Top 20 Teams dal 1995 al 2015: NBA al comando!

La ESPn ha stilato una particolare Top 20 sulel migliori squadre dal 1995 ad oggi di tutti gli sport presenti negli Stati Uniti, NBA presente nella Top 5 con 2 squadre!

Top20Quante volte avete discusso al bar su quel fosse la squadra più forte di sempre?
Bè, la ESPN ha voluto stendere la sua Top 20 sulle migliori squadre di sempre tra NCAA, NHL, NBA, NFL e MLB dal 1995 al 2015 con un podio che ha un forte accento del Massachusetts ma non sul primo gradino del podio!

Cominciamo col dirvi che i Campioni NBA 2013/14 dei San Antonio Spurs sono al 18° posto e che il Dream Team di Barcellona 1992 è al 14° posto precedendo gli attuali Kentucky Wildcats di John Calipari al 15°, i Miami Heat del 2012/13 dei “Three Kings” sfiorano la Top 5 accomodandosi al 6° posto, se volete leggere tutta la Top 20 CLICCATE QUI, qui sotto andiamo ad analizzare con i nostri commenti le prime 5:

5) Los Angeles Lakers (2000-2002)
kobeshaq_050317_04La squadra di Kobe & Shaq con al timone Phil Jackson e dietro la scrivania il compianto Dt.Jerry Buss, una delle armate NBA più forti di sempre perché oltre al super duo nel roster vi erano giocatori di forte impatto; Rick Fox con la sua difesa, Derek Fisher e Brian Shaw in cabina di regia e poi Robert “Big Shot” Horry che entrava in scena sempre nei momenti cruciali salvando i suoi. In 3 anni hanno spazzato via chiunque, nelle Finals gli Indiana Pacers di Rose & Miller, i Philadelphia 76ers di Allen Iverson e i New Jersey Nets di Jason Kidd completando il “Three Peat” con Shaquille O’Neal consacrato come il miglior centro di sempre e Kobe Bryant in rampa di lancio. In quegli anni non c’era niente da fare, la Lega era loro…e ci tenevano a fartelo capire!

4) New York Yankees (1998-2000)
alg_corefourTre titoli consecutivi con la squadra del 1998 addirittura in lizza con quella insormontabile del 1927, costruiti sulle spalle di 4 grandissimi giocatori detti “Core Four” quali Andy Pettitte, lanciatore mancino, Jorge Posada come ricevitore, Derek Jeter (ritirato l’anno scorso) nonché l’interbase offensivo più forte della storia del baseball e Mariano Rivera, closer più forte di sempre e first ballot HOF automatico come Jeter, che detiene il record all time di salvezze! Il tutto creato dal grande GM Joe Torre.

3) New England Patriots (2001-2004)
tom-brady-sbLa nascita di un impero! Sotto la guida di coach Bill Belichick con Tom Brady in cabina di regia i Patriots si sono imposti nella Lega vincendo 3 titoli in 4 anni; il punto d forza era senza dubbio la difesa col CB Ty Law incubo dei ricevitori avversari, davanti invece l’asse Brady-Moss era impossibile da fermare. Dal 2000 ad oggi sono 13 titoli di Division, 6 apparizioni al Superbowl, 4 anelli vinti con Brady reo di tutti i record della post-season in qualunque categoria riguardante i QB. Sconfissero i Rams e i Panthers all’ultimo drive con Adam Vinatieri autore dei FG decisivi per poi battere gli Eagles col famoso intercetto di Rodney Harrison all’ultimo drive di Donovan McNabb. Oltre al lato sportivo c’era anche un lato romantico per via della storia di Brady, scelto con la pick #199 del Draft 2000, il giovane prende il posto del titolare Drew Bledsoe (infortunato) la stagione successiva cominciando così la sua leggenda.

