Playoffs Player Of The Round: Stephen Curry!

Nuova rubrica per i Playoffs del nostro Mago che ad ogni turno analizzerà e decreterà il miglior giocatore in assoluto, per il 1° round unanimità al #30 dei Warriors.

16564112-mmmainCon l’inizio dei Playoff NBA-Evolution ha deciso di analizzare quale giocatore è stato il migliore turno dopo turno. Per questo 1° turno dei Playoffs 2015 il migliore indiscusso non può non essere il PG dei Golden State Warriors, Stephen Curry (26 anni).
I suoi Golden State Warriors, teste di serie della Western Conference, hanno sfidato i New Orleans Pelicans. Serie archiviata con un rapido 4-0, dove il #30 è stato vero e proprio mattatore.

LA SUA SERIE

Gara 1: 107-99 GSW. Curry gioca 40 minuti e mette a referto 34 punti, distribuisce 5 assist e cattura 4 rimbalzi. Serata non eccellente al tiro visto un 4/13 da tre, ma ciò che dimostra il valore del playmaker è il plus minus: +20. Con lui la squadra corre e segna, tutti i compagni entrano in ritmo e per gli avversari sono guai seri. Il risultato finale non è veritiero visto il sostituto del titolare. Infatti con Shaun Livingston in campo la squadra raccoglie un plus minus che recita: -20. Questa differenza di 41 punti spiega come Golden State sia “Steph Curry dipendente”.

Gara 2: 97-87 GSW. 37 minuti sul parquet, 22 punti e un Draymond Green infuocato. Quest’ultimo viene cercato spesso da Steph, il quale lo mette a suo agio con passaggi smarcanti e assist al bacio. Il lungo chiude con una prestazione sbalorditiva: 14 punti, 12 rimbalzi e 5 assist. Complice anche un grandioso Klay Thompson da 26 punti, i Warriors si portano sul 2-0 nella serie.

Gara 3: 123-119 OT GSW . Steph Curry show. Con una prestazione da leader indiscusso, conduce la squadra a una rimonta inimmaginabile. A 6 minuti dalla fine i Pelicans, condotti da un Anthony Davis superlativo, sono avanti di 17 punti e si preparano a festeggiare il 2-1, ma le cose non vanno esattamente così. Quando mancano 14 secondi alla fine, e i GSW sono sotto di 5, Curry firma la bomba del -2, successivamente a 4 secondi dalla fine, con Anthony Davis di fronte, il futuro MVP della NBA segna la tripla del pareggio ed è overtime. Nel supplementare la sua tripla, l’assist per Bogut e una freddezza incredibile ai liberi portano Golden State sul 3 a 0 nella serie. Chiude con 40 punti (7/18 da 3), 9 assist e 5 rimbalzi.

Gara 4: 109-98 GSW. 39 punti(5/12 da 2, 6/8 da 3, 11/12 ai liberi), 9 assist e 8 rimbalzi in 38 minuti di gioco sono la motivazione di perchè è stato scelto come MVP dei quarti di finale Playoff NBA 2014-2015.

MEDIE

Punti: 33.8
FG%: 45%
Rimbalzi: 5.3
Assist: 7.3
Perse: 4.0
Rubate: 1.3
Stoppate: /
Minuti: 39.8

Il Mago

Il Mago

Responsabile Comunicazione e Marketing della Gagà OrziBasket. Sono uno studente di Scienze Motorie, super appassionato di pallacanestro passando dalla Serie A della mia amata Vanoli Cremona fino alla NBA dei miei New York Knicks. Già, tifo i Knicks perchè nella vita per le cose belle bisogna saper aspettare. Nickname: Il Mago

  • Verbal

    Medie super e prestazioni enormi per Steph, ma per me il giocatore simbolo di questo primo round deve essere un clippers, Paul o Griffin poco importa, l’impresa è tutta loro.

  • kaepernick

    Visto il valore dell avversario..gli spurs dico griffin pure io..

  • rofled

    Cp3 e basta.

  • Jacopo

    Sempre e solo LEBRON JAMES!!!!

  • InYourWais

    Griffin, concordo…medie eccezionali, triple doppie, difesa competente, contro la loro nemesi…i Pelicans erano poco più che un pungiball

  • Griffin ha giocato un primo turno clamoroso se lo sarebbe meritato lui

  • troy hudson 88

    Griffin

  • Magic

    Anche io andrei con Blake.

  • spursiano

    BG32 sicuramente..

  • Jacopo

    Siete seri quando nominate Grriffin?
    Le avete viste le partite?
    Perche’ sele avete viste e conoscete un minimo di pallacanestro, sapete che delle medie e delle triple doppie uno se ne sbatte al…..
    Tutto e’ passato da CP3, subito dopo e’ stato piu’ fattore DeAndre Jordan. Sia chiaro NON STO DICENDO che quest’ultimo sia piu’ forte dell’altro, dico solo che a parer mio e’ stato piu’ fattore lui nel bene e nel male!

  • N.Strocchi

    CP3. PUNTO.
    Curry giocava contro nessuno praticamente -.-

  • low profile

    Sono stati entrambi superprotagonsiti ma Griffin era solo al primo vero esame in carriera, Paul invece si stava giovando una bella fetta di legacy ed in virtù di ciò CP tutta la vita.

    Ora però tocca a Blake, Paul non sta bene e la prox serie sarà per forza di cose la sua

  • Questo è il primo commento che faccio da quando faccio parte del team di NBA-Evolution. Ho scelto Curry perchè oltre alle statistiche fenomenali, che parlano da sole, è stato lo trascinatore del turno (visto il netto 4-0 rifilato a New Orleans). Parlando appunto del player of the round ho premiato l’MVP della Lega per questo motivo. Inoltre chiudo dicendo che oltre a CP3, nella gara 7 vs San Antonio, Matt Barnes ritengo sia stato FONDAMENTALE per il contributo difensivo.
    Firmato Il Mago