Rose stende sulla sirena i Cavs, dominio Clips!

A Chicago una tripla di tabella sulla sirena del #1 regala la vittoria e il vantaggio nella serie ai Bulls, Clippers spettacolari guidati ancora dal figlio del Doc.

PlayoffsLOGO

Barra-East2015

Chicago Bulls (#3) – Cleveland Cavaliers (#2) 99-96 [CHI 2-1]
CHI: Dunleavy 16, Butler 20, Rose 30, Noah 4 (11 rimb), Mirotic 12
CLE: James 27 (14 ass), Thompson 10 (13 rimb), Irving 11, Smith 14, Dellavedova 10

Cleveland Cavaliers v Chicago Bulls - Game ThreeGradi emozioni allo United Center con Derrick Rose che chiude con 31 punti ma soprattutto col canestro sulla sirena di tabella che regala il 2-1 nella serie ai Bulls, vana la quasi tripla-doppia di James (27+8+14), malissimo Irving (3/13 dal campo); finale incandescente con Butler che segna il layup del contro-sorpasso sul 94-94 Bulls a 33”, James sbaglia il layup e commette fallo su Taj Gibson, l’ala non trema per il +3 a 23” ma Chicago non aveva fatto i conti col rientrante J.R Smith che spara la bomba del 96-96 lasciando però 10” sul cronometro.
Rimessa Bulls, Rose riceve si allarga sulla destra e sul suono della sirena fa partita la tripla che andrà a segno grazie all’aiuto della tabella per la vittoria finale!

Barra-West2015

Los Angeles Clippers (#3) – Houston Rockets (#2) 124-99 [LAC 2-1]
LAC: Griffin 22 (14 rimb), Jordan 6 (15 rimb), Redick 31, Paul 12, Rivers 25, Crawford 12
HOU: Ariza 10, Jones 12, Howard 14 (14 rimb), Harden 25 (11 ass), Terry 13, Brewer 11

LOS ANGELES, CA - MAY 8:  Blake Griffin #32 of the Los Angeles Clippers goes up for a dunk against the Houston Rockets in Game Three of the Western Conference Semifinals during the 2015 NBA Playoffs on May 8, 2015 at STAPLES Center in Los Angeles, California. NOTE TO USER: User expressly acknowledges and agrees that, by downloading and/or using this Photograph, user is consenting to the terms and conditions of the Getty Images License Agreement. Mandatory Copyright Notice: Copyright 2015 NBAE (Photo by Andrew D. Bernstein/NBAE via Getty Images)

Torna Chris Paul ma a trascinare i Clippers in Gara3 sono stati J.J Redick e ancora Austin Rivers autore di 15 dei suoi 25 punti nel 3° quarto; Houston accorcia dal -9 del 1° periodo e all’intervallo lungo è sotto solo di 7 punti (64-57) grazie a 5 triple a segno di James Harden, il 3° quarto è quello che cambia la partita.
Rivers ne realizza 15, L.A tira col 63% catturando ben 15 rimbalzi (contro i 5 di Houston) e il parziale dei 12’ recita 35-19 Clippers per il +23 sul 99-76!
Houston non riuscirà a rimontare e nel 4° periodo verrà pure espulso Jason Terry dopo uno scambio di vedute con Blake Griffin

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • zed

    Clippers sempre più convincenti spazzano via Houston con cp3 a mezzo servizio ma con redick e il figlio d’arte da urlo. A Chicago abbiamo una serie anche se vedere i cavs perdere all’ultimo secondo con un Irving orrido e un LeBron che tira alla Kobe mi convince che anche se in 7 alla fine vinceranno LeBron e soci

  • low profile

    Harden senza tiri liberi è come una donna senza tette o un paio di jeans senza tasche.
    Non sai dove mettere le mani.

    Prima di far partire la solita tiritera consiglio a tutti di andarsi a vedere l’intervista post partita di James, nessun dream team come avversario ne compagni da incolpare.
    Così non gli si può dire niente, comportamento maturo e da vincente

  • hanamichi sakuragi

    Che culo i bulls….

  • the best

    BG32 !!!

