Rose trascina Chicago, super Clippers a Houston!

Rose guida Chicago in quel di Cleveland battendo subito i Cavaliers mentre a Houston grande prova corale dei Clippers trascinati da Blake Griffin per l’1-0 nella serie.

PlayoffsLOGO

Barra-East2015

Cleveland Cavaliers (#2) – Chicago Bulls (#3) 92-99 [CHI 1-0]
CLE: Irving 30, Shumpert 22, James 19 (15 rimb)
CHI: Rose 23, Gasol 21 (10 rimb), Butler 20, Dunleavy 14

Chicago Bulls v Cleveland Cavaliers - Game OneChicago vince Gara 1 a Cleveland grazie ad un’ottima partita di Derrick Rose (23 punti) contro dei Cavaliers di un Kyrie Irving troppo solo ed un LeBron James abulico. Cavs partono piccoli con James da quattro e Miller nello starting five, ma a iniziare alla grande sono i Bulls che, schierati con il solito quintetto, trovano un Dunleavy che vede dall’arco il canestro grande tipo piscina olimpionica, che insieme ad un ottimo Derrick Rose combinano per 21 dei 27 punti con cui Chicago chiude il primo quarto, lasciando dei brutti Cavs a 15. Il secondo quarto si apre con un James leggermente più incisivo rispetto alla prima frazione, ma i Bulls continuano a giocare un ottimo basket offensivo anche con la panchina ed aumentano il loro vantaggio fino al +14, 37-23, con 8′ da giocare sul cronometro del quarto.
A questo punto Irving prende la decisione di venire a giocare la partita e lo fa a modo suo, attaccando il canestro con ferocia incredibile e riuscendo, praticamente da solo, a ricucire il primo tentativo di allungo dei Bulls. Il primo tempo si chiude sul 49-44 Chicago, Rose 16 punti da una parte, Irving 17 pt dall’altra. Dagli spogliatoi sembrerebbero uscire altri Cavs che con Mozgov, Shumpert ed ancora Irving impattano sul 53 con 9′ da giocare nel quarto. Ma a questo punto la luce per i ragazzi di coach Blatt si spegne completamente, orrende forzature in attacco, pessima difesa sul pick and roll ed i Bulls piazzano un break di 17-2, grazie al duo Rose-Pau Gasol, e con 5’25” il tabellone dice 70-55 per Chicago. I Cavs hanno una breve reazione nervosa, che serve solo a chiudere il quarto a -11, 81-70, con dei leggeri segnali di risveglio specie da parte di un abulico James.
L’ultimo periodo vede l’ennesima reazione Cavs guidata ancora da Irving, da uno Shumpert che cerca di non far sentire l’assenza di J.R. e da Lebron che attacca più decisamente la difesa Bulls. Ma dall’altra parte al duo Rose-Gasol si unisce anche un decisivo Butler che nel quarto decisivo segna 9 importantissimi punti che chiudono gara 1 sul 99-92 Bulls.

Barra-West2015

Houston Rockets (#2) – Los Angeles Clippers (#3) 101-117 [LAC 1-0]
HOU: Ariza 17, Howard 22 (10 rimb), Harden 20, Terry 10, Prigioni 11
LAC: Barnes 20, Griffin 26 (14 rimb, 13 ass), Jordan 10 (13 rimb), Redick 17, Rivers 17, Crawford 21

HOUSTON, TX - MAY 4:  Blake Griffin #32 of the Los Angeles Clippers goes to the basket against the Houston Rockets in Game One of the Western Conference Semifinals during the 2015 NBA Playoffs on May 4, 2015 at the Toyota Center in Houston, Texas. NOTE TO USER: User expressly acknowledges and agrees that, by downloading and or using this photograph, User is consenting to the terms and conditions of the Getty Images License Agreement. Mandatory Copyright Notice: Copyright 2015 NBAE (Photo by Bill Baptist/NBAE via Getty Images)

