Riley sulla Free-Agency: “Niente furbetti stavolta”

Il presidente degli Heat lancia un’altra sottile ma pungete frecciata all’ex Lebron parlando della Free-Agency 2015, convinto che riuscirà a tenere lo sloveno.

RileyPat Riley è uno che se deve dirti qualcosa non fa di certo giri di parole anzi, il più delle volte va dritto al cuore della situazioni senza peli sulla lingua, i suoi Miami Heat hanno perso in volata la corsa all’8° posto ad East dopo una stagione a dir poco travagliata, ma il futuro non è cupo…anche se molto dipenderà dalla Free-Agency!

L’anno scorso il grande doloroso addio di LeBron James (30 anni), quest’anno l’obiettivo principale è rinnovare il PG sloveno Goran Dagic (28 anni), Riley sa dell’importanza di questo giocatore e ad Ira Winderman del Sun-Sentinel ha dichiarato:

Se lui non firmerà, il mio culo finirà su quella sedia e dovrò spiegare il perché

Il vecchio Pat però è molto fiducioso per l’estensione dell’ex Suns, anche perché lo stesso giocatore si è detto più volte disponibile a rimanere a South Beach (CLICCA QUI per leggere), e non si è fatto mancare la frecciata all’ex ora a Cleveland

Non ci sono sorrisi con un’agenda nascosta

Che tradotto in poche parole: “Non ci sono dei voltagabbana che ti sorridono ma hanno altri piani”, il presidente di Miami poi ha parlato della stagione appena conclusa

Nessuno in questa organizzazione pensava che avremmo mancato i Playoffs, ogni anno ci ritroviamo e l’obiettivo è sempre vincere il titolo, non mi interessano gli ostacoli che si incontrano o le previsioni che fanno. Non ci sono scuse (riferendosi agli infortuni, ndr)

Su Dwyane Wade (33 anni) che in questa stagione ha saltato 20 partite

Lui ha avuto modo di interpretare la stagione basandola sulle sue condizioni fisiche, ma non ci sono dubbi che abbiamo bisogno di lui ogni notte.

Ma prima ancora del mercato Riley ha già fissato una data sulla sua agenda

Prossimo obiettico il 19 maggio, la Draft lottery, sperando di non avere la sfortuna avuta in stagione

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B