  • Bryce

    Brutta prestazione di lebron dovuta non tanto alle percentuali al tiro, ma alla selezione di molti di questi. No stante ciò ed un irving palesemente non al 100 per condizione fisica, i bulls hanno fatto una gran fatica. Continuo a pensare che rose abbia preso il volo solamente perché il 2 di Cleveland zoppicava per il campo. Troppo facile andar via a della vedova

  • The Death Note

    Appena finito di di vedere i Bulls…che dire, che culo sulla tabella ma comunque è una vittoria che fa morale…
    Mia opinione, se vinciamo la seconda in casa allora passiamo noi, se la perdiamo siamo in grado di andare a casa 4 a 2…
    Ad ogni modo è mancato Gasol e Rose ha comunque tirato 10/26 dal campo…
    Dall’altra parte Irving zero assoluto, sono proprio curioso di vedere se reagisce in gara 4 oppure ha meno palle del previsto in trasferta rispetto che in casa propria…
    Sono curioso di vedere…
    Dall’altra parte se CP3 si riprende bene nel giro di qualche match questi Clippers mi sembrano veramente in missione, non vorrei sbilanciarmi troppo ma se stanno tutti bene mi danno l’idea che potrebbe essere il loro anno e tolti i Bulls sicuramente sono la squadra che preferisco tra quelle rimaste…
    Certo Warriors o Memphis permettendo ma mi danno vibrazioni veramente positive e dopo aver battuto San Antonio hanno un carica che potrebbe fare la differenza…

  • JoH

    Partita anni ’90 a Chicago con gli arbitri che per la maggior parte del tempo fanno gli spettatori, bene. Bene i Cavs che per 3/4 giocano la loro pallacanestro per poi farsi trascinare nel vortice dei Bulls.
    Chicago vive e muore di emozioni, effort e giocate singole (in questo senso male Lebron che risponde). Difficile per i cavs mantenere la calma nel 4/4 visto l’andazzo (Noah che esulta per ogni singola cosa è davvero ridicolo) e la poca esperienza di alcuni uomini chiave ma hanno lottato fino alla fine e hanno le idee molto più chiare, si è visto.
    Contento in ogni caso per D Rose che se lo merita dopo tutta la sfortuna avuta in passato.

  • sakukozi

    James sicuramente maturo ma nei momenti chiave fa innervosire… sembra sempre che sbagli cose facili

  • mad-mel

    @Joh gli arbitri hanno fatto da aspettatori fino ad un certo punto. Come ad esempio il fallo fischiato a Rose che in realtà era sfondamento tutta la vita di James con conseguente terzo fallo già al secondo quarto.
    O l’ultimo viaggio in lunetta di James della partita che aveva dato il vantaggio a 30 secondi dalla fine su fallo inesistente di Butler.
    Azione dopo fallo di James su Rose nn fischiato prima del buzzer beater.
    Senza fare polemica parecchio tutelato james stanotte dagli arbitri.

    Cambiando discorso. Gasol e soprattutto Noah stanno facendo pena in attacco. Merito a Thompson che sta dando tanta sostanza difensiva e un bel contributo in attacco (10+13).
    Non sta facendo rimpiangere Love.
    Monumento a Butler a livello difensivo. Ha contenuto James alla grande.

    Per me Lebron ha fatto una buonissima partita. Ha il solito vizio di sparacchiare un pelino troppo dalla lunga ma ci sta. Stavolta Irving è mancato all’appello.

  • mad-mel

    Sulla serie i Cavs li vedo più organizzati offensivamente. Hanno maggiori soluzioni offensive e anche un attacco più fluido.
    E difensivamente ci sono.
    Chicago rischia in qualsiasi momento di incepparsi e vive più sulle giocate singole. Sempre il solito difetto che si ripete ogni anno.
    Non so se dare la colpa a Thibo

  • JoH

    Mad-mel
    Mi riferivo alla partita nel complesso, non alle singole chiamate. Gli arbitri hanno fatto giocare e per me è solo una cosa positiva. Su Butler concordo, secondo me Jimmy è il miglior difensore in single coverage che si può avere su Lebron, è tenace come pochi e a differenza di Leonard va dritto sullo scontro fisico. LBJ lo soffre parecchio.
    Irving credo si sia girato la caviglia all’inizio della partita, non era al 100%.
    Gasol veramente ridicolo, moscio e incapace di sfruttare il vantaggio abnorme a livello di cm che ha su Thompson.

