Brooklyn batte Cleveland, Diaw lancia San Antonio!

Brooklyn batte Cleveland e mira all’8° posto dei Celtics vincenti a New York, Derby agli Spurs, Atlanta si prende la #1 ad East mentre i Pelicans continuano a sperare. Wall corsaro!

DURANT STAGIONE FINITA!

Orlando Magic – Detroit Pistons 97-111
ORL: Harris 21, Nicholson 10, Vucevic 20 (14 rimb), Oladipo 16, Payton 14 (13 ass)
DET: Tolliver 11, Drummond 16, Caldwell-Pope 10, Jackson 26 (11 rimb, 10 ass), Meeks 12, Prince 23

Reggie Jackson registra la sua seconda Tripla-Doppia in maglia Pistons trascinandoli al successo ad Orlando; Jackson realizza 17 punti nel 3° quarto (23-33 Detroit) aiutando i suoi a toccare il +15 (70-85) a 2’18” dalla fine della medesima frazione, Orlando non riuscirà più a rimontare.

Philadelphia 76ers – Los Angeles Clippers 98-119
PHI: Noel 30 (14 rimb), Smith 18, Mbah a Moute 13, Thompson 10
LAC: Barnes 15, Griffin 10, Jordan 17 (20 rimb), Redick 19, Paul 25, Rivers 13

I Clippers mandando tutto il quintetto base in doppia-cifra con DeAndre Jordan reo di 17 punti e 20 rimbalzi nel comodo successo a Philadelphia; match già in cassaforte dopo i primi 12’ chiusi sul 19-34 Clippers con Chris Paul autore di 14 dei suoi 25 punti finali.

Washington Wizards – Charlotte Hornets 110-107 2OT
WAS: Nene 10, Gortat 8 (16 rimb), Beal 16, Wall 32, Gooden 15 (17 rimb), Butler 10
CHA: Kidd-Gilchrist 11, Ma.Williams 5 (10 rimb), Jefferson 31 (10 rimb), Henderson 11 (14 rimb), Mo Williams 26 (10 ass), Walker 9 (10 ass).

Charlotte Hornets v Washington WizardsGrande battaglia nella capitale con i Wizards che battono gli Hornets dopo be 2 tempi supplementari e con un John Wall da 32 punti; prorio il #2 riacciuffa la partita a 3” dalla fine col canestro del 96-96 preceduto da un sanguinoso 1/2 dalla lunetta di Taylor, Mo Williams si prenderà l’ultimo tiro ma nulal da fare.
Nel 1° extra-time è Mo Williams che pareggia a 46” sul 101-101 poi nessuna delle 2 segnerà con Charlotte che mancherà ancora l’appuntamento col buzzer-betaer ma stavolta con Kemba Walker. Nel 2° overtime è prima una tripla di Wall a 2’22” dalla fine che sigla il +3 (198-05) e successivamente un canestro a 9” sempre dell’ex Kentucky per il 110-107 con Charlotte che in 9” sbaglierà 2 volte la tripla del pareggio.

Atlanta Hawks – Miami Heat 99-86
ATL: Carroll 24, Millsap 21, Horford 15, Schroder 12 (11 ass)
MIA: Walker 12, Deng 17 (10 rimb), Wade 13, Chalmers 13

Miami Heat v Atlanta HawksAtlanta archivia Miami e conquista la testa di serie #1 nella Eastern Conference; partita senza storia con i falchi che dopo 3 quarti di gioco conducono sul +22 (89-67) con DeMarre Carroll autore di tutti si suoi 24 punti.

Brooklyn Nets – Cleveland Cavaliers 106-98
BKN: Johnson 20, Lopez 20, Bogdanovic 18, Anderson 13, Jack 16
CLE: James 24, Love 18, Irving 26

cavaliers-09Passo falso dei Cavaliers che cadono a Brooklyn sotto i colpi del duo Johnson-Lopez; match combattuto e deciso solo negli ultimi 4’27”, sul -3 Cleveland (94-91) Brooklyn piazza il break di 9-2 per il +10 (103-93) costringendo gli avversari a non segnare un canestro dal campo fino a 40” dalla fine!

