Chicago si gode Butler-Mirotic, Harden 44 ad Indiana!

Harden batte da solo i Pacers con una prestazione mostruosa nel 4°, Chicago sorride con Mirotic e Butler, Boston colpo a Brooklyn con Turner, Golden State massacra Washington.

Indiana Pacers – Houston Rockets 100-110
IND: West 10, Hibbert 18 (10 rimb), Hill 20, Watson 23
HOU: Motiejunas 17, Ariza 4 (11 rimb), Harden 44, Brewer 11, Smith 18

786_1463983_838595James Harden vince da solo ad Indianapolis realizzando 44 punti (10/21 dal campo, 21/22 dalla lunetta) complicando la vita dei Pacers per la lotta ai Playoffs; di questi 44 Harden ne ha registrati 19 nel 4° periodo e di questi 19 ben 12 negli ultimi 4’ di partita! Decisivo un suo personale 5-0 a metà frazione che ha dato il +14 (82-96) a Houston.

Brooklyn Nets – Boston Celtics 91-110
BKN: Young 12, Lopez 31, Williams 10 (10 ass)
BOS: Turner 19 (10 rimb, 12 ass), Bass 12, Zeller 18, Bradley 20, Jerebko 10, Olynyk 18

Italian Job: Datome DNP

Boston Celtics v Brooklyn NetsEvan Turner gioca una delle sue partite quando gli gira bene, tripla-doppia (19+10+12) e vittoria vitale per i Boston Celtics tornanti momentaneamente all’8° posto; i verdi comandano per tutto il match e quando i Nets si fanno sotto (72-77) verso la fine del 3° quarto, ci pensa Kelly Olynyk! A cavallo tra il 3° e 4° quarto il canadese realizza 10 punti (7 consecutivi) nel parziale di 19-8 col quale Boston vola sul +16 (80-96) a 8’19” dalla fine.

New York Knicks – Memphis Grizzlies 82-103
NYK: Thomas 15, Bargnani 18, Galloway 19, Smith 16
MEM: Green 12, Randolph 23, Gasol 21, Koufos 10, Carter 14

Italian Job: Bargnani 18 pt (7/14, 1/4, 1/2), 1 rimb, 4 ass, 2 perse, 2 stop in 31’

Tutto facile per i Memphis Grizzlies del duo Gasol-Randolph al Madison Square Garden contro i Knicks; dopo un primo tempo combattuto (48-50) gli ospiti cambiano marcia nella ripresa consentendo ai Knicks appena 33 punti in 24’, Vince Carter spara 2 triple consecutive ad inizio ultima frazione che chiudono i giochi sul 3-81 Memphis.

Chicago Bulls – Charlotte Hornets 98-86
CHI: Gasol 27 (12 rimb), Butler 19, Brooks 13 (10 ass), Mirotic 28
CHA: Henderson 11, Walker 29, Mo Williams 15

Charlotte Hornets v Chicago BullsI Chicago Bulls staccano il biglietto per i Playoffs battendo i Charlotte Hornets grazie ai 19 punti del rientrante Jimmy Butler anche se Nikola Mirotic ha fatto ancora la differenza; infatti è lo spagnolo che decide l’incontro nel 4° quarto, realizza 8 punti consecutivi con tanto di tripla e gioco da 3 punti finale che portano i Bulls dal +4 al +12 (94-82) con 1’27” da giocare, Mirotic realizzerà 14 dei suoi 28 nell’ultima frazione.

Utah Jazz – Minnesota Timberwolves 104-106 OT
UTA: Ingles 18, Favors 19 (12 rimb), Gobert 18 (17 rimb), Burke 16, Millsap 13
MIN: Wiggins 22, Dieng 11, LaVine 27, Brown 10, Budinger 15, Kilpatrick 13

Andrew Wiggins risponde a Mirotic chiudendo con 22 punti in quel di Salt Lake City nel successo all’overtime dei T-Wolves; a salvare Minnesota però ci ha pensato l’altro rookie, Zach LaVine con la tripla del 96-96 a 12” dalla sirena del regolamentari con Burke che poi sbaglierà l’ultimo tiro.
Nel supplementare ancora LaVine protagonista, fa 1/2 dalla lunetta a 4” per il 104-106 ma per sua fortuna Burke sbaglierà ancora una volta l’ultimo tiro.

