Assolo dei Blue Devils, miracolo Badgers: UK K.O!

Davanti ai 70 mila spettatori del Lucas Oil Stadium i Blue Devils battono in rimonta gli Spartans con Okafor sugli scudi, Wisconsin si vendica e ferma la cavalcata di Kentucky!

20140330200951!2015FinalFourLogo

Duke Blue Devils (#1) – Michigan State Spartans (#7) 81-61
DUKE: Okafor 18, Winslow 19, Cook 17
MSU: Valentine 22 (11 rimb), Trice 16, Dawson 12

786_1472291_461572Nella prima semifinale Duke parte piano ma poi spazza via Michigan State col suo duo delle meraviglie Okafor-Wislow; pronti via gli Spartans bruciano la retina tirando 4/4 da 3 (3 di Valentine e una di Trice) e scappando sul +8 (6-14) dopo 5’, Coach K chiama il Time-Out e Duke entra in partita, difesa a zona, transizione e break di 14-2 in 6’ per i +4 Blue Devils (20-16) a 9’10” dalla fine del primo tempo!
Per Michigan State oltre a non trovare più il fondo della retina da 3 e ad avere i lunghi bloccati, c’è anche il problema del duo Okafor-Winslow autore di 16 punti nei primi 12’ di partita, a 4’33” coach Tom Izzo è costretto a chiamare il time-out con i suoi sotto 28-20! Duke toccherà anche il +12 (35-23) dopo 2 liberi di Grayson Allen a 1’52”, al riposo lungo la banda di coach K condurrà 36-25 col 45% dal campo, 12/16 ai liberi (5/7 per MSU) e Okafor in doppia-cifra (10 punti), per Michigan State non pervenuti Travis Trice e Brande Dawson.
Si torna in campo e stavolta è bruciante la partenza di Duke, break in un amen di 6-0 per il massimo vantaggio sul +17 (42-25) dopo 2’, 3’ più tardi Allen sbaglia da 3 ma si prende il rimbalzo andando a schiacciare per il +19 (50-31) che di fatto farà calare il sipario.
Gli Spartans stavolta non riusciranno a rimontare, Travis Trice si è svegliato troppo tardi con la beffa di un infortunio a metà del 2° tempo, Mike Krzyzewski stacca così per l’11^ volta il biglietto per la finalissima per cercare il 5° titolo, 2 di questi 5 vinti proprio ad Indianapolis (1991 e 2010).

Kentucky Wildcats (#1) – Wisconsin Badgers (#1) 64-71
UK: Anthony-Towns 16, Aaron Harrison 12, Andrew Harrison 13
WIS: Kaminsky 20 (11 rimb), Dekker 16, Hayes 12, Koening 12

NCAA+Men+Final+Four+Semifinals+ivYH4hggkO6xDoveva essere un’altra pratica da archiviare, il 39-0 era dietro l’angolo per raggiungere Duke nella finale dei sogni…e invece NIENTE!
I Kentucky Wildcats dicono addio alla “Perfect Season” perdendo in semifinale contro gli scatenati Badgers di Frank Kaminksy (20+11), rei dell’Upset Of The Year!

La partita è combattuta sin dalle prime battute tanto che all’intervallo lungo le squadre vanno negli spogliatoi sul 36-36 con canestro quasi sulla sirena di Bronson Koening dopo che Wisconsin aveva toccato anche il +9 (14-23) a metà primo tempo scherzando la difesa di UK.
Nella ripresa il copione non cambia e con qualche alternanza di di leadership e qualche pesante svista arbitrale (come il Flagrant non fischiato a Lyles e il canestro dato a Hayes sull scadere dei 24″ per il 60-60) si arriva al finale infuocato; Aaron Harrison si carica sulle spalle i suoi e con un gioco da 3 punti porta UK sul -1 (63-64) con 56″ sul cronometro, Wisconsin però non si scioglie, va dal suo uomo di punta, Kaminsky, che si prende il fallo e fa 2/2 dalla lunetta per il +3 (63-66) a 25″ dalla fine.

Risposta Wildcats affidata a Karl Anthony-Town che viene invitato in lunetta ma non è freddo, fa 1/2 costringendo Andrew Harrison al fallo sistematico su Koening. Il PG di Wisconsin non trema, altro 2/2 e vantaggio che si fa importante sul 64-68 a 13″.
Kentucky va per la tripla veloce ma Aaron Harrison non troverà il bersaglio e di fatto la super corsa dei Wildcats finirà. Il parziale degli ultimi 4′ reciterà 15-4 Badgers.

Wisconsin per la prima volta nella sua storia approda alla finalissima dove ovrà vedersela contro Duke, per John Calipari niente nome nella storia, 38-1!

Finale 09.45.18

S.Bei

S.Bei

Sono di Rieti e ho una passione viscerale per il college basketball. Il mio giocatore preferito è Doug McDermott, non seguo particolarmente le vicende dei top team ma mi piace scovare giocatori promettenti nelle cosidette Mid-Major perchè a trovare il fenomeno a Kentucky, Duke o Louisville sono capaci tutti…il bello è trovarli dove non guarda nessuno! Nickname: Ste