  • alert70

    @hanamichi

    Culo sul tiro, ma gli arbitri avessero fatto le cosine giuste avrebbero dovuto fischiare due falli a James per 5 liberi. Quindi “giustizia” la sportiva è fatta.
    La serie si deciderà nella prossima gara. Se i Cavs la vincessero, i favori dei pronostici penderebbero a loro favore. La chiave per James e soci è come muovo la palla i attacco. Troppi iso li penalizzano, si creano i presupposti per perdere la palla forzando al contempo i tiri. Stessa cosa per i Bulls. Il talento c’è ma non è sempre scontato che ti entri il tiro di tabella.

    Rockets/Harden
    Preso una bastonata sui denti contro Rivers e Redick, non un bel modo di perdere. Paul confortevolmente in panca.
    Harden non sa difendere, è un buco nero come pochi. Mi ha fatto morire dal ridere vederlo palleggiare 50 volte con Redick fermo a guardarlo……………………….
    Il discorso Cavs vale per i Rockets, devono vincere la prossima. Se andassero sotto 3-1 potrebbero anche preparare le valigie per le vacanze.

  • Michael Philips

    Dopo il game winner di rose credo di aver avuto la stessa espressione che ebbe stan van gundy dopo il game winner di lebron contro i magic. Ci sta. Lo avesse messo gibson mi sarei incazzato, idem nel caso di qualche altro, ma Rose no.

    30pts e una gara in cui ha tirato male ma non è mai sembrato in difficoltà, complice un irving un pò acciaccato.
    Butler ottimo in difesa e clutch in attacco, ma non scherziamo non è assolutamente meglio di un leonard, perché kawhi davvero oltre ad avere mezzi fisici nettamente superiori è molto più fastidioso per l’attaccante.

    Capitolo Lebron: ha tirato male come poche volte ho visto in carriera, e ha sbagliato il clutch shot, un pò con sfortuna già che quello era un appoggio che di solito mette ad occhi chiusi.

    Butler non ha meriti se lebron sbaglia i piazzati e se(come ha fatto contro boston e come in tutta la stagione)prende tiri forzati e senza ritmo. Butler lo ha contrastato bene in diverse occasioni, ma non si avvicina nemmeno ad essere una buona scusante alla gara di lebron. Ha piazzato 14 assist e difensivamente è stato ottimo, ma queste gare pesano tanto e quell’errore + il game winner di rose possono davvero essere duri da superare.

    Ora è tutto nelle sue mani: gara 4 deve tirare fuori il coniglio dal cilindro.

    2-1 Bulls.

    Mad-Mel

    concordo, ci sono state chiamate arbitrali che hanno avvantaggiato lebron, ma per qualche strana ragione, dopo alcuni fischi palesemente sbagliati i giocatori dei bulls praticamente non hanno protestato, mentre dopo alcune chiamate sacrosante fu falli a lebron sono impazziti. Boh?

    “Non sta facendo rimpiangere Love”

    No dai, pensa che thompson usciva dalla panca, sostituendo love. Come diavolo fa a non farlo rimpiangere? Anzi.

    Ieri comunque thibo ha riscoperto l’acqua calda e si è visto quanto può essere utile mirotic.

  • Alessio

    Direi che mi allineo sul: bulls fortunati ma i cavs avevano goduto di una certa tutela arbitrale quindi giusto così.
    A parte l’assurdo sfondamento non fischiato a Lebron su Rose (difficile vedere sfondamenti più netti di quello) ci sono il fallo sul tiro da 3 di butler e il fallo su Rose.
    D’altro canto anche Butler ha fatto 4 passi abbonanti nel canestro del +1 a 30 secondi dalla fine ma certo non possono compensare tutti gli errori in una direzione fatti fino a quel momento.