Senza Chris Paul i Clippers sbancano il Toyota Center trascinati dalla tripla-doppia di Blake Griffin (26+14+13) e da un ottimo Austin Rivers in cabina di regia; match equilibrato nei primi 24’ con Griffin autore di 16 punti e Clippers a contatto sul -4 (50-46), nel 3° quarto sale in cattedra J.J Redick e gli ospiti cambiano marcia.
L’ex Duke ne realizza 12 con L.A che tira col 66% ma soprattutto col 100% da 3 (6/6), dal -4 al +6 (77-83) con ancora l’ultimo periodo da giocare. Houston non ci sta, Howard la porta sul -1 (88-89) con 7’20” da giocare e in quel momento i Clippers sferreranno il break ammazza partita: 12-0 con due triple di Barnes e una di Jamal Crawford per il +13 (88-101) con 4’24” sul cronometro!
I Rockets non recupereranno malgrado gli sforzi di James Harden, finito il lunetta appena 6 volte.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Geppetto

    @Shady

    il mio discorso verteva sulla difesa Bulls, che ha preferito farsi ammazzare da Irving (anche perché non ha nessuno che lo fermi con costanza) piuttosto che da James.
    Tutto qui, mai voluto mettere a confronto i 2.

  • Shady

    @geppetto
    io non la metterei proprio così, perchè james in post e in penetrazione ha dimostrato che poteva fare molto male a CHI, solo che semplicemente ha avuto una giornata storta è ha giocato male

  • InYourWais

    Non mi sembra di aver messo a confronto LBJ e Jordan, non ho detto che Jordan avrebbe perso o vinto, quindi non capisco la tua frase. Parlavo di infortuni, e la stessa gente che qui dà per favoriti i Cavs solo perchè hanno James, senza quasi prendere in considerazione le assenze di Love e JR, dubito sarebbero stati così spietati se ad MJ si fossero rotti Grant o Rodman strada facendo. E senza il loro apporto, dubito fortemente certe serie contro i Pacers o i Knicks o i Jazz sarebbero finite allo stesso modo

    Shady

    LeBron è un 30enne particolare, nel senso che a livello di minuti e partite giocate, è come se ne avesse 3-4 in più. Solo nei 4 anni a Miami, 4 finali significano oltre 100 partite l’anno, più 400 in tutto, mentre la maggior parte dei giocatori ne ha 70-80 in meno. Sono cose che gravano sul fisico

    Detto questo, sicuro ancora possa far male sui due lati, solo che non ha l’energia di prima sui 48′, basta vedere quello dei Cavs pre-decision per capire di cosa parlo, era una pantera. Kobe gli veniva ogni tanto richiesto di mettere la museruola ai play avversari, cosa che faceva alla grande, ma nessuno gli ha mai chiesto di difendere contro gente 10 cm più alta. Credo che il dispendio fisico, specie a livello di botte e contatto, sia maggiore nel 2° caso

  • mad-mel

    @iwy ok il tuo discorso pero intanto gara 1 senza Love e senza Jr se la sono giocata fino a 6 minuti dalla fine.
    Li a quel punto doveva pensarci lebron.
    Se la serie sara’ su qst falsa riga significa che avra tutte le carte in tavola per giocarsela.

  • Shady

    kobe si è fatto 3 finals consecutive a 30-32 anni, comunque io intendevo dire semplicemente che non si può leggere ogni 3×2 commenti sul fisico di lebron, manco fosse duncan, il caraibico stesso alza notevolmente il livello di gioco nei PO andando a riassumere minutaggi elevati, mo siamo tutti d’accordo che lebron abbia cazzeggiato in RS e sopratutto anche per quello penso che sia futile scrivere ancora commenti del genere

  • Non entro nel merito delle partite che non sono riuscito a vedere…
    Ma paragonare il fisico di Lebron a quello di Kobe è senza senso:
    1. Come dice giustamente qualcuno, per numero di partite è come avesse diversi anni in più.
    2. PESA fisicamente tantissimo in più di Kobe. I due fisici non sono paragonabili e la gestione delle energie ma anche del fisico stesso sono completamente diverse.
    Detto questo, NON è un vecchietto e probabilmente potrebbe essere più prestante in alcune occasioni in cui lascia davvero tutto in mano a qualcuno meno “importante” di lui, dando adito ai suoi detrattori di denigrarlo.

