Rose trascina Chicago, super Clippers a Houston!

Rose guida Chicago in quel di Cleveland battendo subito i Cavaliers mentre a Houston grande prova corale dei Clippers trascinati da Blake Griffin per l’1-0 nella serie.

PlayoffsLOGO

Barra-East2015

Cleveland Cavaliers (#2) – Chicago Bulls (#3) 92-99 [CHI 1-0]
CLE: Irving 30, Shumpert 22, James 19 (15 rimb)
CHI: Rose 23, Gasol 21 (10 rimb), Butler 20, Dunleavy 14

Chicago Bulls v Cleveland Cavaliers - Game OneChicago vince Gara 1 a Cleveland grazie ad un’ottima partita di Derrick Rose (23 punti) contro dei Cavaliers di un Kyrie Irving troppo solo ed un LeBron James abulico. Cavs partono piccoli con James da quattro e Miller nello starting five, ma a iniziare alla grande sono i Bulls che, schierati con il solito quintetto, trovano un Dunleavy che vede dall’arco il canestro grande tipo piscina olimpionica, che insieme ad un ottimo Derrick Rose combinano per 21 dei 27 punti con cui Chicago chiude il primo quarto, lasciando dei brutti Cavs a 15. Il secondo quarto si apre con un James leggermente più incisivo rispetto alla prima frazione, ma i Bulls continuano a giocare un ottimo basket offensivo anche con la panchina ed aumentano il loro vantaggio fino al +14, 37-23, con 8′ da giocare sul cronometro del quarto.
A questo punto Irving prende la decisione di venire a giocare la partita e lo fa a modo suo, attaccando il canestro con ferocia incredibile e riuscendo, praticamente da solo, a ricucire il primo tentativo di allungo dei Bulls. Il primo tempo si chiude sul 49-44 Chicago, Rose 16 punti da una parte, Irving 17 pt dall’altra. Dagli spogliatoi sembrerebbero uscire altri Cavs che con Mozgov, Shumpert ed ancora Irving impattano sul 53 con 9′ da giocare nel quarto. Ma a questo punto la luce per i ragazzi di coach Blatt si spegne completamente, orrende forzature in attacco, pessima difesa sul pick and roll ed i Bulls piazzano un break di 17-2, grazie al duo Rose-Pau Gasol, e con 5’25” il tabellone dice 70-55 per Chicago. I Cavs hanno una breve reazione nervosa, che serve solo a chiudere il quarto a -11, 81-70, con dei leggeri segnali di risveglio specie da parte di un abulico James.
L’ultimo periodo vede l’ennesima reazione Cavs guidata ancora da Irving, da uno Shumpert che cerca di non far sentire l’assenza di J.R. e da Lebron che attacca più decisamente la difesa Bulls. Ma dall’altra parte al duo Rose-Gasol si unisce anche un decisivo Butler che nel quarto decisivo segna 9 importantissimi punti che chiudono gara 1 sul 99-92 Bulls.

Barra-West2015

Houston Rockets (#2) – Los Angeles Clippers (#3) 101-117 [LAC 1-0]
HOU: Ariza 17, Howard 22 (10 rimb), Harden 20, Terry 10, Prigioni 11
LAC: Barnes 20, Griffin 26 (14 rimb, 13 ass), Jordan 10 (13 rimb), Redick 17, Rivers 17, Crawford 21

HOUSTON, TX - MAY 4:  Blake Griffin #32 of the Los Angeles Clippers goes to the basket against the Houston Rockets in Game One of the Western Conference Semifinals during the 2015 NBA Playoffs on May 4, 2015 at the Toyota Center in Houston, Texas. NOTE TO USER: User expressly acknowledges and agrees that, by downloading and or using this photograph, User is consenting to the terms and conditions of the Getty Images License Agreement. Mandatory Copyright Notice: Copyright 2015 NBAE (Photo by Bill Baptist/NBAE via Getty Images)

Senza Chris Paul i Clippers sbancano il Toyota Center trascinati dalla tripla-doppia di Blake Griffin (26+14+13) e da un ottimo Austin Rivers in cabina di regia; match equilibrato nei primi 24’ con Griffin autore di 16 punti e Clippers a contatto sul -4 (50-46), nel 3° quarto sale in cattedra J.J Redick e gli ospiti cambiano marcia.
L’ex Duke ne realizza 12 con L.A che tira col 66% ma soprattutto col 100% da 3 (6/6), dal -4 al +6 (77-83) con ancora l’ultimo periodo da giocare. Houston non ci sta, Howard la porta sul -1 (88-89) con 7’20” da giocare e in quel momento i Clippers sferreranno il break ammazza partita: 12-0 con due triple di Barnes e una di Jamal Crawford per il +13 (88-101) con 4’24” sul cronometro!
I Rockets non recupereranno malgrado gli sforzi di James Harden, finito il lunetta appena 6 volte.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B