Golden State Warriors – Washington Wizards 107-76
GSW: Green 13, Bogut 6 (12 rimb), Curry 24, Ezeli 4 (10 rimb), Iguodala 11, Speights 16
WAS: Beal 12, Wall 11, Sessions 12, Seraphin 12

Golden State demolisie Washington con un 3° quarto da urlo e uno Steph Curry standard con 5/8 da 3; dopo i primi 24’ c’è partita con i Wizards sotto solo 52-49 ma il peggio è dietro l’angolo, nella 3^ frazione Washington tirerà 1/18 dal campo contro il 9/20 dei Warriors (Curry 9 punti), 29-8 il parziale del quarto per il +24 (81-57) Warriors.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • InYourWais

    Infatti non vedo questo problema nell’MVP a Curry, lo si da sempre cercando di tenere conto sia delle statistiche individuali, sia del record di squadra, come si cerca di premiare chi ha avuto un rendimento costante nel corso dell’anno…poi preferire Wes o Harden non è reato, dico solo che Steph lo merita pienamente

    Di annate in cui ci sono 3-4 candidati meritevoli, o in cui i PO ribaltano i valori della Regular Season, ce ne sono state tante (Robinson-Olajuwon ’95, MJ-Malone ’97, Malone-Duncan ’99, LBJ-Rose 2011), meglio così, significa che in tanti hanno giocato ad alto livello

    Forse Howard sarà stupido (ok, tolgo il forse), ma se Houston vuole anche solo pensare di fare strada nei PO mi sa che è meglio averlo in salute, perchè il One Man Show può dare frutti adesso contro le Indiana e le Minnesota di questo Mondo, ma in post season, con il coach avversario che può fare aggiustamenti e costruire una difesa ad Hoc, io credo che col solo Barba non si vada lontano

    Oh, i 40elli o 50elli sono 40elli o 50elli, poi anche io preferisco vedere un 20/26 dal campo, ma al di là dei singoli fischi, 22 o 25 tiri liberi significa che un potenziale canestro è stato fermato con un fallo, senza il quale i canestri dal campo sarebbero stati 15/16…poi può piacere o meno il modo in cui Harden si chiama i fischi, io lo trovo vagamente poco sportivo, però se i contatti ci sono si fischiano, non è che gli arbitri possono mettersi a disquisire di etica

  • zed

    Traduzione si lamenta ma nel frattempo si gode la situazione del deserto presente ad est

  • zed

    Gigi Er bullo hai visto nell’altro servizio sul.blog del rapporto di cacca tra la tua fidanzatina e Kevin love . ma non era quello che non aveva mai problemi coi compagni di cui ti vantavi nei giorni scorsi

  • nitrorob

    @Mik, vabbè possiamo permettercelo, non mi pare che Gasol (ultimamente) stia facendo chissà che
    è anche normale, hanno il secondo posto e arrivati a fine stagione si “tranquillizzano”
    per me il tuo quintetto ci può stare tutto
    ma vedrai che non sarà mai cosi, RW non ce lo metteranno per niente e forse neanche Davis
    l’importante è che non ci mettono un Jordan per dire
    li sarebbe veramente ridicolo

    Rox Sas, dai ditemi chi scommetterebbe contro Sas in questa serie
    anche con Howard in forma non ce li vedo a batterli 4 volte (nonostante il fattore casa)

  • mad-mel

    @iyw dalla tua frase si deduce che Malone non meritava nessun mvp.
    Io sono dell’idea che uno era già troppo. Quello del 99 lo trovo scandaloso.

