Pierce sulla sirena, Memphis doma i Warriors!

Washington domina, si fa recuperare ma la sfanga grazie ad una magia sulla sirena di “The Truth”, Memphis doma i Warriors e adesso è avanti2-1 grazie al duo Randolph-Gasol!

PlayoffsLOGO

Barra-East2015

Washington Wizards (#5) – Atlanta Hawks (#1) 103-101 [WAS 2-1]
WAS: Carroll 14, Horford 12 (10 rimb), Teague 18, Schroder 18
ATL: Pierce 13, Nene 17, Gortat 14, Beal 17, Porter 17

WASHINGTON, DC - MAY 09:  Paul Pierce #34 of the Washington Wizards puts up the game shot over Kent Bazemore #24 of the Atlanta Hawks to the give the Wizards a 103-101 win in Game Three of the Eastern Conference Semifinals of the 2015 NBA Playoffs at Verizon Center on May 9, 2015 in Washington, DC. NOTE TO USER: User expressly acknowledges and agrees that, by downloading and or using this photograph, User is consenting to the terms and conditions of the Getty Images License Agreement.  (Photo by Rob Carr/Getty Images)

No John Wall no problem per i Washington Wizards che si portano sul 2-1 nella serie grazie al buzzer-beater dell’intramontabile Paul Pierce, vana la super rimonta degli Hawks nell’ultimo periodo; i capitolini giocano un superbo primo tempo toccando più il +18 ed entrando nell’ultimo quarto avanti 85-66. sembra fatta ma Atlanta non ci sta, parte la rimonta guidata da Dennis Schroder autore di 16 dei suoi 18 punti, Washington è in bambola e la rimonta dei falchi culmina a 14” dallo scadere con la bomba di Muscala che vale il 101-101! Ultimo possesso Wizards e palla a Paul Pierce che fa quello per il quale è stato chiamato a Washington, marcato strettamente da Bazemore esegue il suo classico fade-away su una gamba in allontanamento sulla sirena…il finale lo conoscete già coadiuvato dalla tabella per lui col Verizon Center che esplode!

Barra-West2015

Memphis Grizzlies (#5) – Golden State Warriors (#1) 99-89 [MEM 2-1]
MEM: Randolph 22, Gasol 21 (15 rimb), Lee 11, Conley 11
GSW: Barnes 16, Thompson 20m Curry 23

Golden State Warriors v Memphis Grizzlies - Game ThreeMarc Gasol & Zach Randolph combinano per 43 punti e battono i Golden State Warriors con gli “Splash Brothers” in serata no (16/34 in 2); nel primo tempo Marc Gasol è una furia, ne scrive 16 dei 22 finali a referto guidando Grizzlies sul +16 (55-39) all’intervallo lungo con Curry autore si di 13 punti ma con 5/13 dal campo e Golden State 38% al tiro.
Dopo un 3° periodo interlocutorio arriva la sveglia degli ospiti che dal -18 (78-60) arrivano sul -4 (88-84) a 3’15” dal termine, Memphis non si prendere dal panico e Courtney Lee spara la tripla del +7 (91-84) che alla fine risulterà decisiva nell’economia del match. Infatti i Warriors non andranno oltre il -5 e un 1/2 firmati Allen e Conley segnerà il +9 (97-88) a 39” per il 2-1 nella serie. Ancora una volta la difesa di Memphis si è fatta sentire, 17 palle perse degli avversari convertite in 22 punti con Tony Allen reo di ben 4 rubate.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • zed

    La verità arriva sempre anche con tre difensori e 6 mani in faccia. Oh capitano mio capitano. Mah la reazione di curry e dei warriors? Se perdono gara 4 addio.

  • the best

    LA VERITA’ FA MALE! AHAHAHAH godo come un procione..

  • LMF

    Adesso la sparo grossa: finale bulls-memphis

  • 8gld

    I Warriors rischiano di ficcarsi in un tunnel.
    Va bene che il loro gioco sotto, la loro forza, tendi a limitarlo ma per forza di cose lo devi subire, come per tutti, ma offensivamente il tuo deve mettere quel piccolo quid in più’.
    Devono assolutamente riprendere dal 4/4.

    Memphis gioca sulla loro forza sotto, sul rientro (giusto e bene cosi’) di Conley, su un impianto collaudato e sull’entusiasmo di Allen che sta trasportando l’ambiente.
    Il tiro di Gasol da tre all’ultimo e’ stato fondamentale. Bravi.