    E lo dico da tifoso Suns, seguiti a ruota da Spurs e Blazers 😀

  • go bulls

    Ma nessuno ha visto la partita in diretta? Quindi nessuno ha visto cosa hanno combinato gli arbitri pro cavs? Ok………perfetto cose allucinanti, sopratutto sulla stoppata di lebron palesemente irregolare erano 2 punti , sceneggiata di lb e cosa succede ? Contesa e niente punti per i bulls , mai visto, e non parlo dei falli fischiati ai cavs e quelli non chiamati ai bulls! ! ! ! ! ! Grandi arbitri

  • Shady

    ma infatti io non volevo minimamente paragonare il fisico di lebron a quello di kobe, ho messo il nome del mamba solo per portare un esempio di giocatori che ben più anziani e abituati a giocare molte post season riuscissero a mantenere un livello costante… con questo non voglio dire che lebron è fisicamente distrutto ma semplicemente trovo abbastanza inconcepibile sentire commenti del tipo “eh ricordiamoci che lebron ha 30 anni” manco ne avesse 40, come se da una stagione all’altra fosse diventato vecchio

  • Shady

    @go bulls, arbitraggio nella norma nba, ovvero squadra in casa leggermente favorita, mi sembra di averne visti ben peggiori, poi i bulls, non sono i kings o i bucks, cioè squadre che la lega non vorrebbe mai vedere troppo avanti, hai pure vinto perchè devi uscirtene con commenti così del………….?

  • zed

    Mp torna tra noi dai LeBron si rifà in gara 2.

  • low profile

    Beh anche Kobe è passato dal liceo alla NBA ed è arrivato a 30 anni con tante lunghe corse ai po. Dove starebbe la differenza?

    Sulla questione dei kg di fatto più se ne hanno e meno si deve scattare a patto di curarlo maniacalmente e anche qui insomma non vedo quello di James più logorato

    Poi oh sono entrambi super uomini che spingono il loro fisico al massimo e per i massimi riusltati e non vedo differenze, che proprio li volevo arrivare, si equivalgono per dispendio e non mi sembra corretto fare dei distinguo

  • Gara stranissima tra Rox e Clips tantissime palle perse e errori stupidi. Harden più playmaker che finalizzatore ha messo in ritmo i compagni ma la difesa di LA è stata molto competente. Grande lavoro di Rivers nel far capire che è la propria metacampo quella che fa la vera differenza. Riguardo a Lebron continuo a ripetermi da inizio anno, mi sembra svogliato e con poca cattiveria agonistica ci si aspetta di più da lui

  • zed

    no siamo già al Kobe Vs LeBron .se mettete in mezzo mj fatemi sapere

  • @zed sia mai… in realtà volevo solo parlare di fisici diversi 😀

  • Shady

    Zed dai nessuno sta mettendo in piedi un Kobe v LBJ io ho messo in mezzo il nome del Mamba perché ha avuto una carriera simile al prescelto, punto.

  • Michael Philips

    Appena finito di vedere Houston vs Clippers.

    Gara di carattere dei gregari con un barnes che piazza una seconda gara super, dopo quella gara 7 contro san antonio. Griffin terza tripla doppia consecutiva(non so da quanto tempo non si vedeva) e houston che ha la consapevolezza di aver bruciato una “gara-jolly”.

    Personalmente, nella western tifo clippers e blake.

    Passiamo a cose serie: cavs vs bulls:

    Non dico che l’ha persa lebron(ma poco ci manca), ma diciamo che non l’ha giocata nel modo giusto. Per modo giusto intendo:
    giochi in casa, mancano 27pts a referto viste le assenza di love e jr, quindi fai una cosa, attacca il ferro dal primo minuto, sfrutta il fattore campo e detta il ritmo fin dal primo minuto. Non è andata così, anzi, nel primo quarto lebron credo abbia preso 2 tiri.

