riposano un tempo. Notre Dame vince una partita non scontata contro Miami che dopo aver subito nel primo tempo prova a rifarsi sotto nei secondi 20 minuti ma senza fortuna.

b12_champ-logo_new_1

Baylor (#16) – West Virginia (#18) 80-70
Kansas (#9) – TCU 64-59
Iowa State (#13) – Texas 68-67
Oklahoma (#15) – Oklahoma State 64-49

Kansas rischia grosso contro Texas Christina risolvendo la pratica solo negli ultimi 5 minuti dopo una partita giocata alla morte dai Frogs, per Oubre 25 punti. Anche Iowa State ha passato brutti momenti nella sfida contro Texas, in sofferenza per tutto il primo tempo e buona parte del secondo trova lo sprint giusto solo a 4’ dal termine con un parziale di 12-0 che li porta dal -10 al +2 proprio allo scadere del tempo. A nulla valgono i 27 punti e i 12 rimbalzi di Nash nella sconfitte dei suoi Cowboys contro Oklahoma che è chiaramente più squadra rispetto alle individualità messe in campo da OKST. Baylor vince su West Virginia con una accelerazione negli ultimi 3 minuti.

BigEast2015

Villanova (#4) – Marquette 84-49
Providence – St-John’s 74-57
Georgetown (#23) – Creighton 60-55
Butler (#22) – Xavier 61-67

Creighton sfiora l’impresa contro Gerogetwon dopo aver giocato una partita a viso aperto per tutti I 40 minuti, ha due volte il Pallone del pareggio negli ultimi 60” ma la fortuna non li aiuta. Villanova liquida con un +35 Marquette che non lascia spazio a commenti, disfatta inattesa per St.John’s che lascia ben 17 punti a Providence che domina a rimbalzo 49 a 36. Xavier a sorpresa butta fuori Butler dopo un tempo supplementare e può ancora sognare il torneo NCAA.

Big 10

Illinois – Michigan 55-73
Iowa – Penn State 58-67
Indiana – Northwestern 71-56
Ohio State – Minnesota 79-73

Michigan sente l’aria di marzo e torna competitiva almeno nei numeri, I 18 punti rifilati a Illinois danno fiducia in vista della sfida contro Wisconsin che vale una stagione e forse di più, Penn State ha la meglio su Iowa che lascia per strada tutto il vantaggio del primo tempo subendo un parziale di -17 nei secondi 20 minuti. Rischio calcolato anche per Ohio State che batte Minnessota con il solito Russell a guidare i suoi anche se qualche tiro da 3 in più avrebbe fatto comodo. Indiana in scioltezza su Northwestern.

PAC12

Arizona (#5) – California 73-51
UCLA – USC 96-70
Oregon – Colorado 93-85
Utah (#17) – Stanford 80-56

Arizona come previsto lascia dietro California, dopo aver giochicchiato nel primo temo ne mette 40 nel secondo portando in sicurezza la W al 40’. Ucla maltratta USC e si diverte sfiorando quota 100 punti con un Isaac Hamilton da 36 punti. Oregon guidata dai 30 punti di Joseph Young liquida Colorado con 59 punti nei secondi 20 minuti. Randle non riesce nell’impresa di buttare fuori anche Utah e i suoi Cardinals dicono addio al torneo della PAC 12

SEC15

Florida – Alabama 69-61
Texas A&M – Auburn 59-66
Vanderbilt – Tennessee 61-67
Ole Miss – South Carolina 58-60

Quattro partite molto equilibrate dove non sono mancate le sorprese, Auburn elimina la ben più quotata Texas A&M con un secondo tempo d’attacco dopo aver chiuso sotto di 10 la prima frazione. Ole Miss non riesce a continuare il suo momento e capitola a South Carolina con un finale difficile da dimenticare…Florida con la vittoria su Alabama avrà di nuovo l’arduo compito di stoppare la corsa di Kentucky verso la stagione perfetta. Tennessee resuscita dal -12 e vince contro Vanderbilt.

S.Bei

S.Bei

Sono di Rieti e ho una passione viscerale per il college basketball. Il mio giocatore preferito è Doug McDermott, non seguo particolarmente le vicende dei top team ma mi piace scovare giocatori promettenti nelle cosidette Mid-Major perchè a trovare il fenomeno a Kentucky, Duke o Louisville sono capaci tutti…il bello è trovarli dove non guarda nessuno! Nickname: Ste