Eurolega: Top 16 (Day #10): Milano è ancora viva.

Nel giorno in cui viene ritirata la maglia #8 di Mike D’Antony, Milano batte Malaga e resta ancora in corsa per la qualificazione; sugli altri campi super Fener al Pireo e scivolone Pana.


Gruppo E

Galatasary – Stella Rossa Belgrado 68-91

Barcellona – Maccabi Tel Aviv 89-71

Real Madrid – ALBA Berlino 93-62

Zalgris Kaunas – Panathinaikos 76-70

La Stella Rossa Belgrado espugna il parquet di un Galatasary con l’encefalogramma completamente piatto, una vittoria che non regala grosse speranze di passaggio del turno, ma che rende un po’ meno dolorosa questa Top 16. Barcellona e Real Madrid dominano in egual modo rispettivamente Maccabi e ALBA Berlino. Nell’ultima gara del gruppo, arriva la sorpresa dello Zalgris Kaunas che batte il Panathianikos, rimanendo proprio aggrappato ai greci per una minima speranza di passaggio del turno. Mattatore di serata per i lituani Will Cherry con 18 punti.

Gruppo F

Nizhny Novgorod – Laboral Kuxta Vitoria 89-85

CSKA Mosca – Anadolu Efes 88-83

Olympiacos Pireo – Fenerbahce Ulker 64-73

EA7 Milano – Unicaja Malaga 90-86

Il Nizhny Novogord, tiene acceso un piccolo lumicino di speranza per se stessa ma soprattutto l’EA7 Milano, andando a battere il Laboral Vitoria con una super prestazione di Trey Thompkins da 22 punti. Il calo del CSKA Mosca è palese, ma nonostante questo vince con qualche patema di troppo contro l’Efes con la solita prestazione scintillante di Milos Teodosic da 20 punti e 9 assist. Nel big match del Pireo, ha la meglio il Fenerbahce Ulker, di netto la squadra più in forma dell’intera competizione, che dopo aver vinto a Mosca, espugna pure il campo dell’Olymmpiacos di sua maestà Vassilis Spanoulis, vittoria permessa dall’ennesima super prova di Andrew Goudlock, che non conosce limiti. Ora in testa alla classifica sono a pari merito CSKA, Oly e Fenerbahce.
Infine Milano riesce finalmente a sfatare il tabù della vittoria casalinga in queste Top 16, lo fa contro l’Unicaja Malaga, estromettendola di fatto dai giochi della qualificazione, concedendosi un’altra chance. Il capitano Alessandro Gentile, dopo le critiche dei propri tifosi, torna a dimostrare con tutta la sua classe e la sua potenza, il suo valore, trascinando emotivamente la sua squadra alla vittoria. Un match tirato, quello del Forum d’Assago, che vede contrapposte le due regine del campionato d’Italia e di Spagna, tanto belle appunto nel proprio campionato quanto brutte in Eurolega, ma viene fuori una partita bellissima con tanti colpi di scena, e tante giocate di grande livello. Per l’EA7, arrivano le prestazioni convincenti di Samardo Samuels (19 punti) e Marshon Brooks (17 punti), dopo un avvio farraginoso, è il terzo quarto a spostare pesantemente l’inerzia della gara dalla parte dell’Olimpia, Malaga con l’aiutino degli arbitri, rimane a contatto, ma Gentile tiene davanti i suoi e Milano è ancora incredibilmente viva.

Nico P

Nico P

Appassionato di ogni tipo di sport, con il basket a svettare nella sua classifica, tifo Lakers e Broncos con la preferenza sempre verso la squadra più debole. Nickname: Nico P