  • mad-mel

    @mp
    Non fa rimpiangere Love nel senso che Thompson sta mettendo parecchia carne al fuoco difensivamente. Dubito che Love avrebbe gli stessi risultati. Gasol farebbe molta meno fatica

  • troy hudson 88

    Rockets squadra senza palle.. io personalmente non mi ricordo una squadra che nei playoff giochi con così poca intensità. Vergognosi.. Mchale mi sembra una gran brava persona ma evidentemente non ha il polso per tenere questi ragazzi ( basti ricordarsi il finale di gara1: il pop per esempio li avrebbe appesi tutti al muro) e anche l’atteggiamento di Harden, cioé di colui che dovrebbe essere il tuo leader , non fa che peggiorare le cose.. vergognosi.
    Paul in queste condizioni potrà bastare per i Rockets ma con Warriors e Grizzlies la serie non inizia neanche..

    Cavs senza Love arrancano e non potrebbe essere altrimenti anche se in questo blog pare si sia fatto male il loro settimo della rotazione.. continuo a pensare che comunque andrà ci sarà una qualcuno che avrà fallito: i Bulls perché si faranno battere da lebron-Irving e il nulla quasi; Lebron perché avrebbe dovuto fare il fenomeno contro una squadra che di certo non é una corazzata..

  • Bruttissimo modo di attaccare di Lebron l, la tiene ferma 10 secondi e spara da fermo. Oltretutto in questo periodo che non ne mette mezza dai 4-5 metri in poi si nota ancora di più, almeno una volta tirava col 60%.

  • Redbull

    Io credo che per i cavs la serie passi da irving.. Se è in forma come le prime due in casa allora cleveland vince la serie, se come stasera gioca male la vedo dura anche con un lebron da 40 punti

  • JoH

    MP
    Per me Butler è meglio di Leonard su Lebron, non in generale. Io la vedo così.
    Kawhi è un demonio ma se Lebron lo porta in post tanti saluti. Butler è un’altra roba, è un po’ meno atletico di Kawhi ma, a parità di rapidità, è molto più forte e riesce a tenere il contatto con James come nessuno.
    Ogni tiro che LBJ si prende è difficile, ogni palla viene sporcata, ogni penetrazione viene tenuta.
    Leonard è un difensore super che risalta maggiormente per le palle rubate (e perchè è un giocatore superiore nel complesso) ma se dovessi scegliere chi mettere su LBJ farei veramente fatica.

  • Michael Philips

    Mad-Mel

    continui a far intendere che l’assenza di Love non sia poi così importante. Quindi io non continuerò a replicare a riguardo.

    Su Thompson nello specifico: lui gioca duro, a rimbalzo offensivo è un top 3 nba, ma in difesa non è nulla di che. Non è un telepass ma è ben lontano dall’essere un buon difensore, e questo a causa di una ancor debole compresione tattica del gioco, ma c’è tempo per imparare.
    Dalla sua c’è la grande fisicità e grinta da vendere.

    Clippers solidi, sempre più uniti e ogni gara che vincono la loro fiducia cresce enormemente.
    Il ritorno di paul poi, oltre ad un ovvio plus tattico, rappresenta una botta di sicurezza a tutto il gruppo: il messaggio è che ora se la possono giocare con tutti.

    A questo punto, vista l’ormai nota rivalità feroce tra warriors e clippers(nata negli ultimi 2 anni)una conference finals tra queste due sarebbe davvero qualcosa di clamoroso.

    Riguardo i Cavs, se passano contro i bulls sarò mooolto più tranquillo in caso di finale di conference contro gli hawks, universalmente ritenuti più forti di chicago.

    Impagabile comunque rivers jr che rifà il verso imitando l’esultanza di harden, che è sempre più meh in questi playoffs. Tolto il 4/4 di gara 2, anche quando mette bei numeri rimane l’idea di essere ad un passo dal giocatore che dovrebbe essere. Non è brillante e sicuro come quello della rs. Inoltre le sue lacune difensive, poco esposte in rs, ora saltano fuori in modo feroce e lo si vede soffrire contro rivers e redick. In una ipotetica sfida contro thompson, il rischio di prendere legnate su entrambi i lati del campo si fa serio.

  • mad-mel

    Cmq i piu pessimisti che vedevano chicago nettamente favorita con i cavs dopo l’infortunio di Love si sono sbagliati.
    Nelle due sconfitte Cleveland e’ rimasta in partita fino alla fine.
    L’ago della bilancia sono e saranno le prestazioni di Lebron nell’ultimo quarto come giusto che sia.
    Per adesso due pessimi quarti quarti due sconfitte.
    La serie la decidera’ nel bene e nel male Lebron.

