James & Wade ci sono, Westbrook piega gli Hawks!

Westbroom piega pure Atlanta con la 9^ tripla-doppia, James influenzato batte con brivido Indiana, bene Chicago, Golden State e Memphis, maratona Nets-Bucks, Wade on-fire!

Orlando Magic – Portland Trail Blazers 111-104
ORL: Frye 10, Vucevic 22, Oladipo 22, Payton 22 (10 rimb, 10 ass), B.Gordon 11
POR: Aldridge 31 (10 rimb), Batum 8 (11 rimb), Lillard 18, McCollum 15

Elfrid Payton registra la seconda tripla-doppia consecutiva (22+10+10) ed Orlando batte Portland con un ottimo 4° periodo; i Blazers sono sul -2 (90-8) a 5’44” dalla fine, Payton realizza 4 punti nel break di 9-2 col quale i Magic volano sul +9 (99-90) a 3’37”, vantaggio poi difeso fino alla fine.

Philadelphia 76ers – New York Knicks 97-81
PHI: Mbah a Moute 14, Noel 25 (14 rimb), Smith 15, Canaan 12
NYK: Bargnani 17, Shved 25, Larkin 13

Italian Job: Bargnani 17 pt (4/8, 0/3, 9/10), 6 rimb (1 off), 2 ass, 2 perse, 1 stop in 26’

Nerlens Noel domina il pitturato aiutando Philadelphia vincere contro New York nella sfida tra le peggiori dell’NBA; 76ers che costruiscono il loro successo nel 3° periodo grazie ad un parziale di 10-1 che li ha portati sul +14 (72-58) a metà della frazione senza girarsi più.

Brooklyn Nets – Milwaukee Bucks 129-127 3OT
BKN: Johnson 20, Young 24, Lopez 32 (18 rimb), Bogdanovic 17, Anderson 13, Jack 12
MIL: Antetokounmpo 23 (14 rimb), Ilyasova 20 (13 rimb), Pachulia 22 (21 rimb), Middleton 29, Carter-Williams 19, Henson 4 (10 rimb)

Milwaukee Bucks v Brooklyn NetsAltra maratona tra Nets e Buck finita dopo 3 overtime con stavolta Brooklyn ad uscirne vincente; a 79” dalla sirena dei regolamentari Joe Johnson spara la bomba del pareggio sul 101-101 e poi nessuna delle due squadre segnerà più con Antetokounmmpo che sbaglierà l’ultimo tiro. Nel primo extra-time il greco di riscatta perché è suo il canestro che vale il 111-111 a 15” dalla fine con Joe Johnson che stavolta sbaglierà sulla sirena.
Il copione del 2° overtime è lo stesso dei tempi regolamentari, Carter-Williams fsegna il layup del +3 (114-117) a 27” ma J.J non ne vuole sapere di perdere, tripla del pareggio a 18” (117-117) con Middleton che non andrà a segno all’ultimo secondo.
Nel 3° OT Milwaukee è sulle ginocchia, Brooklyn scappa subito sul +5 (122-117) dopo neanche 52” di gioco e sarà quello il parziale che le darà il referto rosa.

Cleveland Cavaliers – Indiana Pacers 95-92
CLE: Hames 29, Love 11 (13 rimb), Mozgo 12, Smith 11, Irving 13, Dellavedova 11
IND: Hibbert 20, G.Hill 24, Scola 14 (11 rimb)

Indiana Pacers v Cleveland CavaliersMalgrado l’influenza LeBron James gioca contro Indiana, chiude con 29 punti e trascina i Cavs al successo; vittoria con finale concitato, a 2’03” LBJ dà il vantaggio ai suoi col floater del 93-92, per 2’02” nessuna delle due troverà più la via del canestro con Indiana rea di una persa e 0/5 dal campo! Si arriva a 1” dalla sirena con J.R che fa 2/2 dalla lunetta per il +3, i Pacers hanno un’ultima chance con Miles ma mancherà l’appuntamento col buzzer-beater!

Miami Heat – Denver Nuggets 108-91
MIA: Deng 15, Whiteside 14 (10 rimb), Wade 22, Dragic 18, Chalmers 10
DEN: Chandle 13, Faried 20, Nurkic 16, Foye 16, Lawson 10 (12 ass)

Italian Job: Gallinari DNP

786_1461940_425260Continua l’ottimo momento di Dwyane Wade e de suoi Miami Heat vincenti contro Denver (Gallinari a riposo) per la quarta vittoria consecutiva in casa; Miami che finisce sotto 11-21 subito ad inizio partita, poi risponderà con un parziale di 27-5 col quale ribalterà la situazione portandosi lei avanti 34-26 ad inizio 2° periodo. Gli Heat toccheranno più volte il +14 durante il resto della partita.