New York Knicks – Boston Celtics 92-96
NYK: Bargnani 25, Galloway 12, Larkin 14, Early 12, Smith 10
BOS: Bass 16 (10 rimb), Turner 15, Bradley 10, Crowder 17, Thomas 18

Italian Job: Bargnani (NYK) 25 pt (8(15, 2/5, 3/4), 7 rimb (2 off), 4 ass, 2 perse, 2 stop in 38’ / Datome (BOS) (0/1), 2 rimb in 4’

Boston Celtics v New York KnicksTorna Isaiah Thomas e i Celtics tornano a vincere battendo i Knicks a New York rimanendo all’8° posto ad East con 0.5 gare sui Nets; NY sta in partita, è sul -4 (73-77) a metà dell’ultima frazione ma Quincy Acy si fa fischiare fallo tecnico, da quel momento break di 9-3 Boston per il +11 (75-86) a 4’09”, i Knicks proveranno al rimonta ma arriveranno massimo fino al -4 a 25” dalla fine.

Toronto Raptors – Los Angeles Lakers 94-83
TOR: Ross 10, A.Johnson 11, Valanciunas 19, DeRozan 6 (10 rimb), Williams 18, J.Johnson 17
LAL: Clarkson 14, Lin 18, Black 7 (10 rimb)

Toronto supera i Lakers senza troppe difficoltà e si aggiudica il 2° titolo di Division consecutivo; ad uccidere la partita un parziale di 11-0 ad inizio 4° periodo che ha spinto i Raptors dal +6 al +17 (89-72) con 4’ da giocare.

Houston Rockets – Minnesota Timberwolves 120-110
HOU: Ariza 14, Smith 16 (11 rimb), Howard 18, Harden 33, Terry 17, Brewer 11 (10 rimb)
MIN: Wiggins 31, Payne 14, Dieng 18 (12 rimb), LaVine 11, Budinger 23

James Harden dice 33 punti e Houston non solo vince contro i T-Wolves ma stacca pure il biglietto pr la post-season; match sostanzialmente deciso nel 1° tempo chiuso sul 60-50 Rockets, nella ripresa le due squadre pareggeranno entrambi i quarti (30-30 e 30-30) con Houston che terrà sempre a distanza di sicurezza gli ospiti.

Memphis Grizzlies – Golden State Warriors 84-197
MEM: Randolph 10, Gasol 13, Conley 16, Green 16
GSW: Green 10, Thompson 28, Curry 38 (10 ass)

Gli “Splash Brother” combinano per 66 punti demolendo a domicilio i Grizzlies; le squadre vanno al riposo lungo sul 49-64 GSW, nel 3° periodo Curry si accende realizzando 17 dei suoi 38 punti finali, 16-31 il parziale dei 12’ per la fuga dei Golden State sul +20 (65-85)!

New Orleans Pelicans – Sacramento Kings 102-88
NOP: Pondexter 16, Davis 24, Asik 4 (12 rimb), Evasn 25 (10 ass), Cole 12
SAC: Casspi 10, Gay 18, Cousins 39 (20 rimb)

Anthony DavisVittoria fondamentale per i New Orleans Pelicans che domano un super DeMarcus Cousins (39+20) e si portano a -3.0 gare dai Thunder per l’8° posto; partita decisa ad inizio ultimo periodo, Sacramento accorcia sul -6 (74-68), i Pelicans risponderanno con un break di 14-2 scappando sul +18 (88-70) con 7’47” da giocare, i Kings arriveranno massimo sul -8.

San Antonio Spurs – Dallas Mavericks 94-76
SAS: Leonard 12, Duncan 8 (13 rimb), Splitter 13, Green 14, Parker 12, Diaw 19
DAL: Chandler 10 (14 rimb), Ellis 10

Italian Job: Belinelli 4 pt (2/4, 0/2 da 3), 5 rimb (1 off), 1 ass, 3 perse in 17’

Dallas Mavericks v San Antonio SpursSan Antonio spazza via i Mavericks nella loro ultima sfida stagionale (2-2); i Mavs stanno in partita e rimontano fino al 58-54 di metà 3° quarto, Popovich amnda in campo Boris Daiw e la partita gira! Dal +4 di metà 3° quarto San Antonio vola sul +18 (81-63) a metà de 4° periodo col francese incontenibile, decisivo il break di 12-2 dei primi 6’ del 4°.