    Ho visto Houston e in particolare Harden.
    Imbarazzante in difesa.
    Col passare degli anni mi e’ sempre piu chiaro sul perche’ Miami ha annientato Okc nel 2012.
    Sono passati tre anni e nessuno dei tre ha imparato a difendere decentemente.

  • michele

    gli dei del basket hanno voluto rendere qualcosa a rose con quella tabellata eheheh

  • Michael Philips

    JoH

    boh a me è parso di notare una costante: quando lebron va in post butler sparisce e subisce tanto a livello fisico. Con leonard lebron certo in post dava il meglio, ma non lo spostava come fa con butler e a livello fisico, anche se sia butler che leonard sono alti 201cm, c’è un abisso a livello di “reach” fisico, che in difesa sposta tantissimo:

    Butler 201cm con uno wingspan di 203cm (è un pò un kevin willis, il t-rex della nba)
    Leonard 201cm con un irreale wingspan di 223cm.

    In difesa Kawhi è così forte anche perché ha la parte superiore del corpo che pare quella di un pivot a livello di proporzioni. Come forza fisica butler non è soft ma ha sofferto tanto contro lebron, leonard sempre meno.

    Butler compensa con maggiore elevazione rispetto a leonard(salta come un grillo ma appunto, a causa delle braccia corte non va mai molto sopra il ferro, salvo notare che la testa sì che è spesso vicina al ferro) ma sopratutto quest’anno, visto l’impiego offensivo, lui ha fatto autocritica sul fatto di non essere lo stesso difensore dell’anno scorso.

  • lilin

    io sono convinto che lebron si stia gestendo malissimo…sta giocando troppo sotto ogni aspetto..spende troppe energie, difende va a rimbalzo porta palla e la tiene piu del solito…oggi magari non fa testo perchè irving era palesemente menomato fisicamente…
    le palle a irving non mancano di certo, al massimo un caviglia.

    partita di grande intensità. mi è piaciuta moltissimo, certo è che lebron deve essere intelligente nel capire che palleggiare 10 secondi poi prendersi un tiro fuori ritmo non ha proprio senso…ogni volta che vva al ferro sono dolori, perchè intestardirsi?
    oltretutto da 3 non la mette mai, è in un momento no e deve adattarsi.

  • Shady

    lo ammetto ho rosicato come le merde, però sono contentissimo per rose, comunque penso che se lebron si ricordi come si tiri e irving risolve i suoi problemini fisici la portiamo a casa, altrimenti CHI fa davvero il colpaccio… però permettetemi di avere goduto come un porco quando lebron ha scattato quella foto a noah, che è sempre più ridicolo

  • michele

    “A questo punto, vista l’ormai nota rivalità feroce tra warriors e clippers(nata negli ultimi 2 anni)una conference finals tra queste due sarebbe davvero qualcosa di clamoroso.”

    per la gioia dei tifosi lakers, nelle WCF un derby californiano tra quelli che loro con disprezzo chiamano philadelphia e san diego (infatti minneapolis si trova nel deserto del mojave, come tutti sanno)

  • JoH

    Mp
    Effettivamente le cifre che citi sono a favore di Leonard che è sicuramente nel complesso un miglior difensore di Butler (proprio per le caratteristiche fisiche che hai citato).
    Io però trovo che su Lebron, Butler sia più efficace. Quella tenacia, il non temere il contatto ma quasi cercarlo é una caratteristica che innervosisce di brutto LBJ.
    Sia chiaro che stiamo parlando di fermare Lebron (che già di suo é un’assurdità per un giocatore in single coverage) e di due difensori super. Si va a preferenze e io preferisco Butler.

  • sconocchini

    culo di rose, vittoria meritata dei bulls, arbitraggio scandaloso pro-james. cavs in attacco orrendi, in difesa molli a parte tristan thompson e dellavedova.

  • Michael Philips

    Joh

    ci sta. E comunque Lebron ebbe vita dura contro butler anche nel 2013, quando jimmy era ancora uno specialista difensivo e lebron non forzava mille tiri come quest’anno.