Chicago Bulls – Toronto Raptors 108-92
CHI: Dunleavy 21, Gasol 11, Noah 8 (14 rimb), Snell 10, Brooks 11, Mirotic 29 (11 rimb)
TOR: DeRozan 27, Vasquez 11, Patterson 17

201503202154788662457Vittoria importante per i Chicago Bulls di uno scatenato Nikola Mirotic (29+11) ai danni dei Toronto Raptors per la corsa al 2° posto di Cleveland; i padroni di casa dominano i primi 3 quarti della partita entrando nell’ultimo sul +18 (86-68) con Mirotic già a quota 20 punti e col 54% dal campo, oltre ai rimbalzi (36 contro 25).

Oklahoma City Thunder – Atlanta Hawks 123-115
OKC: Waiters 26, Adams 12 (16 rimb), Westbrook 36 (10 rimb, 14 ass), Collison 13, Morrow 21
ATL: Carroll 15, Millsap 19, Horford 10 (11 rimb), Bazemore 10, Teague 11, Schroder 21, Antic 22

Atlanta Hawks v Oklahoma City ThunderI primi dell’East vanno a fare visita a Russell Westbrook e lui li accoglie con la 9^ tripla-doppia stagionale che vale il successo in rimonta per i suoi Thunder; a 2’12” dalla sirena della terza frazione Atlanta è in controllo sul +12 (83-95), I Thunder piazzano un break finale di 7-0 entrando nell’ultimo quarto sul -5…poi Big O 2.0!
Westbrook realizza 15 dei suoi 36 nel 4° periodo, Morrow 12 dei suoi 21 e OKC ribalta la partita giocando un 4° periodo da 33-20 tirando col 50% dal campo contro il 34% degli avversari! Decisivo il break di 13-0 a metà della frazione che ha portato i Thunder dal -3 al +10 (115-105).

Dallas Mavericks – Memphis Grizzlies 101-112
DAL: Parsons 12, Nowitzki 16, Chander 9 (13 rimb), Ellis 12, Rondo 10, Harris 16, Villaneuva 12
MEM: Allen 13, Randolph 21, Gasol 15 (10 rimb), Conley 14, Green 15, Udrih 12, Carter 11

Memphis passa a Dallas col duo Gasol-Randolph sugli scudi; a 4’08” dall’intervallo lungo Mavs avanti 35-34 ma da quel momento comincerà il mega break degli ospiti, 20-4 per il +15 (39-54) dopo 3’ del 3° periodo, Dallas non rientrerà più in partita.

San Antonio Spurs – Boston Celtics 101-89
SAS: Leonard 22, Duncan 10, Splitter 18, Green 10, Parker 15
BOS: Turner 17, Bass 10, Bradley 16, Smart 10, Crowder 14

Italian Job: Belinelli (SAS) 5 pt (1/6, 1/4 da 3), 5 rimb, 1 ass, 2 perse in 23’ / Datome (BOS) (0/1, 0/1 da 3), 1 rimb, 2 perse in 6’

San Antonio non fa prigionieri, manda tutto il quintetto in doppia-cifra e supera i Boston Celtics; il match dura giusto i primi 12’, 32-19 Spurs che toccheranno anche il +34 (82-58) nel 3° quarto. Boston ha una reazione ma la porterà massimo fino sl -7 con 4’ da giocare.

Sacramento Kings – Charlotte Hornets 101-91
SAC: Casspi 10, Gay 33, Williams 13, Evans 4 (16 rimb)
CHA: Kidd-Gilchrist 13, Jefferson 17, Henderson 20, Walker 18

Dolorosa sconfitta esterna dei Charlotte Hornets che perdono ancora dai Kings trascinati stavolta da Rudy Gay; Kings sempre al comando delle operazioni e sempre in doppia-cifra, momento critico sul -6 Hornets (87-81) a 4’57” dalla sirena finale ma un 7-0 ridarà il +13 agli uomini di coach Karl. Adesso Charlotte è fuori dai Playoffs a 0.5 gare da Boston.

Golden State Warriors – New Orleans Pelicans 112-96
GSW: Barnes 22, Curry 16 (11 ass), Barboa 12, Iguodala 10, Speights 13
NOP: Pondexter 15, Ajinca 15, Gordon 12, Whitey 14, Cole 16, Fredette 10

Stephen Curry si prende una notte di riposo (16 punti con 4/17 dal campo) ma Harrison Barnes no e Golden State fa un grande favore ai Thunder battendo i Pelicans; non c’è partita, i Warriors comandano dall’inizio alla fine entrando nell’ultimo quarto avanti 86-68! New Orleans adesso è a 2.0 gare da Westbrook.

Los Angeles Clippers – Washington Wizards 113-99
LAC: Griffin 22, Jordan 10 (23 rimb), Redick 26, Paul 30 (15 ass)
WAS: Nene 14, Gortat 12, Beal 18, Wall 19 (10 ass), Gooden 10, Seraphin 10

Chris Paul sente l’aria dei Playoffs e continua ad alzare il suo livello di gioco, 30+15 contro Washington e altra vittoria per i Clippers che adesso sono solo a 0.5 gare dal 4° posto dei Trail Blazers; L.A con le redini della partita sin dalla palla a due ma senza mai staccare definitivamente gi avversari, il break che spezza la partita arriva ad inizio 4° periodo, 9-2 per il +13 (103-90) a 5’19”,. stavolta Washington non rimonterà

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B