Cavs, Spurs e Harden da favola, che ritorno di George!

Cleveland batte ancora Chicago sotto una pioggia di triple ,il “Barba” esce nell’ultimo quarto e batte OKC, San Antonio ferma i Warriors, grande ritorno di George con Miami K.O

Oklahoma City Thunder – Houston Rockets 112-115
OKC: Kanter 19 (16 rimb), Waiters 14, Westbrook 40 (11 rimb, 13 ass), Morrow 22
HOU: Ariza 12, Howard 22, Harden 41, Smith 14

James Harden, Dion WaitersJames Harden (41 punti, 12/22 dal campo) esce negli ultimi 2’ di partita e batte l’ex compagno Russell Westbrook reo dell’11esima tripla-doppia stagionale (40+11+13), Houston allunga su Memphis, OKC torna a 0.5 gare su New Orleans; Howard & Harden combinano per 31 punti nel primo tempo ma Houston va al riposo lungo avanti solo 47-55 dopo esser stata anche sul +13 (29-42) malgrado abbia espresso un gioco migliore degli avversari. I padroni di casa tornano sotto di 13 ad inizio 4° periodo (80-93) ma non hanno fatto i conti col #0 che rimonta a 3’12” spara la bomba del 100-100!
È il momento di James Harden, 2 triple consecutive e un fade-away sulla sirena dei 24” per il +7 (101-108) Rockets a 75” dalla conclusione, Houston però non la chiude e a 3” OKC è sul -3 (112-115) e palla in mano ma niente buzzer-beater per Westbrook.

Cleveland Cavaliers – Chicago Bulls 99-94
CLE: James 20 (10 rimb, 12 ass), Love 11, Mozgov 11, Smith 24, Irving 27
CHI: Dunleavy 24, Gasol 12, Butler 16, Brooks 17, Mirotic 12

CB27t9UUoAAb-6v.jpg-largeI Cavaliers bombardano i Bulls (16/37 da 3) con J.R Smith scatenato (24 punti con 8/17 da 3) più un LeBron James Tripla-Doppia (20+10+12), vittoria ipoteca il 2° posto ad East; solito rimo tempo combattuto tra Cavs e Bulls, ritmo ed alta intensità tanto che viene fischiato un Flagrant #1 ad LBJ per spallata a Nikola Mirotic, J.R Smith ha la mano rovente (6/8 da 3, 10/19 di squadra) e all’intervallo lungo lui ha 18 punti con tanto di buzzer-beater da centrocampo sulla sirena per il +9 (54-45)!!
Nel 3° quarto James decide di iscriversi alla partita e Cleveland piazza il break, prima con un suo gioco da 3 punti arrivato da una schiacciata nel traffico e poi con 5 punti consecutivi di Kyrie Irving compresa una tripla da dietro centrocampo sulla sirena dei 24”, 8-0 per il +15 (75-60) a 3’54” dalla fine della frazione.
Cleveland non riuscirà ad uccidere la gara, gli ospiti arriveranno sul -5 (90-85) e palla in mano a 4’ dalla fine, a 92” dalla fine Gasol perde la maniglia sul -6 e sul capovolgimento James scarica nell’angolo per Love per la bomba che chiude la partita (96-87).

Indiana Pacers – Miami Heat 112-89
IND: S.Hill 19, West 12, Miles 17, George 13, Scola 23 (12 rimb)
MIA: Haslem 10 (10 rimb), Wade 27, Dragic 15, Ennis 17

786_1472758_296393Ritorno trionfale per Paul George, 13 punti in 15’ nel cruciale successo casalingo contro i Miami Heat; proprio PG13 decide l’incontro ad inizio ° quarto, Miami dal -11 arriva sul -8 (79-71) dopo 90”, George realizza due triple consecutive dando vita ad un break di 13-2 per il +19 (92-73) a Pacers a 7’46” dalal fine. Durante il break 6 punti di George e 7 di un ottimo Luis Scola. I Pacers tornano a sperare per l’8° posto mentre per Miami la situazione si complica

San Antonio Spurs – Golden State Warriors 107-92
SAS: Leonard 26, Duncan 19, Green 18
GSW: Bogut 10, Curry 24, Iguodala 10, Barbosa 12

Italian Job: Belinelli 5 pt (1/2, 1/4 da 3), 2 rimb in 20’

Golden State Warriors v San Antonio SpursAncora super Kawhi Leonard e San Antonio ferma a 12 la striscia di vittorie consecutive dei Golden State Warriors confermandosi pericolo n°1 ad Ovest; primo tempo fantastico dei campioni in carica, 57-38 con il 53% dal campo e 32 punti combinati da duo Leonard-Green (16 a testa)!
Golden State non rientrerà più in partita finendo anche sotto di 28 punti sul 99-71 a metà del 3° quarto.

New York Knicks – Philadelphia 76ers 101-91
NYK: Thomas 14, Bargnani 25, Larkin 15 (11 rimb), Hardaway Jr. 12
PHI: Noel 14, Covington 14, Smith 17, Sims 12, Thompson 17

Italian Job: Bargnani 25 pt (6/13, 2/3, 7/8), 8 rimb (3 off), 4 ass, 2 perse, 4 stop in 34’

Un un grande Andrea Bargnani si carica sulle spalle New York e la trascina al successo contro Phila dopo 9 sconfitte consecutive; a 2’33” dalla fine Sixers sul -2 (91-89) ma non segneranno più per circa 2’ con i Knicks che chiuderanno la partita con un parziale di 10-2.

Sacramento Kings – Utah Jazz 95-101
SAC: Casspi 14, Cousins 26 (12 rimb), McLemore 20
UTA: Favors 11, Gobert 10, Hood 25, Evans 10

Rodney Hood realizza 13 dei suoi 25 punti (Career-high) nel 4° periodo trascinando gli Utah jazz al successo sul campo dei Sacramento Kings.

Los Angeles Lakers – Los Angeles Clippers 78-106
LAL: Johnson 16, Black 10, Brown 10
LAC: Barnes 14, Griffin 18, Jordan 16 (11 rimb), Redick 12, Paul 7 (15 ass), Rivers 10, Turkoglu 12

Il derby di Hollywood è pura formalità per i Clippers che rifilano la 56esima sconfitta consecutiva ai Lakers; dopo aver chiuso il primo tempo sul 49-36, i Clips chiudono i conti nel 3° (18-34) per il +29.

STANDINGS

Schermata 2015-04-06 alle 08.42.14

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B