  • zed

    Quello del 1997 lo vinse in pratica per non darlo sempre a mj. Quell’anno i bulls fecero 69 13 e Jordan giocò da par suo. Poco male nelle finals le gerarchie furono ristabilite

  • Michael Philips

    Zed

    “ma conoscendo il personaggio”
    beh sì, direi proprio che ci hai preso viste tutte le cose che sai di me!

    La neomelodica a palla 24/7 ti sta rincoglionendo zed.

    Bene, anche oggi ti si è dato il contentino.
    Non sia mai che poi se nessuno ti caga, poi ti piglia male e finisce che ti ingnetti la burrata napoletana in vena.

    Stai sereno.

  • nitrorob

    il problema nel dare l’mvp a Curry stà nel fatto che lui è uno a posto
    dopo tutto quello che ha passato non vorrei che si rovinasse solo per aver vinto l’mvp
    io lo darei ad Harden senza pensarci 2 volte ahahahah
    certo che lo stregone di LBJ deve essere proprio potente….

  • michele

    “se c’è Rose”

    dai MP, questa è perfidia eheheh

    rob, infatti Gasol si attacca eheheh….penso che sia impossibile lasciar fuori uno tra curry, rw e harden dal primo quintetto.

  • low profile

    Non credo si possa proprio fare, sono ed erano 2 giocatori di backcourt e 3 di front.
    Anche se come riportatate uno di quei 3 ingiustamente scalerà al secondo quintetto, cose già accadute in passato in ogni modo

  • low profile

    Se non erro poi chi vota l’mvp non vota i quintetti, visto che a detta di molti il premio lo potrebbero vincere in parecchi con scarti minimi magari, potrebbe anche succedere che l’mvp stia nel secondo quintetto, correggetemi se ho detto una cazzata, sto andando a braccio

  • Michael Philips

    quintetti, non come dovrebbero ma come saranno per me:

    1st
    curry
    westbrook
    harden
    james
    davis

    2nd
    paul
    klay
    butler
    aldridge
    gasol marc

    3rd
    teague
    lillard
    leonard/milssap
    griffin
    horford

  • michele

    comunque una delle cose più esaltanti della stagione dei Celtics, è lo spazio che si stanno ritagliando un sacco di giocatori scartati e ripudiati da altre squadre…..stevens sta facendo un gran lavoro, è stato persino lodato da popovich (quindi a breve ne parlerà pure flavio tranquillo).

    evan turner: scaricato da philly e indiana
    crowder: spedito da dallas come un ferro vecchio nell’ambito della trade rondo
    thomas: ripudiato in un anno prima da sacramento, poi da phoenix
    jerebko e datome: scarti di produzione da motor town
    zeller : non rientrava nei piani di cleveland

  • zed

    Si i Mp mi hai convinto questi sono i bulls più forti di sempre. Nei quintetti ideali troveranno spazio anche uno dei gasol e forse deandre

  • zed

    No hanno tolto un rimbalzo al tabellino di Russ nell’ultima partita quindi niente decima tripla doppia. Poco male rimane con 9 triple doppie quello con più triple doppie nella nba moderna ciòe dal 2003 Mp dixit lol

  • ILoveThisGame

    Bulls ai PO:
    PG: Brooks, Hirnich ( Rose) da 6 senza Rose che probabile non avra’ un grande impatto. con l’1 6,5
    SG/SF : Dunleavy, Butler,Snell (Mirotic) , DMcD da 7,5
    PF: Gasol, Gibson, Mirotic da 7,5
    C: Noah, Gasol, Gibson : da 8
    Possibilita’ di alternare tipi di quintetto diversi e efficaci, IQ cestistico sopra la media e esperienza

    Cavs ai PO:
    PG: Irving, Dellavedova da 7 solo per irving
    SG/ SF: Smith, Shumpert, James, Marion, Jones, Miller da 8 ma a parte i primi tre gli altri hanno max 10 min di media in campo come specialisti ( incognita Marion)
    PF: Love, Thompson da 7,5
    C: Mozgov, Thompson, Perkins ( Love poco utilizzato da C) da 7
    Quintetto ottimo ma panca che porta 2o3 giocatori, poca versatilita’ nello stile di gioco, poca esperienza a parte James e i veterani.