    Comunque, domani gara 4 a chicago. Crescono le possibilità di vedere un lebron in modalità aggressiva per davvero, ma onestamente a me questa serie inizia a ricordare in modo sinistro le semi-finals del 2010 tra cavs e boston.

  • hanamichi sakuragi

    @alert: Non ho visto la partita a fatica la sintesi e il tiro che é stato un bel colpo di fortuna

  • Loco Dice

    Piú vedo giocare Gasol, e piú penso che con Love i Cavs avrebbero vinto 4-1 massimo. È di una mollezza imbarazzante, e se per marcare Kevin ci sarebbe stato probabilmente Noah, a quel punto Pau sarebbe stato da solo in area contro le penetrazioni di Lbj e irving.

    JJ Redick è il mio “mvp silenzioso” di questi Clippers. Di per sè è un difensore mediocre, ma non sbaglia mai una lettura, una rotazione. In piú segue Harden ed è bravissimo a togliere le mani quando James cerca il contatto. È anche per questo che il barba si fa molti meno viaggi in lunetta rispetto alla rs.

  • sconocchini

    in ogni caso, anche se i cavs dovessero superare i bulls (per ora sono 55-45 a favore dei bulls, più che altro per la mazzata del tiro di rose) non credo abbiano mezza possibilità di vincere il titolo. stesso discorso per bulls, wizards e hawks. la finale nba sarà chiaramente la finale dell’ovest, anche se mi rimane il sospetto, come scrissi fin dall’inizio, che la vera finale nba ci sia già stata al primo turno tra clippers e spurs. Infortuni permettendo, vedo i clippers troppo in palla per non vincere l’anello. e in fondo paul e griffin se lo meritano. sui warriors mi rimangono sempre gli stessi dubbi: una squadra così legata al tiro da fuori può davvero vincere? la storia dice no, vedremo.

  • InYourWais

    Guardavo stanotte e stamattina sugli highlights Bulls-Cavs da un lato, e Clippers-Rockets dall’altro, e sembravano due sport diversi…nella partita dello United Center non ho visto mezzo canestro facile, pure sulle bombe da 8 metri c’era gente che arrivava a difendere con la bava alla bocca, gente che si tuffava tipo il Peruzzi dei bei tempi, ogni singolo tiro contestato

    A Los Angeles andava invece in onda il 3° All Star Game di fila, layups, schiacciate, gente che non torna in difesa, tiri con metri di spazio. Clippers troppo superiori, sono dei survivors dopo San Antonio, devono andare almeno in finale di conference, e glie lo auguro

    A Chicago il festival degli acciaccati, Gasol che non si sa neanche se gioca G4, Irving a tocchi, però nessuno che cedeva mezzo centimetro

  • mad-mel

    Cmq un commento su Astin Rivers e della sua partita si potrebbe farlo. E che tipo di giocatore può diventare.

  • Sonnie

    a Mad-Mel

    Pensavo anche la stessa cosa. Austin è arrivato come 175esimo uomo ed invece sta disputando dei bei PO. Complimenti davvero.
    Penso che sia ancora giovane e con tutto il tempo per diventare un decente giocatore da rotazione. Magari è stato scelto troppo in alto ma il suo credo lo possa fare. Come 7-8 uomo lo vedo bene in futuro. Speriamo.

  • gasp

    I Cavs giocano troppo male, inoltre perdono pezzi…per me Chicago vince 4-2
    Il buzzer di Rose si può considerare un piccolo consessione della sorte dopo tre anni di sfighe assurde eheheh

    Per Rockets spero che McHale si licenziato,leggenda NBA e bravissima persona ma non è un allenatore per una contender

  • InYourWais

    Su LeBron

    Malgrado sia stato accusato di tutto dal 2010, Watergate incluso, la verità è che c’è poco da stupirsi su certe sue dichiarazioni post partita, ha tanti difetti ed è un coatto a suo modo, ma in 12 anni di carriera non ha mai parlato male di nessuno, compagni o coach che fossero

    Riguardo la sua partita, secondo me se ne può parlare partendo da piani diversi…da una parte, si è presentato il LeBron che troppo spesso si è visto quest’anno, errori banali (il layup dell’ultimo minuto lo deve segnare 100 volte su 100), palle perse a iosa, isolamenti inutili, poco uso dei suoi punti di forza, come il post basso