  • stockton to gugliotta

    nel momento in cui la difesa dei grizzlies costringono curry e klay a prendersi tiri difficili il gioco si sposta sotto canestro la green e bogut vedi per stazza il primo per attacco nullo il secondo sono facili prede del duo gasol/randolph che in attaco girano fanno quello che vogliono, poi a livello di panchina i grizzlies hanno una panchina un pò più esperta almeno che uno tra curry e thompson non fanno una gara irreale contro quella difesa sugli esterni serie già decisa

  • Interessante, le teste di serie #1 e #2 di East e Ovest sotto 2-1…Houston e Atlanta quelle che vedo peggio, Golden State se i gemellini sono ingabbiati sono cavoli, Cleveland o capisce che non si vince giocando a basket contro i Bulls o bye bye!

  • gasp

    Il buzzer di The truth simile a quello di Rose, con l’aiuto della tabella, anche se questo fatto con due difensori appiccicati…chapeau.
    Però questi blackout di Washington fanno impressione.

    A Memphis dovrebbero fare un monumento a Conley perché senza di lui forse erano sotto 3-0

  • Michael Philips

    Diciamo che i miei dubbi su alcuni team stanno saltando a galla in modo abbastanza evidente.

    ricapitolando: hawks senza un go-to-guy stanno 1-2 contro i wizards che hanno giocato senza wall e con un beal messo male nelle prime due gare. Già uno come pierce non c’è e non parlo di un korver che ha messo quel tiro pesante. Parlo di un tizio a cui il team davvero affida il destino del match. Gli hawks dovrebbero sceglierlo giocando alla morra cinese, già che stanno tutti alla pari.

    Warriors dominano gara 1 senza conley, e poi si è visto un cambio di rotta con il mascherato in campo. I dubbi sul gioco dei warriors applicato ai playoffs sono lì: curry tira con il 36% da 3 che non è male, ma è male per uno che in rs ha tirato con il 44%, oltre a questo il 91% ai liberi ora è un molto più normale 83%.
    Non fatevi imbrogliare dai 28pts a sera che ha nei playoffs, perché i numeri sono drogati dalla serie contro evans e gordon, che davvero non sapevano cosa volesse dire difendere.
    Contro di loro 33.8pts.
    Contro memphis 21.3pts e 8/29 da 3(27%).

    Se a lui non entra il tiro è andata, non ti 15pts in entrata, attaccando il ferro magari prendendo più tiri da 4-5 metri.

    Klay? 17pts di media contro memphis, il tutto dopo aver scherzato con già citati pelicans, dove ha chiuso con 25pts di media. E almeno thompson il ferro lo sta attaccando, o comunque ci prova, e cerca di essere meno “prevedibile”.

    A curry gli hanno lasciato anche 2 piazzati, altrimenti non so quanti ne avrebbe messo, credo sotto i 20. Lui può comunque vincerne una da solo, segnando 8 triple contestate(come avevo detto, per me una la vince da solo con una prova balistica super)ma questo ti garantisce una vittoria, ma mediamente non gli stanno facendo prendere ritmo, lo soffocano e lui non solo deve segnare, ma deve pure creare e quindi memphis sta uccidendo golden state.

    Su Zach, beh, draymond green aveva fatto la voce grossa tutta la stagione e tutta la serie contro davis&co, ora si è trovato contro il peggior avversario possibile: un cazzaro ciccione che va a nozze con quelli che vogliono provocare, dotato di infinita classe e due caviglie palesemente sproporzionate con il resto del corpo.

  • low profile

    Se è per questo è una vita che continui a dire che Memphis non ha un go to guy per i finali snobbando, anche quando messo di fronte alle evidenze, il buon vecchio Marc Gasol. Tripla facile stanotte, da role player

    Le serie sono ancora tutte aperte, le prime vere indicazioni arriveranno sopo g4, gare che GSW e Hawks possono vincere, di certo non giocando così ma sono perfettamemente capacitate nel farlo

  • Redbull

    Io ho visto i primi due quarti di golden, e continuo a vedere tiri abbastanza facili per uno come curry che però sbaglia, non so, sentirà la pressione

    Washington che senza wall sono rognosissimi, dispiace molto per il suo infortunio

  • Michael Philips

    LP

    vagamente prevedibile il tuo pronto intevento lol.

    memphis ha un problema alla hawks, perché tra gasol e zach hanno due ottimi giocatori che possono mettere canestri pesanti(zach devastante contro golden state) ma non c’è il pierce di turno, o il griffin che se gioca male ne mette 21+12+5-SEMPRE.