    A nomi, nel quintetto, i Cavs appaiono piu’ forti ma la tattica e l’ esperienza nei PO contano, serie apertissima chi vede Cleveland vincente a prescindere non e’ obbiettivo.

    Non bisogna sottovalutare Atlanta

  • nitrorob

    nooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo
    sono dei rotti in culo cazzo!!
    ha pure rischiato di farsi male per completare quella tripla doppia!!!! dai non possono fare questo ahahah
    (tiro sbagliato, rimbalzo offensivo, altro tiro sbagliato)
    a dir poco avranno tolto quello che ha strappato dalle mani di Adams eheheheh

    vabbè si rifarà stanotte contro i Lakers

  • Michael Philips

    ILoveThisGame

    con rose si alza la qualità del reparto play, credo ben sopra il 6.5.

    Ma per il resto non fa una piega.

    A qualcuno il fattore esperienza poi pare quasi una cosa poco rivelante nei playoffs – – nel caso dei cavs e basta ovviamente.

    Atlanta mi sbaglierò ma manca del quid per essere una contender. Un problema che potrebbe avere memphis. Tutti si credono i nuovi spurs, ma a san antonio sono anni che giocano con questa impostazione, ma avendo teoricamente i noti 3-4 closer se servono punti sicuri.

    A memphis se servono punti vanno da zach più che da marc, poi gasol. Green e conley sono buonissimi ma non proprio gente come parker e ginobili, o Leonard i modalità playoffs.

    Warriors hanno 2 giocatori che possono fare i closer, più tanti tiratori ottimi, ma il loro sistema veloce lo vedo cozzare con il regime dei playoffs.

  • low profile

    “A memphis se servono punti vanno da zach più che da marc, poi gasol. Green e conley sono buonissimi ma non proprio gente come parker e ginobili, o Leonard i modalità playoffs.”

    https://www.youtube.com/watch?v=WcBuCN9QzvM

  • low profile
  • low profile
  • low profile
  • low profile
  • zed

    Nitro purtroppo è così si rifarà coi lakers. Atlanta pericolosa?ma se non vince più una partita una delle top seed più false di sempre. Chi arriva ottava ce la potrebbe anche fare .io cmq se i cavs incontrano durante il cammino heat e bulls mi ritengo soddisfatto
    Avranno le loro belle gatte da pelare

  • Michael Philips

    LP

    non ho mica detto che da gasol non ci vanno eh. Ma ricordo molte gare in cui nel 4/4 quando servivano i canestri “sicuri” si andava prima di tutto in post da zach.

    E cavolo posta i link tutti assieme no?!

    Una curiosità: l’anno scorso i due lunghi di memphis nei playoffs hanno segnato: 18 e 17 entrambi con un orrido 40%. Se i tuoi due migliori realizzatori non arrivano al ventello e non superano il 40% dal campo(senza tirare da 3 poi) allora le speranza di essere una vera contender sono pari a zero. L’anno prima ebbero più o meno lo stesso impatto offensivo, ma tirando meglio: finale di conference e sweep degli spurs.

    Se serve chi ti fa il 30ello? Se questi hanno una serata storta non c’è nessuno che li salva(vedi hawks, stessa situazione).

    Io comunque vedo dallas come vina vagante, che se prende il piglio giusto può battere chiunque e perdere o essere sweepata da chiunque.

  • nitrorob
  • mad-mel

    @mp Low profile ti ha dimostrato che vanno molto più da Gasol che da ciccio. In effetti ha molt più armi offensive nel repertorio.

    Che bellezza quel gancio. Non male uno con tutta quella massa farlo in corsa e coordinarsi.

