Eurolega 2014/15: analisi dei Playoffs!

Stasera al via i playoff d’Eurolega con G1 tra CSKA-Pana e Fener-Maccabi, mercoledì le altre due sfide con le rispettive G2 subito giovedì e venerdì!

Real Madrid (1E) – Anadolu Efes Istanbul (4F)

Scontri in stagione: 1-1

45a1e3e925af4910c29dcd41324d0d8e-69194-798d5d6337ada32379d0bc7297c28921Qui Madrid: Ha chiuso al primo posto il suo girone, semplicemente per la differenza canestri nello scontro diretto contro la sua acerrima rivale, il Barcellona. La squadra sta bene e la vittoria nel Classico dell’ultima giornata di campionato lo dimostra, con la vittoria per 91-78.

Qui Istanbul: Si è qualificata per il rotto della cuffia, sostanzialmente la maestria del coach Dusan Ivkovic, ha portato la squadra ad un gradino superiore rispetto ai risultati degli scorsi anni, tuttavia ci si aspettava comunque qualcosa di più nel girone di Top 16, anche perché si affronta il Real Madrid senza fattore campo.

Chiave Tattica: L’Efes deve giocare ad un ritmo basso, come è abituata peraltro a fare, appoggiandosi ai propri lunghi, è chiara la differenza tecnica delle due squadre, ed è per questo che il ritmo lento svantaggi il Real Madrid. Le palle perse per gli spagnoli saranno fondamentali, per sfoderare il letale contropiede che Rudy Fernanndez e Sergio Llull sanno capitalizzare al meglio.

Duello: Fernandez-Perperoglu. Se l’Anadolu Efes vuole avere una singola chance di andare alle Final Four, deve avere risposta dall’ex Olympiacos, che fino a questo momento ha giocato la sua stagione sottotono. Dall’altra parte c’è però Rudy Fernandez, non uno qualunque.

Pronostico: Una partita in casa propria magari i turchi riusciranno a strapparla, ma c’è troppo divario sulla carta tra le due squadre, in più conta anche l’esperienza, in ultimo, la motivazione più importante per i blancos, le Final Four si giocano in casa propria. (3-1 Real Madrid 90%).

Calendario:
Gara 1: 15/04
Gara 2: 17/04
Gara 3: 21/04
Gara 4*: 23/04
Gara 5*: 27/04

Fenerbahce Ulker Istanbul (2F) – Maccabi Tel Aviv (3E)

andrew-goudelock-fenerbahce-ulker-eb14Qui Istanbul: Al secondo anno Zelimir Obradovic sembra aver fatto diventare una squadra il Fenerbahce, ora però bisogna capitalizzare tutto quello che è stato fatto in un girone di top 16 a dir poco favoloso. Per lo più i turchi hanno sbancato Mosca, un’iniezione di fiducia spaventosa, per una squadra che per tecnica e profondità di roster non ha limiti.

Qui Tel Aviv: La qualificazione agguantata in extremis sul campo della sorprendente ALBA Berlino, dimostra tutti i limiti del roster israeliano, e la mancanza di una guida tecnica di livello come David Blat si fa sentire. La squadra ha raggiunto il medesimo risultato dello scorso anno, andando poi a svoltare la stagione con l’upset nei confronti dell’Olimpia Milano, quest’anno è ancora più dura, ma mai scommettere contro questi, vedere lo scorso anno per conferma.

Chiave Tattica: Il Fenerbahce si è mostrata una macchina ben oliata, con l’ottima alternanza della palla dentro per i lunghi di una stazza ben consistente e la palla fuori, gestita da Andrew Goudelock, finora letteralmente immancabile. Il Maccabi, che dovrà cercare di togliere il gioco dentro e fuori all’avversario, presenta sotto canestro la coppia Sofoklis Schortsanitis e Alex Tyus che deve salire decisamente di livello, ma la differenza la devono fare gli esterni. La differenza di stazza farà la differenza, ma i gialli d’Israele hanno le armi per mettere in difficoltà i turchi.

Duello: Goudelock – Pargo: Tanti duelli belli da snocciolare in questa sfida, ma credo che quello più affascinante e quello da cui passa tanto del risultato finale, sarà quello tra le due PG, Goudlouck finora non ha incontrato nessuno che lo possa tenere dal palleggio, Jeremy Pargo, può e deve metterlo in difficoltà nella metà campo difensiva.

Pronostico: L’esperienza di preparare queste grandi partite di Obradovic, farà la differenza, ma a Tel Aviv non si passa, e si andrà alla quinta, in una serie che si giocherà fino all’ultimo respiro. (3-2 Fenerbahce 60%)

Calendario:
Gara 1: 14/04
Gara 2: 16/04
Gara 3: 20/04
Gara 4*: 22/04
Gara 5*: 24/04

CSKA Mosca (1F) – Panathinaikos Atene (4E)

teo-avtodor-cskaQui Mosca: Solo un passaggio a vuoto in questa Eurolega, la sconfitta casalinga contro il Fenerbahce, per il resto, una macchina perfetta difficilmente frenabile. L’anno scorso si diceva più o meno la stessa cosa, ma quest’anno è arrivato anche Andrei Kirilenko a dar man forte ad una difesa già di per se granitica, in più Milos Teodosic, sembra davvero un giocatore diverso, molto più padrone di se stesso. Ora però viene il bello, e vediamo se quando conta, vengono confermati questi risultati.

