Calipari vuole tornare in NBA…e ha ammiratori!

L’head-coach dei Wildcats adesso è concentrato nel centrare il 2° titolo collegiale in 3 anni col suo plotone ma il sogno è quello di tornare tra i PRO, soprattutto per rifarsi!

Calipari-JamesA meno di giornata catastrofica collettiva o allineamento dei pianeti con ritorno dei titani, i Kentucky Wildcats non ha davvero rivali in questa March-Madness, oggi tornano in campo per le Sweet 16 contro West Virginia, coach John Calipari è determinato nel portare a casa la Perfect Season ma allo stesso tempo sogna di tornare in NBA.

Già perché quella vecchia volpe che l’anno scorso arrivò in finale a sorpresa perdendo poi contro UConn ha è già stata alla guida di una squadra PRO; l’avventura non andò bene in quanto Calipari allenò dal 1996 al 1999 i New Jersey Nets, record complessivo di 72-112 con un’apparizione ai Playoffs del 1998 ma perdendo 4-0 dai Chicago Bulls di Michael Jordan. La stagione fu vice-allenatore ai Philadelphia 76ers del suo Larry Brown-Allen Iverson per poi tornare al college.

Un Front Office Official della Lega ha rivelato a Steve Popper del Bergen Record che John freme per il ritorno tra i grandi spiegando anche il perché

Lui vuole disperatamente tornare in NBA, è una persona diversa rispetto alla prima esperienza, è l’unico campo dove ha fallito e questa cosa gli rode particolarmente. Prima non era pronto, adesso si!

Oltre ad essere una persona diversa e ad essere migliorato come allenatore, Calipari ad oggi nutre un grande rispetto e stima dalle attuali stelle NBA sia da quelle giovani che ha e non ah allenato che dai big, tra questi c’è inevitabilmente LeBron James (30 anni) che ha elogiato pubblicamente il lavoro dell’allenatore:

Se c’è una cosa che ammiro di lui è che ogni anno riesce a prelevare i migliori talenti individuali delle High-School riuscendo a far mettere da parte i loro ego creando così una vera squadra! Riesce ad instaurare nelle loro teste che la squadra viene prima di tutto, non importa chi sei, da dove vieni o cosa ha fatto prima, si gioca tutti nella stessa direzione. Infine non pone limite ai giocatori, li lascia esprimere al massimo delle loro potenzialità e sulla giusta strada quindi viene rispettato.

Mike Krzyzewski non ha mai ceduto ai richiami dell’NBA restando fedel alla sua Duke, Larry Brown dopo 2 Finals e un titolo NBA è voluto tornare al College non volendone più sapere dei PRO, il record di Calipari alla guida dei Wildcats è di 152-37, il 2° titolo (9° della storia college) è dietro l’angolo, che sia la volta buona di rivederlo nella Lega? Ma soprattutto, dove?

Se non lo hai ancora fatto, ISCRIVITI al nostro servizio di Newsletter!

Newslettr-Banner

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B