  • ILoveThisGame

    MP il 6 e’ senza Rose, il 6,5 con Rose che non penso avra’ grande impatto, puo’ essere un 7 ma di piu’ non credo.
    Atlanta secondo me non deludera’ le attese e l’ approdo alle semifinals vorrebbe dire obbiettivo stagionale centrato.

  • Michael Philips

    LP

    Quest’anno gasol nei 4/4 segna 4pts, zach 3.3 con migliori %. tirano praticamente lo stesso numero di volte(2.9 vs 2.6) alla faccia…

    nella rs 2013-14: gasol 3.4pts, zach 3.8
    playoffs 2013-14: gasol 3.1pts, zach 2.3

    nella rs 2012-13: gasol 3.5, zach 3.4
    playoffs 2012-13: gasol 3.5pts, zach 4.3

    Il risultato è che come dici tu, che da marc ci vanno e leggermente di più rispetto a randolph, ma “sbagliano” perchè poi è zach a tirar meglio in quei frangenti. Va detto che per qualche ragione zach gioca sempre meno min. nei 4/4.

    Ilovethis game

    dipende, se rose giocherà e starà in campo 25min l’impatto potrà essere o positivo o negativo(post infortunio direi 60-40), ma un impatto lo avrà e non sarà ininfluente.

    ad oggi, ma tutto può mutare a parte credo l’ottavo seed e il primo:

    warriors vs okl
    memphis vs dallas
    houston vs spurs
    clippers vs blazers

    Le incognite stanno sopratutto nella salute dei thunder da gara 1.

    L’upset è dietro l’angolo un pò in tutte le serie..

  • ILoveThisGame

    Secondo me con Butler, Miro e Gasol offensivamemte sono beme messi e un pg come Hirnich da 3eDef sara’ piu’ utile, per larghi tratti delle partite, di un Rose rientrante che penetra poco e tira con % piu’ basse, anche perche’ il Play lo sta facendo Noah…comuque ovvio che il talento di Rose sara’ un arma in piu’.

  • low profile

    MP

    Io non ho detto niente, per il momento ho solo confutato la tua teoria che vanno da solo da ciccio 🙂
    Vanno anche da Conley se è per questo, ma Marc rimane quello che offre più garanzie, e come dice Mel quanto è bello cavolo!
    le % le guardo e non le guardo, o meglio cerco di contestualizzarlee, quando citi i numeri dei singoli di Memphis dovresti sempre ricordare che tipo ti pallacanestro giocano, il loro basket offre meno possessi, spaziature così così, tiri sempre al limite dei 24 secondi e tanta tanta difesa.
    Ma non solo, quando si analizzano artisti del tutto fuori dal tempo come Marc, ma anche come Zbo, devi anche considerare che saggiamente non giocano sulle linee di passaggio ne cercano la stoppata/recuper ad ogni costo, questo si traduce in zero contropiedi che sono quelli che fanno schizzare le % alle stelle. Poi parliamo di 2 geni che prima di eseguire inventano pallacanestro, un DeAndrè ma anche un Howard non hanno tutto qual margine di manovra, tirano da 2 cm, tirano con % irreali ma se permetti un Gasol al 40% crea un pelino di più di basket di qualità? o no?
    Poi c’è un altro fattore, le difese non devono temere chissà quali grandi tiratori e più facilmente collassano sui 2, fenomenali, loro si, nel trovarsi in quel poco spazio.
    Insomma il loro è un basket peculiare, hanno poco talento e tutto diluito in 3 max 4 uomini ma hanno un grande vantaggio, conoscono i loro limiti e li sanno minimizzare e conoscono i loro punti di forza e li sanno esaltare, il # di tiri e % sono secondarie.
    Sanno quello che fanno, come lo fanno e quando lo fanno, Zbio aiuta tantissimo ma Marc è il perno, e colui che inventa se c’è bisogno, finalizza se c’è bisogno e si scanza sempre se c’è bisogno, senza mai far mancare la sua grande difesa