March-Madness, Sweet 16: analisi MIDWEST & WEST!

Dopo la pausa dei primi due round la Madness torna con le Sweet 16 e si comincia domani con in campo la favoritissima Kentucky, la Wisconsin di Kaminsky e la mina Wichita State!

logo

MIDWEST

Kentucky (#1) – West Virginia (#5)
Notre Dame (#3) – Wichita State (#7)

Favorita: Kentucky
KentuckyE Chi se non loro? Hanno giocato un’annata al limite del fantascientifico e ora sono a sole 3 partite dalla porta della storia, in stagione hanno tenuto le avversarie al 35% al tiro e nelle due partite del torneo hanno fatto addirittura meglio fermando Hampton e cincinnati al 30%. Hanno un settore lunghi che le altre possono solo invidiare composto da Cauley-Stein, Karl Towns e Trey Lyles. Proprio il primo dovrà dimostrare di valere molto di più di una “semplice” schiacciata. Il secondo tempo giocato contro Cincinnati lascia qualche speranza agli avversari ma non tantissime

Upset Team: Wichita State
WhicitaSi sono mostrati ancora una volta una squadra solida, hanno buttato fuori due squadre importanti come Indiana e Kansas senza praticamente mai lottare, ci sono VanVleet e Ron Baker in cerca di gloria e il passaggio del turno non è cosi tanto difficile, soprattutto contro una Notre Dame che ha sofferto sia con Northeastern che con Butler.

Outisder: Notre Dame
NotreDmesono in forma ma a questo punto serve anche qualcosa in più, Grant e Connaughton sono anima e corpo degli Irish, come tutti saranno in difficoltà contro Kentucky in una ipoetetica finale regionale, da non sottovalutare la spinta emotiva che potrebbero ricevere da coach Mike Bray dopo la scomparse della madre pochi giorni fa.

20150111_Fred_VanVleet_(3)_croppedGiocatore da Vedere: Fred Van Vleet (Wichita State)
Scelto nel quintetto All-American prestagionale dopo una stagione ottima non ha replicato in questa, manelle due partite del torneo ha dimostrato di esserci e di voler essere considerato alla pari degli altri big ancora in gioco, 22 punti, 5 assit, 4 rimbalzi e 3 palle rubate la media nelle due partite del torneo, ha giocato 74 minuti su 80, Wichita State non può fare a meno della sua presenza in campo

WEST

Arizona (#2) – Xavier (#6)
Wisconsin (#1) – North Carolina (4)

Favorita: Arizona
Arizona WildcatsC’è poca differenza fra la numero 1 Wisconsin e la numero 2 Arizona, ma questi ultimi sembrano avere ancora tanta energia da spendere, due vittorie solide, soprattutto quella contro Ohio State che ha visto il suo top player Russell limitato a 3 su19 al tiro dalla difesa dei Wildcats. Vittorie che lasciano ben sperare per il proseguimento del torneo

Upset Team: North Carolina
UNCPrima di entrare al torneo Wisconsin era una delle candidate ad impensierire Kentucky, ora anche se rimane una delle favorite per le Final 4 qualche ingranaggio di quel motore che l’ha portata fino a questo punto sembra avere qualche problema. North Carolina è invece carica, dopo aver sofferto con Harvard ora sente che qualcosa di importante è possibile, Paige è uno dei giocatori più in forma del torneo e oltretutto la difesa dei Badgers non è cosi impenetrabile.

Outsider: Xavier
XavierDurante la stagione hanno vinto contro 4 squadre classificate in top 25 ad esclusione di Villanova con la quale sono arrivate 3 sconfitte in altrettante partite, nelle ultime 5 partite hanno tenuto sempre gli avversari sotto i 70 punti segnati, sono reduci dal secondo tempo contro Georgia State dove hanno tirato con un incredibile 81%. Inoltre il coach avrà di fronte Sean Miller, l’uomo che lo ha preceduto sulla panchina dei Musketeers.

kennedy-meeks-unc-tar-heels-sophomoreGiocatore da Vedere: Kennedy Meeks (UNC)
Se giocherà sarà senza dubbio l’arma in più dei Tar Heels, contro Arkansas ha subito una distorsione al ginocchio sinistro e la sua presenza è ancora in dubbio, ma nonostante ciò sembra essere il giocatore con più talento di questo regional.

 

Domani ore 14 EAST & SOUTH!

S.Bei

S.Bei

Sono di Rieti e ho una passione viscerale per il college basketball. Il mio giocatore preferito è Doug McDermott, non seguo particolarmente le vicende dei top team ma mi piace scovare giocatori promettenti nelle cosidette Mid-Major perchè a trovare il fenomeno a Kentucky, Duke o Louisville sono capaci tutti…il bello è trovarli dove non guarda nessuno! Nickname: Ste