Denver Nuggets – Utah Jazz 107-91
DEN: Chandler 11, Gallinari 13, Lawson 18, Nelson 18, Barton 12
UTA: Gobert 14 (14 rimb), Hayward 24, Millsao 16

Italian Job: Gallinari 13 pt (1/6, 3/8, 2/2), 4 rimb (1 off), 1 rec, 2 perse, 3 stop in 28’

Danilo Gallinari realizza tutti i suoi 13 punti nel primo tempo e Denver batte Utah; match proprio deciso nei primi 24’ con i Nuggets avanti 52-39 al riposo lungo, nella ripresa i padroni di casa amminstreranno ed incrementeranno il vantaggio.

Phoenix Suns – Portland Trail Blazers 81-87
PHX: Marcus Morris 19 (12 rimb), Markieff Morris 15, Bledsoe 13, Green 12
POR: Aldridge 27, Lopez 12 (10 rimb), Lillard 11, Kaman 4 (11 rimb), Nlake 10

Portland vince a Phoenix grazie a LaMarcus Aldridge decisivo nel 4° periodo; a 5’43” dalla fine Phoenix conduce 74-70, negli ultimi 5’ Aldridge realizzerà 12 dei suoi 27 punti andando a segno per ben 5 possessi consecutivi, break di 15-2 per il +9 (76.85) a 6” dal termine.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • zed

    Altro messaggino degli spurs alla lega anche se questi Warriors fanno paura quando curry gioca così.

  • low profile

    Quanto odio Diaw, la copia cestistica del grande Clarence Sedorf, bello, geniale e ci degna della sua presenza solo quando lo ritiene opportuno, meno male che è quando conta di più

  • michele

    “ci degna della sua presenza solo quando lo ritiene opportuno”

    …o quando non lo squalificano, vedi gara 5 della serie tra phoenix e san antonio del 2007…eheheheh

  • michele

    comunque, due disfatte casalinghe impressionanti per memphis:magari è solo un periodo di scarico in attesa dei playoff, però…

  • zed

    Michele lol

  • Nicola

    Bella corsa ad Ovest per avere il fattore campo il primo turno nei playoff con Spurs, Clippers e Portland che si contenderanno il quarto posto. Spurs che vorranno evitare soprattutto Memphis: non vedo Harden strapazzarli per 4 partite, anche perchè sono una squadra talmente esperta che non lo farà andare in lunetta 20 volte. Ah per curiosità sono andato a vedere il record di Houston quando Harden ha tirato 6 o meno tiri liberi: et voilà 10 vinte e 15 perse. Non dico che contro di loro si vinca non facendo fallo su Harden, ma una spiegazione a questo record pur ci sarà.

  • low profile

    Eh no caro Michele, ti sbagli di nuovo.. la mia affermazione è giusta..quando ci degna della sua presenza..peccato che in quell’occasione entrò in campo senza essere interpellato!
    Con gli anni ha capito quando può partecipare e quando no.
    Ricordo sempre al caro Michele che il cattivo Horry venne squalificato se i 2 stavano al posto loro il vantaggio era tutto dei soli

    Memphis è in un momento preoccupante, non si possono permettere il lusso di rallentare in vista dei PO dato che il vantaggio non è rassicurante, se perdono mi sa che è perchè non ce la fanno a vincere

  • alert70

    Spurs
    Stanno carburando, francesi inclusi. Arriveranno presumibilmente quinti o sesti, pronti per i PO e sani, che è la cosa che conta di più.
    Mavs che si sciropperanno una tra Grizz e/o Rockets. Fossi in loro spererei nel derby.

    Kings
    DMC da 40/20 se non fosse stato per 5 liberi sbagliati di cui un airball, roba da non credere. Interessante la mossa di Karl di mettere Gay su Davis che ha pagato tanti dividendi nei primi due quarti. Poi come i titolari si sono seduti in panca per rifiatare si è visto perchè i californiani ne vinceranno forse 30, mentre i Pelicans una dozzina in più.

    Est
    Nets resuscitati. Sono da PO se lo volessero. Al momento sono fuori di mezza gara dietro i C’s che domenica riceveranno i Clips mentre loro i Lakers. Possibile aggangio. Ultime due settimane che si preannunciano calde.

  • michele

    “entrò in campo senza essere interpellato!”

    già, entro’ in campo di due centimetri, che colpa terribile, mica come il buffetto di horry a Nash, una cosettina da niente eheheh

  • Michael Philips

    Ora, tolta ogni speranza nei thunder, direi che è una lotta a 2 tra spurs e warriors.
    Wiggins e Neol ieri mi hanno mandato un tweet(oh e non ho twitter!) con una frase tipo “oh ciccio, mirotic ROY sto cazzo!”.