    Diverse cose assurde: quando james è andato in post, butler non ha quasi mai potuto fermarlo(ad un certo punto i commentatori hanno detto che butler si lamentava che non aveva fiato, perché non riusciva a star dietro a lebron), quindi a logica lebron ha visto bene di prendersi tanti tiri dalla media(4/23 da 3 nei playoffs..).

    Comunque, hanno fatto malissimo i jumper piazzati di gasol senza difensore(non lo battezzeranno più, ma ieri l’ha vinta lui nel terzo quarto), Rose è stra-finito e si è visto ieri no?
    Irving bene, e avrebbero dovuto servirlo di più.
    Mike Miller in campo è stato un errore che spero blatt non commetterà più.

    Come detto, lebron deve attaccare fin dal primo minuto perché quei 27pts che mancano ai cavs vanno recuperati tra lui e irving, e non conterei troppo di vedere di nuovo il grandissimo shumpert
    visto ieri, un peccato perché si è sprecata l’occasione.

    Gara 2 è già un pre-elimination game, perché arrivare sul 0-2 a chicago, vuol dire rischiare tutte quelle situazioni che innescano uno sweep. Non credo niente del genere ovvio, ma gara 2 deve arrivare una risposta, e non basta una vittoria sofferta. Devono dominare la gara e per devono, intendo il tizio col 23.

  • mad-mel

    @mp E’ piu forte di lui….proprio non e’ nel suo dna giocare in post spalle al canestro….
    Secondo me proprio se lo dimentica durante la partita….
    Lui paradossalmente preferisce il jump shot.
    Jump shot che fino l’anno scorso fiorava il 60 per cento.

    Sulle triple doppie di Griffin l’ultimo xredo che sia stato ovviamente magic ad INIZIO anni 80….

  • zed

    Meno male il mio amicone è vivo e vegeto sono tranquillo adesso posso andare felice. A domani

  • InYourWais

    Senza innescare discorsi che esulano dai PO, Kobe i primi due anni ha giocato col contagocce, LeBron fino allo scorso anno si faceva 40′ a partita fin dal 1° minuto NBA. Kobe ha saltato spesso manciate di partite in RS per piccoli infortuni vari, pesa 20 kg di meno, ed a 30 anni aveva meno partite PO sul groppone, nessuna partecipazione con Team USA, etc etc

    Sicuramente era molto meno logoro a 30 anni. Detto questo, diciamo anche che forse proprio gli improvvisi cali ed infortuni di Kobe o KG possono aver fatto riflettere LeBron, i preparatori o Blatt su un minimo di gestione degli sforzi. Duncan non lo tirerei in ballo, gioca da anni 30′ a partita, in un sistema perfetto, prendendosi le pause quando serve…non la stessa cosa

  • Michael Philips

    Complicato paragonare uno di 198cm per 93kg con uno di 203cm per 115kg(con punte di 120 in passato). Lebron mi pare simile a Malone come struttura e come tenuta fisica, con la differenza che il postino correva ma non doveva creare e difendere su giocatori di taglie diverse dalla sua.

    Uno che in difesa passa regolarmente gasol(215cm) a Noah(211cm) a butler(201cm) e rose(191cm) ogni sera, fa una fatica niente male, il tutto dovendo segnarne 25-30, prendere tot rimbalzi(ora senza love dovrà prenderne come una pf) e creare gioco per gli altri, e già che ha tempo non perdere palloni, e mettere i tiri decisivi nel finale. Con almeno un paio di milioni di fan nba in giro per il mondo che lo aspettano al varco per far ri-patire il tiro al piccione.

    Tutto questo da 12 anni a questa parte.