    Poi sicuramente ci sono problemi “tecnici”, le palle perse mi fanno incazzare perchè spesso sono non forzate, sulle percentuali al tiro, 8 su 25 è inaccettabile, ma al limite mi potrebbe pure star bene, dato che sta facendo di tutto in attacco e difesa. In questo si sente la mancanza di Love

    Thompson difende per 2 ma in attacco tolti i lob è un cancro, Kevin col suo tiro da 3 avrebbe aperto praterie per LeBron, gli avrebbe dato quel mezzo secondo in più prima del raddoppio, gli avrebbe permesso qualche single coverage in più (Butler è un mito ma se LBJ fa a culate lo spedisce fuori dallo United, avere i lunghi avversari sempre pronti per l’aiuto rende tutto più difficile)

    Al netto di questo (e comunque senza il miracolo di Rose magari staremmo parlando del 2-1 Cavs), ritorno sulla questione di inizio anno. Io non discuto Blatt tecnicamente, non ho gli elementi per farlo. Discuto il fatto che secondo me questi Cavs giocano male, senza sfruttare bene le proprie doti

    Ma soprattutto, io vedo un LeBron che una volta uscito dall’ombrello di Riley, il quale bene o male lo poteva “contenere”, si sente legittimato a decidere tutto ciò che deve fare la squadra, tenendo troppo palla, sfruttando poco alcuni punti di forza (vedi post basso) per incancrenirsi sul jump shot che ha in faretra ma non è automatico, giocando isolamenti che mandano fuori ritmo l’intero attacco

    Questa si, è una cosa che non sopporto da parte di un coach, la NBA è una players league e comandano le stars, ma le decisioni devono venire (non sempre, sia inteso) dalla panca, ci deve essere uno capace di mettere il guinzaglio a chiunque, sia anche James o Kobe. In questo, credo che Blatt sia tanto, tanto indietro, e che i Cavs sfruttati al 100% avrebbero ben altro gioco

  • low profile

    MP

    Quindi su Harden confermi la mia teoria esposta in tante “battaglie” quest’anno?

    Bene

  • mad-mel

    @iyw “Discuto il fatto che secondo me questi Cavs giocano male, senza sfruttare bene le proprie doti”
    in che senso? difensivamente o offensivamente?
    Alla fine da gennaio in poi i cavs hanno un record invidiabile e l’infortuinio di Love ha costretto a risolvere i problemi tattici in un paio di giorni. Non semplice.

  • seb

    39% dal campo e 5 palle perse nella serie,signore e signori ecco a voi il nuovo michael jordan.
    se continua così prima o poi un titolo a cleveland lo vince sicuro.

  • makahuna

    Era tanto che non commentavo e mi veniva voglia di farlo,soprattutto per analizzarel evidente involuzione riguardo alle scelte di lebron rispetto agli ultimi due anni…

    Poi ho letto il commento di seb e mi sono cadute le palle

  • hanamichi sakuragi

    Rivers la versione giovane di hinrich???

  • InYourWais

    Allora…è evidente che Cleveland ha avuto un eccellente stagione dopo gli scambi ed il ritorno di LBJ, come è evidente che abbiano avuto uno dei migliori attacchi della Lega, statistiche alla mano. Le stesse statistiche che hanno evidenziato come i Cavs fossero anche i primi come percentuale di isolations per 100 possessi offensivi

    Ed è questo su cui storco il naso, sui cui mi incazzo con Blatt, e per le quali a volte mi fa sbroccare LeBron. E’ ovvio che se hai LBJ, Irving e Love, o comunque se hai dei grandi attaccanti, non puoi essere più democratico di tanto, la palla va a loro, ci sono delle gerarchie, etc etc, il gioco alla Spurs lo puoi fare anche perchè hai gente da 15-18p a partita, non 25-26

    Però ci deve pure essere una via di mezzo, che io non vedo nei Cavs, specie quando la palla la tiene LeBron (che poi è un Dio a trovare il compagno smarcato, intendiamoci, quindi di cose buone dalla sua gestione ne escono tante, comunque). I Bulls che avevano Jordan, comunque permettevano a Longley o Cartwright o chi per loro di sviluppare gioco, di entrare in partita, non stavano sempre lì ad aspettare uno scarico e basta