    Wiggins ha fatto bene negli scontri contro i big e in generale gli altri esterni NBA. Cousins quasi 40+20 contro davis, eppure non riesce a spostare una cippa. Incredibile. Emperor del losing streak.

  • low profile

    “già, entro’ in campo di due centimetri, che colpa terribile”

    ahahahah
    Ti giuro non solo mi aspettavo un commento del genere ma ne sarei stato personalmente offeso se non l’avessi fatto!

    Sappi però che nel basket così come nella vita size matter, c’è poco da recriminare

  • alert70

    Michele

    Si chiamano regole. Se la regola dice, non puoi entrare sul parquet pena squalifica, c’è poco da dire. Piaccia o meno. Diaw sbagliò e pagò.

  • Michael Philips

    Sulla questione di quella squalifica durante suns vs spurs, credo la polemica nacque perché non era la prima volta che i giocatori delle due panchine mettevano il muso sul campo, ma gli arbirti punirono i suns.

  • ILoveThisGame

    MP piu’ che dire emperor del lusing effort guarderei la panchina dei kings che e’ imbarazzante….se a questo l’ anno prossimo riescono a mettere intorno qualcosa di decente ai PO ad ovest ci potrebbe uscire un altra contendente. Arsenale offensivo pauroso, segna jumper dal palleggio da 6 m, la passa da dio e tira giu’ 12 rimb a sera, C dominante se ce ne’ uno.

  • Michael Philips

    ILoveThisGame

    dominante lo è dall’anno scorso, ma semplicemente non riesce a far vincere i suoi. Non dico mica di fare il 55-60% di vittorie, ma almeno di galleggiare o flirtare con il 50%.

    Tutto questo lo dico perché l’anno scorso un love che metteva numeri superiori a cousins, è stato letteralmente annichilito dalla critica perché non faceva vincere i suoi(che erano peggio degli attuali kings), e comunque dopo un 26+12.4+4.4 con % al tiro simili a quelle di cousins(ma tirando da 3) con lui almeno al 50% ci sono arrivati.

    Ora già che nessuno ti dirà che love è più forte di cousins, non capisco l’assenza di critiche per uno che spacca i culi, ma evidentemente non riesce a fare la differenza. Tutto qui.

    Critiche selettive, ecco la spiegazione.

  • mad-mel

    Memphis rischia di essere terza…pazzesco…
    Oggettivamente vedo anche io solo gli Spurs l’unico ostacolo per i Warriors.

  • michele

    MP

    a parte quello, ci sono dei casi in cui il commissioner puo’ utilizzare il buon senso e quello fu certamente uno di quelli, e la maggior parte dei commentatori all’epoca lo fece notare ( con l’ovvia eccezione di Flavio Tranquiillo, l’unico a parte i tifosi Spurs che non avrebbe voluto una gara 7 tra quelle due squadre eheheh)

    mp, hai visto che il super computer di ESPN ha sentenziato la finale tra cleveland e golden state?

  • michele

    sui grizzlies, la mia impressione è che stiano un po’ a giri ridotti adesso per sparare tutto nei playoff….pero’ anche così sono troppo dipendenti da zibo e in ogni caso troppo corti per fare una deep playoff run, oltre le WCF è difficile che vadano.

    su Cousins, boh a me pare che critiche ne abbia ricevute parecchie, soprattutto dal punto di vista della testa.

  • Michael Philips

    Michele

    quell’episodio rimane un qualcosa che non ha fatto vincere gli spurs, ma ha tolto la possibilità di uno spettacolo assurdo.

    Riguardo la finale ta cavs e warriors, non è mica un caso che il super computerone di iespien abbia selezionato i cavs solo a fine stagione, quando ora sembrano molto più credibili come finalisti. Evidentemente non era avanti come tanti altri che li vedevano in finale a calci in culo anche quando c’era varejao out, e waiters era impegnato giornalmente nel tentativo di convicere blatt di essere più forte di irving(true story).

    Non so i cavs, ma i warriors con la dipartita di durant si son tolti un pensiero mica da nulla. Di contro gli spurs in versione macina in perfetto orario playoffs, basta e avanza a mettere in guardia le altre.

    Ora, Houston fa un passo in avanti con howard in campo e memphis deve stare attenta a non perdere giri proprio all’ultimo(tipo gli hawks)

  • michele

    beh varejao si è rotto a dicembre e poco dopo ci sono state le trade, quindi è stato rimpiazzato abbastanza presto.