    La tripla di Gasol facciamo un pelino fortunosa eh? Non perché all’ultimo secondo, o perché una tripla, ma per come si è liberato della palla, sì perché più che un tiro è parso un lancio di una patata bollente. un pelo diverso il game winner di pierce e anche il game winner di rose, che ok ha avuto un pò di fortuna con la tabella, ma ha tirato, non lanciato la palla.

    Non capisco se sei felice per la vittoria di memphis, o triste per la sconfitta dei warriors.
    ??
    Un bel dilamma.

    Comunque per questa sera Gasol in dubbio per credo gli stessi problemi avuti da paul, quindi il destino cerca un pò di riequilibrare una serie partita in salita per i cavs.

    Riguardo il tiro “fortunoso” di rose, c’è chi giustamente ha fatto notare che è solo il karma. Ricordate che razza di canestri misero smith e irving contro i bulls nell’ultima sfida di rs? Ecco, l’altro giorno rose ha restituito il favore.

  • low profile

    “vagamente prevedibile il tuo pronto intevento lol.”

    ne più ne meno del tuo lol bis!

    Non è un mistero che in questa serie ho “il cuore diviso in 2” ma nessun dilemma, ammiro entrambe le filosofie e venero una metà dei giocatori in campo, dal mio punto di vista psicologico sto una favola, che vinca il migliore e che possibilmente si arrivi alla settima per prolungare lo spettacolo.
    Chiunque esca da sta serie avrà il mio tifo per la finale di conference che sarà scatenato se affrontano i rox o più moderato visto il grande rispetto che oggi ho per i clips.
    Ma ti ribadisco nessun dilemma

  • hanamichi sakuragi

    Mem-warr serie in bilico ma come dosi in passato gli orsi sono gli unici che possono mettere in crisi su ambo i fronti i gioco di SF
    PS dopo gara uno c’era qualche abitué che dava i guerrieri già vincenti cosi come gli spurs il turno prima

  • mad-mel

    Bah più che per gli splash brothers io sono sconvolto da Steve Kerr che non ha fatto un minimo di aggiustamento da gara 2, letteralmente stuprato da Joerger.
    Troppi canestri facili da sotto per gli orsi. Zibo non viene mai raddoppiato qnd gioca in post, per non parlare di Gasol che qnd si gira con quelle mani che ha fa ciò che vuole.
    Udrih sembra Nash sui pick and roll.

    Poi in attacco Golden State è senza cervello e pensano di essere in regular season. Speights e Green prendono tiri no sense nei primi 10 secondi.
    Cmq più che Curry e Thompson, sta proprio mancando il supporting cast.
    Draymond Green disastroso, Iguodala non pervenuto ecc….pressione playoffs.

    Gli orsi se non perdono la bussola e la testa questa serie la posrtano a casa.
    Meglio così, squadra che simpatizzo e inoltre si merita una possibilità di giocarsi le finals.

    Qualcuno ha guardato l’altra gara? perchè senza Beal e Wall mi sfugge il motivo di come siano riusciti a vincere i maghi….

  • Max

    almeno abbiamo delle benne serie di Playoff e non serie che si chiudono con uno swap.Gs dimostra come il gioco della regular season è un conto..i playoff sono un altro .una squadra simile alla loro,anche se giocavano molto più in pick and roll e velocità e meno sul tiro alla distanza,erano i Suns di Nash e Stoudemire che non sono mai arrivati alla finale.Atlanta perde gara 3 sulla sirena ma senza Wall potrebbero vincere gara 4 e girare la serie.

  • 8gld

    Mp:
    superficiale la lettura indirizzata solo verso Curry e Thompson.
    Non entra quella tripla a Gasol e forse il tuo commento sarebbe stato diverso: “anche con percentuali diminuite, beh Memphis non sono i Pelicans come dicevo, i due mettono quelli importanti e dimostrano di tenere botta anche con un gioco diverso da quello espresso fino a ieri”.
    Indirizzerei la questione su altri aspetti.

  • Alessio

    Grande the truth!
    In realtà la tripla di gasol è stato un tiro da 2 (peraltro corretto dagli arbitri).
    Se Golden State perde nettamente come è successo ieri, malgrado anche un arbitraggio abbastanza amichevole non la vedo benissimo.
    Mi farebbe veramente piacere vedere il gruppo di memphis giocarsi qualcosa di importante. Ci è sempre andato vicino senza mai stringere nulla…

  • low profile

    Quoto Mel

    Per il momento il grande assente è Kerr e la sua mancanza di un qualsivoglia aggiustamento che permetta al cast di tornare ad essere decisivo, i bros lasciati suonare in uno spartito che contro Mem funziona un pò peggio poco possono fare.
    Dopo 3 gare da spettatore adesso è il momento di tirare fuori il coniglio dal cilindro, va detto che niente è compromesso e di tempo ne ha ma qualcosa deve fare prima che sia troppo tardi.

