Pelicans ai Playoffs e Harden si prende il 2° posto!

New Orleans batte San Antonio e va ai Playoffs eliminando Westbrook, Houston prende il 2° posto ad Ovest, Brooklyn fa il suo e Marc Gasol l’aiuta battendo Indiana. Datome career-high!

Chicago Bulls – Atlanta Hawks 91-85
CHI: Gasol 18 (13 rimb), Butler 21, Brooks 23, Mirotic 11
ATL: Carroll 10, Horford 14, Teague 10, Schroder 21

Atlanta Hawks v Chicago BullsI Chicago Bulls Bulls vincono i rimonta contro Atlanta e si assicurano la seed #3 nella Eastern Conference, ottima prestazione di Aaron Brooks; il 6° uomo di coach T spara 2 triple consecutive che danno prima il +4 (84-80) e poi il +5 (87-82) ma Atlanta non molla ed è sul -2 a 4’41” dalla fine!
Gli ospiti però nei successivi 2’ non sfrutteranno le chance per pareggiare ed eventualmente scappare via, Chicago li punirà con un mini-break di 4-0 chiuso da Gasol per il +6 (91-85) a 76” dalla sirena finale.

Houston Rockets – Utah Jazz 117-91
HOU: Jones 15, Howard 14, Harden 16 (11 rimb, 10 ass), Smith 13, Brewer 14
UTA: Hood 10, Evans 10, Cotton 14

786_1479698_923867James Harden spara la quarta tripla-doppia stagionale (16+11+10) e Houston non solo vince la partita ma si prende pure la Division e il 2° posto nella Western Conference; all’intervallo il “Barba” ha già realizzato 14 punti con i suoi avanti di 30 (65-35).

Milwaukee Bucks – Boston Celtics 100-105
MIL: Ilyasova 21, Middleton 18, Ennis 11, Mayo 16
BOS: Datome 22, Sullinger 11, Olynyk 16, Jerebko 16

Italian Job: Datome 22 pt (6/8, 3/7, 1/1), 3 rimb, 2 ass, 1 persa, 1 stop in 27’

041515-photo-of-game-970x442Boston infila la 6^ vittoria consecutiva nella notte magica di Gigi Datome, 22 punti in 27’ per l’italiano nel successo a Milwaukee; proprio 5 punti consecutivi di Gigi a 2’21” dal termine hanno deciso la partita portando Boston dal +3 al +8 (97-105)!

Minnesota Timberwolves – Oklahoma City Thunder 113-138
MIN: Wiggins 23, Onuaku 12, Martin 29, LaVine 19 (13 ass), Brown 13
OKC: Kanter 25 (15 rimb), Waiters 33, Westbrook 37, Collison 12

Notte amara per gli Oklahoma City Thunder e per lo stoico Russell Westbrook, i suoi 37 punti sono serviti a vincere a Minnesota e a portarsi a casa il titolo di cannoniere 2014/15, ma i Playoffs non sono stati raggiunti; partita finita dopo i primi 12’ con Westbrook autore di 23 punti su 47 di squadra (25-47).

New Orleans Pelicans – San Antonio Spurs 108-103
NOP: Davis 31 (13 rimb), Gordon 14, Evans 19 (11 ass), Holiday 11, Cole 13
SAS: Leonard 14 (10 rimb), Duncan 15 (10 rimb), Parker 23, Diaw 20, Mills 15

Italian Job: Belinelli 2 pt (2/2 tl), 1 rec in 15’

San Antonio Spurs v New Orleans PelicansI New Orleans Pelicans dovevano vincere per strappare il biglietto per i Playoffs, Anthony Davi se li è caricati sulle spalle (31+13) e hanno battuto i San Antonio Spurs (al completo); il match viene deciso verso la metà del 4° periodo, sul -4 Spurs (86-82) ecco il break di 8-1 per il +11 Pelicans (94-83) con 5’55” da giocare, i campioni in carica arriveranno fino al -3 (104-101) a 11” ma Jrue Holiday sarà gelido dalla lunetta! San Antonio perde partita, Division e pure il 2° posto finendo addirittura 5^