  • michele

    a proposito di losing effort, il mozzarellone stanotte ha fatto il suo….a fine stagione potremmo fare la classifica, dando pero’ per scontato che lo scettro di kevin love quest’anno è saldamente nelle mani di DMC

  • InYourWais

    Disco rotto…ormai devi essere alla canna del gas, per ritirare fuori il fallo di Horry un paio di volte al giorno, molto attinente con l’attualità tra l’altro…

    Un fallo che secondo te (solo secondo te a dire il vero) è una specie di scandalo, ed invece è solo un fallo duro, neanche alza il gomito o abbassa la spalla…non per niente nessun giocatore dei Suns o Nash stesso si sono mai lamentati a posteriori, a parte il fatto che hanno pagato il conto in modo salato

    Bellissimo anche il tuo refrain “gli hanno scippato la serie”, da vero intenditore, come da vero intenditore è dare per scontato che, in base a non so quale criterio empirico, i Suns senza le squalifiche avrebbero sicuramente passato la serie, invece di dire che forse l’avrebbero fatto, forse no, ovvero la realtà

    Come se nel corso degli anni gli Spurs non li avessero eliminati altre volte, come se gli Spurs senza Horry (che tutto sommato ancora contava nel 2007) non avessero seppellito i Suns al completo in G6, andando sopra anche di 20 nel 3° quarto

    Il tutto in una carriera, quella di Horry, piuttosto ineccepibile come comportamento in campo, insomma non stiamo parlando di Garnett, del suo “cancer”, del suo teatrino con Calderon, del suo schiaffo da dietro a TD (per poi scappare come un coniglio), delle due spallate in pochi minuti a Belinelli, di cui una molto più violenta di quella di Horry

    https://www.youtube.com/watch?v=0TDwfAC2ltw

    Ma per KG è solo trash talking, è solo per far parlare un po’ noi nerd, mica perchè un coglione col botto. Ovvio che tu, dati i tuoi natali bostoniani ed il tuo sangue sardo-irlandese, debba difenderlo a priori, non sia mai, chi critica i Celtics è il mio Nemico…eheheheheheheh

  • michele

    ma vedi iyw, dovresti ringraziarmi…ogni tanto ti do’ la possibilità di scrivere qualcosa sui tuoi amati spurs, squadra ormai terribilmente trascurata dai tuoi pipponi, il cui tema al 90% è sempre il meraviglioso lebron

    per la cronaca, non ho parlato di serie scippata, anzi ho parlato di gara 7, in cui sarebbe potuto succedere di tutto….e ne ho parlato l’altro giorno nel topic di Nash, mi sembrava doveroso ricordarlo, parlando dei tanti episodi sfortunati che hanno costellato la carriera del canadese.

    quanto a Horry, vatti a rivedere l’ancata con cui mise fuorigioco David west l’anno dopo…è un giocatore maestro nel fare quelle scorrettezze scientifiche che poi ti fanno vincere gli anelli, non parliamo certo del folklore garnettiano.

    adesso pero’ basta spurs, torna a parlare di lebron, che starà sicuramente tremando all’idea di incontrare i Bulls di Rose come hai detto l’altro giorno eheheheh

  • 8gld

    Gran 3/4 dei Warriors.

  • InYourWais

    Devi essere rimasto un paio di giri indietro, è il blog che parla soprattutto di LeBron e dei Cavs…io mi accodo, rimango sul pezzo, non parlo di Horry del 2007…se si parla di Durant, di Westbrook, di Spurs, io commento uguale, non sono nato a Boston come te, mi piace la NBA a 360°…eheheheheh

  • alert70

    Intanto sottolineerei Gay da 4 contro Davis. Devi dire che si è comportato bene.
    Che i Kings decidessero di spostarlo da 4? Se così fosse una sf sarebbe benedetta. Casspi titolare come tre no. Non ha il talento necessario.

  • michele

    veramente mi sembra di commentare un po’ su tutte le squadre, non solo bostoN. ma anche su cleveland, su san antonio, su memphis, sui warriors, sui blazers etc….forse solo sui lakers non dico niente, ma non c’è molto da dire heheheh

    che tu invece parli soprattutto di lebron è una cosa abbastanza acclarata mio caro!

  • brazzz

    michele e iyw
    GRAZIE!!!