Ansia per Wall, si valuta giorno per giorno!

Brutta tegola per i capitolini che rischiano di dover giocare il resto dei Playoffs senza la loro stella, le radiografie hanno evidenziato non una ma 5 mini-fratture!

WallPare che la sfortuna in questi Playoffs continui a fare vittime, Cleveland ha perso Kevin Love (26 anni), i Clippers hanno Chris Paul (30 anni) fermo ai box e adesso anche i Washington Wizards sono finiti nell’occhio del ciclone e niente meno con la loro stella, John Wall (24 anni)!

L’ex prodotto di Kentucky si è infortunato al polso durante Gara1, non è sceso in campo nella seguente perché il polso/mano sinistra erano ancora doloranti e si aspettava il ritorno nella capitale per maggiori accertamenti, le radiografie sono state abbastanza impietose; 5 fratture non scomposte tra il polso e la mano sinistra!
Più dell’infortunio in se a tenere sulle spine i tifosi dei Wizards sono i prossimi giorni perché verranno prese le decisioni sul come gestire la situazione e capire se ci sono trattamenti che possano evitare l’operazione.

Sabato si torna in campo per la Gara3 contro gli Atlanta Hawks con la situazione fissa sull’1-1, i Wizards non si sono ancora espressi ufficialmente sullo status del giocatore se non che la situazione verrà monitorata giorno dopo giorno. In Gara2 Ramon Sessions (29 anni) ha preso il posto di Wall chiudendo con 21 punti col 57% dal ma solo 4 assist.

Se non lo hai ancora fatto, ISCRIVITI al nostro servizio di Newsletter!

Newslettr-Banner

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • the best

    stagione finita

  • Verbal

    Il sogno playoffs dei maghi finisce qui

  • mad-mel

    Finche sono sul viso si può rimediare…ma se cominci avere fratture sulla mano che tiri la vedo parecchio dura….
    E’ mancino o destro Wall?

  • michele

    che peccato, poveri bullets.

  • redbull

    dai ma che sfiga, ma quanti infortuni ci sono stati questa stagione

  • Fratture non scomposte…da qualche parte leggevo microfratture…
    Non sono un medico…ma a che servirebbe un’operazione?

    Il classico gesso e passa la paura… peccato per i Wiz…che senza Wall perdono le speranze di avanzare nei playoffs…

  • Michael Philips

    Senza Wall, Hawks in finale di conference, senza grosse battaglie.

    Vediamo se CP3 sarà in campo in gara 3 questa notte.

    Oh gli infortuni pesanti in chiave playoffs ci son sempre stati eh, penso a Westbrook 2013, Garnett 2009, Duncan 2000 fuori per tutti i playoffs, Bosh 2012, Magic infortunato durante le finals del 1989(4-0 pistons un pò da asterisco già che magic saltò una gara e giocò le altre decisamente non al 100%). Jameer Nelson che dopo la miglior stagione in carriera, nel 2009 riesce a giocare solo in finale, risultando completamente fuori condizione e in quel caso i Magic giocarono molto meglio senza di lui(vedere l’eliminaizone dei cavs in finale di conference).

    Questi sono solo alcuni esempi di giocatori(tutti big) decisivi che con la loro assenza hanno compromesso o reso molto più duro il percorso del proprio team nei playoffs.

    Poi in alcuni casi anche l’essere acciaccati di brutto è una condanna, basta pensare a griffin di qualche anno fa che dopo una stagione super arrivò mezzo infortunato ai playoffs e non potè rendere a modo.

    I Kings del 2004(?) che furono un rullo compressore salvo poi rimettere in quintetto un webber appena tornato dall’infortunio che invece di renderli ancora più forti, frantumò quel delicato equilibrio che si era formato in sua assenza.

  • InYourWais

    Est…Hawks senza Sepholosa (vebbè), Cavs senza Love (ed ora Shumpert non si sa bene), Wizards senza Wall

    Ovest…Rockets senza Beverly ed il Lituano, Clippers senza Paul, Memphis ha avuto i cazzi con Conley…

    Brutti playoff sotto questo punto di vista

  • michele

    beh MP io nel 2012 citerei soprattutto l’infortunio di Rose piùttosto che quello di Bosh eheheh

    che poi Chris nel 2012 salto’ parte della serei e con Indiana e le prime 4 gare della serie coi Celtics, i quali comunque erano senza Green e Bradley, cioè i due primi cambi in una panchina così ridotta all’osso. comuqnue sì infortuni ce ne sono stati tantissimi anche negli anni scorsi, Rondo nel 2012, brook lopez e ibaka l’anno scorso, Ginobili nel 2009 e davvero si potrebbe continuare a lungo…non penso che quest’anno sia più infausto di altri.

    quanto a Nelson, fu sostituito a metà anno con Rafer Alston che gioco’ degli ottimi playoff.( era il suo momento migliore in carriera, l’anno prima era titolare nei Rockets di Adelman, quelli delle 22 W di fila in regular season).