  • gasp

    Intanto Schroder dice del tiro di Pierce che è fortunoso…c’avrà pure ragione ma sa tanto di rosicata

  • michele

    se continyua così’ Pierce puo’ entrare nella storica discussione sul miglior “over 35 di sempre” LOL

    gara 4 decisiva per tutti….soprattutto per i cavs, lebron ha bisogno che irving si svegli come wade nel 2012, quando erano sotto 1-2 contro Indiana. se pareggiano vincono la serie agevolmente, se vanno sotto 1-3 ciao ciao.

    per gli hawks, caro lp, iil 2 a 2 sarebbe il minimo sindacabile visto che i maghetti sono senza il play titolare.

    warriors un po’ troppo farfalloni, forse draymond green poteva evitare la tarantella davanti alla panchina dei grizz in gara 1….ricordando che memphis nei playoff è un osso duro per tutti da sempre ( tolto l’anno con gay primo violino lol).

    sbaglio o green ha detto che non si aspettavano che conley tornasse in gara 2? ma il coach e i suoi assistenti a cosa serve ( tralasciando la leggerezza dei giocatori)? io non ho parole.

  • michele

    minimo sindacabile LOL…minimo sindacale ovviamente!

  • mad-mel

    Intanto la notizia del giorno negli States è che Tom Brady rischia di vedere la prossima stagione Nfl sul proprio divano.
    Credo che alla fine si sgonfierà (ehehehe) tutto e giocherà, anche se cambierà poco perchè quest’anno è l’anno dei Giants 🙂

  • low profile

    Michele

    Questo era il mio pensiero un paio di giorni fa e lo è anche oggi:

    “Comunque occhio alla motivazione extra per i Wizz, Beal sta giocando una post season divina e PP si è/l’hanno gestito in maniera eccellente in stagione arrivando fresco e lucido nel momento in cui lui è ancora un top in nba, ovvero i playoffs.
    Session non ha giocato affatto male e Porter pare addiruttura una lottery pick.

    Ora Hawks chiaramente favoriti da questa vicenda ma adesso sono anche l’unica squadra ad avere tutto da perdere perchè se passano il turno sarà per disgrazie altrui e se i wizz regiscono con la giusta rabbia magari non lo passano e sai che figuraccia.”

    Alla fine c’è voluta una sculata di PP (che non sto dispregiando anzi, giù il cappello per the truth ma sculata cionondimeno) e questa la vincevano.
    Poi questa serie come tutte le altre la vince chi arriva a 4, devono sicuramente fare meglio ma pensare che una squadra come Atlanta non potesse incontrare difficoltà lungo il percorso è utopia come è incauto pensare che magari, queste difficoltà possano venire superate.
    Il bello dei playoffs è proprio questo, va avanti chi è capace di adattarsi alle situazioni spiacevoli e non chi non ne incontra affatto.
    Esclusi ovviamente i super team ad est che scivolano facili fino alle conference finals eheheh

  • Giasone

    Che classe che ha ZIBO, in un’altra vita doveva essere un ballerino ne il lago dei cigni.
    I warriors mi preoccupano non tanto per la sconfitta, ma perché Memphis sta riuscendo a portare la serie dove volevano: punteggi bassi, molto gioco nel pitturato, ritmi intensi ma poca corsa. Poi secondo me la sconfitta di SA ha caricato non solo i Clippers ma anche loro: mai come quest’anno c’è la possibilità che una underdog si metta al dito l’anello. A questo punto gara 4 decisiva.

    Grande PP ma va dato merito alla tabella, sempre più protagonista di questi playoff.

  • Michael Philips

    8gld

    non è superficiale notare che curry e klay son passati dai bagordi contro i pelicans(59ppg) alla difesa dei grizz(38ppg), e che in questo passaggio sono spariti qualcosa come 20 pts. Ora 20 punti è roba, quindi considerato che sono questi due a decidere le fortune di kerr direi che la cosa sposta e parecchio.

    Poi si sapeva che sotto canestro erano dolori già che bogut e la falsa power forward green sanno difendere ma in attacco producono il giusto, mentre memphis produce e difende tantissimo vicino al ferro.