2) Boston Red Sox (2004)
1098940260_8329La fine di un incubo e della maledizione di Babe Ruth, dopo 86 anni i Red Sox tornavano a trionfare alle World Series malgrado uan stagione luci/ombre; si qualificano per i play-off grazie alla wild card dell’American League, ma l’apice arriva contro NY alle finali dell’American League; infatti i Red Sox rimontano sotto 0-3 nella serie vincendo a Gara7, non era mai capitato nella storia del baseball professionistico che una squadra sotto 3-0 in una serie di playoff riuscisse a rimontare e a vincere. Alle World-Series spazzarono via 4-0 i St. Louis Cardinals. Quando si pensa a quella squadra il pensiero va al famoso motto “We Believe” esposto dai tifosi di Fenway Park durante la serie contro NY.

1) Chicago Bulls (1996-1998)
Mike, Scottie, Dennis, Steve, Toni, 72-10, Phil, Three-Peat…Facciamo così, vi metto qui sotto l’intero documentario “Unstop-a-Bull”, le parole no servono

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • zed

    Bull 72 10 oltre che 69 13 .per il resto d’accordo su tutto

  • michele

    quando la leggerà Tranquillo, gli verrà un colpo ehehehe

  • michele

    aldilà delle battute, credo che la dinastia Duncan-Popovich avrebbe meritato un piazzamento più alto, 5 titoli in 15 anni sono tanta, tanta roba.

  • Procionide

    Dream Team del 1996, non del 1992 (infatti sarebbe stata una bella impresa per questi essere nella top 20 dal 1995 in poi…)

  • Max

    concordo sugli spurs.

  • mad-mel

    I lakers del three peat come somma dei singoli talenti era pari o forse superiore ai bulls del 72-10.
    Il problema e’ che erano nettamente meno squadra. A livello offensivo il gioco dei lacustri viveva parecchio di giocate individuali.
    Difensivamente poi quei bulls erano una macchina da guerra.
    Pero ripeto di talento non ce molta differenza.

    Non capisco il nesso di infilare anche il dream team.
    Non ci sono parametri validi per essere paragonato ad altre squadre.

  • L’ha fatat ESPN, io non c’entro….fosse dipeso dame avrei messo un’altra squadra al #1!

  • gasp

    Mah, mettere Kentucky 2014-15…boh potevano mettere i Pistons 2004

  • low profile

    Ma che cavolo
    Timmy Manu Tony ed il pop, hanno segnato la fine della 5a e la 6a in classifica ad oltre 10 anni di distanza e li mettono 18simi?

    Logica contorta

  • zauker

    Ma almeno le cose cercate di scriverle correttamente. Capisco che qui si parla di basket e che il football nn sappiate neanche dove sia di casa, ma almeno date informazioni corrette. Ma come si fa a scrivere “davanti invece l’asse Brady-Moss era impossibile da fermare”. Almeno verificate se le vostre info sono corrette. Randy moss nn giocò con brady in quel periodo, all epoca correva tracce distruggendo record in quel di minnesota. Approdò ai patriots solo nel 2007 nella speranza di riuscire a vincere un anello, speranza che si è fermata sul casco di tyree

  • Max

    x mad-mel: sui lakers con più talento di quei Bulls non sono d’accordo.Shaq era una macchina da guerra ma proprio i bulls 1995/1996 avevano dimostrato che con una difesa ad hoc su Shaq(fatta da Il verme e continui raddoppi) si poteva limitare.Shaw e Fisher non valevano Harper e Kerr ..Kobe non valeva certo Mj e Pippen e Kukoc,secondo me, erano decisamnete più forti di Horry e Fox.Sinceramente come talento li vedo ancora dietro quei bulls.

  • mad-mel

    Ti manca glan rice horance grant e mirch richmond ecc..

  • hanamichi sakuragi

    Se n il dream team é quello del 92 mettiamolo al 1* posto come la più grande squadra della storia degli sport di squadra. L’unica comparabile é il Brasile di Pelé didî e vavá. Sugli heat al 6* posto penso che, senza essere di parte con i miei Lakers, i verdi dei big 3 li uccidevano.