  • michele

    rondo nel 2013, ovviamente

  • low profile

    Si come non è un mistero che vince la squadra che meglio si mantiene di salute.
    Cancri a parte che quelli fannno comodo averli fuori

  • mad-mel

    @mp
    Se Magic fosse stato sano non sarebbe cambiato nulla, i Badboys erano in missione e con il sangue negli occhi visto le Finals precedenti.
    Dovevano vincere anche nell’88 con i Lakers al completo se non ci fosse stato quel mega furto arbitrale fischiando quel non fallo su Jabbar.
    Episodio poco raccontato perchè fa comodo far vincere sempre i giocatori più famosi e popolari.
    Alla fine le leggende fanno far soldi.

  • low profile

    Comunque occhio alla motivazione extra per i Wizz, Beal sta giocando una post season divina e PP si è/l’hanno gestito in maniera eccellente in stagione arrivando fresco e lucido nel momento in cui lui è ancora un top in nba, ovvero i playoffs.
    Session non ha giocato affatto male e Porter pare addiruttura una lottery pick.

    Ora Hawks chiaramente favoriti da questa vicenda ma adesso sono anche l’unica squadra ad avere tutto da perdere perchè se passano il turno sarà per disgrazie altrui e se i wizz regiscono con la giusta rabbia magari non lo passano e sai che figuraccia.

  • InYourWais

    Solito discorso, nel corso degli ultimi anni gli infortuni sono aumentati esponenzialmente, anche se in alcuni casi, vedi spalla di Love o polso di Wall, si tratta di casi dovuti a cadute o contatti duri, che nulla hanno a che fare con l’aumento della massa muscolare e relativa fragilità

  • Michael Philips

    Mad-Mel

    il beneficio del dubbio c’è riguardo le finals del 1989. Non è la stessa cosa giocare con magic sano e con magic rotto e out in una gara.

    “Episodio poco raccontato perchè fa comodo far vincere sempre i giocatori più famosi e popolari.
    Alla fine le leggende fanno far soldi.”

    la butto lì: episodi tipo il fallo in attacco di chi sai tu sull’ultimo possesso in gara 6 a salt lake city?
    Una cosa del genere dici?

    Michele

    Sì ne dimentico tanti, Rose 2012, 2013 e 2014.

    Certo riguardo gli infortuni c’è un sam bowie e bill walton, penny e grant hill che pensano riguardo quelli attuali: “dilettanti!”

  • michele

    per non parlare di Yao, che salto’ tutta la seconda parte della stagione 2008 e nel 2009, mentre stava giocando il suo miglior basket di sempre ( devastante contro Portland al primo turno e in gara 1 allo Staples contro i Lakers), si ruppe sul più bello…e I rox avevano già Tmac out…poi vabbè se andiamo con gli injury prone facciamo notte…o Bryant nel 2013. insomma, mi sembra un trend molto consistente già dal 2009.

  • kaepernick

    Ci mancava questo infortunio…cosi i playoff ad est…gia spettacolari miglioreranno sicuro…

  • mad-mel

    @mp il problema che tra Bill Laimbeer e Kareem proprio non c’è stato nessun contatto.
    Tra Russel e Jordan se ne può discutere ma io sono del parere che sull’ultimo tiro di una gara ai playoffs, figurati le finals, perchè venga fischiato un fallo offensivo o difensivo deve essere estremamente palese.

    Su quella serie resto dell’idea che Magic al 100 per 100 non avrebbe cambiato le sorti.

  • mad-mel

    Ma AIRTIME che fine ha fatto? Ieri era l’anniversario del The shot….oggi c’era un’altra gara 5 da ricordare ehehehe

  • mad-mel

    O oggi…boh

  • Quaqquo (sonostatoazzurrodisci)

    Il ginocchio di Karl Malone nell’anno ai Lakers (MAI rotto in vita sua, e in off-season faceva pic-nic con gli orsi bruni per tenersi allenato e sradicava sequoie per grattarsi la schiena)
    Ewing nel ’99, Carogn Butler in finale contro Miami, Bynum più o meno sempre (infortuni o infermità mentale poco conta)

    P.S. Nitro dove sei ? Te l’avevo detto l’anno scorso che il buon Otto prima o poi si sarebbe svegliato. .aspettava solo il grande palcoscenico ! Ora ci manca solo che Shelvin Mack impazzisca e convinca Bud a rimetterlo in rotazione e i miei pupilli sono a posto 😉

  • michele

    comunque Pierce si è portato dietro la rogna dei Celtics: l’anno scorso Brook Lopez, quest’anno Wall….

  • low profile

    Michele

    Sempre parlando del pride e i suoi derivati, hai letto di Bill Simmons? Quello vero intendo non l’utente..
    Chissà cosa farà e chi gestirà Grantland ma soprattutto sono curioso di sapere cosa faranno Lowe e Goldsberry visto che sono 2 dei miei sport writer preferiti in assoluto

  • michele

    beh grantland ormai è un sito famosissimo, andranno avanti…..peccato, simmons ne era stato in pratica il deus ex machina, soprattutto all’inizio…..

    simmons è uno che non ha peli sulla lingua, prima o poi era scontato che espn (che più o meno è l’equivalente della rai ai tempi della dc) lo cacciasse.