    Kerr cosa può fare? Agevolare il lavoro degli splash brothers, ma non può certo inventarsi dele soluzioni nel pitturato quando manca il materiale.

    Poi Klay sta tirando esattamente come in rs, ma ha proprio meno palloni giocabili in attacco.
    Il fatto è che curry sta tirando davvero troppo da 3 e peggio rispettp alla rs, e sopratutto non ha un piano b da mettere in pratica in attacco. Quindi kerr deve sperare che di quegli 11 tentativi a sera, curry ne metta il più possibile.

    nei memphis c’è un lee che per ora sta facendo danni come le cavallette e non era proprio preso in consideraizone come pericolo in attacco.
    Lee è passato dai 10ppg della rs, ai 15 a sera con le seguenti %: 56% dal campo, 50% da 3 e 95% ai liberi. Non era preventivato questo impatto, da lee poi.

  • Giasone

    Quoto MP, i problemi di Golden State non riguardano solo il magic duo ovviamente, però quando hai i leader della squadra che non rendono come hanno reso per tutta la stagione diventa difficile aspettarsi che siano gli altri ad alzare il proprio livello di gioco. Ieri poi Thompson al tiro si è comportato bene, è Curry che è in palese difficoltà (stanotte anche un’airball).

    Ah e Kerr lasciasse in panca barbosa per carità, in una decina di minuti fa più danni della grandine.

  • Michael Philips

    Giasone

    che poi curry è in difficoltà anche perché lui deve creare dal nulla per se e per gli altri, quindi un bel macigno di responsabilità, e se a queste aggiungi conley, lee e allen aggrappati ai coglioni, allora il tutto si complica.

    Klay per le ragioni di cui sopra, sta avendo meno palloni giocabili ma tirando spesso in modalità catch&shoot avrà sempre un margine di tiri più liberi rispetto ad un curry che spesso mentre palleggia a 7-8 metri dal ferro, fa una mezza finta, e mentre il difensore si muove lui sta già rilasciando il jumper. Tira male contro questi qui anche perché sta prendendo dei tiri che altri metterebbero con il 5%.

    Il piano B dei warriors di cui parlavo 1-2 mesi fa non c’è.
    S parlò di David Lee da usare molto per occupare memphis vicino al ferro, ma il caro buon david non è più quello di qualche anno fa: un telepass in difesa ma produttivo in attacco. Oggi è quasi nullo. Inoltre marrese pare si sia fatto male, e lui rappresenta l’unica soluzione “vicino” al ferro. Vicino per modo di dire, lui segna solo con jumper ma vabbè..

  • mad-mel

    Ma una eventuale serie tra memphis e clippers chi vedete favoriti?

  • InYourWais

    Non ho mai amato il Pierce personaggio, in generale non amo i trash talkers, e lui non si è mai risparmiato, in modo che spesso mi ha dato fastidio. Era così ad inizio carriera, lo è a maggior ragione oggi dopo un titolo, un fottio di tiri importanti presi e messi in carriera, ed a pochi metri dalle 40 candeline

    Però ne ho sempre ammirato il carisma, le palle, PP chiacchiera ma alle parole fa seguire i fatti, alza la voce ma non si nasconde, prende le responsabilità che ne derivano, e può vivere pure se sbaglia o se perde. Pochissimi giocatori mi hanno dato questa impressione di controllo, questa totale mancanza di paura che si tramuta in faccia tosta…lo metto al livello di un Reggie Miller, uno che per tiri importanti non è secondo a nessuno

    E poi ne ammiro la competitività, il fatto di essere ancora così efficiente a 37 anni, quando tantissimi al posto suo starebbero in pensione, o non avrebbero più il fuoco necessario per andare in campo e farsi il culo, e farlo agli avversari

