È subito colpo Wizards, Warriors senza problemi!

La “House Of Guards” trascina subito i capitolini al successo sul campo degli Hawks in un match deciso nel finale, Curry & Co. travolgono Memphis

PlayoffsLOGO

Barra-East2015

Atlanta Hawks (#1) – Washington Wizards (#5) 98-104 [WAS 1-0]
ATL: Carroll 24, Millsap 15 (12 rimb), Horford 17 (17 rimb), Korver 13, Teague 11
WAS: Pierce 19, Gortat 12 (12 rimb), Beal 28, Wall 18 (13 ss), Gooden 12, Porter 10 (11 rimb)

Washington Wizards v Atlanta Hawks - Game OnePartenza subito scoppiettante della serie tra Atlanta e Washington con gli ospiti che strappano nel finale il referto rosa; DeMarre Carrol gioca un primo tempo superlativo da 21 punti con 5/7 da 3 guidando i falchi sul +10 (63-53), nella ripresa sale in cattedra Bradley Beal (poi infortunato alla caviglia in un contatto con Al Horford) e i capitolini toccano anche il +7 (91-98) con 3’17” da giocare nell’ultimo quarto.
Il finale è punto-a-punto, a 1’21” Millsap schiaccia per il -2 (96-98), Coach Wittman chiama il Time-Out e subito Otto Porter senza paura e segna il layup del +4 a 63”, Korver sbaglia la tripla del possibile -1 con rimbalzo dell’infortunato Beal e sul capovolgimento di fronte ecco il canestro spacca gambe di Gortat per il +6 (92-102) con 14” sul cronometro che di fatto segnerà la vittoria per gli ospiti.

Barra-West2015

Golden State Warriors (#1) – Memphis Grizzlies (#5) 101-86 [GSW 1-0]
GSW: Barnes 11, Green 16, Thompson 18, Curry 22, Speights 10
MEM: Allen 15, Randolph 20, Gasol 21

CEG7_TFUgAA_SxY.jpg-largeAlla Oracle Arena di Oakland va in scena gara 1 della prima semifinale della Western Conference ed il pronostico viene rispettato. I Warriors partono subito forte, con un Draymond Green preciso dall’arco e dopo 6 minuti al primo time out è già 17-12 G.S.
Memphis prova ad affidarsi al solito duo Gasol-Randolph, meglio Randolph dello Spagnolo, e riesce a rimanere attaccata alla partita chiudendo il primo quarto sul -7, 32-25 Warriors.
Nel secondo quarto entrano le cosiddette seconde linee ma il livello del gioco della squadra della baia non cala, anzi, Speights con un gioco da tre punti prima e con un canestro dalla media poi, allunga per i suoi Warriors fino al 49-33 con 6′ da giocare nel secondo quarto. Ancora Randolph riavvicina i Grizzlies sul finale del periodo fino al 49-55, poi arriva alla partita Stephen Curry, due triple consecutive e si va all’intervallo lungo sul 61-52 Golden State.
E come spesso è capitato in questa stagione il terzo periodo è decisivo per i Warriors. con gli “Splash Brothers” in gran spolvero, aiutati da Green e dall’energia di Barnes, il margine si allunga fino al +20, 80-60 a 4′ dalla fine del periodo. Poi arriva qualche classico difetto di Steph e compagni che si piacciono troppo e consentono un breve ri-avvicinamento di Memphis, sempre con il solito Z-Bo aiutato da Allen, ma l’83-66 con cui si chiude il quarto non è un buon auspicio per coach Joerger.
-Doc-Abbati-

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B