Brooklyn Nets – Orlando Magic 101-88
BKN: Johnson 16, Young 16, Lopez 14, Williams 10, Bogdanovic 28
ORL: Nicholson 18, Vucevic 26 (11 rimb), Oladipo 19

Notte di festa anche per i Brooklyn Nets che fanno il loro battendo i Magic e ringraziano Memphis rea di aver battuto Indiana; le squadre entrano nell’ultimo quarto in parità sul 75-75 ma negli ultimi 12’ Orlando tirerà 5/15 contro l’11/19 dei Nets che si aggiudicheranno la frazione 26-13, oltre che l’accesso ai Playoffs.

Memphis Grizzlies – Indiana Pacers 95-83
MEM: Green 14, Randolph 18, Gasol 33 (13 rimb)
IND: Miles 26, G.Hill 20, Stuckey 11

Indiana Pacers v Memphis GrizzliesI Memphis Grizzlies condannano gli Indiana Pacers a vedersi i Playoffs dal divano per via di un Marc Gasol incontenibile (33+13), inoltre infortunio alla gamba per Paul George; Indiana parte bene e dopo il 1° quarto comanda le operazioni sul 22-24, ma nella frazione successiva Memphis capovolgerà la spartita, Gasol realizzerà 10 punti (18 nel primo tempo) in un quarto dominato 32-17 costringendo al 7/21 dal campo gli ospiti che andranno al riposo lungo sotto 54-41. I giallo-blu arriveranno massimo fino al -7 (79-72) a metà del 4° periodo ma i padroni di casa non si faranno sorprendere.

Cleveland Cavaliers – Washington Wizards 113-108 OT
CLE: Love 19, Shumpert 18, Dellavedova 18 (12 ass), Thompson 12
WAS: Butler 17, Humprhies 12, Sessions 14, Seraphin 12, Webster 20, Bynum 11, Blair 10

New York Knicks – Detroit Pistons 90-112
NYK: Aldrich 24 (15 rimb), Hardaway Jr. 25
DET: Butler 14, Monroe 10, Drummond 17 (12 rimb), Cladwell-Pope 17, Jackson 24 (10 ass), Tolliver 10, Meeks 10

Italian Job: Bargnani DNP

Philadelphia 76ers – Miami Heat 101-105
PHI: Covington 19, Sims 10 (11 rimb), G.Robinson 10, Sampson 22, Thompson 19, T.Robinson 12
MIA: Walker 21, Ennis 17 (12), Beasley 34 (11 rimb), Johnson 11, Dragic 22

Toronto Raptors – Charlotte Hornets 92-87
TOR: Ross 13, Valanciunas 18, DeRozan 16, Lowry 26
CHA: Henderson 15, Walker 17, Daniels 24, Vonleh 9 (12 rimb)

Dallas Mavericks – Portland Trail Blazers 114-98
DAL: Nowitzki 16, Chandler 22 (15 rimb), Stoudemire 13, Felton 10
POR: Aldridge 19, Lillard 17, Frazier 13 (10 ass), Freeland 10, Blake 17

Golden State Warriors – Denver Nuggets 133-126
GSW: Barnes 12, Thompson 25, Curry 10, Barboa 10, Speights 17, Livingston 10, Holiday 14
DEN: Chandler 18, Gallinari 28, Nurkic 17, Harris 11, Barton 16, Lauvergne 11, Green 17

Italian Job: Gallinari 18 pt (6/9, 0/1, 6/7), 5 rimb (1 off), 2 ass in 23’

Los Angeles Lakers – Sacramento Kings 99-122
LAL: Kelly 12, Hill 12, Blue 15, Brown 32, Davis 7 (12 rimb), Boozer 10
SAC: Stauskas 14, Landry 13, Thompson 12, McLemore 14, McCallum 19, Williams 22, Hollins 12

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B