    Massimo rispetto, e questo sempre nella mia non simpatia di base

  • 8gld

    @mp:
    Anche non conoscendo molto il basket mi aspettavo un apporto minore in termine di punti da parte dei due sull’intera serie e non su una partita dove possono anche infuocarsi. Penso che il basket lo fanno i gregari e il coach.
    Stanno mancando gli equilibri, l’entusiasmo e le modifiche. Penso che Green, Speights e Lee a turno possono lavorare su Randolph (il miglior post della lega) e lo stesso Bogut se non si perde in falli. L’errore nasce nella fase offensiva dove Green deve uscire di più’ mentre Bogut andare più’ sotto. Devi stanarli, portarli fuori. Devono portare qualche punto in più’, non molti.
    Loro hanno ritrovato ritmo con Conley, giusto, e stanno trovando verve ed entusiasmo, a differenza dei Warriors come detto sopra, da Allen (fino a oggi è’ lui il leader carismatico).
    Devono cercare di metterli in discussione, in difficolta’.
    Da non tifoso Warriors se passa Memphis vuol dire che hanno meritato ma i ragazzi della Baia hanno un’occasione più’ unica che rara per arrivare in finale Nba.
    Possono anche perdere la prossima, fondamentale sarà’ la 5, ma devono trovare l’entusiasmo e i giusti giochi. Kerr deve trovare la chiave di lettura giusta e, pur sbagliandomi, c’è’.
    Più’ si allunga la serie più’ possono farcela.

  • Michael Philips

    8gld

    la chiave di lettura c’è per forza, ma il problema è trovarla in tempo. Io credo che se perdono gara 4(a memphis) poi allora il rischio è che gara 5 sia inutile e che i grizz possano chiuderla in casa in gara 6.

    Poi ripeto, green è ottimo in difesa ma zach anche per questioni meramente fisiche(è alto 206cm ma arriva moooolto in alto con le braccia)lo mette troppo in difficoltà, oltre ad essere insidioso anche contro pivot ben più alti di lui, figurati con green che è 200cm scarsi.

    Lì la chiave di lettura sarebbe trovare qualche altro da mettere qualche minuto su zach per vedere, ma poi green dove lo piazzi?
    Bogut ha in Gasol un avversario leggermente più grossi di lui(cosa rarissima già che l’australiano è una bestia), che oltre ad essere 216cm è pure molto tecnico e forte sui due lati del campo. Quì o bogut lo limita o l spagnolo non ha nessuno che lo può contrastare.

    Spesso in questi casi bisogna prendere dei rischi e forzare qualche situazione estermporanea, penso ad un hibbert contro miami che uccideva tutti: birdman, bosh, poi gli hanno piazzato haslem, 15cm più basso, e non ha più fatto nulla…boh?

    Ripeto, quello che non torna a kerr è un courtney lee che sta segnando molto tirando come nash, quindi in un certo senso, un fuori programma che persiste gara dopo gara.

    Dici che vanno stanati, ma con green e bogut come fai a livello pratico? Green può attirare zach a 5-6 metri dal ferro, ma non è abbastanza cecchino da costringere i lunghi di memphis a seguirlo. Bogut è nullo in attacco e come già detto, si trova contro uno della sua stazza forte in difesa…saluti.

    La devono vincere curry e klay, e magari iguodala dalla panca, uno che un tempo sapeva prendersi responsabilità senza problemi.

  • michele

    intanto è disponibile la petizione online degli Hawks per annullare i buzzer di tabella

    https://twitter.com/ATLHawks/status/597212377772326912/photo/1

    ridicoli.

  • mad-mel

    LeBron James’ last 4 games when trailing 2-1: 36.3 PPG, 12.3 RPG, 53.1 FG%

  • Michael Philips

    Michele

    io credo che la petizione degli hawks sia una cosa ironica eh.

  • Michael Philips

    mad-mel

    quei numeri sono ottimi, ma sono altri i numeri che fanno salire i dubbi:

    Nel 2014 ha segnato il 33% dei suoi canestri su assist, nel 2013 il 43%.
    In questi playoffs james ha segnato solo il 20% dei suoi canestri grazie ad un assist.

    Lebron va in isolamento il 35% delle volte in attacco, risultando il primo nella lega, con harden ben staccato al secondo posto(26%). Da questi iso ne esce con un 38.9% al tiro….

  • 8gld

    La chiave può’ essere a 3 o Iguodala impiegato tra 2-3, puo’ essere la parte psicologica dopo la 2 partita. Non preoccuparti troppo sul lato difensivo se riprendi a giocare come prima e, sopratutto, in modo pulito. Non bisogna per forza di cose cercare di contrastare o rubare ma fare le cose giuste. La chiave e’ riprendere a giocare in scioltezza credendo nei propri mezzi, come cambiare modo. Non serve correrete sempre ma serve farlo quando puoi farlo se no porti 4 fuori e dentro Bogut, a quel punto cosa fa Randolph? Perdono la prossima e portano a casa la 5? Se Kerr non perde fiducia o non tentenna con il roster l’equilibrio delle forze delle due squadre può’ pendere dalla parte dei Warriors anche rischiando di perderla in 6.