    Hai 5 giocatori in campo e tutti e 5 dovrebbero avere un ruolo nell’azione offensiva, dovrebbero toccar palla, essere coinvolti, fare movimento. Io queste cose non le vedo con LeBron in campo, non almeno nella misura che ritengo opportuna. Mi sembra sempre che sia sfruttato un pelino meno di quello che potrebbe fare (oltre a stancarsi ed arrivare con la lingua di fuori negli ultimi possessi)

  • Geppetto

    La mia top 3 di chiamate ad minkiam pro Cavs:
    Thompson che da and 1 su Rose, solo liberi.
    Il Pagliaccio che fa una mazzata a Rose in penetrazione, nulla.
    Botta in testa sempre del Pagliaccio a Jimmy su tiro da 3, nulla.
    In questo James si è lamentato tutto il tempo.
    Venendo al Basket giocato, dopo un anno di stay big, e un primo quarto orrendo, andiamo di small ball e a tratti comunismo. Ecco a me Gibson st’anno ha fatto spesso schifo ma iersera da centro occulto ha giocato da Dio insieme ad un immenso Dunleavy.
    Peccato che sarà solo un fuoco di paglia dovuto agli infortuni di Gasol e Noah (ancora male, sopratutto per le provocazioni inutili a James…) Perché abbiamo fatto vedere un bel basket.
    Ora liberate la famiglia di TT in ostaggio di Hinrich, anche perché sennò non si spiegano tutti quei minuti a Kirk.

  • Michael Philips

    IYW

    Lebron dovrebbe stare un pò senza palla in mano, questo si sa, il problema è che se a miami c’era un wade che aveva visione di gioco, nei cavs un irving che è un talento immenso, manca proprio di questa capacità. Probabilmente quelli con più visione di gioco oltre a lebron sono love e forse dellavedova. Gli altri sono compagni che vanno innescati e serviti, altrimenti se hanno la palla possono solo concludere.

    Poi col cavolo che giustifico lebron quando tiene la palla per 2 ore(sempre detto che odio la cosa e che mi piacerebbe vederlo più in modalità “prendo la palla e agisco in 1 secondo”)mettendo spesso fuori ritmo i compagni. Il punto è che non ci sono grossi margini per avere una alternativa valida. Perché un conto è dire: fate portare palla a irving e poi lebron lo innescano dal post o in fase dinamica. Altra cosa è rendere la cosa produttiva perché per queste cose serve un play.

    Se penso a tutte le occasioni mancate di pick&roll con james da bloccante che MAi viene servito in ritmo, così come accadeva a miami con chalmers che proprio non era in grado di chiudere il pick&roll buttando all’aria una marea di possessi potenzialmente ottimi.

    A miami c’era mario e cole che non avevano visione di gioco ma facevano i porta palle, mentre ai cavs c’è irving e se gli fai portare palla lui una volta ai 7 metri sta già pensado a come segnare, mica a passarla, ma non è una colpa, non è un play, quindi è così e basta.

    Blatt non ha creato un sistema per rendere fattibili i rifornimenti a lebron, anche senza avere un play, e semplicemente si affida alle ISO di kyrie e lebron.

    A monte di ciò, Lebron l’anno scorso tirava con il 57% dal campo il 40% da 3, mentre in questi playoffs 43% dal campo, e il 15%(QUINDICI)da 3, quindi c’è poco da fare, se lui tira così tanto male, non c’è blatt, irving o bulls che tengano. Lui stesso anche per gara 3(dopo gara1) si è preso tutte le colpe e responsabilità del caso. Bravo bravissimo lebron, grande leader ecc…ma ora piazza una gara 4 da antologia, altrimenti ti toccherà firmare la trilogia delle scuse nel post-gara.

  • Michael Philips

    Imbarazzanti Hawks che le prendono contro wizs privi di wall. Da vero fallito il flagrant di tague, che dopo aver dato idea di essere un giocatore sportivo, alla prima ripassata subita perde la testa e rischia seriamente di far molto male ad un beal già con dei postumi di infortunio.

    Atlanta con il culo che si ritrova visti gli infortuni prima di beal, poi di wall, non merita di passare, considerando come sta giocando.