Qui Atene: La squadra di Dusko Ivanovic deve ringraziare il cielo se ha passato questo turno di Top 16, tante brutte sconfitte hanno reso finora questa stagione deludente. La storia del club dice ben altro, e dopo la partenza folgorante del turno di regular season, la squadra si è smarrito pian piano, come un po’ tutte le squadre di Ivanovic. Ora c’è l’ostacolo insormontabile, e come l’anno scorso il Pana dimostrerà anche grazie al suo pubblico che venderà cara la pelle.

Chiave Tattica: La difesa asfissiante del CSKA deve fare la differenza, e da li che il CSKA costruisce il suo successo. La palla che si muove in attacco con una velocità supersonica, è solo una conseguenza della difesa. Per il Pana l’obbiettivo è quello di perdere il meno palloni possibili, cercando di mostrare pazienza e fiducia nei propri mezzi. Il tiro da tre sarà un fattore, e i greci devono sfruttarlo, altrimenti difficilmente avranno qualche possibilità di successo.

Duello Teodosic-Diamantidis Di nuovo a confronto questi due giocatori che ormai si conoscono piuttosto bene, e con l’esperienza al proprio servizio, Diamantidis può decidere questa sfida, nonostante il calo vertiginoso delle ultime gare. Probabilmente Diamantidis verrà marcato da Sonny Weems o Aaron Jackson, ma difensivamente è l’unico in tutta l’Eurolega in grado di disinnescare Teodosic.

Pronostico: Troppa superiorità tecnica e fisica del CSKA, che probabilmente subirà l’impeto dell’OAKA Arena in un’occasione, ma difficilmente non raggiungerà le Final Four in 4 gare (3-1 CSKA Mosca 70%)

Calendario:
Gara 1: 14/04
Gara 2: 16/04
Gara 3: 20/04
Gara 4*: 22/04
Gara 5*: 24/04

Fc Barcellona (2E) – Olympiacos Pireo (3F)

Screen-Shot-2014-11-08-at-09.43.34Qui Barcellona: La vittoria del Classico nel girone di Top 16 gli ha dato un pizzico di fiducia, ma nonostante ciò non ha raggiunto il primo posto e si ritrova di fronte la brutta bestia dell’Olympiacos. Juan Carlos Navarro, continua nella sua insofferente stagione di problemi fisici, e i blaugrana, hanno troppo bisogno del loro leader etnico ed emotivo, per superare questo turno che non si prospetta per niente semplice.

Qui Atene: Come l’anno scorso, finche c’è stato Vassilis Spanoulis, l’Olympiacos arriva ovunque, quando manca, la luce si spegne completamente e nessun giocatore sa dove sbattere la testa. In sostanza questo turno dipende solo ed esclusivamente dalle sue condizioni. E se sta bene, l’impresa è possibile, altroche se è possibile.

Chiave Tattica: Due cose danno tanto fastidio al Barcellona, farlo giocare a difesa schierata primo, e secondo limitare la palla sotto per Ante Tomic e Tibor Pleiss, se si limita questa si è già a metà dell’opera. E’ una squadra con tante armi sia chiaro, perché se inizia ad entrare il tiro da tre, non ce né per nessuno, soprattutto se si dovesse innescare Alex Abrines, ma l’Olympiacos deve iniziare a lavorare su quei due aspetti. Per il resto, offensivamente l’Oly dipende da Spanoulis, e il Barcellona non deve permettergli di mettere in ritmo i compagni, sarà una sfida che si deciderà sui dettagli, e sarà parecchio equilibrata.

Duello: Tomic-Dunston. I due centri decideranno la sfida ancor più dei piccoli, ci si aspetta la definitiva consacrazione di essi, e chi la spunta trascinerà la squadra alla vittoria, per Tomic a livello offensivo, per Dunston a livello difensivo.

Pronostico: Se devo scegliere un upset in questi playoff scelgo questo con una vittoria a Barcellona nelle prime due gare, semplicemente per un motivo facile da immaginare, Vassilis Spanoulis. (3-1 Olympiacos 55%)

Calendario:
Gara 1: 15/04
Gara 2: 17/04
Gara 3: 21/04
Gara 4*: 23/04
Gara 5*: 27/04

Nico P

Nico P

Appassionato di ogni tipo di sport, con il basket a svettare nella sua classifica, tifo Lakers e Broncos con la preferenza sempre verso la squadra più debole. Nickname: Nico P