    Malone era una macchina da punti, correva come nulla anche a 35 ma aveva la metà delle responsabilità di lbj. Il punto è che il 23 è un giocatore unico per come gioca ed è strutturato, quindi è complicato fare previsioni riguardo la sua futura tenuta fisica.

    Non mi sorprenderei di vedere i due estremi: un lebron ancora ottimo a 35-36 anni, o un lebron cotto tra soli 2 anni.

    Vedremo.

    Ora le scuse sono già finite: gara 2 la deve dominare, poche storie.

  • Nitrorob

    io direi “come volevasi dimostrare i Cavs hanno rischiato di vincerla senza Love e JR”!!!
    e guardate che per me hanno perso più per demeriti loro che per i meriti dei Bulls
    Noah e Mirotic inesistenti, e Lebron ha giocato una partitaccia
    figurati se giocava nei suoi standard
    io nonostante sia gara 1 e nonostante la vittoria non riesco ancora a dare i Bulls favoriti
    per me finisce 4-2 Cavs

    dall’altro lato stessa cosa, se i Clippers sono cosi senza Paul figurati con….
    povero Harden, per una volta che passava il turno ahahah
    poi avoglia dire “contano i PO”

  • sakkukoziz

    James, ieri, l’ha persa lui, non è che c’entri molto il fisico. Era poco lucido. Vedi la palla persa alla fine, il contropiede in cui non è riuscito a segnare nonostante fosse in corsa a canestro con il solo Butler a dargli fastidio, i lay-up fatti con sufficienza che scivolavano sul ferro, il fatto (solito a dir la verità) di tenere palla e palleggiare senza (spesso) costrutto. Buona l’idea di difendere su Gasol, soltanto, direi.
    Alla fine, avrebbe dovuto cedere il pallino a Irving. Per come era.
    E’ comunque ridicolo come permettessero a Gasol di tirare in serie e sempre dalla stessa posizione. Segna in maniera automatica e lo battezzi regolarmente? Mah.
    Altra mancanza difensiva assurda, perché tattica ripetuta più volte dai Bulls, lo schema di dar palla a Rose che taglia sotto canestro e, nella maggior parte dei casi, appoggia indisturbato senza nessun lungo a dargli fastidio.
    A livello difensivo i cavs proprio non ci sono. E i bulls gli hanno dato più volte la possibilità di ritornare in partita. Grazie ad una gestione non proprio ordinata di Rose, e a alcuni buchi davvero clamorosi di Noah. Fra cui un appoggio facile cantano senza nessuno….

  • Michael Philips

    Nitro

    mah, direi che quello che conta è che i bulls hanno vinto gara 1, e che lebron dovrà segnare tanti punti(+irving) per vincerne 4 contro questi bulls, che difendono peggio rispetto al 2011 ma non hanno il solo rose ma almeno altri 2 giocatori in grado di fare malissimo, come butler e gasol.

    Poi se blatt ripropone miller in quintetto(a proposito, quello di ieri non era MAI sceso in campo quest’anno, nemmeno una gara) allora anche dunleavy può far saltare il banco. Non credo poi che shumpert farà di nuovo un ventello come ieri, e come si è detto la panca dei bulls non ha nemmeno spostato tanto.

    Si capirà meglio dopo gara 2, sopratutto se blatt avrà fatto qualche accorgimento serio.

    Questo ottimismo forzato (senza love difenderanno meglio !!!! e senza ben wallace i pistons del 2004 attacavano meglio no? con lui giocavano in 4 in attacco..)di alcuni utenti che MAI hanno mostrato simpatia verso i cavs è palesemente sospetto….

  • Sutek 23

    Io dico solo una cosa che ieri i Bulls hanno giocato bene (non benissimo), ed hanno dominato la partita fin dall’inizio. Sicuramente LBJ non era in partita (forse si è dopato troppo) e magari in gara 2 le cose cambiano, ma rimango sempre dell’idea che vinciamo la serie 4-2. In questa serie la difesa farà la differenza e i Cavs semplicemente non cel’hanno. GO BULLS!!!